CAPITOLO 12

Nefi vede in visione: la terra di promessa, la rettitudine, l'iniquità e la rovina dei suoi abitanti, la venuta dell'Agnello di Dio tra loro, come i Dodici Discepoli e i Dodici Apostoli giudicheranno Israele e la ripugnante e sozza condizione di coloro che degenerano nell'incredulità. Circa 600–592 a.C.

  E avvenne che l'angelo mi disse: Guarda, e vedi la tua posterità ed anche la posterità dei tuoi fratelli. E guardai e vidi la aterra di promessa; e vidi moltitudini di persone, sì, come fossero in numero grande quanto la sabbia del mare.

  E avvenne che vidi moltitudini radunate per combattere una contro l'altra; e vidi aguerre e rumori di guerre, e grandi stragi di spada fra il mio popolo.

  E avvenne che vidi morire molte generazioni per via delle guerre e delle contese nel paese; e vidi molte città, sì, al punto che non le contai.

  E avvenne che vidi una abruma btenebrosa sulla faccia della terra di promessa; e vidi lampi, e udii tuoni e terremoti e ogni sorta di rumori tumultuosi; e vidi la terra e le rocce che si fendevano; vidi montagne crollare a pezzi e vidi le pianure della terra che si fendevano e vidi molte città che csprofondavano, e ne vidi molte che venivano arse dal fuoco, e ne vidi molte che crollavano a terra a causa del terremoto.

  E avvenne dopo che ebbi visto queste cose, che vidi il avapore tenebroso che si diradava dalla faccia della terra; ed ecco vidi delle moltitudini che non erano cadute a causa dei grandi e terribili giudizi del Signore.

  E vidi i cieli aperti, e l'aAgnello di Dio discendere dal cielo; ed egli scese e si mostrò loro.

  E vidi pure, e ne porto testimonianza, che lo Spirito Santo scese su adodici altri; ed essi furono ordinati da Dio e scelti.

  E l'angelo mi parlò, dicendo: Ecco i dodici discepoli dell'Agnello, che sono scelti per esercitare il ministero presso la tua posterità.

  E mi disse: Ricordi i adodici apostoli dell'Agnello? Ecco, sono quelli che bgiudicheranno le dodici tribù d'Israele; pertanto, i dodici ministri della tua posterità saranno giudicati da loro; poiché voi siete del casato d'Israele.

 10  E questi adodici ministri che tu vedi giudicheranno la tua posterità. Ed ecco, essi sono giusti per sempre; poiché a motivo della loro fede nell'Agnello di Dio, le loro bvesti sono rese candide nel suo sangue.

 11  E l'angelo mi disse: Guarda! E guardai, e vidi atre generazioni morire in rettitudine; e le loro vesti erano candide, proprio come l'Agnello di Dio. E l'angelo mi disse: Questi sono resi candidi nel sangue dell'Agnello, a motivo della loro fede in lui.

 12  E io, Nefi, vidi pure molti della aquarta generazione morire in rettitudine.

 13  E avvenne che vidi le moltitudini della terra radunate.

 14  E l'angelo mi disse: Guarda la tua posterità ed anche la posterità dei tuoi fratelli.

 15  E avvenne che guardai, e vidi il popolo della mia posterità radunato in moltitudini acontro la posterità dei miei fratelli; ed erano radunati per combattere.

 16  E l'angelo mi parlò, dicendo: Guarda la sorgente d'aacqua impura che vide tuo padre; sì, proprio il bfiume di cui egli parlò; e le sue profondità sono le profondità dell'cinferno.

 17  E le abrume tenebrose sono le tentazioni del diavolo, che bacceca gli occhi e indurisce il cuore dei figlioli degli uomini e li conduce per cstrade spaziose affinché periscano e siano perduti.

 18  E l'aedificio ampio e spazioso che vide tuo padre sono le vane bimmaginazioni e l'corgoglio dei figlioli degli uomini. E un grande e terribile dabisso li divide; sì, proprio la parola della egiustizia dell'eterno Iddio, e del Messia, che è l'Agnello di Dio, del quale lo Spirito Santo porta testimonianza, dal principio del mondo fino ad ora e d'ora innanzi e per sempre.

 19  E mentre l'angelo diceva queste parole, io guardai, e vidi che la posterità dei miei fratelli lottava contro la mia posterità, secondo la parola dell'angelo; e a causa dell'orgoglio della mia posterità, e delle atentazioni del diavolo, vidi che la posterità dei miei fratelli bsopraffaceva quelli della mia posterità.

 20  E avvenne che guardai e vidi il popolo della posterità dei miei fratelli che aveva sopraffatto la mia posterità, e avanzavano in moltitudini sulla faccia del paese.

 21  E li vidi radunati in moltitudini, e vidi aguerre e rumori di guerre fra loro; e in guerre e rumori di guerre vidi morire molte generazioni.

 22  E l'angelo mi disse: Ecco, questi adegenereranno nell'incredulità.

 23  E avvenne che io vidi che, dopo che erano degenerati nell'incredulità, divennero un popolo ascuro, ripugnante e bimmondo, pieno di cpigrizia e di ogni sorta di abominazioni.