Il Padre celeste ha un corpo

Primaria 1: Sono un figlio di Dio, 2003


Scopo

Aiutare ogni bambino a capire che il Padre celeste è una persona reale, con un corpo perfetto di carne e ossa, e che noi siamo fatti a Sua immagine.

Preparazione

  1. 1.

    Leggi attentamente Giovanni 14:9; Dottrina e Alleanze 130:22; Mosè 2:27 e Joseph Smith – Storia 1:14–17. Vedi anche Principi evangelici (31110 160), capitolo 1.

  2. 2.

    Materiale necessario:

    1. a.

      Bibbia e Perla di Gran Prezzo.

    2. b.

      Carta e pastelli per ogni bambino.

    3. c.

      Un piccolo specchio.

    4. d.

      Illustrazione 1-3, Gesù il Cristo (Corredo di illustrazioni per lo studio del Vangelo 240; 62572); illustrazione 1-4, La Prima Visione (Corredo di illustrazioni per lo studio del Vangelo, 403; 62470).

  3. 3.

    Fai i preparativi necessari per tenere le attività supplementari di tua scelta.

Attività di apprendimento

Invita un bambino a dire la preghiera di apertura.

Attività per richiamare l’attenzione

Distribuisci la carta e i pastelli e chiedi ai bambini di fare un ritratto. Quando hanno finito, invitali a mostrare i ritratti e chiedi loro quali bambini sono i bambini veri: quelli disegnati sui fogli o quelli che li tengono in mano? Chiedi loro come fanno a saperlo.

Spiega che proprio come essi sono veri perché hanno un corpo, anche il Padre celeste è vero e ha un corpo. Possiamo vedere delle immagini del Padre celeste, ma esse non sono il vero Padre celeste. Il vero Padre celeste ha un corpo di carne ed ossa.

Gesù Cristo assomiglia al Padre celeste

Chiedi ai bambini se qualcuno ha mai detto loro che assomigliano ai loro genitori. Mostra l’illustrazione 1-3, Gesù il Cristo, e spiega che Gesù Cristo è Figlio del Padre celeste. Le Scritture ci dicono che Gesù ha un aspetto simile al Padre celeste. Mostra la Bibbia e spiega ai bambini Giovanni 14:9.

• A chi assomiglia Gesù?

Attività

Chiedi ai bambini di alzarsi. Aiutali a imparare a memoria la prima parte del primo Articolo di fede: «Noi crediamo in Dio, il Padre Eterno, e in Suo Figlio Gesù Cristo».

Noi assomigliamo al Padre celeste e a Gesù

Spiega che, poiché siamo figli di spirito del Padre celeste, anche noi assomigliamo a Lui. Abbiamo un corpo come il Suo. Spiega ai bambini Mosè 2:27. Spiega anche che essere creati a immagine del Padre celeste significa assomigliare a Lui.

Attività

Chiedi ai bambini di guardarsi a turno nello specchio o di guardare un altro bambino. Chiedi a ognuno di nominare una parte del corpo che vede, come ad esempio: braccia, gambe, occhi, orecchie. Spiega che anche il Padre celeste e Gesù hanno queste parti del corpo.

• Avete un corpo che assomiglia al Padre celeste e a Gesù?

Spiega che possiamo sapere quale aspetto hanno il Padre celeste e Gesù perché alcuni profeti (dirigenti della Chiesa) hanno veduto il Padre celeste e Gesù e hanno scritto di Loro nelle Scritture.

Storia

Mostra l’illustrazione 1-4, La Prima Visione. Racconta la storia della Prima Visione come si legge in Joseph Smith – Storia 1:14–17.

• Perché Joseph Smith sapeva quale aspetto hanno il Padre celeste e Gesù?

• Come sono i corpi di Gesù e del Padre celeste?

Testimonianza

Porta testimonianza di quanto sei contenta di avere un corpo che è stato fatto a immagine del Padre celeste. Esprimi la tua gratitudine per le molte cose meravigliose che il tuo corpo può fare.

Attività Supplementari

Scegli alcune di queste attività da tenere durante la lezione.

  1. 1.

    Chiedi ai bambini di alzarsi e di recitare diverse volte i seguenti versi, mimando le azioni ivi descritte:

    Meraviglioso è il mio corpo

    Meraviglioso è il mio corpo (porta le mani al petto).
    Il Padre celeste l’ha fatto per me. Ho orecchie per ascoltare (porta le mani a coppa attorno alle orecchie)
    E occhi per vedere (indica gli occhi).
    Ho due mani per battere (batti le mani),
    Due piedi per girarmi (fai una giravolta).
    Posso toccarmi quando voglio anche la punta dei piedi fino a terra giù giù (piegati e tocca la punta dei piedi).
    Pensare al mio corpo (porta l’indice alla tempia),
    È tanto bello (mettiti a sedere)
    Il Padre celeste ha fatto il mio corpo proprio come il Suo.
  2. 2.

    Aiuta i bambini a cantare o a ripetere le parole «Testa, spalle, ginocchia e piè» (Innario dei bambini, pag. 129). Ricorda ai bambini che il Padre celeste ci ha dato un corpo simile al Suo e che questo corpo meraviglioso può fare molte cose.

  3. 3.

    Chiedi ai bambini a turno di usare l’illustrazione 1-4, La Prima Visione, per narrare la storia della Prima Visione al resto della classe.

  4. 4.

    Racconta la storia di Marco e della riunione di famiglia:

    Il padre di Marco era morto quando egli era ancora piccolo. Marco si chiedeva spesso quale aspetto aveva avuto suo padre. Egli e sua madre ora stavano andando a una riunione di famiglia durante la quale egli avrebbe parlato con le zie e gli zii, che avevano conosciuto bene suo padre.

    Quando arrivarono, zio Gino venne a salutarli. Guardò Marco e disse: «Ti riconoscerei dappertutto. Hai gli stessi occhi di tuo padre». Zia Elisabetta disse: «Sai, Marco, hai il naso proprio come quello di tuo padre». Zia Maria disse: «Marco, il tuo sorriso mi ricorda quello di tuo padre».

    Mentre stavano tornando a casa, Marco disse alla mamma: «Mi sono divertito! Oggi ho imparato molte cose di mio padre. Ho imparato che assomiglio a lui, e questo mi rende molto felice! Ora, quando mi guarderò nello specchio, ricorderò quale aspetto aveva e non lo dimenticherò». La mamma di Marco si chinò verso il figlio, gli prese la mano e disse: «Con te vicino a me, neanche io lo dimenticherò».

    Spiega ai bambini che proprio come Marco sapeva quale aspetto aveva suo padre, anche se non poteva vederlo, così anche noi sappiamo quale aspetto ha il nostro Padre celeste anche se non possiamo vederLo.

Attività addizionali per i bambini più piccoli

  1. 1.

    Mostra l’illustrazione 1-4, La Prima Visione. Narra una versione semplificata della storia della Prima Visione. Sottolinea che il Padre celeste e Gesù Cristo sono persone reali e che ascoltano le nostre preghiere.

  2. 2.

    Usa l’illustrazione 1-4, La Prima Visione, per mostrare come i nostri corpi sono simili a quelli del Padre celeste e di Gesù. A mano a mano che indichi una parte del corpo nell’immagine, chiedi ai bambini di indicare la parte corrispondente del loro corpo. Per esempio, quando indichi un braccio del Padre celeste, i bambini dovranno indicare il loro braccio.

  3. 3.

    Aiuta i bambini a mimare le azioni descritte nei seguenti versi che leggerai ad alta voce:

    Joseph si inginocchiò tra gli alberi (inginocchiati e piega le braccia) e disse una preghiera speciale (porta la punta del dito alle labbra). Egli vide il Padre e il Figlio (guarda verso l’alto facendoti ombra agli occhi con la mano) e ascoltò le loro parole (porta la mano a coppa attorno all’orecchio).

  4. 4.

    Punta l’indice verso la tua bocca e di’: «Questa è la mia bocca». Poi chiedi: «Sapete indicarmi la vostra bocca?» e aiuta i bambini a indicare la loro bocca. Chiedi: «Il Padre celeste ha una bocca?» Ripeti la stessa cosa per gli occhi, naso, orecchie, mani e piedi. Poi indica ogni parte del corpo senza dirne il nome e chiedi ai bambini di nominarla.