Henry B. Eyring

Primo consigliere della Prima Presidenza

Il presidente Henry B. Eyring saluta i membri prima della dedicazione di una casa di riunione. Ha servito nellaPrima Presidenza, nel Quorum dei Dodici Apostoli, nel vescovato presiedente e come Settanta.

La famiglia del presidente Eyring (da sinistra): suo padre, Henry; i fratelli, Ted e Harden; il piccolo Henry, detto “Hal”; la madre, Mildred.

Alcuni anni fa, dopo che Henry Bennion Eyring divenne rettore del Ricks College (ora Brigham Young University-Idaho), gli fu offerta una posizione di prestigio, molto ben retribuita, nel sud della California.

“Sembra un’ottima opportunità”, gli disse suo zio, Spencer W. Kimball, dodicesimo presidente della Chiesa (1895-1985), quando Henry gli descrisse l’offerta e i suoi vantaggi. “Se mai avremo bisogno di te, sapremo dove sei”.

Henry (chiamato “Hal” dalla famiglia e dagli amici) si era aspettato che il presidente Kimball gli chiedesse di rimanere al Ricks, così lui e la moglie, Kathleen, decisero di digiunare e di pregare in merito alla loro decisione. Nel giro di una settimana lo Spirito sussurrò a Henry che avrebbe avuto il privilegio di restare al Ricks College “ancora per un po’”.

Telefonò a Jeffrey R. Holland, allora commissario del Sistema Educativo della Chiesa, e gli comunicò che aveva rifiutato l’offerta di lavoro. Quella sera Hal ricevette una telefonata dal presidente Kimball:

“Ho sentito che hai deciso di restare”, disse il presidente Kimball.

“Sì”, rispose.

“Pensi di aver fatto un sacrificio?” Chiese il presidente Kimball.

“No”.

“Esatto!” lo rassicurò il presidente Kimball, e terminò la conversazione.

Chi conosce il presidente Henry B. Eyring, non si sorprenderà della sua determinazione a seguire i suggerimenti dello Spirito. Egli ha imparato in prima persona che la fede e l’umiltà, unite all’obbedienza, qualificano i figli di Dio a ricevere benedizioni ben più ricche dell’opulenza del mondo.

Il presidente Eyring ha servito come presidente del Ricks College, una posizione che ha accettato con fede dopo essere già di ruolo alla Stanford University. In seguito ha servito come Commissario del Sistema Educativo della Chiesa.

La preparazione per il futuro

Hal è nato il 31 maggio 1933, a Princeton, nel New Jersey (USA), da Henry Eyring e Mildred Bennion Eyring.

Mentre cresceva, Hal non si considerava superiore agli altri, ma rifiutava di partecipare alle attività che lo avrebbero distolto dalla spiritualità. Durante la scuola superiore ha giocato un po’ a pallacanestro, ma la sua priorità era lo studio.

Il padre di Hal, il quale era un chimico rinomato che insegnava alla Princeton University, ha incoraggiato il figlio a studiare fisica e a prepararsi a una carriera scientifica. Ma un giorno, quando Hal chiese al padre di aiutarlo con un problema matematico complesso, per Henry fu chiaro che Hal non condivideva la sua passione per i calcoli.

Alle superiori, l’altezza ha aiutato Henry Eyring come giocatore di pallacanestro. Crescendo, è stato attento a mantenere gli studi in cima alle sue priorità, ma ha trovato il tempo di praticare anche attività sane.

“Mio padre stava alla lavagna che avevamo nell’interrato”, ricorda il presidente Eyring. “Improvvisamente si fermò. ‘Hal’, disse, ‘abbiamo esaminato questo problema la settimana scorsa. Sembra che tu non lo capisca più di quanto lo capivi allora. Non ci hai lavorato sopra?’ ”

Hal rispose di non averlo fatto. “Tu non capisci”, continuò il padre. “Quando cammini per strada, quando sei sotto la doccia, quando non devi pensare a qualcos’altro, non è questo ciò a cui pensi?”

“Quando gli dissi di no, mio padre fece una pausa”, conclude il presidente Eyring. “Quello fu davvero un momento commovente, poiché sapevo quanto mi voleva bene e quanto desiderava che diventassi uno scienziato. Poi disse: ‘Hal, credo che farai meglio ad abbandonare la fisica. Devi trovare una cosa che ti piaccia tanto… da pensare a quella cosa quando non devi pensare a qualcos’altro’”.

Henry, il padre del presidente Eyring, raffigurato in questo ritratto, era un chimico e un educatore rinomato. Teneva una lavagna nello scantinato da usare durante lo studio e ha incoraggiato il figlio a studiare fisica.

Servire il Signore

Hal, comunque, nel 1955 conseguì la laurea in fisica prima di arruolarsi nell’aviazione statunitense. Due settimane dopo essere arrivato alla base di Sandia, vicino ad Albuquerque, New Mexico, Hal fu chiamato come missionario di distretto della Missione degli Stati Occidentali, incarico che svolse la sera e nei fine settimana nei due anni durante i quali fu militare.

Quando ebbe assolto il servizio militare, Hal s’iscrisse alla Harvard Graduate School of Business, dove ottenne il master nel 1959 e il dottorato nel 1963, entrambi in amministrazione commerciale. Sposò Kathleen Johnson nel luglio del 1962 e, durante lo stesso anno, divenne assistente del professore alla Stanford Graduate School of Business. Hal ha scoperto che la sua passione è istruire, elevare e rafforzare gli altri.

Henry B. Eyring ha sposato Kathleen Johnson nel luglio del 1962, nel tempio di Logan, nello Utah, USA. Hanno sei figli.

Il presidente Eyring ha trascorso la vita a istruire, rafforzare ed elevare gli altri. Egli usa spesso esempi tratti dalle Scritture e dall’esperienza personale.

Il primo giorno ad Harvard il professore disse: “Guardate la persona che sta alla vostra sinistra e quella alla vostra destra. Uno di voi tre non sarà qui alla fine”. Il programma dei corsi riempiva tutti i cinque giorni della settimana lavorativa, dal mattino presto fino alla sera tardi. La preparazione per i corsi del giorno seguente ci impegnava quasi fino a mezzanotte, a volte anche oltre. Poi, la sera del venerdì, ci veniva assegnato un saggio, che non c’era modo di preparare prima e che doveva essere riconsegnato il sabato sera alle nove.

Ricordo ancora le ore di studio convulso e di scrittura di quei sabati”, ha detto. “Con l’avvicinarsi della scadenza delle nove, una moltitudine di studenti affollava la biblioteca, occupando tutto lo spazio a ridosso del muro, per incitare l’ultimo disperato che correva per gettare il suo saggio terminato nella scatola che si trovava nell’edificio prima che questa fosse portata via. Poi gli studenti tornavano alle loro case e nelle loro stanze per trascorrere alcune ore di divertimento prima di cominciare a prepararsi per i corsi del lunedì. La maggior parte di loro la domenica studiava tutto il giorno fino alla sera tardi”.

Ma per Henry, non c’erano feste il sabato e la domenica non si studiava. Quell’anno fu chiamato a svolgere una chiamata in Chiesa che richiedeva un lungo tragitto la domenica, per visitare i piccoli rami i Santi degli Ultimi Giorni sparsi nella zona. “Provai gioia nel visitare quei luoghi, nell’amare il Signore e nel confidare nel fatto che in qualche modo Egli avrebbe mantenuto la Sua promessa”, ha detto. “L’ho fatto sempre. Nei pochi minuti che, il lunedì, potevo dedicare alla preparazione dei corsi, acquisivo più concetti e comprensione di quanti ne accumulassero gli altri in una domenica di studio”.

Il presidente Eyring ha imparato che se ti rivolgi al Signore in preghiera e Gli chiedi cosa vorrebbe che tu facessi, promettendo che metterai il Suo regno al primo posto, Egli risponderà alle tue preghiere.

Anni dopo, mentre Hal era diventato di ruolo alla Stanford e stava servendo come vescovo, Kathleen gli fece due domande: “Sei sicuro di star facendo le cose giuste nella vita? Non potresti portare avanti degli studi per Neal Maxwell?”

Kathleen chiese ad Hal di pregare in merito alla questione, e Hal ascoltò il consiglio della moglie. Poco meno di una settimana dopo, Neal A. Maxwell—in qualità di Commissario del Sistema Educativo della Chiesa—chiamò ed invitò Hal a una riunione a Salt Lake City. Hal prese il volo del giorno dopo. Le prime parole che uscirono dalla bocca del commissario Maxwell furono: “Vorrei che diventasse il rettore del Ricks College”.

Il presidente Eyring si gode un momento con sua moglie Kathleen, dopo una sessione della conferenza generale.

Hal disse al commissario Maxwell che avrebbe dovuto pregare al riguardo. La mattina seguente incontrò la Prima Presidenza e durante il viaggio di ritorno in California, Hal continuò a pregare con fervore. La risposta giunse. “Sentii una voce talmente debole che non vi prestai attenzione”, ricorda. “La voce disse: ‘È la mia scuola’”.Egli telefonò al commissario Maxwell e gli disse: “Accetto”.

Passare da una delle più prestigiose università della nazione, sita in una vasta area metropolitana, all’essere presidente di una piccola scuola privata di due anni nella città rurale di Rexburg, nell’Idaho, è un cambiamento notevole. Ma è stato un periodo meraviglioso per la famiglia Eyring. Ha fornito loro l’opportunità di avvicinarsi maggiormente gli uni agli altri.

Il presidente Eyring non lo sapeva a quel tempo, ma lasciò definitivamente l’impiego secolare quando accettò la posizione al Ricks College. Il suo lavoro e il suo servizio lo portarono a un maggiore contatto con i dirigenti della Chiesa, i quali riconobbero i suoi doni spirituali. Allo stesso tempo, il Signore conosceva la sua disponibilità a servire.

Il 1° aprile 1995 Henry B. Eyring fu sostenuto nel Quorum dei Dodici Apostoli. In seguito, il 27 gennaio 2008, il presidente Thomas S. Monson chiamò il presidente Eyring a servire come primo consigliere della Prima Presidenza, dopo aver servito per quattro mesi come secondo consigliere del presidente Gordon B. Hinckley (1910-2008). Da allora ha cercato una porzione sempre maggiore dello Spirito del Signore per aiutare i santi di tutto il mondo.

Sotto, il presidente Thomas S. Monson (al centro) e i suoi consiglieri, Henry B. Eyring (a sinistra) e Dieter F. Uchtdorf (a destra), rispondono alle domande poste alla conferenza stampa.

Leggi la biografia ufficiale.