• Home
  • LDS.org
  • Diventate una luce che tutti possano vedere

Diventate una luce che tutti possano vedere

Presidente Thomas S. Monson

Presidente Thomas S. Monson

“Le nostre opportunità di splendere sono infinite. Ci circondano ogni giorno, in qualunqe circostanza ci troviamo”, ha detto il presidente Thomas S. Monson durante una riunione di devozione alla Brigham Young University, l’1 novembre 2011.

Delle 50 definizioni che il dizionario fornisce sulla parola “luce”, il presidente Monson ha detto che la sua preferita è “qualcosa che illumina”.

Parlando del Salvatore e della Sua espiazione, il presidente Monson ha detto che sebbene i membri della Chiesa abbiano tutti storie diverse, “abbiamo in comune il vangelo di Gesù Cristo. … È nostra responsabilità condividere la verità con gli altri. … Nostra è la responsabilità di mantenere le nostre luci brillanti affinché gli altri possano vederle e seguirle”.

Prima però, per poter diventare un esempio per i credenti, noi per primi dobbiamo credere, ha detto il presidente Monson.

Ottenete una testimonianza personale

Tra i modi più efficaci di ottenere e mantenere la fede, ha detto il presidente Monson, c’è quello di leggere e studiare le Scritture e di pregare regolarmente.

“Avete letto il Libro di Mormon? Avete messo alla prova la promessa che si trova in Moroni 10:4? Avete chiesto se il libro è vero”? Il presidente Monson ha detto:

“Ritagliatevi un po’ di tempo ogni giorno per sapere da voi stessi se il Libro di Mormon è un libro vero, poiché cambierà il vostro cuore e cambierà la vostra vita”, ha detto il presidente Monson. “Vi prometto che riceverete una risposta”.

Diventate un faro di rettitudine

“Se seguiremo l’esempio del Salvatore, diverrà nostra l’opportunità di essere una luce per tutti coloro che incontriamo”, ha detto il presidente Monson.

Nel parlare di coloro che riflettono la luce della rettitudine, il presidente Monson ha detto che il sentimento speciale che si sente stando attorno a queste persone, fa sì che gli altri desiderino unirsi a loro e seguirne l’esempio. “Quando li incontriamo sono una grande influenza per noi, perché emanano l’amore del Salvatore e ci aiutano a sentire il Suo amore per noi”.

“Diventerete un faro di rettitudine, una luce che tutti potranno vedere. Il Salvatore disse: ‘Così risplenda la vostra luce nel cospetto degli uomini, affinché veggano le vostre buone opere e glorifichino il Padre vostro che è ne’ cieli’”, ha detto il presidente Monson.

Ricordate chi siete

Citando un dialogo tra Simba e il padre defunto, Musafa, del film della Disney “Il re leone”, il presidente Monson ha detto, “Guarda dentro te stesso. Tu sei molto più di quello che sei diventato. Ricordati chi sei”.

Ha poi continuato dicendo: “Sei un figlio o una figlia del nostro Padre Celeste.

Hai lasciato la Sua presenza per venire a vivere qui su questa terra per un certo periodo e per vivere in una maniera tale da essere un esempio per i credenti e una vera luce per il mondo”.

“Pensa a quanto bene può riempire il mondo se uniamo le nostre luci e lasciamo che il Vangelo risplenda in noi”, ha detto il presidente Monson.

Cerca l’aiuto di Dio

Con la religione in declino nella nostra società, il presidente Monson ha notato che molte persone pensano di non avere bisogno di un potere superiore e non ascoltano il consiglio di Dio. “Suppongono di sapere tutto da loro stessi”, ha detto il presidente Monson, facendo notare che è facile cadere nell’errata convinzione che possiamo gestire ogni cosa che ci capita sul nostro cammino e che non abbiamo bisogno dell’aiuto di Dio.

Ricordate, ha detto, “Siamo esseri spirituali che vivono un’esperienza umana”.

Ha poi citato l’apostolo Paolo, il cui ammonimento in 1 Timoteo 4:11-12 dice: “Nessuno sprezzi la tua giovinezza; ma sii d’esempio ai credenti, nel parlare, nella condotta, nell’amore, nella fede, nella castità”…

Il presidente Monson ha concluso dicendo, “Possiamo noi essere sempre conosciuti come seguaci di Cristo e come tali, diventare delle luci per il mondo”.