«Un fondamento sicuro»

Libro di Mormon: Manuale dell’insegnante, 1999


Scopo

Incoraggiare i membri della classe a edificare la loro testimonianza sulle fondamenta di Gesù Cristo.

Preparazione

  1. 1.

    Leggi, medita e prega sui seguenti passi delle Scritture:

    1. a.

      Helaman 1–2. Sorgono lotte intestine tra i Nefiti con il crescere delle opere segrete e della malvagità. Gadianton diventa il capo della banda segreta dei ladroni di Kishcumen.

    2. b.

      Helaman 3. Migliaia di persone si uniscono alla Chiesa e cominciano a prosperare. Alcuni membri della Chiesa si elevano nell’orgoglio.

    3. c.

      Helaman 4. I Lamaniti e i Nefiti dissenzienti sconfiggono i Nefiti a causa della malvagità e dell’orgoglio degli stessi Nefiti.

    4. d.

      Helaman 5. Nefi e Lehi ricordano il consiglio del loro padre di edificare le loro fondamenta sulla roccia di Cristo. I miracoli accompagnano il loro ministero mentre predicano il pentimento.

  2. 2.

    Se hai intenzione di svolgere l’attività per richiamare l’attenzione, scegline una delle seguenti:

    1. a.

      Chiedi a un piccolo gruppo di membri della classe di prepararsi a cantare in classe la 1a., 2a., 3a. e 7a. strofa dell’inno «Un fermo sostegno» (Inni, No. 49).

    2. b.

      Preparati a cantare insieme con la classe la 1a., 2a., 3a. e 7a. strofa di «Un fermo sostegno».

    3. c.

      Chiedi a un piccolo gruppo di bambini della Primaria di venire in classe a cantare «L’uomo saggio e l’uomo folle» (Innario dei bambini, 132). Chiedi la collaborazione dei genitori e delle dirigenti e insegnanti della Primaria.

Suggerimenti per esporre la lezione

Attività per richiamare l’attenzione

Se lo ritieni utile per iniziare la lezione, svolgi la seguente attività o un’altra di tua scelta.

Fai l’esposizione che hai preparato (vedere la voce 2 della sezione «Preparazione»).

Dopo l’inno spiega che la lezione odierna mostrerà la differenza che esiste tra le persone che costruiscono su fondamenta deboli, come coloro che ripongono la loro fiducia nelle ricchezze o nella forza fisica, e le persone che gettano le loro fondamenta sulla «roccia del nostro Redentore», che sono fondamenta sicure (Helaman 5:12).

Analisi delle Scritture e applicazione pratica

Scegli con cura i passi delle Scritture, le domande e le parti del testo della lezione che rispondono meglio alle necessità dei membri della classe. Esaminate insieme come i passi scelti delle Scritture si possono applicare alla vita di ogni giorno. Esorta i membri della classe a raccontare esperienze adatte collegate ai principi esposti nelle Scritture.

1. Sorgono lotte intestine tra i Nefiti.

Commentate Helaman 1–2. Invita i membri della classe a leggere ad alta voce versetti scelti di questi capitoli. Spiega che Pahoran, il giudice supremo, era morto, e tre dei suoi figli: Pahoran, Paanchi e Pacumeni, si contendevano il seggio del giudizio (Helaman 1:1–4).

• Come risposero Paanchi e Pacumeni, quando Pahoran fu scelto come giudice supremo? (Vedere Helaman 1:5–7). Che cosa accadde a causa della ribellione di Paanchi? (Vedere Helaman 1:8–13).

• Dopo che Pacumeni fu diventato giudice supremo, i Lamaniti mossero in battaglia contro i Nefiti (Helaman 1:13–17). Perché i Nefiti non erano preparati a difendersi da un attacco esterno dei Lamaniti? (Vedere Helaman 1:18). Perché le contese indeboliscono le nazioni e le comunità? I rioni e i pali? Le famiglie e i singoli individui? Che cosa possiamo fare per evitare o risolvere le contese?

• Gadianton, che era «estremamente abile in molte parole e anche in astuzia», diventò capo della banda di Kishcumen (Helaman 2:4). Che cosa promise Gadianton ai seguaci di Kishcumen per persuaderli a seguirlo? (Vedere Helaman 2:5; vedere anche Helaman 5:8). In quali modi le persone qualche volta sono influenzate dalle lusinghe e dalla promessa del potere? Come possiamo evitare questa insidia?

2. Migliaia di persone si uniscono alla Chiesa; alcuni membri della Chiesa si elevano nell’orgoglio.

Leggete e commentate versetti scelti di Helaman 3.

• Helaman 3 copre circa undici anni della storia dei Nefiti. Durante questi undici anni i Nefiti ebbero periodi di pace e periodi di contese. Che cosa turbò la pace dei Nefiti durante quegli anni? (Vedere Helaman 3:1, 33–34). Qual era la causa dell’orgoglio dei Nefiti? (Vedere Helaman 3:36). Perché l’orgoglio può disturbare la pace di cui godiamo? Cosa possiamo fare per guardarci dall’orgoglio? (Vedere Helaman 3:27–30; vedere anche Deuteronomio 8:11, 17–18; Alma 62:48–51).

• Invita un membro della classe a leggere ad alta voce Helaman 3:29. Che cosa significa «tenersi [stretti] alla parola di Dio»? Quali benefici avremo se ci teniamo stretti alla parola di Dio? (Vedere Helaman 3:27–30; vedere anche 1 Nefi 11:25; 15:24).

• Nel 51mo anno alcuni membri della Chiesa cominciarono a perseguitare gli altri (Helaman 3:33–34). Come reagirono gli umili seguaci di Cristo alle persecuzioni dei membri orgogliosi della Chiesa? (Vedere Helaman 3:35). Perché il loro esempio ci può aiutare quando dobbiamo affrontare persecuzioni, critiche o afflizioni?

• I membri umili della Chiesa erano santificati perché «[consegnavano] il loro cuore a Dio» (Helaman 3:35). Che cos’è la santificazione? (Il processo di diventare puliti, puri e liberi dal peccato tramite l’espiazione di Gesù Cristo. Vedere DeA 76:41; 88:74–75). Cosa significa consegnare il cuore a Dio?

3. I Lamaniti e i Nefiti dissenzienti sconfiggono i Nefiti.

Leggete e commentate versetti scelti di Helaman 4.

• I Nefiti dissenzienti convinsero i Lamaniti a muovere guerra contro i Nefiti. I Lamaniti sconfissero i Nefiti e s’impossessarono di gran parte delle loro terre (Helaman 4:5). Mormon, che riassunse il libro di Helaman, quale disse che era la causa della debolezza dei Nefiti? (Vedere Helaman 4:11–13). Quali somiglianze esistono tra le azioni dei Nefiti e quelle di alcune persone di oggi? Perché riconoscendo la nostra dipendenza dal Signore possiamo diventare più forti?

• Moroniha, Lehi e Nefi profetizzarono «molte cose al popolo… riguardo alle loro iniquità e a ciò che sarebbe venuto su di loro se non si fossero pentiti dei loro peccati» (Helaman 4:14). Cosa accadde quando il popolo cominciò a pentirsi? (Vedere Helaman 4:15–16; vedere anche i versetti 21–26).

4. Nefi e Lehi ricordano i consigli del loro padre. I miracoli accompagnano il loro ministero.

Leggete e commentate versetti scelti di Helaman 5.

• Perché Nefi rinunciò al seggio del giudizio per predicare la parola di Dio? (Vedere Helaman 5:1–4). Che cosa ricordava Nefi e Lehi che il loro padre aveva detto loro riguardo ai loro nomi? (Vedere Helaman 5:5–7). Quale aiuto vi ha dato l’esempio dei profeti, di altri dirigenti della Chiesa e delle persone giuste?

• Che cosa insegnò Helaman ai suoi figli riguardo all’espiazione di Gesù Cristo? (Vedere Helaman 5:9–11).

• Invita un membro della classe a leggere ad alta voce Helaman 5:12. Cosa significa costruire sulla roccia di Cristo? (Vedere anche 3 Nefi 14:24–27). Quali sono alcuni dei venti potenti e tempeste che Satana manda su di noi? Come può Cristo aiutarci a resistere a questi venti e tempeste?

• Perché definiamo Cristo la nostra roccia? Su quali fondamenta, che non sono quelle di Cristo, le persone qualche volta edificano la loro vita? Quali benefici avete ricevuto quando avete edificato la vostra vita sulla roccia di Cristo?

• Quali grandi miracoli avvennero a Zarahemla quando Nefi e Lehi predicarono il Vangelo? (Vedere Helaman 5:17–19). Perché era importante che i Lamaniti respingessero la «malvagità delle tradizioni dei loro padri»? (Vedere Helaman 5:19, 51; vedere anche Mosia 1:5).

L’anziano Richard G. Scott ha detto: «Porto testimonianza che potete allontanare le barriere che vi separano dalla felicità e trovare maggior gioia se fate sì che l’appartenenza alla chiesa di Gesù Cristo e l’obbedienza ai Suoi insegnamenti siano la cosa più importante della vostra vita. Quando le tradizioni familiari o nazionali, i costumi e le mode sono in conflitto con gli insegnamenti di Dio, abbandonateli. Quando le tradizioni e i costumi sono in armonia con i Suoi insegnamenti, dovete amarli e conservarli per tramandare il vostro retaggio. C’è soltanto un retaggio al quale non dovete mai rinunciare: è il retaggio che vi viene dall’essere figli e figlie del Padre in cielo» (La Stella, luglio 1998, 91).

• Invita un membro della classe a leggere ad alta voce Helaman 5:21–32. Che cosa accadde quando il popolo cominciò a pentirsi? (Vedere Helaman 5:43–45). In che modo lo Spirito Santo portò testimonianza al popolo? (Vedere Helaman 5:45–47). In che modo lo Spirito Santo ha portato testimonianza a voi della verità?

• Cosa fece il popolo dopo aver ricevuto una testimonianza del Salvatore? (Vedere Helaman 5:49–52). Che cosa è nostro dovere fare dopo che abbiamo ricevuto una testimonianza della divinità di Gesù Cristo e del Suo potere di salvare? (Vedere DeA 33:9; 88:81).

Conclusione

Invita un membro della classe a leggere di nuovo ad alta voce Helaman 5:12. Sottolinea che possiamo proteggerci dall’orgoglio, le contese e le violente tempeste scatenate da Satana gettando le nostre fondamenta sulla roccia di Gesù Cristo.

Secondo i suggerimenti dello Spirito, porta testimonianza della validità dei principi trattati durante la lezione.

Idee addizionali da utilizzare nell’esporre la lezione

Il testo che segue integra lo schema della lezione. Puoi utilizzare una o entrambe queste idee come parte della lezione.

1. «Ricordate, ricordate, figli miei» (Helaman 5:5–14)

• Nel Libro di Mormon il verbo ricordare con le altre espressioni ad esso collegate compare più di 240 volte. In Helaman 5 lo troviamo ben quindici volte.

Cosa dobbiamo ricordare? (Vedere Helaman 5:9; vedere anche Mosia 3:17). Perché è importante ricordare?

Il presidente Spencer W. Kimball disse:

«Se vi chiedessi di cercare nel dizionario la parola più importante, quale cerchereste? Potrebbe essere ‹ricordare›. Poiché tutti noi abbiamo fatto delle alleanze, la nostra più grande necessità è ricordare. Questo è il motivo per cui ognuno di noi va alla riunione sacramentale ogni domenica: per prendere il sacramento e ascoltare i sacerdoti pregare affinché possiamo rammentarci sempre di Lui e osservare i comandamenti che Egli ci ha dato… ‹Ricordare› è la parola da ricordare» («Cerchi di esaltazione» [discorso tenuto agli insegnanti di religione all’Università Brigham Young il 28 giugno 1968], 8).

2. «Consegnarono il loro cuore a Dio» (Helaman 3:35)

Mentre analizzate Helaman 3:35, leggi la seguente dichiarazione dell’anziano Neal A. Maxwell:

«Solo credendo in Dio possiamo cominciare a conoscere la Sua volontà al nostro riguardo. E se confidiamo veramente in Dio, perché non cedere alla Sua affettuosa onniscienza? Dopo tutto Egli conosce noi e le nostre possibilità molto meglio di noi stessi» (Relazione sulla conferenza generale di aprile 1985, 65).