Appunti dalla conferenza di ottobre


“Ciò che io il Signore ho detto, l’ho detto… che sia dalla mia propria voce o dalla voce dei miei servitori, è lo stesso” (DeA 1:38).
Mentre rileggi la Conferenza generale di ottobre 2012, puoi usare queste pagine (e i quaderni della conferenza dei numeri futuri) come sussidio per studiare e applicare i recenti insegnamenti dei profeti e apostoli viventi, come pure degli altri dirigenti della Chiesa.

Per leggere, guardare o ascoltare la Conferenza generale, vai su conference.lds.org.

Storie tratte dalla Conferenza

Goditi il momento

Presidente Dieter F. Uchtdorf, secondo consigliere della Prima Presidenza, “Dei rimpianti e dei propositi”, Liahona, novembre 2012, 23–24.

Presidente Dieter F. Uchtdorf

A me e a mia moglie, Harriet, piace andare in bicicletta. È bellissimo star fuori e godere le bellezze della natura. Ci sono percorsi per cui ci piace andare, ma non prestiamo molta attenzione a quanta strada riusciamo a fare e a quanto veloci pedaliamo in confronto ad altri ciclisti.

Tuttavia, ogni tanto penso che dovremmo essere un po’ più competitivi. Credo anche che potremmo impiegarci meno tempo o procedere più speditamente se solo ci impegnassimo un pochino di più. A volte commetto perfino il grande errore di accennare l’idea alla mia splendida moglie.

Di solito la sua reazione alle mie proposte di questo genere è sempre molto gentile, molto chiara e molto diretta. Sorride e dice: “Dieter, non è una gara; è una gita. Goditi il momento”.

Ha proprio ragione!

Talvolta, nella vita, ci concentriamo così tanto sulla linea del traguardo da non riuscire a trovare gioia nel tragitto. Non vado in bicicletta con mia moglie perché voglio arrivare alla fine. Ci vado perché l’esperienza di stare con lei è dolce e piacevole.

Non è sciocco rinunciare a esperienze dolci e gioiose perché pensiamo continuamente al momento in cui termineranno?

Ascoltiamo buona musica in attesa che la nota finale sia suonata prima di poterla apprezzare veramente? No. Ascoltiamo e ci facciamo trasportare da ogni variazione di melodia, di ritmo e di armonia durante tutta l’esecuzione.

Diciamo le preghiere avendo solo l’“amen” o la fine in testa? Certo che no. Preghiamo per essere vicini al nostro Padre Celeste, per ricevere il Suo Spirito e sentire il Suo amore.

Non dobbiamo aspettare di essere felici finché non raggiungiamo un qualche punto futuro solo per scoprire che la felicità è sempre stata lì, sin dall’inizio. La vita non deve essere apprezzata solo in retrospettiva. “Questo è il giorno che l’Eterno ha fatto”, scrisse il salmista, “festeggiamo e rallegriamoci in esso”. [Salmi 118:24].

Altre risorse su questo argomento: Siate fedeli (2004), “Espiazione di Gesù Cristo”, 57–63; “Gratitudine”, “Felicità” e “Pentimento” nella sezione Argomenti evangelici di LDS.org; Richard G. Scott, “Come trovare la gioia nella vita”, La Stella, luglio 1996, 25–28.

Angolo dello studio

Parallelismi: Il matrimonio e la famiglia

Alcuni degli argomenti più importanti sono trattati da più di un oratore della Conferenza generale. Ecco che cosa hanno detto quattro oratori sul matrimonio e sulla famiglia. Mentre studi i discorsi della Conferenza, prova a trovare altri parallelismi.

  • “L’unione di un uomo e di una donna, legalmente e legittimamente sposati, non è solo una preparazione perché le future generazioni ereditino la terra, ma produce anche la più grande gioia e soddisfazione che si possano provare in quest’esperienza terrena”.1 — Anziano L. Tom Perry, membro del Quorum dei Dodici Apostoli

  • “I bambini hanno bisogno della forza emotiva e personale che deriva dall’essere cresciuti da due genitori uniti nel matrimonio e negli obiettivi”.2 — Anziano Dallin H. Oaks, membro del Quorum dei Dodici Apostoli

  • “Le fondamenta della gentilezza e della civiltà vengono poste nella casa. Non c’è da sorprendersi se l’atteggiamento delle persone è peggiorato insieme al collasso della famiglia”.3 — Anziano Quentin L. Cook, membro del Quorum dei Dodici Apostoli

  • “Abbiamo molto da fare per rafforzare il matrimonio all’interno di società che banalizzano sempre più la sua importanza e i suoi scopi”.4 — Anziano L. Tom Perry, membro del Quorum dei Dodici Apostoli

    Note

  1.   1.

    L. Tom Perry, “Diventare buoni genitori”, Liahona, novembre 2012, 27.

  2.   2.

    Dallin H. Oaks, “Proteggete i bambini”, Liahona, novembre 2012, 45.

  3.   3.

    Quentin L. Cook, “Potete sentirvi così, ora?” Liahona, novembre 2012, 7.

  4.   4.

    D. Todd Christofferson “Fratelli, abbiamo del lavoro da fare”, Liahona, novembre 2012, 49.

Una promessa profetica

“Il Salvatore può asciugare le nostre lacrime di rimpianto e rimuovere il fardello dei nostri peccati. La Sua Espiazione ci permette di lasciarci il passato alle spalle e andare avanti con mani innocenti, cuore puro, e determinazione a fare meglio e a divenire migliori”.

Presidente Dieter F. Uchtdorf, secondo consigliere della Prima Presidenza, “Dei rimpianti e dei propositi”, Liahona, Novembre 2012, 24.