Le organizzazioni ausiliarie

Guida dei dirigenti del sacerdozio e delle organizzazioni ausiliarie, 2001


In un ramo viene prima stabilita l’organizzazione del sacerdozio. Quando il numero dei fedeli aumenta e i dirigenti e i luoghi di raduno divengono disponibili, il presidente del ramo può formare le organizzazioni ausiliarie al sacerdozio, secondo necessità.

Le organizzazioni ausiliarie sono la Società di Soccorso, i Giovani Uomini, le Giovani Donne e la Scuola Domenicale.

Fino a quando il ramo non ha sufficienti donne, ragazze e bambini da dividere in gruppi ausiliari, queste persone si riuniscono insieme per la lezione sotto la direzione della presidentessa della Società di Soccorso.

La Società di Soccorso

La Società di Soccorso assiste i dirigenti del sacerdozio incoraggiando le sorelle dai 18 anni in su a rafforzare la fede nel Signore Gesù Cristo. La Società di Soccorso aiuta le donne e le loro famiglie a venire a Cristo e a vivere in modo da essere degne della guida dello Spirito Santo. Le sorelle della Società di Soccorso insegnano e apprendono le dottrine del Vangelo, prestano servizio di carità, migliorano la capacità di gestire la casa, rafforzano le relazioni familiari, si servono e si sostengonoa vicenda.

Appena in un ramo vi sono almeno due membri donne, il presidente del ramo può organizzare la Società di Soccorso.

Sotto la direzione del presidente del ramo, la presidentessa della Società di Soccorso:

  • Dirige o conduce alla domenica la classe per le donne dai 18 anni in su, mentre gli uomini e i giovani sono alla riunione del sacerdozio.

  • Lavora col presidente del ramo per tenerlo al corrente dei bisogni e delle attività delle donne, delle giovanie dei bambini.

  • Aiuta il presidente del ramo a individuare e prendersi cura dei bisognosi.

I giovani uomini

Vedere in questa guida «Il Sacerdozio di Aaronne», 8–10.

Le giovani donne

La presidenza del ramo ha essenzialmente la stessa responsabilità verso le giovani dai 12 ai 18 anni che verso i giovani della stessa età.

L’organizzazione delle Giovani Donne aiuta le ragazze dai 12 ai 17 anni a convertirsi al vangelo di Gesù Cristo, ono- rare i loro genitori, prepararsi a rice- vere e a mantenere le sacre alleanze del tempio, diventare delle degne mogli e madri, nonché a servire. Le giovani ricevono istruzione evangelica durante le riunioni domenicali e le attività settimanali.

Le giovani dai 12 ai 17 si possono riunire separatamente dalla Società di Soccorso quando il presidente del ramo stabilisce che nel ramo ci siano sufficienti ragazze. Egli le può organizzare come classi di Api (12–13 anni), Damigelle (14–15 anni) e Laurette (16–17 anni). Può chiamare e metterea parte in ogni classe una degna gio- vane come presidentessa della classe. Un membro della presidenza di ramo, quando ci sono abbastanza ragazze, può chiamare e mettere a parte in ogni classe due ulteriori ragazze come consigliere della presidentessa e una segretaria.

Sotto la direzione del presidente del ramo, la presidenza delle Giovani Donne (donne adulte) lavora con la presidenza del ramo e con le presidenze delle classi (ragazze) per rafforzare la fede in Gesù Cristo di ogni gio- vane e per aumentare la loro comprensione e impegno nel vivere in armonia con i principi del Vangelo restaurato. Le lezioni evangeliche domenicali e le sane attività settimanali possono aiutare a raggiungere queste mete.

Le presidenze dei quorum del Sacerdozio di Aaronne e le presidenze delle classi delle Giovani Donne, in collaborazione con i dirigenti adulti del Sacerdozio di Aaronne e delle Giovani Donne, possono programmare le attività congiunte dei giovani e delle giovani sotto la supervisione del presidente del ramo. Le attività congiunte si chiamano AMM.

La Primaria

La Primaria insegna ai bambini dai 3 agli 11 anni il vangelo di Gesù Cristo e li aiuta a metterlo in pratica. Nella Primaria i bambini si sentono benvenuti, sentono l’amore del Salvatore e la gioia che il Vangelo porta.

Il tema della Primaria è: «Tutti i tuoi figlioli saranno istruiti dal Signore; e grande sarà la pace dei tuoi figlioli» (3 Nefi 22:13). La Primaria aiuta i dirigenti del sacerdozio nel realizzare la missione della Chiesa incoraggiandoi bambini a studiare le Scritture, pregare e seguire l’esempio del Salvatore. Gli obiettivi della Primaria sono:• Insegnare ai bambini che sono figli di Dio e che il Padre celeste e Gesù Cristo li amano.

  • Aiutare i bambini a imparare ad amare il Padre celeste e Gesù Cristo.

  • Aiutare i bambini a prepararsi per il battesimo, ricevere lo Spirito Santo, osservare le loro alleanze battesimali e le loro promesse.

  • Aiutare i bambini ad ampliare la loro comprensione del piano di salvezza e fornire loro occasioni di mettere in pratica i principi del Vangelo.

  • Aiutare i ragazzini a prepararsi per ricevere il sacerdozio e a essere degni di usarlo per benedire e servire gli altri.

  • Aiutare le bambine a prepararsi per essere giovani rette, comprendere le benedizioni del sacerdozio e del tempio, e servire gli altri.

I dirigenti e gli insegnanti del sacerdozio e della Primaria aiutano i genitori a insegnare ai loro figli il vangelo di Gesù Cristo cercando la guida dello Spirito. Ogni bambino della Primaria ha bisogno di essere amato da insegnanti e dirigenti premurosi, soprattutto quei bambini che vengono da una famiglia in cui non c’è un forte sostegno nel mettere in pratica il Vangelo.

Quando il numero dei bambini è sufficiente, si riuniscono separatamente dalle donne e dalle ragazze per la lezione e l’attività di gruppo durante l’orario della Scuola Domenicale e della Società di Soccorso e Giovani Donne.

I rami possono organizzare attività occasionali in un giorno diverso dalla domenica per i bambini nell’età della Primaria. Ulteriori istruzioni riguardo all’attività di gruppo e alle attività settimanali si possono ottenere dai dirigenti del sacerdozio.

La Scuola Domenicale

La Scuola Domenicale aiuta i fedeli e i simpatizzanti dai 12 anni in su ad apprendere il vangelo di Gesù Cristo e a vivere secondo i Suoi principi, offrendo forza spirituale e istruzione durante la lezione domenicale. Gli insegnanti della Scuola Domenicale incoraggiano i fedeli a:• Studiare le Scritture.

  • Obbedire ai comandamenti.

  • Ricevere le ordinanze essenziali e osservare le relative alleanze del Vangelo.

La presidenza della Scuola Domenicale dirige la Scuola Domenicale. La presidenza raccomanda insegnanti potenziali al presidente del ramo. La presidenza del ramo chiama e mette a parte gli insegnanti per le classi della scuola domenicale. I giovani e gli adulti si riuniscono insieme per la lezione quando sono pochi, ma quando il numero lo consente, si possono riunire separatamente.