CAPITOLO 10

I Giudei crocifiggeranno il loro Dio — Essi saranno dispersi sino a quando cominceranno a credere in lui — L'America sarà una terra di libertà dove nessun re regnerà — Riconciliatevi con Dio e ottenete la salvezza mediante la sua grazia. Circa 559–545 a.C.

  Ed ora io, Giacobbe, vi parlo di nuovo, miei diletti fratelli, riguardo a quel aramo giusto di cui ho parlato.

  Poiché ecco, le apromesse che noi abbiamo ottenuto sono promesse accordateci secondo la carne; pertanto, sebbene mi sia stato mostrato che molti dei nostri figlioli periranno nella carne a causa dell'incredulità, nondimeno Iddio sarà misericordioso verso molti; e i nostri figlioli saranno ristabiliti affinché possano venire a ciò che darà loro la vera conoscenza del loro Redentore.

  Pertanto, come vi dissi, è senz'altro necessario che Cristo — poiché la scorsa notte l'aangelo mi disse che tale sarà il suo nome — bvenga fra i Giudei, fra coloro che sono la parte più malvagia del mondo; ed essi lo ccrocifiggeranno, poiché così è necessario per il nostro Dio, e non v'è nessun'altra nazione sulla terra che dcrocifiggerebbe il suo eDio.

  Poiché, se amiracoli possenti fossero operati fra altre nazioni, esse si pentirebbero, e riconoscerebbero ch'egli è il loro Dio.

  Ma a causa delle afrodi sacerdotali e delle iniquità, quelli in Gerusalemme induriranno il collo contro di lui, affinché sia crocifisso.

  Pertanto, a causa delle loro iniquità, distruzioni, carestie, pestilenze e spargimenti di sangue cadranno su di loro; e quelli che non saranno distrutti verranno adispersi fra tutte le nazioni.

  Ma ecco, così dice il aSignore Iddio: bQuando verrà il giorno in cui essi crederanno in me, che io sono il Cristo, allora io ho fatto alleanza con i loro padri che essi saranno ristabiliti nella carne, sulla terra, nelle terre della loro eredità.

  E avverrà che essi saranno aradunati dalla loro lunga dispersione, dalle bisole del mare e dalle quattro parti della terra; e le nazioni dei Gentili saranno grandi ai miei occhi, dice Iddio, perché cli porteranno alle terre della loro eredità.

  a, i re dei Gentili saranno i loro balii e le loro regine diverranno le loro balie; pertanto le bpromesse del Signore ai Gentili sono grandi, poiché egli l'ha detto, e chi può contraddirlo?

 10  Ma ecco, questa terra, disse Iddio, sarà la terra della tua eredità, e i aGentili saranno benedetti nel paese.

 11  E questa terra sarà una terra di alibertà per i Gentili, e non vi saranno bre nel paese che si leveranno sui Gentili.

 12  E io fortificherò questa terra contro tutte le altre nazioni.

 13  E colui che acombatte contro Sion bperirà, dice Iddio.

 14  Poiché colui che farà sorgere un re contro di me perirà, poiché io, il Signore, il are del cielo, sarò il loro re, e io sarò per sempre una bluce per quelli che ascoltano le mie parole.

 15  Pertanto, per questo motivo, affinché possano adempiersi le mie aalleanze che ho fatto con i figlioli degli uomini, che farò con loro mentre essi sono nella carne, io devo necessariamente distruggere le btenebrose copere segrete e gli omicidii e le abominazioni.

 16  Pertanto colui che combatte contro aSion, sia Giudeo che Gentile, sia schiavo che libero, sia maschio che femmina, perirà; poiché bessi sono la prostituta di tutta la terra; poiché ccoloro che dnon sono per me sono econtro di me, dice il nostro Dio.

 17  Poiché io aadempirò le promesse che ho fatto ai figlioli degli uomini, e quelle che io farò loro mentre essi sono nella carne —

 18  Pertanto, miei diletti fratelli, così dice il nostro Dio: Io affliggerò la tua posterità per mano dei Gentili; nondimeno io intenerirò il cuore dei aGentili, affinché essi siano come un padre per loro; pertanto i Gentili saranno bbenedetti e cannoverati fra il casato d'Israele.

 19  Pertanto io aconsacrerò questa terra alla tua posterità e a coloro che saranno annoverati fra la tua posterità, per sempre, come terra della loro eredità; poiché è una terra scelta, mi dice Iddio, più di ogni altra terra; pertanto io farò sì che tutti gli uomini che vi abitano mi adorino, dice Iddio.

 20  Ed ora, miei diletti fratelli, visto che il nostro Dio misericordioso ci ha dato una così grande conoscenza riguardo a queste cose, ricordiamoci di lui, e mettiamo da parte i nostri peccati, e non abbassiamo il capo, perché non siamo stati rigettati; nondimeno siamo stati aportati via dalla terra della nostra eredità; ma siamo stati condotti a una bterra migliore, poiché il Signore ha fatto del mare il nostro csentiero e siamo su dun'isola del mare.

 21  Ma grandi sono le promesse del Signore a coloro che sono sulle aisole del mare; pertanto, poiché dice isole, ce ne devono necessariamente essere altre oltre a questa, ed esse pure sono abitate da nostri fratelli.

 22  Poiché ecco, il Signore Iddio ne ha acondotti via di tempo in tempo dal casato d'Israele, secondo la sua volontà e a suo piacimento. Ed ora ecco il Signore si ricorda di tutti coloro che sono stati separati, pertanto egli si ricorda anche di noi.

 23  Rincuoratevi dunque, e ricordate che siete aliberi di bagire da voi stessi — di cscegliere la via della morte perpetua o la via della vita eterna.

 24  Pertanto, miei diletti fratelli, riconciliatevi con la volontà di Dio, e non con la volontà del diavolo e della carne; e ricordate, dopo esservi riconciliati con Dio, che è solo per agrazia di Dio, e tramite essa, che siete bsalvati.

 25  Pertanto possa Iddio farvi sorgere dalla morte mediante il potere della risurrezione, e anche dalla morte perpetua mediante il potere dell'aespiazione, affinché possiate essere ricevuti nel regno eterno di Dio, e possiate lodarlo per grazia divina. Amen.