Capitolo 37: Le responsabilità familiari

Principi evangelici, (2011), 212–17


Le responsabilità dei genitori

  • Quali responsabilità condividono mariti e mogli nel crescere i loro figli?

Ogni persona riveste un ruolo importante in seno alla sua famiglia. Mediante i profeti, il Signore ha spiegato come padri, madri e figli devono comportarsi gli uni con gli altri. Come mariti, mogli e figli, dobbiamo conoscere ciò che il Signore si aspetta che noi facciamo, al fine di adempiere il nostro scopo come famiglia. Se faremo la nostra parte, saremo uniti per l’eternità.

Per l’insegnante: Come nel capitolo 36, fai attenzione ai sentimenti di coloro che vivono in case dove le situazioni non sono ideali. Metti in risalto il fatto che con la guida del Signore e l’aiuto dei componenti della nostra famiglia e della Chiesa, i genitori soli possono allevare dei figli con successo.

«In queste sacre responsabilità padre e madre sono tenuti ad aiutarsi l’un l’altro come soci con eguali doveri» («La famiglia: un proclama al mondo», La Stella, giugno 1996, 10). Devono lavorare insieme per provvedere ai bisogni spirituali, emotivi, intellettuali e fisici della famiglia.

Alcune responsabilità devono essere condivise dal marito e dalla moglie. I genitori devono insegnare il Vangelo ai loro figli. Il Signore ha detto che se i genitori non insegnano ai loro figli in merito alla fede, al pentimento, al battesimo e al dono dello Spirito Santo, il peccato ricadrà sul loro capo. I genitori devono inoltre insegnare ai loro figli a pregare e a osservare i comandamenti del Signore. (Vedere DeA 68:25, 28).

Uno dei modi migliori in cui i genitori possono istruire i loro figli, è mediante l’esempio. Marito e moglie devono dimostrare amore e rispetto l’uno per l’altra e per i loro figli, sia con le azioni che con le parole. È importante ricordare che ogni membro della famiglia è un figlio di Dio. I genitori devono trattare i loro figli con amore e rispetto, con fermezza ma anche con gentilezza.

I genitori devono rendersi conto che, qualche volta, i figli faranno delle scelte errate anche se sarà stata insegnata loro la verità. Quando questo succederà, i genitori non dovranno rinunciare, ma dovranno continuare a istruirli, a esprimere loro amore, a essere buoni esempi, e a digiunare e pregare per loro.

Il Libro di Mormon ci dice che le preghiere di un padre contribuirono a riportare un figlio ribelle sulle vie del Signore. Alma il Giovane si era allontanato dagli insegnamenti del suo giusto padre, Alma, e il suo più grande impegno era di distruggere la Chiesa. Il padre pregò con fede per suo figlio. Alma il Giovane fu visitato da un angelo e si pentì del suo malvagio modo di vivere. Egli divenne un grande dirigente della Chiesa. (Vedere Mosia 27:8–32).

I genitori potranno creare un’atmosfera di riverenza e rispetto nella casa, se insegneranno e guideranno i loro figli con amore. Essi dovranno inoltre fornire loro esperienze felici.

  • In che modo marito e moglie possono sostenersi a vicenda nei loro ruoli? A chi possono rivolgersi i genitori soli per essere sostenuti?

Le responsabilità del padre

  • Quali esempi positivi hai visto di padri che allevano figli?

«Per disegno divino i padri devono presiedere alle loro famiglie con amore e rettitudine e hanno il dovere di provvedere alle necessità di vita e alla protezione delle loro famiglie» (La Stella, giugno 1996, 10). Un padre degno, che è membro della Chiesa, ha l’opportunità di detenere il sacerdozio, il che lo rende il dirigente del sacerdozio della sua famiglia. Egli deve guidare la sua famiglia con umiltà e gentilezza, invece che con forza e crudeltà. Le Scritture insegnano che coloro che detengono il sacerdozio devono guidare gli altri mediante persuasione, gentilezza, amore e benevolenza (vedere DeA 121:41–44; Efesini 6:4).

Il padre condivide le benedizioni del sacerdozio con i membri della sua famiglia. Quando un uomo detiene il Sacerdozio di Melchisedec, egli può condividere queste benedizioni, benedicendo gli ammalati e impartendo speciali benedizioni del sacerdozio. Sotto la direzione del dirigente del sacerdozio presiedente, egli può benedire bambini, battezzare, confermare e celebrare ordinazioni al sacerdozio. Egli deve dare il buon esempio alla sua famiglia, osservando i comandamenti. Egli deve inoltre accertarsi che la famiglia preghi insieme due volte al giorno e tenga la serata familiare.

Il padre deve dedicare del tempo a ognuno dei suoi figli singolarmente: deve insegnare loro i giusti principi, parlare con loro dei loro problemi e dubbi e consigliarli con amore. Alcuni buoni esempi di questo operato, si trovano nel Libro di Mormon (vedere 2 Nefi 1:14–3:25; Alma 36–42).

Inoltre, è dovere del padre provvedere ai bisogni fisici della sua famiglia, fornendo loro il cibo, l’alloggio, gli indumenti e l’istruzione necessari. Anche se egli non dovesse essere in grado di fornire tutto il sostegno necessario da solo, non deve abdicare la responsabilità di prendersi cura della sua famiglia.

Le responsabilità della madre

  • Quali esempi positivi hai visto di madri che allevano figli?

Il presidente David O. McKay ha detto che la maternità è la più nobile chiamata (vedere Insegnamenti dei presidenti della Chiesa: David O. McKay [2004], 168). È una sacra chiamata, un’associazione con Dio per portare in questo mondo i Suoi figli spirituali. Essere madre è una delle più grandi benedizioni. Se in casa non c’è il padre, la madre presiede alla famiglia.

Il presidente Boyd K. Packer lodò quelle donne che, non essendo in grado di avere figli propri, cercano di prendersi cura degli altri. Egli disse: «Quando parlo di madri, non parlo soltanto di quelle donne che hanno messo al mondo dei figli, ma anche di tutte coloro che hanno adottato i figli altrui e delle molte donne che, senza figli propri, hanno fatto da madre ai figli delle altre» (Mothers, [1977], 8).

I profeti degli ultimi giorni hanno insegnato: «La principale responsabilità delle madri è quella di educare i figli» (La Stella, giugno 1996, 10). Una madre deve dedicare tempo a ogni figlio e insegnargli il Vangelo. Ella deve giocare e lavorare con loro affinché possano scoprire il mondo che li circonda. Ella deve anche insegnare alla sua famiglia come rendere la casa un luogo piacevole in cui stare. Essendo affettuosa e gentile, ella può aiutare i figli a sentirsi bene con loro stessi.

Il Libro di Mormon parla di un gruppo di duemila giovani che furono in grado di raggiungere la grandezza grazie agli insegnamenti delle loro madri (vedere Alma 53:16–23). Guidati dal profeta Helaman, costoro andarono in battaglia contro i loro nemici. Avevano imparato dalle loro madri a essere onesti, coraggiosi e degni di fiducia. Le loro madri gli avevano anche insegnato che se non avessero dubitato, Dio li avrebbe liberati (vedere Alma 56:47). Nessuno di loro morì in battaglia. Essi ebbero fede negli insegnamenti delle loro madri, quando dissero: «Noi non dubitiamo che le nostre madri lo sapevano» (Alma 56:48). Ogni madre che ha una testimonianza può avere un profondo effetto sui suoi figli.

Le responsabilità dei figli

  • In che modo i figli contribuiscono a creare una casa felice?

I figli condividono con i genitori la responsabilità di contribuire a creare una casa felice. Essi devono obbedire ai comandamenti e collaborare con gli altri membri della famiglia. Il Signore non è contento quando i figli bisticciano (vedere Mosia 4:14).

Il Signore ha comandato ai figli di onorare i loro genitori. Egli disse: «Onora tuo padre e tua madre, affinché i tuoi giorni siano prolungati sulla terra» (Esodo 20:12). Onorare i propri genitori significa amarli e rispettarli. Significa anche essere obbedienti. Le Scritture dicono ai figli di obbedire «nel Signore ai [loro] genitori, poiché ciò è giusto» (Efesini 6:1).

Il presidente Spencer W. Kimball ha detto che i figli devono imparare a lavorare e a condividere le responsabilità dell’andamento della casa. Aggiunse che devono essere affidati loro incarichi per tenere pulita e ordinata la casa. (Vedere Insegnamenti dei presidenti della Chiesa: Spencer W. Kimball [2006], 131).

  • Cosa devono fare i figli per onorare e rispettare i loro genitori?

  • Cosa hanno fatto i tuoi genitori che ti ha portato a onorarli e a rispettarli?

L’accettazione delle responsabilità porta grandi benedizioni

  • Cosa può fare ciascun membro della famiglia per rendere la casa un luogo felice?

Una famiglia affettuosa e felice non è il risultato del caso. Ogni membro della famiglia deve fare la sua parte. Il Signore ha affidato delle responsabilità sia ai genitori che ai figli. Le Scritture insegnano che dobbiamo essere premurosi, allegri e preoccuparci per gli altri. Quando parliamo, preghiamo, cantiamo o lavoriamo insieme, possiamo godere delle benedizioni dell’armonia nelle nostre famiglie. (Vedere Colossesi 3).

  • Quali sono alcune tradizioni e abitudini che rendono la casa un luogo felice?

Ulteriori passi delle Scritture e altre risorse

  • Proverbi 22:6 (Come allevare un figlio)

  • Efesini 6:1–3 (I figli devono obbedire ai genitori)

  • DeA 68:25–28; Efesini 6:4 (Responsabilità dei genitori)

  • «La famiglia: un proclama al mondo» (disponibile su LDS.org e in molte pubblicazioni della Chiesa, inclusa La Stella, giugno 1996, 10; Per la forza della gioventù [codice articolo 36550 160], 44; e Siate fedeli [codice articolo 36863 160], 63–65).

  • Guida della famiglia (codice articolo 31180 160)