Appartengo alla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni

Primaria 1: Sono un figlio di Dio, 2003


Scopo

Aiutare ogni bambino a capire che egli appartiene alla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.

Preparazione

  1. 1.

    Leggi attentamente Marco 1:9–11; Dottrina e Alleanze 115:4 e Joseph Smith 2:5, 10–19. Vedi anche Principi evangelici (31110 160), capitolo 17.

  2. 2.

    Ritaglia un grosso foglio di carta o cartone in modo da formare un puzzle composto di tanti pezzi quante sono le persone della classe (bambini e insegnanti). Scrivi su ogni pezzo del puzzle il nome di un membro della classe.

  3. 3.

    Materiale necessario:

    1. a.

      Scritture.

    2. b.

      Illustrazione 1-4, La Prima Visione (Corredo di illustrazioni per lo studio del Vangelo 403; 62470); illustrazione 1-8, La distribuzione del sacramento (62021); illustrazione 1-12, La confermazione di una bambina (62020); illustrazione 1-18, Giovanni Battista battezza Gesù (Corredo di illustrazioni per lo studio del Vangelo 208; 62133); illustrazione 1-39, La benedizione di un neonato; illustrazione 1-40, La benedizione di un infermo (62342); il ritratto del profeta vivente.

  4. 4.

    Fai i preparativi necessari per tenere le attività supplementari di tua scelta.

Attività di apprendimento

Invita un bambino a dire la preghiera di apertura.

Attività per richiamare l’attenzione

Mostra il pezzo del puzzle con su scritto il tuo nome. Spiega ai bambini che appartiene a un puzzle. Distribuisci gli altri pezzi e aiuta i bambini a ricomporre il puzzle. A mano a mano che indichi ogni nome nel puzzle, leggilo ai bambini. Spiega che, proprio come ogni pezzo del puzzle appartiene a questo puzzle, ognuno di essi appartiene a questa classe.

• A cos’altro appartenete?

Spiega che noi apparteniamo ad altri gruppi come, ad esempio, una famiglia o un quartiere. Apparteniamo alla chiesa di Gesù.

Mostra l’illustrazione 1-39, La benedizione di un neonato.

• Cosa avviene in questa illustrazione?

Spiega ai bambini che la maggior parte di loro, quando erano neonati, hanno ricevuto un nome e una benedizione. Per questa imposizione del nome e benedizione, i loro nomi furono inseriti nei registri della Chiesa, ed essi possono quindi dire: «Io appartengo alla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni».

Aiuta i bambini a dire diverse volte: «Io appartengo alla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni».

Attività

Recita insieme ai bambini la seguente poesia: «Sono felice di essere venuto in chiesa oggi» e fate le azioni descritte dalle parole:

Sono felice di essere venuto in chiesa oggi (unisci la punta di due dita per formare la guglia della chiesa).
Mi piace ascoltare (porta le mani a coppa dietro le orecchie)
e a pregare imparo (piega le braccia e china il capo).
Imparo a conoscere Gesù lassù (indica verso l’alto).
Penso a Gesù e al Suo grande amore per me (abbracciati).

Spiega ai bambini che veniamo alle riunioni della Chiesa per imparare a conoscere meglio Gesù e quello che Egli vuole che facciamo. Spiega ai bambini che in questa lezione essi impareranno alcune delle cose importanti che fanno parte della chiesa di Gesù.

La chiesa di Gesù possiede il sacerdozio

Mostra l’illustrazione 1-8, La distribuzione del sacramento, l’illustrazione 1-12, La confermazione di una bambina, e l’illustrazione 1-40, La benedizione di un infermo. Chiedi ai bambini di dire ciò che sanno riguardo a quello che sta accadendo in ogni illustrazione. Spiega che il sacerdozio è necessario per fare ognuna di queste cose. Il sacerdozio è il potere che hanno il Padre celeste e Gesù. Essi condividono questo potere con uomini retti, in modo che questi possano contribuire a fare il lavoro del Padre celeste e di Gesù qui sulla terra. Indica i detentori del sacerdozio in ogni illustrazione. Chiedi ai bambini di dire diverse volte la parola sacerdozio.

• Chi conoscete che possiede il sacerdozio?

Aiuta i bambini a capire che gli uomini che detengono il sacerdozio benedicono e distribuiscono il sacramento, battezzano, impartiscono benedizioni alle persone e fanno altre cose importanti. Mostra di nuovo l’illustrazione 1-39, La benedizione di un neonato, e spiega ai bambini che i neonati vengono benedetti da uomini che detengono il sacerdozio.

Storia

Mostra l’illustrazione 1-18, Giovanni Battista battezza Gesù. Lascia che i bambini dicano quello che ricordano riguardo a questa illustrazione. Narra brevemente la storia, che si trova in Marco 1:9–11.

• Chi sta battezzando Gesù? (vedi Marco 1:9).

• Di quale potere aveva bisogno Giovanni per battezzare Gesù? (del sacerdozio).

Spiega che essere battezzati da qualcuno che detiene il sacerdozio è una parte importante dell’appartenenza alla chiesa di Gesù. Spiega ai bambini che quando avranno otto anni essi potranno essere battezzati diventando membri della chiesa di Gesù.

La chiesa di Gesù ha un profeta

Storia

Mostra l’illustrazione 1-4, La Prima Visione, e narra la storia di Joseph Smith e della Prima Visione, contenuta in Joseph Smith – Storia 1:5, 10–19.

• Chi venne a parlare a Joseph Smith nel bosco? (vedi Joseph Smith – Storia 1:17).

Spiega che, poiché il Padre celeste e Gesù parlarono con Joseph Smith, noi chiamiamo Joseph Smith profeta. Un profeta ci dice quello che il Padre celeste e Gesù vogliono che sappiamo.

• Cos’è un profeta? (un uomo che ha una chiamata speciale a parlare con il Padre celeste e Gesù e ci dice quello che Essi vogliono che sappiamo).

Mostra il ritratto del profeta vivente. Parla di lui ai bambini. Spiega che la chiesa di Gesù ha sempre un profeta vivente che ci insegna quello che il Padre celeste e Gesù vogliono che noi sappiamo e facciamo.

Canto

Aiuta i bambini a cantare o recitare le parole del ritornello di «Segui il Profeta» (Innario dei bambini, pag. 58). Spiega che traviarsi significa fare le cose sbagliate. Chiedi a un bambino di mostrare il ritratto del profeta vivente mentre cantate.

Segui il profeta, segui il profeta, segui il profeta, non ti smarrire. Segui il profeta, segui il profeta, egli conosce la retta via.

La chiesa di Gesù ha le Scritture

Mostra le Scritture.

• Cosa tengo in mano?

Lascia che i bambini dicano quello che sanno riguardo alle Scritture. Ricorda loro che le Scritture contengono gli insegnamenti del Padre celeste e di Gesù. Le Scritture contengono molte storie vere riguardanti Gesù, i profeti e altre persone. Le Scritture sono una parte importante della chiesa di Gesù.

Noi apparteniamo alla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni

• A quale chiesa apparteniamo?

• Come si chiama la chiesa alla quale apparteniamo?

Leggi Dottrina e Alleanze 115:4. Spiega che questo nome significa che questa è la chiesa di Gesù nel tempo in cui viviamo ora. Aiuta i bambini a capire che in tutto il mondo vi sono molte persone che appartengono alla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.

Puoi spiegare che vi sono altre chiese sulla terra oggi che parlano di Gesù e insegnano alle persone a vivere bene; ma esse non hanno il sacerdozio, né un profeta vivente, né tutte le Scritture.

Attività

Chiedi a tutti coloro che appartengono alla chiesa di Gesù di alzarsi. Ricorda ai bambini che tutti loro dovrebbero alzarsi. Chiedi ai bambini di ripetere: «Io appartengo alla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni».

Ripeti brevemente, usando le illustrazioni e le Scritture, che il sacerdozio, il profeta vivente e le Scritture sono parti importanti della chiesa di Gesù.

Testimonianza

Porta testimonianza della verità del Vangelo. Aiuta i bambini a sentire quanto sia importante e meraviglioso appartenere alla vera chiesa di Gesù.

Attività Supplementari

Scegli alcune di queste attività da tenere durante la lezione.

  1. 1.

    Prepara per ogni bambino una targhetta con su scritto: «Io appartengo alla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni». Lascia che i bambini colorino la loro targhetta.

  2. 2.

    Svolgi insieme ai bambini il seguente gioco con le dita:

    Qui c’è la chiesa

    Qui c’è la chiesa (congiungi le mani tenendo le dita piegate all’interno).
    Questa è la guglia (distendi i due diti indici congiunti).
    La porta apriamo (apri le palme tenendo insieme le dita)
    e tutti i fedeli vediamo (agita le dita).
    La porta chiudiamo e pregare li ascoltiamo (chiudi le mani con le dita all’interno, portandole poi all’orecchio).
    La porta apriamo, ed essi se ne vanno piano piano (apri le mani facendo «camminare» le dita).
  3. 3.

    Narra la storia di un bambino appartenente alla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni che va in chiesa. Includi le attività alle quali i bambini della tua classe di solito partecipano come, ad esempio, sedere insieme con i loro familiari durante la riunione sacramentale, prendere il sacramento, sedere con riverenza alla Primaria, pregare e cantare.

    Puoi anche chiedere ai bambini di pensare a queste cose facendo domande come: «Cosa devono fare la domenica i bambini che appartengono alla Chiesa?» «Cosa devono fare alla riunione sacramentale? alla Primaria?» «Cosa devono fare a casa la domenica?» «Cosa devono fare durante la serata familiare?» «Come devono trattare i loro familiari? i loro amici?» Aiuta i bambini a capire che cosa devono fare i bambini che appartengono alla chiesa di Gesù.

  4. 4.

    Chiedi ai bambini di pensare a diversi gruppi ai quali appartengono come, ad esempio, la famiglia o la classe della Primaria. Chiedi ai bambini di dire cosa piace loro riguardo al far parte di ogni gruppo. Termina la discussione con quello che piace a loro (e a te) riguardo al far parte della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.

  5. 5.

    Canta o recita le parole dell’inno «La chiesa di Gesù Cristo» (Innario dei bambini, pag. 48).

Attività addizionali per i bambini più piccoli

1. Prima della lezione disegna su altrettanti fogli di carta quattro semplici immagini: un occhio, una mano, un orecchio e una bocca.

Spiega ai bambini che vi sono molte cose che possiamo fare in chiesa. (Mostra l’immagine dell’occhio). Possiamo leggere le storie delle Scritture. (Esponi l’immagine della mano.) Possiamo giocare con calma con i nostri amici. (Mostra l’immagine dell’orecchio.) Possiamo ascoltare attentamente le nostre insegnanti. (Esponi l’immagine della bocca.) Possiamo parlare a bassa voce mentre siamo in chiesa. Chiedi a ogni bambino di venire avanti e indicare una delle immagini. A mano a mano che un’immagine viene indicata, spiega di nuovo ai bambini cosa rappresenta.

2. Aiuta i bambini a cantare «Le storie del Libro di Mormon» (Innario dei bambini, pag. 62), improvvisando le azioni suggerite dalle parole. Oppure chiedi ai bambini di marciare attorno alla stanza mentre cantano.