Sono grato per la mia casa

Primaria 1: Sono un figlio di Dio, 2003


Scopo

Aiutare ogni bambino a provare gratitudine per la sua casa e a collaborare a mantenerla pulita e ordinata.

Preparazione

  1. 1.

    Leggi attentamente 1 Nefi 2:2–6; 17:7–8 e 18:6, 23.

  2. 2.

    Materiale necessario:

    1. a.

      Libro di Mormon.

    2. b.

      Un contenitore con dell’acqua, un contenitore con della terra e un piccolo ramo. Se lo preferisci, porta le immagini di un lago, del terreno e di un albero.

    3. c.

      Carta e pastelli o matite.

    4. d.

      Illustrazione 1-60, Lehi e il suo popolo arrivano nella Terra Promessa (Corredo di illustrazioni per lo studio del Vangelo 304; 62045); illustrazione 1-61, L’esodo da Nauvoo (Corredo di illustrazioni per lo studio del Vangelo 410; 62493).

  3. 3.

    Fai i preparativi necessari per tenere le attività supplementari di tua scelta.

Attività di apprendimento

Invita un bambino a dire la preghiera di apertura.

Attività per richiamare l’attenzione

Mostra il contenitore o l’immagine dell’acqua e chiedi quali insetti o animali fanno la loro casa nell’acqua. Aiuta i bambini a pensare al maggior numero possibile di questi insetti e animali. Mostra il terreno e poi il ramo. Aiuta i bambini a pensare agli animali e agli insetti che fanno la loro casa nel terreno e negli alberi.

• Come vivreste se la vostra casa fosse nell’acqua?

• Come vivreste se la vostra casa fosse in un albero?

Vi sono molti diversi tipi di case

Spiega che gli animali e gli insetti vivono in molti tipi diversi di case. Anche le persone abitano in diversi tipi di case.

Storia

Mostra l’illustrazione 1-60, Lehi e il suo popolo arrivano nella Terra Promessa, e mostra il Libro di Mormon mentre narri la storia di Lehi e della sua famiglia e dei tipi di case in cui essi vivevano (vedi 1 Nefi 2:2–6; 17:7–8 e 18:6, 23). La famiglia di Lehi aveva una bella casa a Gerusalemme, ma quando il Signore disse loro di lasciare Gerusalemme essi si recarono nel deserto e abitarono nelle tende. Dopo molti anni il Signore comandò a Nefi, figlio di Lehi, di costruire una nave. Lehi e la sua famiglia vissero nella nave mentre viaggiavano verso la terra promessa, un luogo che il Padre celeste e Gesù avevano preparato per loro. Dopo l’arrivo nella terra promessa, Lehi e la sua famiglia abitarono di nuovo nelle tende fino a quando poterono costruire delle case più stabili.

• In quali tipi diversi di case abitarono Lehi e la sua famiglia?

Storia

Mostra l’illustrazione 1-61, L’esodo da Nauvoo. Parla dei primi membri della Chiesa che costruirono una città chiamata Nauvoo. Essi lavorarono duramente per costruire le loro case e un bellissimo tempio. Ma ad alcune persone attorno a Nauvoo non piacevano i membri della Chiesa e li obbligarono ad andarsene. I membri della Chiesa portarono con sé soltanto quello che potevano mettere nei carri coperti. Poiché i carri coperti erano piccoli, molti bambini furono costretti ad abbandonare i loro giocattoli. Alcune delle persone vissero nei carri coperti e nelle tende per un lungo tempo.

• Perché doveva essere molto scomodo vivere in un carro coperto o in una tenda?

Attività

Chiedi ai bambini di alzarsi e di fare le azioni indicate nella seguente poesia:

Camminavano e parlavano i bambini pionieri (cammina rimanendo sul posto).
Poi giocavano, saltavano e si rincorrevano senza pensieri (muovi le braccia, saltella, corri rimanendo sul posto).
E quando la notte veniva sul mondo, splendevano in cielo le stelle (chiudi e apri le mani).
Dentro i carri essi dormivano un sonno profondo e sognavano le cose più belle (chiudi gli occhi e poggia la testa sulle mani giunte).

La casa è un luogo in cui siamo amati

Spiega che il genere di casa in cui abitiamo non ha importanza. Possiamo vivere in un palazzo, in una villetta, in un appartamento, in una tenda o in una barca. La cosa importante è che le nostre case siano un luogo in cui i componenti della famiglia si amano l’un l’altro. Parla della tua casa e di quello che fai per renderla un luogo in cui regna l’affetto.

• Perché vi piace stare nella vostra casa?

• Come sapete che i vostri familiari vi amano?

• Avete mai trascorso la notte lontano da casa?

• Dove avete dormito?

• Come vi siete sentiti quando siete tornati a casa vostra?

Ricorda ai bambini quant’è bello tornare nella propria casa e dormire nel proprio letto.

Canto

Chiedi ai bambini di alzarsi e di ascoltare mentre tu dici le parole di «Home» (Children’s Songbook, pag. 192). Chiedi ai bambini di abbracciarsi ogni volta che sentono la parola casa. Se lo desideri ripeti la poesia e chiedi ai bambini di cantare o di recitare le parole insieme a te.

Casa è dove è il nostro cuore,
e abbondano calore e amore.
Casa è dove ti fan sentire bene
gli abbracci di chi vive con te assieme.
(Copyright © 1975 by Sonos Music, Orem, Utah. Tutti i diritti riservati. Riprodotto per gentile concessione).

Possiamo aiutare i nostri familiari a prendersi cura della nostra casa

Spiega che dobbiamo prenderci cura della nostra casa, in modo che sia un luogo bello in cui vivere. Ogni componente della famiglia deve contribuire a mantenere la casa pulita e ordinata.

Attività

Chiedi ai bambini di mimare alcune cose che fanno per aiutare a tenere la loro casa pulita e ordinata come, ad esempio, raccogliere i loro giocattoli, spazzare il pavimento, piegare e mettere via i loro vestiti.

Invita i bambini a venire ad uno ad uno accanto a te. Descrivi a ogni bambino una situazione in cui può essere un buon aiutante nella sua casa. Chiedi al bambino cosa farebbe per dare un aiuto in quella situazione. Usa i seguenti esempi o proponine altri di tua scelta adatti ai membri della classe.

• Hai rovesciato un bicchiere d’acqua sul pavimento. Cosa devi fare?

• Hai giocato con le costruzioni per tutto il pomeriggio. Ora è giunto il momento di mangiare. Cosa devi fare con le costruzioni?

• Tua madre ha fretta di mettere il pranzo in tavola. Ha bisogno di qualcuno che apparecchi prima che la famiglia possa mangiare. Cosa puoi fare?

• I tuoi vestiti sono stati lavati e piegati con cura. Ora cosa puoi farne?

• Hai giocato nel cortile e le tue scarpe sono ora coperte di fango. Cosa devi fare prima di entrare in casa?

• Il tuo letto è in disordine quando ti alzi il mattino. Cosa devi fare per riordinarlo?

Esorta i bambini a parlare delle cose che fanno per aiutare a mantenere pulita e ordinata la casa. Spiega ai bambini come lavori per tenere la tua casa pulita e ordinata.

Attività

Distribuisci ai bambini carta e pastelli o matite e chiedi a ognuno di loro di fare il disegno di una cosa che farà durante la settimana per aiutare in casa. Scrivi sopra ogni disegno Sono grato per la mia casa.

Testimonianza

Parla dei sentimenti che provi verso la tua casa ed esprimi la tua gratitudine verso il Padre celeste e Gesù per avertela data.

Attività Supplementari

Scegli alcune di queste attività da tenere durante la lezione.

  1. 1.

    Porta in classe alcuni oggetti domestici (almeno uno per ogni bambino) in un sacchetto. Lascia che ogni bambino scelga un oggetto dal sacchetto e spieghi come può usarlo per aiutare in casa. Per esempio, un panno può essere usato per spolverare o asciugare i piatti, un cucchiaio può essere usato per apparecchiare la tavola per un pasto, un giocattolo può essere messo via quando si pulisce una stanza.

  2. 2.

    Canta o di’ le parole di «È bello» (Innario dei bambini, pag. 129) usando frasi come «Fare il letto è bello» o «Apparecchiare la tavola è bello» e mimando l’azione menzionata.

  3. 3.

    Disegna il profilo della mano di ogni bambino su un foglio di carta perché la porti a casa. Scrivi su ogni foglio Ho due mani pronte ad aiutare. Parla di quello che possono fare le mani dei bambini per aiutare.

  4. 4.

    Chiedi ai bambini di fingere che le loro sedie siano carri coperti. Chiedi loro di disporre le sedie a cerchio come facevano i pionieri ogni sera per proteggersi da eventuali nemici e bestie selvatiche. Chiedi loro di mimare come si accende un fuoco e si cucina la cena, di cantare e ballare dopo aver mangiato, e di salire nei loro carri (sedie) per andare a dormire.

  5. 5.

    Porta in classe illustrazioni di diversi tipi di case o disegnale alla lavagna o su un foglio di carta. Parla con i bambini di cosa è fatta ogni casa e del modo in cui si vive in essa. Puoi includere una tenda, un igloo, un castello, una capanna e una casa su palafitte.

Attività addizionali per i bambini più piccoli

  1. 1.

    Canta o di’ le parole di «Aiutando siamo felici» (Innario dei bambini, pag. 108). Lascia che i bambini mimino le cose che possono fare per aiutare in casa.

  2. 2.

    Aiuta i bambini a compiere le azioni indicate nella seguente poesia:

    Ditini molto indaffarati (alza la mano a pugno),
    chi ad obbedire ci aiuterà? «Io», «io», «io», «io», «io» (alza un dito a ogni «io» sino a quando tutte le dita sono distese)
    dicono i ditini indaffarati.