Domande e risposte

“Di recente ho perso un caro amico. Come gestisco il dolore?”

Stampa Condividi

    La morte di un amico è una delle prove più difficili che potete affrontare. Dopo una tale perdita è normale provare dolore. Vi sentite tristi poiché tenevate al vostro amico. “Vivete insieme con amore, tanto da piangere per la perdita di coloro che muoiono” (DeA 42:45).

    Tra i sentimenti spiacevoli che possono accompagnare il lutto ci sono la tristezza, la rabbia, la disperazione, la fatica, la perdita di interesse nelle attività e un senso di oppressione. Allo stesso tempo, tuttavia, le persone afflitte spesso provano pace quando cercano il Signore e si avvicinano a Lui, poiché ricevono la Sua promessa: “Benedetti sono tutti quelli che fanno cordoglio, perché essi saranno consolati” (3 Nefi 12:4). Il dolore fa male, ma guarisce anche.

    Nel cercare di gestire i vostri sentimenti, cercate di concentrarvi su ciò che è positivo. Custodite i buoni ricordi che avete del vostro amico. Pregate per sentire la pace e la consolazione del Salvatore. Cercate la speranza nell’amore, nella bontà e nel piano di salvezza del Padre Celeste.

    Soffrire non significa che non avete fede. A una conferenza generale, il presidente Thomas S. Monson ha parlato della perdita di sua moglie. Ha affermato: “Dire che mi manca non è sufficiente per trasmettere la profondità dei miei sentimenti”. Ha parlato poi delle prove e ha concluso: “Sappiamo che ci saranno momenti in cui proveremo un dolore straziante, in cui passeremo per l’afflizione e in cui potremmo essere messi alla prova al limite massimo. Tuttavia, tali difficoltà ci consentono di cambiare in meglio, di ricostruire la nostra vita nel modo che ci insegna il nostro Padre Celeste” (“Io non ti lascerò e non ti abbandonerò”, Liahona, novembre 2013, 85, 87).

    In che modo la morte del vostro amico potrebbe ispirarvi a essere migliori?

    Unisci il dolore alla fede

    Provare dolore non è una brutta cosa (può diventare tuttavia brutta se sei costantemente depresso). Unire il dolore alla fede è il modo migliore per adattarsi alle difficoltà che derivano dal perdere una persona cara. Pensa a dove si trova ora il tuo amico, nel mondo degli spiriti, e a quello che magari sta facendo. Questa persona ti ama e desidera che tu sia felice. Una migliore conoscenza del mondo degli spiriti può aumentare la tua comprensione del piano di salvezza e portarti pace, speranza e fede. Non dimenticarti di pregare il Padre Celeste per ricevere aiuto. Il Padre Celeste e Suo Figlio, Gesù Cristo, sanno esattamente quello che provi e ti soccorreranno se chiederai aiuto in maniera sincera.

    Mary G., 14 anni, Virginia, USA

    Dio ama il tuo amico

    Anche se per te è dura sopportare il dolore, il piano di salvezza del Padre Celeste può consolarti mediante lo Spirito Santo, confermandoti che un giorno incontrerai di nuovo il tuo amico. Ricordati che la vita qui sulla terra è per noi solo un breve momento di prova. Il nostro Padre Celeste ha preparato un luogo per il tuo amico. Dio ama i Suoi figli.

    Marvin S., 16 anni, Metro Manila, Filippine

    Sii felice per il tuo amico

    Quando ho perso persone a me care, ho ricordato a me stessa che il nostro Padre Celeste ha per loro un piano e che le rivedrò ancora. Possiamo essere felici per loro, perché non soffriranno più le afflizioni di questa vita terrena. È doloroso che non siano più presenti fisicamente, ma possiamo attendere il momento di essere ancora con loro.

    Ariadna T., 19 anni, Città del Messico, Messico

    Cerca aiuto nelle Scritture

    Recentemente, un mio caro amico è morto in un tragico incidente automobilistico. Ho trovato conforto venendo a Cristo. Ho dovuto ottenere una testimonianza dell’amore di Cristo per ognuno di noi; ho dovuto capire chi veramente siamo come figli di Dio e, soprattutto, ho dovuto comprendere il piano di Dio e la Sua volontà per i Suoi figli. Volgendomi a Lui mediante le Scritture, andando in chiesa e leggendo le pubblicazioni della Chiesa, sono riuscita a ottenere la testimonianza che cercavo e ho provato pace e conforto. In particolare modo mi è stata molto utile la lezione per i giovani intitolata “Come posso trovare conforto quando una persona cara muore?”. Tutti i versetti, gli articoli e i filmati di cui si trovano i riferimenti in questa lezione sono fantastici e hanno cambiato la mia vita.

    Madilin N., 18 anni, Iowa, USA