Sono grato per il giorno e per la notte

Primaria 1: Sono un figlio di Dio, 2003


Scopo

Aiutare ogni bambino a capire che, seguendo il piano del Padre celeste, Gesù Cristo creò il giorno in modo che potessimo lavorare e giocare e la notte perché potessimo riposare.

Preparazione

  1. 1.

    Leggi attentamente Genesi 1:1, 3–5, 14–18; Helaman 14:1–13 e 3 Nefi 1:15–23.

  2. 2.

    Materiale necessario:

    1. a.

      Una Bibbia e un Libro di Mormon.

    2. b.

      Un disegno o illustrazione del sole, della luna e delle stelle.

    3. c.

      Illustrazione 1-21, Samuele il Lamanita predica dalle mura (Corredo di illustrazioni per lo studio del Vangelo 314; 62370)

  3. 3.

    Fai i preparativi necessari per tenere le attività supplementari di tua scelta.

Attività di apprendimento

Invita un bambino a dire la preghiera di apertura.

Attività per richiamare l’attenzione

Spiega ai bambini che stai pensando a una cosa che il Padre celeste ha ideato e Gesù Cristo ha creato. Chiedi ai bambini di indovinare a cosa stai pensando. Dai loro una alla volta le seguenti indicazioni:

  1. 1.

    Ci fa sentire caldo.

  2. 2.

    È rotondo e giallo.

  3. 3.

    Sta in cielo.

  4. 4.

    Qualche volta sembra nascondersi dietro una nuvola o una montagna.

Dopo che i bambini hanno indovinato «il sole», mostra l’immagine del sole.

• Chi ha creato il sole?

Durante il giorno lavoriamo e giochiamo

Storia

Narra ai bambini la storia della creazione del giorno e della notte contenuta in Genesi 1:1, 3–5, della creazione del sole, della luna e delle stelle in Genesi 1:14–18.

• Chi creò il giorno e la notte?

• Cosa chiese il Padre celeste a Gesù di mettere nel cielo per dirci quando è giorno?

Spiega ai bambini che il sole ci dà la luce in modo che possiamo vedere. Il sole inoltre ci riscalda e aiuta le piante a crescere. Senza il sole non potremmo vivere sulla terra.

• Come chiamiamo il tempo durante il quale il sole è nel cielo? (giorno).

Spiega che durante il giorno possiamo fare molte cose. Possiamo lavorare, giocare e aiutare gli altri.

Attività

Chiedi ai bambini di parlare delle cose che fanno quando è giorno come, ad esempio, mangiare, giocare, spazzare il pavimento. Invitali ad alzarsi e a mimare alcune delle azioni che hanno indicato. Puoi mimare anche tu insieme a loro alcune di queste azioni.

• Cosa potete fare per aiutare qualcuno durante il giorno? (le risposte possono comprendere: raccogliere i giocattoli, lavare i piatti o giocare con il fratellino più piccolo).

Durante la notte riposiamo

• Vediamo il sole in ogni momento?

Spiega che ogni sera il sole tramonta e il cielo diventa scuro. Di notte non possiamo vedere il sole.

• Come chiamiamo il periodo in cui è buio? (notte).

• Cosa chiese il Padre celeste a Gesù di mettere nel cielo per illuminare la notte? (la luna e le stelle).

Chiedi ai bambini di esporre le immagini della luna e delle stelle accanto all’immagine del sole.

Attività

Chiedi ai bambini di parlare delle cose che fanno durante la notte oppure di mimarle come, ad esempio, dire le preghiere accanto al letto, ascoltare le storie, pulirsi i denti o dormire.

Spiega che alcune persone come, ad esempio, i medici, gli infermieri e i vigili del fuoco lavorano di notte, ma la maggior parte di noi durante la notte dorme. Anche molti animali dormono di notte.

• Perché dormiamo?

Aiuta i bambini a capire che dormire fa bene al corpo, e il Padre celeste e Gesù vogliono che ci prendiamo cura del nostro corpo. Se dormiamo abbastanza, ci sentiamo meglio e siamo più sani. Se non dormiamo abbastanza, ci sentiamo stanchi e irritati.

Spiega che la notte è più lunga durante un certo periodo dell’anno e più corta durante un altro. I nostri genitori ci aiutano a sapere quando è l’ora di andare a letto e quando è l’ora di svegliarci.

Attività

Chiedi ai bambini di alzarsi e di mimare le azioni descritte nella seguente poesia:

Andò a letto questo bambino

Andò a letto questo bambino (solleva l’indice).
E la sua testa posò sul cuscino (poggia il dito sul palmo dell’altra mano).
Poi su di sé la coperta tirò (richiudi le dita attorno all’indice).
E poco dopo si addormentò.
Venne il mattino e gli occhi aprì,
con un sol gesto poi si scoprì (apri le dita che racchiudevano l’indice).
In fretta, in fretta a vestirsi andò, e per la Chiesa si preparò (solleva l’indice).

Il Padre celeste usò il giorno e la notte per annunciare la nascita di Gesù

Storia

Spiega ai bambini che il Padre celeste usò il giorno e la notte per farci sapere che era nato Gesù. Mostra l’illustrazione 1-21, Samuele il Lamanita predica dalle mura, e spiega che cosa descrive. Spiega che il profeta Samuele disse ai Nefiti quello che sarebbe accaduto in cielo quando sarebbe venuto il tempo della nascita di Gesù. Il sole sarebbe tramontato, ma il cielo non si sarebbe oscurato. Spiega che molte persone non credettero a Samuele, ma quello che egli aveva detto accadde lo stesso (vedi Helaman 14:1–13 e 3 Nefi 1:15–23).

Aiuta i bambini a capire che la nascita di Gesù era tanto importante che nella lontana America, dove vivevano i Nefiti e i Lamaniti, il Padre celeste quando nacque Gesù rese la notte chiara come il giorno.

• Di quale importante avvenimento Samuele il Lamanita parla al popolo?

• Cosa videro accadere in cielo i Nefiti la notte in cui nacque Gesù?

Testimonianza

Porta testimonianza che il Padre celeste chiese a Gesù di creare il giorno e la notte per aiutarci. Esorta i bambini a ringraziare il Padre celeste sia per il giorno che per la notte.

Attività Supplementari

Scegli alcune di queste attività da tenere durante la lezione.

  1. 1.

    Procurati un foglio di carta bianca e mezzo foglio di carta nera o blu scuro per ogni bambino. Incolla il mezzo foglio scuro su un lato del foglio bianco per raffigurare il giorno e la notte. Ritaglia piccoli cerchi di carta per rappresentare il sole e la luna e aiuta i bambini a disporli nel posto giusto. Usa delle stelle autoadesive per la notte. Scrivi sul foglio di ogni bambino: Sono grato per il giorno e per la notte.

  2. 2.

    Insieme ai bambini canta o recita le parole dell’inno «Il mondo è bello», (Innario dei bambini, pag. 123) o «The World Is So Big» (Children’s Songbook, pag. 235). Mima le azioni di questo inno come sotto indicato: Il mondo è tanto grande e, oh, tanto rotondo (forma un grosso cerchio con le braccia). Quante creazioni di Dio nel mondo.

    Le stelle splendono durante la notte (stendi e agita le dita). Il sole durante il giorno è così caldo e così chiaro (forma un largo cerchio con le braccia). Il mondo è tanto grande e, oh, tanto rotondo. Dio ci ama; quante benedizioni abbiamo noi! (abbracciati con gioia).

  3. 3.

    Canta «È bello», (Innario dei bambini, pag. 129), usando i suggerimenti dei bambini per le strofe. Prima di cantare ogni strofa, chiedi ai bambini se l’azione che hanno suggerito viene compiuta durante il giorno o durante la notte. Improvvisa le azioni descritte dalle parole.

  4. 4.

    Narra la storia di un fratello e di una sorella che stavano giocando all’aperto alla fine del giorno. Usa nomi e situazioni familiari ai bambini della tua classe. Descrivi ciò che fecero i bambini. Includi dettagli come il sole che comincia a tramontare, la mamma che li chiama e i bambini che svolgono attività varie come riordinare, prepararsi per la cena, rigovernare, prepararsi ad andare a letto, ascoltare il racconto di una storia, dire le preghiere. Descrivi come il fratello e la sorella, le altre persone e uccelli, insetti e animali si preparano per dormire.

    Aiuta i bambini a capire che durante la notte dobbiamo chiudere gli occhi e dormire, in modo che il nostro corpo possa crescere sano e forte. Questo fa parte del piano del Padre celeste per noi.

    Illustra la storia con figure ritagliate da riviste e giornali oppure assegna le varie parti ai bambini, chiedendo loro di mimare le azioni.

Attività addizionali per i bambini più piccoli

  1. 1.

    Mostra le figure del sole, della luna e delle stelle. Rivolgi ai bambini le seguenti domande:

    • Dove vediamo queste cose?

    • Di notte vediamo il sole?

    • Durante il giorno vediamo le stelle?

    Spiega che il Padre celeste chiese a Gesù di fare il sole perché ci desse luce e ci tenesse caldo durante il giorno, e la luna e le stelle perché ci dessero la luce di notte.

  2. 2.

    Aiuta i bambini a mimare le azioni descritte nei seguenti versi mentre tu li reciti:

    La creazione di Dio

    E la luna creò Dio (forma un cerchio con le mani)
    e tante, tante stelle che fan l’occhiolino alle loro sorelle (apri e chiudi le mani);
    e nel cielo le mise tutte (stenditi verso l’alto).
    E il sole … creò Dio (porta le braccia sopra il tuo capo)
    e gli alberi che crescevano alti, alti (allunga le braccia verso l’alto).
    E i fiori creò Dio con tanti bei colori (disponi le mani a coppa),
    e i piccoli uccelli creò Dio che volano, volano (agita le braccia).
    (Da Fascinating Finger Fun, di Eneanor Doan, Copyright © 1951. Riprodotto per gentile concessione.)
  3. 3.

    Canta o recita le parole dell’inno «Come una stella» (Innario dei bambini, pag. 84) oppure «Come un raggio di sole» (Innario dei bambini, pag. 38).