Introduzione

Principi evangelici, (2011), 1–3


Una guida allo studio e un manuale per l’insegnante

Il manuale Principi evangelici è stato scritto con l’intento di servire sia come guida allo studio personale che come testo per l’insegnante. Se lo studierai cercando lo Spirito del Signore, potrai crescere nella comprensione e nella testimonianza di Dio Padre, di Gesù Cristo e della Sua espiazione, e della restaurazione del Vangelo. Potrai trovare risposta alle domande della vita, essere rassicurato circa lo scopo della tua vita e il tuo valore, e potrai affrontare le difficoltà personali e familiari con fede.

Istruzioni per insegnare in Chiesa e in casa

Essere insegnanti è una grande responsabilità che include molte opportunità di rafforzare gli altri e di assicurarci che siano «nutriti mediante la buona parola di Dio» (Moroni 6:4). Potrai insegnare con efficacia se seguirai questi principi:

  • Ama coloro a cui insegni.

  • Insegna mediante lo Spirito.

  • Insegna la dottrina.

  • Incoraggia i tuoi allievi a studiare con diligenza.

Ama coloro a cui insegni

Quando mostri amore per coloro a cui insegni, essi diventano più ricettivi allo Spirito del Signore. C’è più entusiasmo nell’apprendimento e gli studenti sono più aperti verso di te e gli altri nella classe. Sforzati di conoscere meglio coloro a cui insegni e fa’ in modo che sappiano che sei sinceramente interessato a loro. Sii sensibile in merito alle difficoltà di coloro che hanno necessità particolari. Crea un’atmosfera confortevole nella classe in modo che gli studenti si sentano liberi di chiederti aiuto nel caso abbiano domande sui principi del Vangelo e su come metterli in pratica.

Lo Spirito del Signore sarà presente laddove esistono amore e unità. Il Signore disse: «Io vi do un nuovo comandamento: che vi amiate gli uni gli altri. Com’io v’ho amati, anche voi amatevi gli uni gli altri» (Giovanni 13:34).

Per ulteriori approfondimenti sull’argomento, vedere Insegnare, non c’è chiamata più grande, 31–39.

Insegna mediante lo Spirito

Le cose più importanti da insegnare sono le dottrine di Cristo così come rivelate per mezzo delle Scritture e dei profeti moderni e confermate dallo Spirito Santo. Per fare questo in modo efficace dovrai ottenere lo Spirito del Signore. Il Signore ha detto: «Lo Spirito vi sarà dato mediante la preghiera della fede; e se non ricevete lo Spirito, non insegnerete» (DeA 42:14; vedere anche DeA 50:13–22). Lo Spirito Santo è il vero insegnante. Pertanto è importante creare un’atmosfera in cui lo Spirito del Signore possa essere presente.

Per ulteriori approfondimenti sull’argomento, vedere Insegnare, non c’è chiamata più grande, 41–48.

Insegna la dottrina

Prima di insegnare, studia bene ciascun capitolo per essere sicuro di comprendere la dottrina. Studia anche le scritture addizionali elencate alla fine del capitolo. Insegnerai con maggiore sincerità e potere quando sarai stato influenzato dagli insegnamenti contenuti nel capitolo. Non fare mai congetture sulle dottrine della Chiesa. Insegna soltanto ciò che è supportato dalle Scritture, dalle parole dei profeti e degli apostoli degli ultimi giorni e dal Santo Spirito (vedere DeA 42:12–14; 52:9).

Se sei stato chiamato a insegnare in un quorum o in una classe utilizzando questo libro, non sostituirlo con altre risorse a prescindere da quanto possano essere interessanti. Attieniti alle Scritture e alle parole del libro. Se appropriato, usa esperienze personali e articoli dalle riviste della Chiesa per arricchire la lezione.

Per ulteriori approfondimenti sull’argomento, vedere Insegnare, non c’è chiamata più grande, 50–59.

Incoraggia i tuoi allievi a studiare con diligenza

Quando insegni, aiuta gli altri a scoprire come i principi del Vangelo si possono applicare alla nostra vita quotidiana. Favorisci la discussione su come questi principi possano influenzare i nostri sentimenti verso Dio, verso noi stessi, le nostre famiglie e i nostri vicini. Esorta i partecipanti a vivere secondo tali principi.

Cerca di coinvolgere nella lezione il maggior numero possibile di persone. Puoi farlo invitandole a leggere ad alta voce, a rispondere alle domande o a raccontare delle esperienze che hanno avuto, ma fallo soltanto quando sei sicuro che ciò non li metterà in imbarazzo. Mentre ti prepari a esporre le lezioni puoi affidare incarichi specifici ai partecipanti. Sii sensibile alle esigenze e ai sentimenti degli altri. Forse occorrerà parlare privatamente con i membri della classe prima della lezione e chiedere loro se desiderano partecipare in maniera attiva.

Per ulteriori approfondimenti sull’argomento, vedere Insegnare, non c’è chiamata più grande, 61–74.

Risorse ulteriori per l’insegnante

Ogni capitolo in questo libro contiene una o due note per l’insegnante. Queste note includono idee che ti possono aiutare nei tuoi sforzi di amare coloro a cui insegni, di insegnare mediante lo Spirito, di insegnare la dottrina e di incoraggiare i tuoi allievi a studiare con diligenza.