Jeffrey R. Holland

Quorum dei Dodici Apostoli

Riunione di addestramento dei dirigenti a livello mondiale

L’anziano Holland parla dal cuore ai dirigenti della Chiesa durante una riunione di addestramento dei dirigenti a livello mondiale.

Jeffrey Holland bambino

A Jeff Holland brillano gli occhi fin da bambino. Sua madre ricorda di lui che era sempre obbediente.

Quando Jeffrey R. Holland servì come missionario nella Missione Britannica, una prima esperienza fu per lui una testimonianza della veridicità e del potere del Vangelo.

Un uomo sugli ottant’anni — un membro della Chiesa il cui lavoro era riparare biciclette e che aggiustava sempre gratis quelle degli anziani — andò pedalando a casa loro una sera, sotto una pioggia torrenziale, per vedere se gli anziani potessero andare da lui a benedire sua moglie.

Riconoscimento nella pioggia

“Ciò mi toccò davvero”, ha detto l’anziano Holland. “Ero davvero commosso dal fatto che quest’uomo di ottant’anni affrontò la pioggia battente dell’Inghilerra orientale per cercare l’aiuto spirituale di due ragazzi”. Il giovane anziano Holland e il suo collega benedissero la fragile donna, che stava morendo lentamente e che non dormiva da due giorni a causa delle molte sofferenze.

“Era la prima volta che facevo una cosa del genere, essendo in missione solo da due settimane”, ha detto. “Ricordo che lasciammo quell’anziano amico e sua moglie nella camera al piano superiore mentre scendevamo le scale della loro casetta per indossare gli impermeabili e prepararci a uscire. E poi egli scese — quel dolce uomo con le mani macchiate di chi ripara biciclette — si asciugò gli occhi e, in quel turbinio di emozioni, riuscì dire: ‘Adesso dorme’.

Ricordo perfettamente di essere uscito sotto la pioggia e di aver pianto, conscio di aver ricevuto una rivelazione, un sentimento del tipo ‘realizzare ciò che avevo’. Durante la mia missione sono successe molte altre cose considerevolmente più miracolose”, ammette l’anziano Holland, “ma credo che nulla mi abbia toccato più profondamente di questa prima manifestazione che fece in modo che io, un ragazzo qualunque del sud dello Utah, cresciuto nella Chiesa, che frequentava il seminario e che non era mai stato da nessuna parte, esaminassi i miei valori, il mio sacerdozio e la mia fede — e mi rendessi davvero conto che funzionavano”.

L’anziano Holland in Israele

Durante una visita in Terra Santa, gli Holland trascorsero un po’ di tempo, tra gli altri, con Howard W. Hunter (1907–1995), che più tardi divenne il quattordicesimo presidente della Chiesa, e James E. Faust (1920–2007), che in seguito servì come secondo consigliere della Prima Presidenza.

Sempre verso, mai lontano

Jeff Holland è nato il 3 dicembre 1940 da Frank D. e Alice Bentley Holland. Crescendo ci si accorse che era un capo nato. “Jeff aveva la capacità di guidare i suoi amici verso la Chiesa o lontano da essa, e sceglieva sempre di andare verso di essa”, disse Karl Brooks, ex-sindaco di St. George. Jeff Holland dimostrava agli altri che ci si poteva divertire pur osservando le norme del Vangelo.

“Non mi ha mai dato nessuna preoccupazione”, affermò la madre. “Andava sempre in chiesa e assolveva sempre diligentemente i suoi doveri del sacerdozio”. Una volta, quando era ragazzo, gli consentì di andare a una festa dicendogli chiaramente che doveva rientrare alle dieci in punto. Più tardi, quando guardò l’orologio e si rese conto di avere solo 15 minuti per tornare a casa, corse da una punta di St. George all’altra.

Mentre cresceva, la gioia più grande di Jeff Holland era lo sport. “Facevo parte di tutte le squadre che si potevano organizzare”, disse. Uno dei benefici che scaturivano dalla sua partecipazione alle attività sportive delle superiori era che ciò gli dava la possibilità di rimanere vicino alla giovane che in seguito sarebbe diventata sua moglie. Patricia Terry guidava la tifoseria delle squadre della scuola e si era trasferita a St. George proprio quando aveva l’età per andare alle superiori. Ella e Jeff uscirono insieme per due anni prima che egli andasse in missione.

Cantare alla conferenza generale

L’anziano Holland e il figlio Matt cantano insieme durante una riunione nel Tabernacolo di Salt Lake.

La famiglia Holland

All’anziano e alla sorella Holland piace trascorrere il tempo con il loro tre figli.

Un punto di svolta spirituale

Anche se era attivo nella Chiesa e gli piaceva frequentare il Seminario, l’anziano Holland attribuisce alla fede di Pat la conferma della sua decisione di andare in missione in un periodo in cui non veniva esplicitamente richiesto che ogni giovane degno andasse in missione. Egli ricorda la sua missione come “il punto di svolta spirituale principale della mia vita, l’inizio dei miei inizi” della maturità nel Vangelo.

Con l’arrivo del nuovo presidente della missione, Marion D. Hanks, giunse l’ispirazione che cambiò il suo futuro. “Il presidente Hanks mi insegnò ad amare le Scritture e in particolare il Libro di Mormon”, disse l’anziano Holland. “Egli ha esercitato una profonda influenza sulla mia vita”.

Prima della missione intendeva diventare medico; ma, spiega oggi, “tornai a casa dalla missione convinto che Dio voleva che facessi l’insegnante”.

L’anziano Holland è famoso per la sua abilità come insegnante. Prima di essere chiamato a servire come apostolo, è stato insegnante e amministratore per il Sistema Educativo della Chiesa e ha servito anche come presidente della Brigham Young University.

Imparare a insegnare

Dopo il suo ritorno dalla missione, l’anziano Holland sposò Pat nel Tempio di St. George il 7 giugno 1963. Poi, quando ormai stava per laurearsi alla Brigham Young University nel 1965, gli venne offerta la possibilità di insegnare religione part time alla stessa università l’anno successivo, mentre studiava per ottenere la laurea in scienze religiose.

Dopo aver completato il lavoro post-laurea, fu assunto come insegnante di istituto dal Sistema Educativo della Chiesa. Dopo un anno trascorso a Hayward, in California, come insegnante d’istituto, fu nominato direttore dell’istituto di Seattle [Washington]. Poi, sapendo che seguire una carriera d’insegnante per tutta la vita significava aver bisogno di ulteriore istruzione, incluso un dottorato, nel 1970 gli Holland si trasferirono a New Haven, nel Connecticut (USA), dove lui frequentò l’Università di Yale. Mentre si trovava lì fu chiamato a servire nella presidenza di palo.

“Quello che ricevetti in realtà fu un’accurata istruzione nel governo della Chiesa”, ha detto, parlando della sua chiamata. L’esprienza favorì la sua preparazione a servire in due altre presidenze di palo e poi come rappresentante regionale, prima di essere chiamato come Autorità generale.

L’anziano e la sorella Holland, insieme all’anziano e alla sorella Ballard, salutano gli spettatori durante un giro in carrozza nel 1997.

La strada giusta

L’anziano e la sorella Holland hanno tre figli. Il loro figlio Matt ricorda che l’addestramento spirituale faceva parte della vita quotidiana della famiglia. Durante un’escursione fatta quando aveva dodici anni, Matt fece la sua prima esperienza di rivelazione personale.

Al ritorno da una spedizione esplorativa su una strada sterrata, egli e suo padre arrivarono improvvisamente a un bivio ed erano incerti su quale strada prendere. Era ormai tardi e sapevano che entro poco tempo l’oscurità li avrebbe avvolti. Approfittando di quel momento favorevole all’insegnamento, Jeffrey Holland chiese a suo figlio di pregare per avere una qualche direzione. Dopo la preghiera egli chiese a suo figlio cosa avesse provato, e Matt rispose di aver sentito fortemente l’ispirazione di andare a sinistra. Dichiarando di aver avuto la stessa impressione, suo padre voltò a sinistra. Dieci minuti dopo la strada finiva, e quindi dovettero ritornare a prendere l’altra strada.

Matt riflettè per qualche minuto, poi chiese a suo padre perché avevano ricevuto quella risposta alla loro preghiera. Suo padre rispose che, dato che il sole stava tramontando, quello era indubbiamente il modo più rapido in cui il Signore poteva dare loro delle informazioni — in questo caso, su qual era la strada sbagliata. Ora, anche se non conoscevano l’altra strada, che poteva presentare dei tratti difficili, potevano proseguire con fiducia, sapendo che era quella giusta.

Durante gli anni i figli degli Holland sapevano che il loro padre era sempre disponibile in caso di necessità e questo rapporto diventò più stretto quando l’1 aprile 1989 l’anziano Holland fu chiamato a far parte del Primo Quorum dei Settanta.

Le persone che incontrano l’anziano Holland e sua moglie, Patricia Terry Holland, sono colpite dal loro sorriso immediato e dalla sincerità genuina. Si sono incontrati durante le superiori e si sono sposati dopo che lui è tornato dalla missione.

Un testimone per la vita

Poi, il 23 giugno 1994, il futuro dell’anziano Jeffrey R. Holland fu alterato ancora una volta quando fu chiamato a servire nel Quorum dei Dodici Apostoli.

Il fratello dell’anziano Holland, Dennis, ricorda che la chiamata non lo sorprese affatto. “Tutto quello che Jeff voleva fare era insegnare il Vangelo agli studenti in un’aula”, disse, “Ho sempre avuto la certezza che il Signore aveva in mente lo stesso obiettivo per lui, ma che le dimensioni dell’aula e il numero di studenti erano molto più grandi di quelli che Jeff aveva in mente”.

L’anziano Holland dice che servire nell’ufficio al quale è stato ordinato è stato per lui, come per gli altri che hanno accettato la stessa chiamata, un processo di perfezionamento che dura tutta la vita. Egli disse: “Impegno tutto ciò che ho e tutto ciò che sono in grado di dare per testimoniare della divinità della vita del Salvatore e delle restaurazione del Suo vangelo. La mia più grande gioia e il mio obbligo più solenne è rendere testimonianza di Gesù Cristo ovunque potrò andare e a chiunque potrò incontrare, finché avrò vita”.

il Quorum dei Dodici Apostoli

Il Quorum dei Dodici Apostoli (sotto).

  • Leggi la biografia dell’anziano Holland nella pagina Notizie della Chiesa.
  • Leggi la biografia dell’anziano Holland su La Stella di agosto 1995.
  • Leggi altre biografie della Prima Presidenza e del Quorum dei Dodici Apostoli.

Leggi la biografia ufficiale