Sono grato di poter annusare e gustare

Primaria 1: Sono un figlio di Dio, 2003


Scopo

Aiutare ogni bambino ad apprezzare i sensi dell’odorato e del gusto.

Preparazione

  1. 1.

    Leggi attentamente Esodo 16:11–15, 31 e Dottrina e Alleanze 59:18–19.

  2. 2.

    Materiale necessario:

    1. a.

      Bibbia e Dottrina e Alleanze.

    2. b.

      Una piccola porzione per ogni bambino di un cibo dal buon odore come, ad esempio, frutta, pane, dolci o popcorn. Metti i pezzi di cibo in un sacchetto. Informati presso i genitori dei bambini per accertarti che nessuno sia allergico al cibo che userai.

    3. c.

      Campioni di cose acide (come, ad esempio, succo di limone), salate (come, ad esempio, sale) e dolci (come, ad esempio, zucchero) per farli assaggiare ai bambini. Informati presso i genitori dei bambini per accertarti che nessuno sia allergico al cibo che userai.

    4. d.

      Illustrazione 1-35, La raccolta della manna.

  3. 3.

    Fai i preparativi necessari per tenere le attività supplementari di tua scelta.

Nota per l’insegnante: stai attenta a non mettere in imbarazzo o offendere i bambini della tua classe che possono essere afflitti da una menomazione fisica. Concentrati sulle cose che possono fare, non sulla loro menomazione.

Attività di apprendimento

Invita un bambino a dire la preghiera di apertura.

Attività per richiamare l’attenzione

Chiedi ai bambini di chiudere gli occhi. Lascia che ognuno di loro senta l’odore dei pezzi di cibo nel sacchetto e indovini di che cosa si tratta. Chiedendo che tengano sempre gli occhi chiusi, dai da mangiare ai bambini dei pezzi di cibo. Chiedi loro di aprire gli occhi e mostra o spiega quello che hanno appena mangiato.

• Che odore aveva questo cibo?

• Che sapore aveva questo cibo?

Spiega ai bambini che essi hanno potuto gustare il cibo anche senza vederlo. Hanno potuto farlo perché il Padre celeste ha fatto loro dono dei sensi dell’odorato e del gusto.

Abbiamo un naso per poter annusare

• Come sentiamo l’odore delle cose?

Parla con i bambini delle cose che hanno annusato durante la settimana come, ad esempio, il cibo che stava cuocendo, l’aria fresca dopo la pioggia o i fiori. Spiega ai bambini che dobbiamo ringraziare il Padre celeste per il nostro senso dell’odorato.

• Quali cose vi piace annusare?

Attività

Aiuta i bambini a recitare la seguente poesia mimando le azioni descritte nelle parole:

Un naso ho

Un naso ho (indica il naso)
che al centro del mio volto sta (porta le mani alle guance).
Proprio nel mezzo se ne sta (usa le dita per tracciare un cerchio immaginario attorno al naso).
Il mio naso annusare può (annusa);
il mio naso odorare può (tira un profondo respiro attraverso il naso ed esala di nuovo).
Il Padre celeste ringraziare dovrò (piega le braccia)
perché un naso che funziona così bene io ho.

Abbiamo la lingua per poter gustare

Spiega che il Padre celeste ci ha fatto dono della lingua perché possiamo gustare le cose. Chiedi ai bambini di assaggiare, se lo desiderano, le cose acide, salate e dolci.

• Quale è acida?

• Quale è salata?

• Quale è dolce?

• Qual è la cosa che più vi piace assaggiare?

Mostra Dottrina e Alleanze e spiega che in questo libro di Scritture è scritto che le cose che hanno un buon profumo e un buon gusto sono per noi, perché ne facciamo uso e ne godiamo (vedi DeA 59:18–19).

Storia

Mostra l’illustrazione 1-35, La raccolta della manna. Narra la storia della manna, che si trova in Esodo 16:11–15, 31.

• Che sapore aveva la manna? (vedi Esodo 16:31).

• Avete mai assaggiato il miele?

• Che sapore ha?

Spiega che vi sono molte cose che non è prudente assaggiare: alcune piante e frutti selvatici, detersivi, contenuto di bottiglie o di scatole senza etichetta, o medicine e pillole senza il permesso dei genitori. Queste cose possono farci sentire molto male. Sottolinea l’importanza di chiedere sempre il permesso a un adulto prima di assaggiare o di mangiare le cose che i bambini trovano.

Testimonianza

Esprimi la tua gratitudine per il naso, che ti consente di annusare le cose e per la lingua, che ti permette di assaggiarle. Ricorda ai bambini di ringraziare il Padre celeste per i loro sensi dell’olfatto e del gusto.

Fai i preparativi necessari per tenere le attività supplementari di tua scelta.

Attività Supplementari

Scegli alcune di queste attività da tenere durante la lezione.

  1. 1.

    Porta in classe alcune cose che hanno un odore forte e piacevole come: una saponetta, un fiore e un limone, e alcune cose che non hanno nessun odore come, ad esempio, un pezzo di carta e un giocattolo. Chiedi ai bambini di indicare quale oggetto possono annusare. Chiedi ai bambini uno alla volta di chiudere gli occhi, odorare uno degli oggetti e indovinare di che cosa si tratta. Lascia che ogni bambino partecipi a turno.

  2. 2.

    Chiedi ai bambini di guardarsi la lingua allo specchio. Spiega che la nostra lingua è ricoperta di papille che ci aiutano a sentire il gusto delle cose e a distinguere quelle dolci, quelle acide e quelle salate. Chiedi ai bambini di assaggiare un po’ d’acqua. Spiega che la nostra lingua può anche dirci se le cose sono bagnate o fredde.

  3. 3.

    Chiedi ai bambini di disegnare il cibo che preferiscono. Chiedi loro di mostrare cos’hanno disegnato e di dire quali sono i cibi che preferiscono.

  4. 4.

    Esponi piccole porzioni di cose che hanno lo stesso aspetto ma sapore diverso come, ad esempio, sale e zucchero, o farina e amido di mais. Dai ai bambini un assaggio di entrambi. Poi chiedi che sapore ha ogni cibo. Spiega che alcune cose possono avere lo stesso aspetto, ma sapore diverso. (Informati presso i genitori dei bambini per accertarti che nessuno sia allergico al cibo che userai).

  5. 5.

    Cantate «Per la salute e la forza» (Innario dei bambini, pag. 18).

Attività addizionali per i bambini più piccoli

  1. 1.

    Traccia sulla lavagna o su un foglio di carta un ovale. Spiega che questo ovale è l’immagine di un volto.

    • Cosa manca?

    A mano a mano che i bambini menzionano occhi, orecchie, naso e bocca, inseriscile nell’ovale. Poi spiega a che cosa serve ognuna di queste parti del corpo. Esprimi la tua gratitudine al Padre celeste per il tuo corpo.

  2. 2.

    Indica la tua bocca e di’: «Questa è la mia bocca». Poi chiedi: «Potete mostrarmi la vostra bocca?» e aiuta i bambini a indicare la loro bocca. Ripeti per occhi, naso, orecchie, mani e piedi. Poi indica ogni parte del corpo senza dirne il nome e chiedi ai bambini di farlo. Se i bambini sanno dire il nome di tutte queste parti, puoi anche chiedere il nome di alcune parti del corpo meno conosciute dai bambini come, ad esempio, gomiti, ginocchia, polsi e caviglie.

  3. 3.

    Chiedi ai bambini di alzarsi e di recitare la seguente poesia mimando le azioni descritte dalle parole:

    I tuoi occhi tocca

    I tuoi occhi tocca,
    il tuo naso tocca,
    le tue orecchie tocca,
    le dita dei piedi tocca.
    Le braccia solleva
    molto, molto in alto.
    Ancora più in alto,
    su verso il ciel.
    Posa le mani
    sui tuoi capelli,
    poi in silenzio
    sulla sedia siedi.