Capitolo 10: Le Scritture

Principi evangelici, (2011), 44–49


Le Scritture sono a nostra disposizione oggi

  • Quali sono alcune delle benedizioni di cui godiamo oggi per il fatto che le Scritture sono così accessibili?

Quando i servi del Signore parlano o scrivono sotto l’influenza dello Spirito Santo, le loro parole diventano scrittura (vedere DeA 68:4). Sin dall’inizio il Signore ha comandato ai Suoi profeti di tenere un registro delle Sue rivelazioni e dei Suoi rapporti con i Suoi figli. Egli disse: «Io comando a tutti gli uomini, sia a levante che a ponente, sia al settentrione che al meridione e nelle isole del mare, di scrivere le parole ch’io dico loro; poiché io giudicherò il mondo dai libri che saranno scritti, ogni uomo secondo le sue opere, secondo quel che è scritto» (2 Nefi 29:11).

La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni accetta quattro libri di Scritture: Bibbia, Libro di Mormon, Dottrina e Alleanze e Perla di Gran Prezzo. Questi libri sono chiamati opere canoniche della Chiesa. Le parole ispirate dei nostri profeti viventi vengono pure accettate come Scrittura.

Per l’insegnante: Per incoraggiare la discussione in merito alle quattro opere canoniche, potresti assegnare a ogni membro della classe o della famiglia un numero tra 1 e 4. Chiedi poi a coloro che hanno il numero 1 di leggere cosa insegna questo capitolo sulla Bibbia, a coloro che hanno il numero 2 di leggere la parte relativa al Libro di Mormon, a quelli con il numero 3 la parte relativa a Dottrina e Alleanze e a quelli con il numero 4 la parte relativa alla Perla di Gran Prezzo. Poi chiedi loro di condividere ciò che hanno imparato.

La Bibbia

La Bibbia è una raccolta di sacri scritti che contengono le rivelazioni di Dio all’uomo. Questi scritti abbracciano molti secoli, dal tempo di Adamo fino al tempo in cui vissero gli apostoli di Gesù Cristo. Essi sono l’opera di molti profeti che vissero in varie epoche della storia del mondo.

La Bibbia è divisa in due parti: l’Antico Testamento e il Nuovo Testamento. Molte profezie dell’Antico Testamento predicono la venuta di un Salvatore e Redentore. Il Nuovo Testamento narra la vita di questo Salvatore e Redentore che è Gesù Cristo. In esso si parla anche dell’istituzione della Sua chiesa ai Suoi tempi. «Noi crediamo che la Bibbia è la parola di Dio, per quanto è tradotta correttamente» (Articoli di Fede 1:8).

Tramite il profeta Joseph Smith il Signore ha accresciuto la nostra comprensione di alcuni passaggi della Bibbia. Il Signore ispirò il profeta Joseph a restaurare le verità della Bibbia che erano andate perdute o erano state modificate rispetto alle parole scritte in origine. Queste correzioni ispirate sono chiamate: «Traduzione di Joseph Smith» della Bibbia. Passi scelti della traduzione di Joseph Smith sono ora inclusi nella Guida alle Scritture.

Il Libro di Mormon

Il Libro di Mormon è una sacra documentazione di alcuni popoli che vissero sul continente americano tra il 2000a.C. e il 400d.C.. Esso contiene la pienezza del vangelo di Gesù Cristo (vedere DeA 20:9; 42:12; 135:3). Il Libro di Mormon parla della visita di Gesù Cristo ai popoli del continente americano poco dopo la Sua risurrezione.

Joseph Smith tradusse il Libro di Mormon in lingua inglese per dono e potere di Dio. Egli disse che è «il più giusto di tutti i libri sulla terra e la chiave di volta della nostra religione, e che un uomo si avvicina di più a Dio obbedendo ai suoi precetti che a quelli di qualsiasi altro libro» (Introduzione al Libro di Mormon).

Il presidente Ezra Taft Benson ci ha aiutato a capire in che modo il Libro di Mormon è la chiave di volta della nostra religione. Egli disse:

«Per tre ragioni il Libro di Mormon rappresenta la chiave di volta della nostra religione. È la chiave di volta della testimonianza di Cristo. È la chiave di volta della nostra dottrina. È la chiave di volta della nostra testimonianza.

Il Libro di Mormon è la chiave di volta della nostra testimonianza di Gesù Cristo, il quale è Egli stesso la pietra angolare di tutto ciò che facciamo. Esso porta testimonianza con potere e chiarezza della Sua esistenza…

[Esso] ci offre tante cose che allargano e approfondiscono la nostra conoscenza delle dottrine di salvezza… Il Libro di Mormon… fu scritto per i nostri giorni… [Da esso] apprendiamo come dobbiamo prepararci per la Seconda Venuta…

Il Libro di Mormon [ci] insegna la verità [e] porta testimonianza di Gesù Cristo… Esso fa qualcosa di più. Questo libro possiede un potere che comincerà ad agire nella vostra vita nel momento stesso in cui inizierete a studiarlo seriamente. Grazie ad esso troverete una maggiore forza di resistere alla tentazione, grazie ad esso troverete una forza che vi permetterà di evitare gli inganni. Vi troverete il potere di rimanere sulla via stretta e angusta. Le Scritture sono chiamate “parole di vita”, e per nessun’altra opera canonica ciò è più vero che per il Libro di Mormon… “Ogni Santo degli Ultimi Giorni dovrebbe fare dello studio del Libro di Mormon un’attività che continua tutta la vita”» (Conference Report, ottobre 1986, 4–7; o La Stella, gennaio 1987, 3–5; citazione di Marion G. Romney, Conference Report, aprile 1980, 90; o La Stella, ottobre 1980, 120).

Dottrina e Alleanze

Dottrina e Alleanze è una raccolta di rivelazioni moderne. Nella sezione 1 di Dottrina e Alleanze, il Signore ci informa che il libro deve essere portato a conoscenza degli abitanti della terra per prepararli alla venuta del Signore:

«Pertanto la voce del Signore è rivolta alle estremità della terra, affinché tutti coloro che vogliono udire possano udire:

Preparatevi, preparatevi per ciò che sta per venire, poiché il Signore è vicino» (DeA 1:11–12).

Questo libro contiene le rivelazioni riguardanti la Chiesa di Gesù Cristo come è stata restaurata in questi ultimi giorni. Diverse sezioni del libro spiegano l’organizzazione della Chiesa e definiscono gli uffici del sacerdozio e le loro funzioni. Altre sezioni, come ad esempio le sezioni 76 e 88, contengono gloriose verità che il mondo aveva perso per centinaia di anni. Altre ancora, come le sezioni 29 e 93, ci illuminano su alcuni insegnamenti della Bibbia. In aggiunta, altre sezioni, come la 133, contengono profezie di eventi a venire. Dio ci ha comandato di studiare le Sue rivelazioni contenute in questo libro: «Scrutate questi comandamenti, poiché sono veri e fedeli, e le profezie e le promesse in essi contenute saranno tutte adempiute» (DeA 1:37).

Perla di Gran Prezzo

La Perla di Gran Prezzo contiene il libro di Mosè, il libro di Abrahamo, e alcuni scritti ispirati di Joseph Smith. Il libro di Mosè contiene un resoconto di alcune delle visioni e degli scritti di Mosè rivelati al profeta Joseph Smith. Chiarisce dottrine e insegnamenti che si erano perduti con la Bibbia e fornisce informazioni aggiuntive in merito alla creazione della terra.

Il libro di Abrahamo fu tradotto dal profeta Joseph Smith da un rotolo di papiro proveniente dalle catacombe dell’Egitto. Esso contiene informazioni preziose in merito alla Creazione, al Vangelo, alla natura di Dio e al sacerdozio.

Gli scritti di Joseph Smith includono una parte delle traduzioni ispirate della Bibbia fatte dal Profeta, brani tratti dalla sua opera History of the Church, e gli Articoli di Fede.

  • Quali sono alcune delle storie contenute in questi libri di Scritture che ti hanno ispirato? Quali sono alcuni degli insegnamenti contenuti in questi libri di Scritture che ti hanno aiutato?

Le parole dei nostri profeti viventi

Oltre a questi quattro libri di Scritture, anche le parole ispirate dei nostri profeti viventi diventano per noi Scrittura. Le loro parole ci giungono tramite le conferenze, le pubblicazioni mensili della Chiesa la Liahona, l’Ensign, e tramite le istruzioni date ai dirigenti locali del sacerdozio. «Noi crediamo in tutto ciò che Dio ha rivelato, in tutto ciò che rivela ora, e noi crediamo che Egli rivelerà ancora molte cose grandi e importanti relative al Regno di Dio» (Articoli di Fede 1:9).

  • Dove possiamo trovare le parole dei nostri profeti viventi?

Lo studio delle Scritture

  • Quali benedizioni possiamo ricevere quando studiamo le Scritture?

Ognuno di noi deve studiare le Scritture ogni giorno. Dobbiamo condividere queste verità con i nostri figli. Dobbiamo leggere le opere canoniche con i nostri figli in modo che possano imparare ad amarle e a usarle per trarre beneficio dalle verità che contengono.

Se desideriamo evitare i mali di questo mondo, dobbiamo nutrire le nostre menti con la verità e la rettitudine che si trovano nelle Scritture. Ci avvicineremo di più a Dio e l’uno all’altro, se leggeremo e mediteremo le Scritture insieme.

Se leggeremo, mediteremo e pregheremo sulle Scritture, chiedendo a Dio di darci la comprensione necessaria, lo Spirito Santo ci renderà testimonianza della verità di queste cose. Ognuno saprà da sé che queste cose sono vere. Non saremo ingannati (vedere Matteo 1:37, TJS). Potremo allora provare gli stessi sentimenti espressi da Nefi quando disse: «La mia anima si diletta nelle cose del Signore; e il mio cuore medita continuamente sulle cose che ho visto e udito» (2 Nefi 4:16).

  • Come possiamo tener fede all’impegno preso di studiare le Scritture ogni giorno? Considera la possibilità di stabilire un’ora e un luogo precisi in cui studiare le Scritture ogni giorno.

Ulteriori passi delle Scritture