Capitolo 32: Decime e offerte

Principi evangelici, (2011), 184–88


Il pagamento delle decime e delle offerte

  • In che modo la nostra disponibilità a pagare le decime e le offerte mostra la nostra gratitudine verso il nostro Padre celeste per tutte le benedizioni che ci dà?

I comandamenti ci sono stati dati per aiutarci a prepararci sotto ogni aspetto per vivere alla presenza del Padre celeste. Egli ci ha indicato il modo in cui possiamo dimostrarGli la nostra gratitudine per le nostre benedizioni. Uno di questi modi è il pagamento volontario delle decime e delle offerte. Quando versiamo queste offerte, dimostriamo al Salvatore che Lo amiamo e che obbediamo al Suo consiglio.

  • In che modi il pagamento delle decime e delle offerte ci aiuta a ringraziare il nostro Padre celeste?

L’obbedienza alla legge della decima

  • Che cos’è una decima onesta?

Per l’insegnante: Usa le domande all’inizio della sezione per sollecitare uno scambio di idee e rimanda i membri della classe o della famiglia al testo per trovare maggiori informazioni. Usa le domande alla fine della sezione per aiutare i membri della classe o della famiglia a meditare e a parlare del significato di ciò che hanno letto e ad applicarlo nella loro vita.

Nell’antichità Abrahamo e Giacobbe obbedirono al comandamento di versare un decimo delle loro entrate (vedere Ebrei 7:1–10; Genesi 14:19–20; 28:20–22).

Ai nostri giorni, il profeta Joseph Smith pregò: «O Signore! Mostra al tuo servo quanto richiedi come decima delle proprietà del tuo popolo» (vedere la prefazione a DeA 119). Il Signore rispose: «E questo sarà l’inizio della decima del mio popolo. E dopo di ciò, coloro che hanno dato in tal modo la decima pagheranno annualmente un decimo di tutto il loro guadagno; e questa sarà per loro una legge permanente ed eterna» (DeA 119:3–4). La Prima Presidenza ha spiegato che «un decimo di tutto il loro guadagno annualmente» si riferisce alle entrate (vedere lettera della Prima Presidenza, 19 marzo, 1970).

Quando paghiamo la decima, dimostriamo la nostra fedeltà al Signore. Inoltre, con il nostro esempio, insegnamo ai nostri figli il valore di questa legge: essi vorranno seguire il nostro esempio e pagare la decima su tutti i soldi che ricevono.

  • Perché la decima è più un principio di fede che una questione di soldi?

  • Cosa possono fare i genitori per insegnare ai figli a pagare la decima e fargliene comprendere l’importanza?

Dobbiamo dare volontariamente

  • Perché il nostro atteggiamento è importante nel pagare la decima?

È importante dare volontariamente. «Quando un uomo paga la decima di malavoglia, si priva di una parte delle benedizioni che gli spettano. Egli deve imparare a donare con allegrezza, di sua volontà e con gioia, e il suo dono sarà benedetto» (Stephen L. Richards, The Law of Tithing, [opuscolo, 1983], 8).

L’apostolo Paolo insegnò che il modo in cui diamo è tanto importante quanto ciò che diamo. Egli disse: «Dia ciascuno… non di mala voglia, né per forza perché Iddio ama un donatore allegro» (2 Corinzi 9:7).

  • Che cosa significa per te essere «un donatore allegro»?

La decima e le altre offerte

  • In che modo la Chiesa usa i fondi della decima e delle altre offerte?

Come membri della Chiesa diamo la decima e le altre offerte al Signore.

La decima

La decima viene usata dalla Chiesa per molti scopi. Alcuni di essi sono:

  1. 1.

    La costruzione, il mantenimento e il funzionamento dei templi, delle case di riunione e degli altri edifici.

  2. 2.

    Fornire i fondi necessari per il funzionamento dei pali, dei rioni e delle altre unità della Chiesa. (Queste unità usano i fondi per portare avanti i programmi ecclesiastici della Chiesa, i quali includono l’insegnamento del Vangelo e le attività sociali).

  3. 3.

    Aiutare il programma missionario.

  4. 4.

    Istruire i giovani all’interno delle scuole, dei seminari e degli istituti della Chiesa.

  5. 5.

    La stampa e la distribuzione di materiale didattico.

  6. 6.

    Un contributo al lavoro genealogico e di tempio.

Altre offerte

Le offerte di digiuno. I membri della Chiesa digiunano ogni mese rinunciando al cibo e alle bevande per due pasti consecutivi. Essi versano almeno l’equivalente di quanto avrebbero speso per quei due pasti dai quali si sono astenuti. La loro offerta dovrebbe essere generosa entro i limiti delle loro possibilità. Quest’offerta è chiamata l’offerta di digiuno. I vescovi usano queste offerte di digiuno per fornire cibo, alloggio, vestiti e cure mediche a chi si trova nel bisogno. (Vedere il capitolo 25 in questo libro).

Come parte del digiuno, i membri partecipano a una riunione chiamata riunione di digiuno e testimonianza, nella quale ognuno di loro porta la sua testimonianza di Cristo e del Suo vangelo.

Altre donazioni: I membri della Chiesa possono donare alle altre cause della Chiesa, come il lavoro missionario, il Fondo perpetuo per l’istruzione, la costruzione dei templi e gli aiuti umanitari.

Il servizio. I membri inoltre, offrono il loro tempo, le loro capacità e i loro beni per aiutare gli altri. Questo servizio permette alla Chiesa di aiutare i membri e i non membri bisognosi nel mondo, nella propria comunità e a livello nazionale e internazionale, specialmente quando si verificano disastri naturali.

Quando paghiamo le nostre decime e offerte riceviamo grandi benedizioni

Il Signore ha promesso di benedirci, se pagheremo fedelmente le nostre decime e offerte. Egli disse: «Portate tutte le decime alla casa del tesoro, perché vi sia del cibo nella mia casa, e mettetemi alla prova in questo… s’io non v’apro le cateratte del cielo e non riverso su di voi tanta benedizione, che non vi sia più dove riporla» (Malachia 3:10).

Una rivelazione moderna ci parla di un’altra benedizione per coloro che pagano la decima: «E in verità è un giorno di sacrificio, e un giorno per la decima del mio popolo; poiché colui che versa la decima non sarà bruciato alla sua venuta» (DeA 64:23).

Le benedizioni che ci sono state promesse, sono sia materiali che spirituali. Se offriremo volentieri, il Padre celeste ci aiuterà a provvedere alle nostre necessità quotidiane di cibo, indumenti e alloggio. Parlando ai Santi degli Ultimi Giorni nelle Filippine, il presidente Gordon B. Hinckley disse: «se [le persone] accetteranno il Vangelo e lo metteranno in pratica, pagheranno le decime e le offerte sia pur modeste, il Signore terrà fede alla Sua antica promessa in loro favore, ed essi avranno riso nelle loro ciotole e indumenti da indossare e un tetto sul capo. Non vedo altra soluzione. Essi hanno bisogno di un potere più grande di qualsiasi potere terreno che li innalzi e li aiuti» («Parole del profeta vivente», La Stella, giugno 1997, 33). Il Signore ci aiuterà a crescere «nella conoscenza di Dio, nella testimonianza, nel potere di mettere in pratica il Vangelo e di ispirare la nostra famiglia a fare altrettanto» (Insegnamenti dei presidenti della Chiesa: Heber J. Grant [2003], 130).

Coloro che pagano le loro decime e offerte ricevono grandi benedizioni. Essi hanno anche la soddisfazione di sapere che con le loro offerte contribuiscono all’edificazione del regno di Dio sulla terra.

  • Quali sono alcune delle benedizioni che tu, la tua famiglia o i tuoi amici avete ricevuto grazie al pagamento della decima e delle altre offerte?

Ulteriori passi delle Scritture