So dare il buon esempio

Primaria 1: Sono un figlio di Dio, 2003


Scopo

Aiutare ogni bambino a dare agli altri il buon esempio seguendo l’esempio di Gesù.

Preparazione

  1. 1.

    Leggi attentamente Matteo 4:19; Luca 19:1–10; Giovanni 13:15 e 3 Nefi 17:11–24.

  2. 2.

    Materiale necessario:

    1. a.

      Bibbia e Libro di Mormon.

    2. b.

      Alcune orme di piede ritagliate da carta da pacchi.

    3. c.

      Illustrazione 1-3, Gesù il Cristo (Corredo di illustrazioni per lo studio del Vangelo 240; 62572); illustrazione 1-63, Zaccheo sull’albero; illustrazione 1-64, Gesù prega con i Nefiti (62542).

  3. 3.

    Fai i preparativi necessari per tenere le attività supplementari di tua scelta.

Attività di apprendimento

Invita un bambino a dire la preghiera di apertura.

Attività per richiamare l’attenzione

Di’ con i bambini le parole dell’inno «Do As I’m Doing» (Children’s Songbook, pag. 276). Chiedi ai bambini di fare tutte le azioni che vedono fare a te come, ad esempio, ruotare le braccia, battere le mani o fingere di volare come un uccello.

Fai ciò ch’io faccio,
segui, segui me!
Fai ciò ch’io faccio,
segui, segui me!
Io ti porterò lassù,
verso l’alto e poi giù.
Fai ciò ch’io faccio,
segui, segui me!
Fai ciò ch’io faccio,
segui, segui me!

(Copyright © 1963 by D. C. Heath and Company. Riprodotto per gentile concessione).

Spiega ai bambini che quando hanno fatto le stesse azioni che facevi tu, hanno seguito il tuo esempio. Quando seguiamo l’esempio di qualcuno, facciamo quello che egli fa. Spiega ai bambini che Gesù disse: «Venite dietro a me» (vedi Matteo 4:19).

Il Padre celeste mandò Gesù sulla terra perché ci desse l’esempio

Mostra l’illustrazione 1-3, Gesù il Cristo. Spiega che uno dei motivi per cui Gesù venne sulla terra era quello di darci l’esempio e mostrarci come dobbiamo vivere. Gesù era perfetto. Questo significa che Egli faceva ogni cosa nel modo giusto. Il modo in cui visse quando si trovava sulla terra è il modo in cui dobbiamo cercare di vivere anche noi.

Apri la Bibbia e leggi Giovanni 13:15. Spiega ai bambini che queste sono le parole di Gesù. Sottolinea che noi vogliamo essere come Gesù e seguire il Suo esempio.

Canto

Aiuta i bambini a cantare o a dire le parole della prima parte di «Vorrò imitar Gesù» (Innario dei bambini, pag. 40).

Vorrò imitar Gesù
seguendo l’ esempio Suo.
D’amar proverò ognuno
con quel che farò e dirò.
(Copyright © 1980 by Janice Kapp Perry. Riprodotto per gentile concessione).

• Che genere di cose dobbiamo fare se ci sforziamo di essere come Gesù?

Storia

Mostra l’illustrazione 1-63, Zaccheo sull’albero, e narra la storia di Gesù e Zaccheo che si trova in Luca 19:1–10. Spiega che Gesù ci dette il buon esempio quando fu gentile verso Zaccheo. Anche se alle altre persone non piaceva Zaccheo, Gesù volle andare nella sua casa e diventare suo amico.

• In che modo Gesù fu gentile verso Zaccheo? (vedi Luca 19:5).

• Secondo voi, come si sentì Zaccheo quando Gesù fu gentile verso di lui?

Canto

Canta o recita le parole dell’inno «‹Amatevi›, disse Gesù» (Innario dei bambini, pag. 39), facendo le azioni sotto indicate:

Disse: «Amatevi», Gesù (allarga le braccia),
«sia fra voi bontà» (muovi la testa su e giù).
Se il tuo cuore è pien d’amor (porta le mani sopra il cuore)
gioia avrai ognor (abbracciati).

Storia

Mostra l’illustrazione 1-64, Gesù che prega con i Nefiti, e narra la storia di come Gesù pregò con i Nefiti, che si trova in 3 Nefi 17:11–24. Spiega che Gesù mostrò con il Suo esempio che dobbiamo pregare per gli altri.

• Per chi pregava Gesù? (vedi 3 Nefi 17:21).

• Secondo voi, cosa provarono i bambini quando Gesù pregò per loro?

• Per chi possiamo pregare?

Spiega che possiamo pregare per i nostri familiari, le persone inferme, i missionari e i dirigenti della nostra chiesa.

Attività

Esponi l’illustrazione 1-63, Zaccheo sull’albero, e l’illustrazione 1-64, Gesù che prega con i Nefiti, sulle pareti opposte della stanza e metti sul pavimento le orme dei piedi che portino a ogni illustrazione. Chiedi ai bambini di cantare o dire di nuovo le parole della prima strofa dell’inno «Vorrò imitar Gesù» mentre seguono le orme dei piedi che conducono a ogni illustrazione.

Fermati davanti a ogni illustrazione e chiedi ai bambini di narrare quello che ricordano della storia. Aiuta i bambini a pensare a dei modi in cui possono dare il buon esempio, come faceva Gesù in ogni situazione. Per esempio, potranno condividere i loro giocattoli o giocare con un bambino che ha bisogno di un amico (Zaccheo) e possono pregare per una persona inferma o bisognosa di particolare aiuto (pregare per i bambini nefiti).

Aiuta i bambini a rendersi conto che quando essi dimostrano amore per gli altri comportandosi con gentilezza e pregando per loro, essi seguono l’esempio di Gesù. Essi danno anche il buon esempio alle altre persone.

Canto

Canta o recita le parole del ritornello dell’inno «Vorrò imitar Gesù» (Innario dei bambini, pag. 40), facendo le azioni sotto descritte:

Ama il prossimo come Gesù (abbracciati),
mostra la tua gentilezza a ciascun (stringi la mano di un’altra persona);
onesti e fedeli le azioni e i pensier (fingi che una mano sia la testa di un animale e accarezzala con l’altra mano),
Gesù questo un giorno insegnò (unisci le mani con le palme verso l’alto come un libro di Scritture).
(Copyright © 1980 by Janice Kapp Perry. Riprodotto per gentile concessione).

Possiamo dare il buon esempio agli altri

Spiega che proprio come i bambini seguono l’esempio di Gesù, le altre persone li osservano e seguono il loro esempio.

Attività

Chiedi a un bambino di portarsi davanti alla classe e di fare il capo, ossia di invitare gli altri bambini a fare azioni come battere le mani, voltarsi o saltare su e giù. Ripeti l’attività tante volte quanto è necessario per consentire a ogni bambino di fare il capo.

Spiega che vi sono dei modi più importanti di dare l’esempio rispetto a muovere il corpo. Spiega ai bambini che possono dare il buon esempio facendo delle cose belle come, ad esempio, dire la verità, obbedire alla mamma e al papà, condividere i loro giocattoli, comportarsi con riverenza in chiesa e aiutare la famiglia.

• Cosa potete fare per dare il buon esempio agli altri?

Chiedi a ogni bambino di pensare a un modo in cui egli può dare il buon esempio e di dire alla classe che cosa farà.

Testimonianza

Parla di un’occasione in cui hai seguito il buon esempio di qualcuno. Esprimi i tuoi sentimenti riguardo all’importanza di seguire l’esempio di Gesù. Esorta i bambini a dare il buon esempio agli altri facendo le cose che farebbe Gesù.

Attività Supplementari

Scegli alcune di queste attività da tenere durante la lezione.

  1. 1.

    Fai una semplice corona o berretto di carta per ogni bambino. Sulla corona scrivi: Io so dare il buon esempio. Spiega i modi in cui i bambini possono dare il buon esempio durante la settimana.

  2. 2.

    Cantate «Gesù fu un tempo anche Lui un bimbo» (Innario dei bambini, pag. 34), «Come un raggio di sole» (Innario dei bambini, pag. 38) oppure «Come una stella» (Innario dei bambini, pag. 84).

  3. 3.

    Mostra una torcia elettrica o un’altra piccola luce. Accendila e spiega come la luce della torcia aiuta le persone quando illumina le cose. Leggi ad alta voce la prima frase di 3 Nefi 12:16. Spiega ai bambini che quando danno il buon esempio sono come piccole luci, perché le altre persone li osservano e li seguono. Lascia che ogni bambino tenga la torcia e guidi gli altri attorno alla stanza. Ripeti sino a quando ogni bambino che vuole fare il capo ha guidato gli altri a turno.

  4. 4.

    Chiedi ai bambini di alzarsi e di fare le azioni descritte nella seguente poesia:

    Gesù ama i bambini

    Lungo una strada polverosa correvano alcuni bambini (corri rimanendo sul posto).
    Correvano, correvano sui loro piedini (indica i tuoi piedi).
    Cercavano tra la gente un posticino (fingi di aprirti la strada tra la folla)
    per vedere il volto di Gesù da vicino (alzati sulla punta dei piedi e guardati attorno).
    Alcune persone grandi dissero: «Via, via» (alza la mano come per dire «alt»).
    «Oggi Gesù ha troppo da fare per occuparsi dei bambini» (assumi un’espressione irritata e scuoti il capo);
    ma Gesù disse: «Lasciate che vengano a me» (fai cenno ai bambini di avvicinarsi a te),
    «sono importanti per me e amo tanto i bambini» (mettiti le braccia attorno al petto come per abbracciarti).
    (Adattato da Margaretha Harmon in Bible Story Finger Plays and Action Rhymes [Cincinnati, Ohio: Standard Publishing, 1964], pag. 27).

Attività addizionali per i bambini più piccoli

  1. 1.

    Chiedi ai bambini di ripetere la parola esempio. Spiega che un buon esempio è una persona a cui essi vogliono assomigliare quando saranno grandi. I nostri genitori possono essere per noi dei buoni esempi. Chiedi ai bambini di indicare le cose che i loro genitori fanno per provvedere a loro o renderli felici.

  2. 2.

    Chiedi ai bambini di tenersi per mano e di muoversi in cerchio mentre tu canti o reciti le parole dell’inno «Aiutando siamo felici» (Innario dei bambini, pag. 108). Ripeti l’inno quante volte lo desideri sostituendo mamma con papà, fratello, sorella, nonna o nonno.

  3. 3.

    Fai con i bambini il gioco di «Seguiamo il capo». Chiedi ai bambini di disporsi in fila. Il primo bambino della fila corre, salta, si gira o compie un’altra azione fino a raggiungere l’altro lato della stanza. Gli altri bambini lo seguono, facendo ciò che egli ha fatto. Poi il primo bambino va in fondo alla fila e quello successivo diventa il nuovo capo. Continua sino a quando ogni bambino avrà avuto la possibilità di fare il capo.