Lezione 29: I missionari vanno presso le altre nazioni

Primaria 5: Dottrina e Alleanze Storia della Chiesa, (1997), 159–166


Scopo

Accrescere in ogni bambino il desiderio di diventare missionario e di far conoscere il Vangelo agli altri.

Preparazione

  1. 1.

    Leggi attentamente Dottrina e Alleanze 107:23, 33, 35; 112:introduzione, 19-22, 28, 30-34 (i doveri dei Dodici Apostoli) e gli avvenimenti storici descritti nella lezione. Quindi studia la lezione e decidi come vuoi insegnare ai bambini la storia delle Scritture e gli avvenimenti storici contenuti nella lezione (vedi «Preparazione della lezione», pagg. vi-vii, e «Come insegnare le storie delle Scritture e gli avvenimenti storici», pagg. vii-ix).

  2. 2.

    Letture addizionali: Dottrina e Alleanze 11:21, 18:26-28, e 112:4-10.

  3. 3.

    Scegli le domande su cui discutere e le attività supplementari più adatte a destare l'interesse dei bambini e ad aiutarli a raggiungere l'obiettivo della lezione.

  4. 4.

    Scrivi su altrettanti fogli di carta termini o frasi importanti contenute nel testo della lezione. Prepara tanti fogli quanti sono i bambini della classe. (Se la classe è poco numerosa puoi preparare due fogli per ogni bambino). Usa termini o frasi come quelle sotto proposte:

    Dodici Apostoli

    «La verità prevarrà»

    $87

    1.800 persone

    Corsa per essere battezzati

    Testimoni speciali di Gesù Cristo

    Agente di polizia

    «Hurrà, Hurrà per Israele».

  5. 5.

    Materiale necessario:

    1. a.

      Una copia di Dottrina e Alleanze per ogni bambino.

    2. b.

      Cartina del mondo che si trova alla fine della lezione.

Svolgimento della lezione

Invita un bambino a dire la preghiera di apertura.

Attività per richiamare l'attenzione

  • Avete mai fatto un viaggio o siete mai andati in vacanza? Di quanto vi siete allontanati da casa vostra durante i vostri viaggi?

Invita i bambini a parlare di un familiare che si è recato in un'altra parte del mondo.

Mostra la cartina del mondo. Aiuta i bambini a indicare i luoghi che essi o i loro familiari hanno visitato o in cui sono vissuti.

  • Dove sono stati mandati in missione alcuni dei missionari che conoscete? (Se i bambini non sono in grado di rispondere puoi indicare i luoghi in cui tu, i tuoi amici o i tuoi familiari avete svolto una missione o dove stanno attualmente lavorando i missionari provenienti dal vostro rione o ramo).

Spiega che il lavoro missionario è sempre stato un'attività importante nella chiesa di Gesù Cristo. Quando la Chiesa diventò più forte nell'Ohio e nel Missouri il Signore chiamò i missionari a predicare il Vangelo in altre parti del mondo.

Storia delle Scritture e avvenimenti storici

Dai a ogni bambino uno dei fogli di carta che hai preparato. Invitali ad ascoltare la parola o la frase che vi è scritta man mano che esponi la lezione. Quando viene menzionata una parola o frase invita il bambino a portare il foglio davanti alla classe e esporlo alla lavagna o sul tavolo.

Parla ai bambini del compito dei Dodici Apostoli di essere testimoni speciali di Cristo e di dirigere il lavoro missionario, come è indicato nei passi delle Scritture elencati nella sezione «Preparazione» e neH'avvenimento storico «L'organizzazione del Quorum dei Dodici Apostoli» scritta sotto. Poi parla ai bambini degli sforzi compiuti dai primi missionari per predicare il Vangelo in altre nazioni, come è raccontato negli altri avvenimenti storici. Indica sulla cartina le varie località man mano che le menzioni.

L'organizzazione del Quorum dei Dodici Apostoli

Un atto importante della restaurazione della chiesa di Gesù Cristo fu l'organizzazione del Quorum dei Dodici Apostoli. Nel febbraio 1835 dodici uomini furono chiamati e ordinati come Apostoli. Il Signore rivelò al Profeta Joseph Smith i doveri dei Dodici Apostoli e egli spiegò agli Apostoli ciò che essi dovevano fare. Gli Apostoli dovevano essere «testimoni speciali del nome di Cristo» e andare in tutto il mondo a predicare il Vangelo e far conoscere alle persone Gesù Cristo (vedi DeA 107:23, 33, 35; vedi anche DeA 18:28). I Dodici Apostoli di oggi hanno questi stessi doveri anche se li assolvono in maniera diversa dai primi Apostoli degli Ultimi Giorni.

Questi Dodici Apostoli percorsero centinaia di chilometri per svolgere il lavoro missionario e rafforzare e ammaestrare i membri della Chiesa. Anche se erano responsabili del lavoro missionario della Chiesa non erano le uniche persone che servivano come missionari. Joseph Smith stesso svolse molte brevi missioni negli Stati confinanti con l'Ohio e in Canada e altri uomini furono chiamati come missionari nelle zone attorno a Kirtland nell'Ohio per far conoscere la restaurazione della vera chiesa di Gesù Cristo. La maggior parte dei missionari andavano a predicare per alcune settimane o mesi, ritornavano a casa per un breve periodo e poi andavano di nuovo in missione. Le mogli e i figli di questi missionari rimanevano a casa per prendersi cura delle loro proprietà e fattorie mentre gli uomini erano in missione. Molto presto i missionari cominciarono a recarsi più lontano e a servire per periodi di tempo più lunghi per predicare il Vangelo alle persone di tutto il mondo.

Heber C. Kimball va in Inghilterra

Nel giugno 1837 Joseph Smith avvicinò Heber C. Kimball, uno dei Dodici Apostoli, nel Tempio di Kirtland e gli disse: «Fratello Heber, io Spirito del Signore mi ha sussurrato queste parole: «Lascia che il mio servitore vada in Inghilterra a proclamare il mio vangelo e apra le porte della salvezza a quella nazione»» (citato da Orson F. Whitney, Life of Heber C. Kimball, pagg. 103- 104; vedi anche History of the Church, 2:490). L'anziano Kimball era povero e si preoccupava della sua capacità di svolgere la missione; ma accettò la chiamata e pregò di essere un buon missionario.

L'anziano Kimball e sei altri fratelli salparono per Liverpool in Inghilterra. Alcuni giorni dopo il loro arrivo in questa città lo Spirito del Signore disse loro di andare a Preston, un centro a circa cinquanta chilometri di distanza. Quando arrivarono a Preston le strade erano piene di persone perché era il giorno delle elezioni. I missionari videro un grande striscione con su scritto il motto: «La verità prevarrà». Essi sperarono che quello fosse un segno che avrebbero avuto successo come missionari in quel paese e dissero: «Amen. Così sia» (citato da Stanley B. Kimball, Heber C. Kimball: Mormon Patriarch and Pioneer, pag. 45).

Il giorno dopo i missionari furono invitati da un pastore del luogo a predicare alla sua congregazione. Alcune di quelle persone avevano veduto i missionari in sogno prima del loro arrivo in Inghilterra. I missionari predicavano anche alle persone nelle loro case e agli angoli delle strade. Entro una settimana alcune persone erano pronte per essere battezzate.

Il mattino del giorno in cui dovevano essere celebrati i primi battesimi in Inghilterra, i missionari sentirono la presenza di spiriti maligni nella loro stanza. Si resero conto che Satana cercava di impedire la diffusione del Vangelo in Inghilterra. I missionari pregarono fervidamente e il Signore scacciò gli spiriti maligni dalla stanza. I battesimi ebbero luogo come era stato programmato. Alcune persone erano talmente ansiose di farsi battezzare che fecero una corsa sino al fiume dove era in attesa l'anziano Kimball. George D. Watt vinse la corsa e diventò il primo convertito battezzato in Inghilterra. Nel giro di otto mesi gli anziani avevano istruito e battezzato più di duemila persone in Inghilterra e Heber C. Kimball ritornò a casa, a Kirtland, nel maggio 1838 dopo un’assenza di quasi un anno.

I Dodici Apostoli vanno in Inghilterra

Nel 1839 ai membri del Quorum dei Dodici Apostoli fu comandato di andare in Inghilterra e continuare a predicare il Vangelo. Quando arrivò il momento di partire molti Apostoli e i loro familiari erano ammalati di malaria. Gli Apostoli decisero di partire nonostante le loro afflizioni e confidarono che il Signore si sarebbe preso buona cura di loro.

Le mogli degli Apostoli la maggior parte delle quali erano anch'esse ammalate sapevano che la vita sarebbe stata difficile senza l'aiuto dei loro mariti in casa. Nondimeno si adoperarono per sostenerli nelle loro chiamate a servire come missionari. Anche se deboli per la malattia. Heber C. Kimball e Brigham Young rivolsero alle loro mogli un caloroso saluto per sostenerle mentre si allontanavano su un carro. Essi agitarono i cappelli in aria per tre vole e gridarono «Hurrà, Hurrà per Israele». Le loro mogli vennero alla porta e gridarono in risposta: «Arrivederci, Dio vi benedica» (citato da Whitney, pag. 266).

L'anziano Young e l'anziano Kimball avevano poco denaro per coprire le spese del loro viaggio in Inghilterra. Insieme arrivavano soltanto a tredici dollari e cinquanta, dono dei loro amici. Essi presero la diligenza per andare dal Missouri a Kirtland, ma si aspettavano di poter viaggiare con quel mezzo soltanto per una breve distanza prima di esaurire il loro denaro, ma quando l'anziano Young aprì il baule per prendere il denaro necessario per pagare la prima tappa del viaggio scoprì che rimaneva loro abbastanza denaro per pagare anche la tappa successiva. La stessa cosa accadde alla fine della seconda tappa e continuò ad accadere sino a quando raggiunsero Kirtland. Essi avevano viaggiato quasi settecento chilometri in diligenza e speso ottantasette dollari, anche se all'inizio del viaggio avevano con sé soltanto tredici dollari e cinquanta. L'anziano Young e l'anziano Kimball erano convinti che quel denaro doveva essere stato messo nel baule da un messaggero celeste il quale sapeva che essi avevano bisogno di aiuto.

Quando i componenti del Quorum dei Dodici arrivarono in Inghilterra si divisero per recarsi in diverse parti del paese. Wilford Woodruff andò a Sud, nella regione dell'Herefordshire dove trovò molte persone ansiose di accettare il Vangelo. Qualche volta più di mille persone partecipavano alle riunioni da lui tenute. Una volta un agente di polizia partecipò a una riunione. Dichiarò di essere stato mandato dal pastore di una chiesa locale per arrestare l'anziano Woodruff perché predicava. L'anziano Woodruff spiegò di avere un permesso legale di predicare e chiese all'agente di sedersi, promettendo di parlare con lui dopo la riunione. L'agente ascoltò per più di un'ora l'anziano Woodruff esporre i principi del Vangelo. Alla fine della riunione sette persone vollero farsi battezzare tra cui quattro predicatori di altre chiese e l'agente che era venuto ad arrestare l'anziano Woodruff. L'agente di polizia tornò dal pastore che lo aveva mandato e disse che non avrebbe arrestato l'anziano Woodruff poiché lo aveva udito predicare «l'unico vero sermone sul Vangelo che avesse mai ascoltato in tutta la sua vita». Il pastore mandò due funzionari a un'altra riunione per scoprire ciò che l'anziano Woodruff predicava. Anche i due funzionari furono convertiti e battezzati. (Vedi Matthias F. Cowley, Wilford Woodruff: History of His Life and Labors, pag. 118). Grazie agii sforzi di Wilford Woodruff e i suoi colleghi, più di mille e ottocento persone nell'Inghilterra meridionale diventarono membri della Chiesa.

Anche gli altri Apostoli ebbero grande successo nel predicare il Vangelo in Inghilterra. Quando tornarono negli Stati Uniti nella primavera del 1841 migliaia di persone si erano unite alla Chiesa. Molti di questi convertiti emigrarono negli Stati Uniti. La fede e il sostegno dei santi provenienti dall'Inghilterra fu di grande aiuto alla Chiesa.

I missionari vanno nelle altre parti del mondo

Quando i Dodici Apostoli ritornarono a Nauvoo, nell'Illinois, dove si trovava allora la sede della Chiesa, presero a dirigere il lavoro missionario in tutto il mondo. L'anziano Orson Hyde aveva già predicato il Vangelo per breve tempo in Germania e nei Paesi Bassi, quindi era andato a Gerusalemme per dedicare la Terra Santa, paese dov'era vissuto Gesù mentre stava sulla terra. I missionari furono presto chiamati ad andare nelle isole del Pacifico meridionale. Tramite i Dodici Apostoli la parola del Signore cominciava a diffondersi in tutte le nazioni della terra.

Discussione e domande per l'applicazione pratica

Durante la preparazione della lezione studia le seguenti domande e passi delle Scritture. Utilizza le domande che ritieni più adatte ad aiutare i bambini a capire le Scritture e a metterne in pratica i principi. Leggendo e commentando i passi delle Scritture in classe insieme ai bambini li aiuterai a capirli meglio.

  • Qual è il compito principale dei Dodici Apostoli? (DeA 107:23). Cosa significa essere testimone del nome di Cristo? (Far conoscere alle persone Cristo e portare testimonianza che Egli è il nostro Salvatore). A chi i Dodici Apostoli devono essere testimoni speciali di Gesù Cristo?

  • Oltre ad essere testimoni di Gesù Cristo cosa sono chiamati a fare i Dodici Apostoli? Spiega che i Dodici Apostoli dirigono il lavoro missionario (DeA 18:26-28; 112:21-22) e gli altri affari della Chiesa (DeA 107:33). Essi inoltre detengono congiuntamente tutte le chiavi del sacerdozio (DeA 107:35; 112:30-32).

  • In che modo il Signore promise di benedire i Dodici Apostoli e gli altri missionari mandati a predicare il Vangelo nelle altre nazioni? (DeA 112:19, 21). Cosa dovevano fare i missionari per ricevere questa benedizione? (DeA 112:10, 22, 28; vedi anche DeA 11:21). Questa promessa è valida anche per noi? Cosa possiamo fare per ricevere questa benedizione?

  • Come reagirono gli abitanti dell'Inghilterra al messaggio dei missionari? Perché secondo voi gli spiriti maligni cercarono di affliggere l'anziano Kimball e i suoi colleghi? Perché Satana vuole fermare il lavoro missionario?

  • In quale modo le mogli e i figli dei Dodici Apostoli e degli altri missionari contribuirono a svolgere il lavoro di proselitismo? Quali benedizioni ricevettero i missionari e le loro famiglie perché essi predicavano il Vangelo? In che modo i missionari e le loro famiglie sono sostenuti oggi? (Puoi parlare dell'esperienza personale in cui tu stessa o un tuo familiare ha ricevuto una grande benedizione per aver svolto una missione o sostenuto un missionario).

  • In che modo il Padre celeste e Gesù Cristo vogliono che facciamo conoscere il Vangelo agli altri? Quali sono alcune delle benedizioni di cui godiamo e di cui vogliamo che godano anche gli altri? (Le risposte possono comprendere: la conoscenza del piano del Padre celeste e del Suo amore per noi, la felicità che conosciamo quando obbediamo ai comandamenti e le ordinanze che ci consentiranno di vivere di nuovo un giorno con il Padre celeste e Gesù se ne siamo degni).

  • Come potete essere missionari già da ora? (Vedi l'attività supplementare 1). Come potete prepararvi a essere un giorno missionari a tempo pieno? (Vedi l'attività supplementare 2). Perché il lavoro missionario oggi porta più vicini al Padre celeste e a Gesù Cristo?

Attività supplementari

Puoi svolgere una o più delle seguenti attività in qualsiasi momento durante la lezione oppure come ripasso, sommario o compito.

  1. 1.

    Prima della lezione scrivi su altrettanti fogli di carta (almeno uno per ogni bambino della tua classe) alcune istruzioni come quelle che seguono, e metti ogni foglio in un bicchiere di carta o altro piccolo contenitore:

    • Ripeti o spiega il tuo passo delle Scritture preferito.

    • Ripeti e spiega un Articolo di fede.

    • Indica un'attività della Chiesa alla quale puoi invitare un amico.

    • Indica una videocassetta della Chiesa che puoi mostrare a un amico.

    • Indica il nome di una rivista o libro della Chiesa che puoi far conoscere a un amico.

    • Suggerisci un modo in cui puoi diventare amico di un tuo compagno di scuola che sembra essere ignorato dagli altri.

    • Indica due modi in cui puoi essere cortese verso gli altri.

    • Indica due modi in cui puoi dare il buon esempio agli altri.

    • Canta o recita il tuo inno della Chiesa preferito.

    • Spiega perché sei grato per ciò che ha fatto Gesù Cristo.

    • Spiega ciò che puoi scrivere in un Libro di Mormon da regalare a un amico.

    • Descrivi una cosa che puoi fare per rafforzare la tua testimonianza.

    • Fai un complimento sincero a una persona.

    • Indica il tuo personaggio delle Scritture preferito e il motivo per cui lo preferisci.

    Scrivi alla lavagna Posso essere un missionario ora e spiega che chiederai ai bambini di esercitarsi nei modi in cui possono essere missionari sin da ora. Raduna i bicchieri di carta o contenitori sul pavimento e consegna a un bambino un sassolino o bottone, invitandolo a lanciarlo in un bicchiere. Togli dal gruppo il bicchiere in cui è caduto il sassolino o bottone. Estrai il foglio e segui le istruzioni che vi sono scritte. Ripeti questa procedura con un altro bambino e continua sino a quando tutti hanno avuto almeno un'occasione di svolgere l'attività e tutte le istruzioni sono state commentate.

    Dopo l'attività puoi distribuire ai bambini carta e matita e invitarli a scrivere un modo specifico in cui possono cercare di fare i missionari durante la settimana. Invita i bambini a portare questi foglietti a casa perché ricordino loro di essere missionari sin da ora.

  2. 2.

    Elenca su altrettanti fogli di carta le capacità che i bambini possono acquisire o attività che possono svolgere per prepararsi ad essere missionari a tempo pieno nel futuro. Metti questi fogli di carta in un contenitore. Invita ogni bambino ad estrarre il foglietto dal contenitore e di mimare (o disegnare alla lavagna) alcuni elementi che aiutino gli altri bambini a indovinare qual è la capacità o attività.

    Usa le seguenti idee o altre di tua scelta (puoi anche invitare i bambini a pensare ad altre capacità o attività che possono mimare):

    • Leggere le Scritture.

    • Scrivere nel diario.

    • Risparmiare denaro.

    • Presentarsi agli altri.

    • Stirare una camicia o una blusa.

    • Attaccare un bottone.

    • Annodarsi la cravatta.

    • Preparare un pasto.

    • Riparare la gomma di una bicicletta.

  3. 3.

    Chiedi ai bambini quanti di loro sono membri della Chiesa grazie al lavoro missionario. Aiuta i bambini a rendersi conto che tutti loro sono membri della Chiesa perché i missionari hanno fatto conoscere il Vangelo a loro, ai loro genitori o altri familiari. Parla di un'esperienza nella quale a te o a un tuo familiare è stato fatto conoscere il Vangelo. Consenti ai bambini di parlare di esperienze simili. Esortali a chiedere ai loro genitori come il primo componente della loro famiglia a diventare membro della Chiesa conobbe il Vangelo.

  4. 4.

    Scrivi alla lavagna Sono stato un missionario oggi?

    Invita un bambino a leggere la seguente dichiarazione di Spencer W. Kimball, dodicesimo presidente della Chiesa:

    «Ogni uomo, donna, e bambino — ogni giovane, ogni bambino è tenuto a svolgere una missione. Questo non significa che debbano andare all'estero o anche che siano ufficialmente chiamati e messi a parte come missionari a tempo pieno. Ma significa che ognuno di noi ha un dovere di portare testimonianza dei principi del Vangelo che ci sono stati rivelati. Tutti abbiamo parenti, vicini, amici e colleghi ed è nostro dovere far conoscere loro i principi del Vangelo mediante l'esempio oltre che mediante il precetto» («It Becometh Every Man, Ensign, ottobre 1977, pag. 3).

    • Cosa intende il presidente Kimball quando dice che dobbiamo predicare il Vangelo mediante l'esempio? Come possiamo fare ciò che ha detto il presidente Kimball ed essere missionari sin da ora? Cosa avete fatto che potrebbe aiutare una persona a voler conoscere meglio la Chiesa?

  5. 5.

    Aiuta i bambini a imparare a memoria o ripassare il decimo Articolo di fede. Spiega che raduno di Israele significa portare altre persone nella chiesa di Gesù Cristo. Questo viene fatto tramite il lavoro missionario facendo conoscere il Vangelo a tutti gli abitanti della terra.

  6. 6.

    Cantate o recitate le parole di: «Un missionario voglio diventar» (Innario dei bambini) o «Spero di diventare un missionario» (Innario dei bambini).

Conclusione

Testimonianza

Esprimi la tua gratitudine per la restaurazione del Vangelo e per i missionari che proclamano il Vangelo in tutto il mondo. Esorta i bambini a emulare gli esempi dei primi missionari della Chiesa e a sviluppare il desiderio di far conoscere il Vangelo agli altri.

Letture consigliate per casa

Suggerisci ai bambini di leggere a casa come ripasso di questa lezione Dottrina e Alleanze 107:23 e 112:10, 19.

Attività da svolgere con la famiglia

Esorta i bambini a proporre ai loro familiari una determinata parte della lezione, come ad esempio una storia, una domanda o un'attività, oppure a leggere insieme alla famiglia le «Letture consigliate per casa».

Invita un bambino a dire la preghiera di chiusura.