Il matrimonio eterno

La preparazione per l’esaltazione: Manuale dell’insegnante, 1999


Scopo

Aiutare i membri della classe a capire che devono prepararsi ora per il loro futuro matrimonio eterno.

Preparazione

  1. 1.

    Leggi attentamente Genesi 2:24; Dottrina e Alleanze 49:15; 131:1–4; Mosè 3:24.

  2. 2.

    Letture addizionali: «La famiglia: un proclama al mondo», La Stella, gennaio 1996, 116–117.

  3. 3.

    Se le Videocassette dell’Antico Testamento (5X224 160) sono disponibili preparati a mostrare la sequenza di sei minuti: «Il matrimonio nell’alleanza»

  4. 4.

    Materiale necessario:

    1. a.

      Diagramma del piano di salvezza che hai fatto per la lezione 2 (o la copia del diagramma che si trova alla fine del manuale).

    2. b.

      Il poster «Aspirate a qualcosa di meglio» (Illustrazione 8 alla fine del manuale).

    3. c.

      Serie completa delle Scritture e un pennarello per ogni membro della classe. Esorta spesso i membri della classe a portare in classe le loro Scritture ogni settimana.

Nota per l’insegnante

Il matrimonio nel tempio apre la porta che dà accesso all’esaltazione nel regno celeste. Dopo essere stati suggellati nel tempio, per avere un matrimonio eterno marito e moglie devono osservare le alleanze che hanno fatto e mettere in pratica i principi dell’amore e dell’obbedienza. Coloro che vivono all’altezza del matrimonio eterno riceveranno grandi benedizioni, qui sulla terra e nella vita a venire.

Durante la lezione tieni presenti i sentimenti dei membri della classe i cui genitori sono divorziati o non si sono sposati nel tempio.

Svolgimento della lezione

Le famiglie possono essere unite per sempre

Storia e discussione

Spiega ai membri della classe che nella lezione di oggi racconterai loro una storia vera che ha come protagonista una giovane donna di nome Chris (da Chris Geilman, «As Long As You Both Shall Live», New Era, gennaio 1994, 9–11). Quindi leggi l’inizio della storia.

Chris e suo marito si erano dapprima sposati mediante una cerimonia civile celebrata dal loro presidente di ramo. In seguito Chris disse di quella cerimonia: «Non ricordo nulla di quello che disse, eccetto le ultime parole: ‹Fino a che morte vi separi›. Eravamo innamorati, e il fatto che non ci eravamo sposati nel tempio sembrava poco importante».

A quel tempo Chris non pensava di sposarsi nel tempio. Ella dice: «Mi ero unita alla Chiesa cinque anni prima e avevo ascoltato alcune lezioni riguardo all’importanza del matrimonio nel tempio. Ma l’eternità sembrava tanto lontana… pensavo anche che il matrimonio nel tempio fosse riservato ai membri migliori della Chiesa, non alle persone come me che erano ancora incerti, avendo soltanto una recente testimonianza».

Cinque mesi dopo il matrimonio Chris e suo marito seppero di aspettare il loro primo figlio.

• Secondo voi quale influenza ebbe questa notizia sui sentimenti di Chris riguardo all’eternità e al matrimonio nel tempio?

Continua a leggere la storia:

Chris dice: «Ebbi la più forte impressione della vicinanza dell’eternità quando mi accorsi che aspettavamo il nostro primo figlio. Mi sentivo turbata, emozionata, umile e spaventata nello stesso tempo. Con il passare dei mesi nacque e crebbe in me un profondo amore per quel piccolo essere che portavo in seno. Man mano che cresceva questo amore, cresceva anche la consapevolezza che desideravo che quel bambino fosse nostro per tutta l’eternità.

Anche l’amore per mio marito cresceva oltre ogni immaginazione… Le parole ‹Sino a che morte vi separi› cominciarono a tormentarmi. L’eternità sembrava sempre più vicina, e io volevo che la nostra felicità durasse per sempre».

• Cosa dovevano fare Chris e suo marito perché la loro felicità potesse durare per sempre? (Dovevano sposarsi nel tempio).

Spiega che nel tempio, tramite il potere del sacerdozio, Chris e suo marito potevano essere uniti in matrimonio per l’eternità e non soltanto sino alla morte. I loro figli allora sarebbero «nati nell’alleanza», il che significa che essi potevano essere suggellati insieme come famiglia per l’eternità.

Spiega che molte persone considerano il matrimonio soltanto una convenzione sociale o un accordo legale di convivenza tra un uomo e una donna. Altri considerano il matrimonio un’istituzione sorpassata e non necessaria. Per i Santi degli Ultimi Giorni il matrimonio è molto di più. Dio ordinò il matrimonio sin dal principio (vedere Genesi 2:24; DeA 49:15; Mosè 3:24). Il matrimonio è il rapporto più sacro che possa esistere. Il nostro Padre celeste ci ha dato il matrimonio affinché potessimo diventare simili a Lui.

• Perché all’inizio Chris pensava che sposarsi nel tempio non fosse importante? (Pensava che l’eternità fosse una cosa ancora molto lontana; pensava che soltanto i migliori membri della Chiesa venissero suggellati nel tempio).

• Cosa convinse Chris che era importante essere sposati nel tempio? (L’amore per suo marito cresceva, ed ella voleva che il loro figlio nascesse nell’alleanza. Ella voleva essere unita alla sua famiglia per sempre).

Videocassetta

Spiega che un motivo per sposarsi nel tempio è che amiamo i nostri familiari e vogliamo stare in loro compagnia per sempre. Mostra la sequenza video: «Il matrimonio nell’alleanza».

Dopo la proiezione della sequenza chiedi:

• Quale influenza avrà sui vostri futuri figli e nipoti la vostra decisione di sposarvi nel tempio?

Il matrimonio eterno è indispensabile per l’esaltazione

Storia e discussione

Continua la storia di Chris:

I membri del rione in cui Chris e suo marito vivevano andavano spesso in gruppo al tempio. Chris in seguito descrisse ciò che provava perché non poteva andare con loro: «Stavo imparando che, se non avessi fatto le alleanze che fanno parte della cerimonia del tempio, sarei rimasta un’estranea, una spettatrice per il resto dell’eternità».

• Secondo voi cosa intendeva Chris quando diceva che «sarebbe stata un’estranea, una spettatrice, per il resto dell’eternità?» (Ella e suo marito non avrebbero potuto ricevere l’esaltazione nel più alto grado del regno celeste. Fai le seguenti esposizioni per aiutare i membri della classe a capire questo concetto).

Diagramma, lavagna e discussione

Mostra il diagramma del piano di salvezza. Ripassa brevemente questo piano.

Nell’angolo superiore sinistro della lavagna scrivi Regno celeste.

• Quali sono alcune cose che dobbiamo fare per poter entrare nel regno celeste?

Sotto le parole Regno celeste elenca le risposte date dai membri della classe a questa domanda. Le risposte potranno comprendere quelle sotto proposte:

  • Essere battezzati

  • Ricevere il dono dello Spirito Santo

  • Esercitare la fede in Gesù Cristo

  • Obbedire ai comandamenti

Scritture, lavagna e discussione

Invita i membri della classe a leggere Dottrina e Alleanze 131:1–4.

A destra delle parole Regno celeste scrivi la parola Esaltazione. Spiega che l’esaltazione è la vita nel più alto dei tre gradi del regno celeste.

• Oltre a soddisfare i requisiti per entrare nel regno celeste, quale ordinanza dobbiamo ricevere per raggiungere l’esaltazione?

Scrivi alla lavagna, sotto la parola Esaltazione, Essere sposati nel tempio. La lavagna dovrà avere più o meno questo aspetto:

Regno Celeste

Esaltazione

Essere battezzati

Essere sposati nel tempio

Ricevere il dono dello Spirito Santo

 

Esercitare la fede in Gesù Cristo

 

Obbedire ai comandamenti

 

Porta testimonianza che soltanto coloro che si sono sposati nel tempio e hanno vissuto degnamente possono ricevere l’esaltazione.

La preparazione per il matrimonio nel tempio

Citazione

Leggi la seguente dichiarazione del presidente Spencer W. Kimball:

«Il matrimonio è forse la più importante di tutte le decisioni e quella che ha effetti più duraturi, poiché riguarda non soltanto la felicità immediata ma anche le gioie eterne. Esso influisce non soltanto sui due diretti interessati, ma anche sui loro figli e sui figli dei loro figli per molte generazioni.

Nella scelta di un compagno per questa vita e per l’eternità è certamente opportuno fare la più attenta programmazione, meditare, pregare e digiunare onde avere la sicurezza che, di tutte le decisioni, questa non sia quella sbagliata.

Raccomandiamo che si inculchi nei figli sin dalla più tenera infanzia la necessità di sposarsi soltanto nel tempio, e di mantenersi puri in modo da poter realizzare questo obiettivo» («The Matter of Marriage» [discorso tenuto all’Istituto di religione di Salt Lake il 22 ottobre 1976], 4–5).

Illustrazione e discussione

Esponi il poster «Aspirate a qualcosa di meglio». Spiega che quando aspiriamo a ottenere una cosa siamo disposti a lavorare diligentemente per ottenerla.

• Cosa potete fare attualmente per prepararvi a sposarvi nel tempio?

Spiega che la preparazione per il matrimonio eterno richiede obbedienza, meditazione e preghiera. Soltanto ai membri della Chiesa che vivono rettamente è concesso di entrare nel tempio.

Storia e discussione

Continua la storia di Chris:

Quando Chris ebbe deciso che voleva sposare suo marito nel tempio, il suo modo di considerare la vita cambiò. «Tutti i miei pensieri si incentravano su quello che dovevo fare per essere degna di entrare nel tempio» ella dice.

• Secondo voi quale aiuto fu per Chris il fatto che tutti i suoi pensieri erano incentrati sull’essere degna di entrare nel tempio?

• Perché il costante pensiero del tempio influisce sulle cose che noi facciamo e diciamo?

Citazione e discussione

Leggi la seguente dichiarazione del presidente Howard W. Hunter, quattordicesimo presidente della Chiesa:

«Invito i Santi degli Ultimi Giorni a guardare al tempio del Signore come al grande simbolo della loro appartenenza alla Chiesa. È mio profondo desiderio che ogni membro della Chiesa sia degno di entrare nel tempio… Le cose che dobbiamo e non dobbiamo fare per essere degni di una raccomandazione per il tempio sono proprio le cose che assicurano che siamo felici come singoli individui e come famiglie.

Noi siamo persone che vanno al tempio. Andate al tempio il più spesso possibile secondo quanto vi consentono le circostanze» (La Stella, gennaio 1995, 9).

• Secondo voi cosa significa: «Guardare al tempio del Signore come al grande simbolo della [nostra] appartenenza alla Chiesa?»

• Come possiamo seguire l’esortazione del presidente Hunter ad essere membri della Chiesa che vanno spesso al tempio?

Spiega ai membri della classe che possono andare al tempio a celebrare i battesimi per i morti (vedere la lezione 45, a pagina 270).

• Perché se lavorate nel tempio ora potete meglio prepararvi a sposarvi nel tempio in futuro?

Fai notare che il servizio nel tempio ci dà grande gioia e ci aiuta ad avvicinarci al nostro Padre celeste. Poi ricorda ai membri della classe che per poter entrare nel tempio e celebrare i battesimi per i morti hanno bisogno di una raccomandazione per il tempio. Per ricevere una raccomandazione per il tempio devono avere un’intervista con il loro vescovo o presidente di ramo, per stabilire se sono degni di entrare nel tempio. Leggi le domande proposte qui di seguito, che danno un’idea generale delle domande che vengono poste in un’intervista per il rilascio della raccomandazione per il tempio. Invita i membri della classe a pensare a come risponderebbero a ogni domanda:

  1. 1.

    Ha una testimonianza del Padre celeste, di Gesù Cristo e dello Spirito Santo?

  2. 2.

    Sostiene il profeta e gli altri dirigenti della Chiesa?

  3. 3.

    Si sforza di obbedire ai comandamenti?

  4. 4.

    Tratta i suoi familiari con affetto e rispetto?

  5. 5.

    Partecipa alle riunioni della Chiesa?

  6. 6.

    È onesto nei rapporti con il suo prossimo?

  7. 7.

    Osserva la Parola di Saggezza?

  8. 8.

    È moralmente puro?

• Perché secondo voi è necessario dimostrare la propria dignità per poter entrare nel tempio?

Gli attributi del matrimonio eterno

Lavagna e discussione

Spiega che, per raggiungere l’esaltazione nel più alto grado nel regno celeste, marito e moglie devono sforzarsi di condurre una vita familiare celeste, oltre ad essere uniti mediante una cerimonia nel tempio. La continua rettitudine delle coppie che si sposano nel tempio è tanto importante quanto la stessa cerimonia del matrimonio.

Disegna alla lavagna un sole raggiante, al centro del quale scriverai: Attributi del matrimonio eterno (vedere l’illustrazione alla pagina seguente).

• Quali sono gli attributi che aiutano marito e moglie a sforzarsi di avere un rapporto «celeste?» Se i membri della classe incontrano difficoltà nel rispondere a questa domanda, chiedi quali attributi li aiutano attualmente ad avere buoni rapporti in famiglia. Quindi fai notare che questi stessi attributi li aiuteranno quando saranno sposati).

Scrivi le risposte dei membri della classe sui raggi che emanano dal cerchio. Il diagramma completo avrà più o meno il seguente aspetto:

sunburst

Fra gli attributi elencati alla lavagna scegline tre o quattro e commentali uno alla volta chiedendo: «Perché questo attributo rafforza il matrimonio?»

Sottolinea che questi attributi aiuteranno i membri della classe ora nei rapporti con le altre persone. Man mano che i membri della classe sviluppano questi attributi, saranno anche più preparati ad essere mariti e mogli buoni e affettuosi in futuro.

Il matrimonio eterno porta la vera felicità

Storia

Leggi la testimonianza di Chris sul matrimonio nel tempio:

«Finalmente, un anno e due giorni dopo il matrimonio civile, io e il mio bravo marito ci inginocchiammo davanti all’altare nel Tempio di Ogden, circondati da amici e familiari sorridenti. Guardammo la nostra immagine «eterna» riflessa negli specchi, con le guance bagnate di lacrime.

Quattro settimane più tardi la nostra prima bellissima bambina nacque nell’alleanza. Non avevamo mai veduto un tale miracolo vivente, ed ella era nostra per l’eternità.

Sono passati più di sedici anni da quel giorno nel Tempio di Ogden. I dubbi e i timori del nostro primo anno sono stati sostituiti dalla pace della consapevolezza che la nostra è una famiglia eterna. Tremo al pensiero del rischio che corremmo e a come questi sedici anni sarebbero potuti essere se non fossimo stati suggellati nel tempio. Molte delle coppie che cominciarono come cominciammo noi non vanno mai al tempio.

Gioisco perché posso tornare spesso al tempio. Tra le sue mura ricordo che ora possiedo tutto ciò di cui ho bisogno per essere veramente felice, per sempre».

Testimonianza

Porta testimonianza della bellezza e dell’importanza del matrimonio nel tempio. Esprimi la tua gratitudine per la promessa che possiamo essere uniti per sempre ai nostri familiari.

Esorta i membri della classe a scegliere un attributo dell’elenco scritto alla lavagna che essi possono sviluppare ora per prepararsi meglio al matrimonio eterno in futuro.

Attività supplementari

Durante la lezione puoi usare una o più delle seguenti attività.

  1. 1.

    Se le Videocassette di Dottrina e Alleanze (5X912 160) sono disponibili mostra la sequenza di cinque minuti: «I templi e le famiglie». La prima parte di questa sequenza è un estratto del discorso tenuto nella conferenza in cui il presidente Howard W. Hunter ha fatto la dichiarazione citata nella lezione (vedere la pagina 244).

  2. 2.

    Insieme con i membri della classe canta o leggi le parole di: «Le famiglie sono eterne», (Inni, No. 189).

  3. 3.

    Distribuisci ai membri della classe carta e matita e concedi loro tre o quattro minuti per scrivere alcuni degli attributi che vorrebbero vedere nel loro futuro marito o moglie. Dopo che avranno svolto questo esercizio, invitali a scrivere alcune cose che possono fare, che li prepareranno a sposare una persona come quella che hanno descritto.