CAPITOLO 13

Giuda e Gerusalemme saranno punite per la loro disobbedienza — Il Signore chiama in giudizio e giudica il suo popolo — Le figlie di Sion sono maledette e tormentate per la loro mondanità — Confrontare con Isaia 3. Circa 559–545 a.C.

  Poiché ecco, il Signore, il Signore degli eserciti toglie a Gerusalemme e a Giuda la risorsa e il sostegno, ogni sostegno di pane e ogni risorsa d'acqua.

  Il potente e il guerriero, il giudice e il profeta, il savio e il vecchio;

  Il capitano di cinquanta e il notabile, il consigliere, l'abile artefice e l'eloquente oratore.

  E darò loro dei fanciulli per essere loro principi, e dei bimbi governeranno su di loro.

  E il popolo sarà oppresso, ognuno da un altro, e ognuno dal suo prossimo; il fanciullo si comporterà orgogliosamente contro il vecchio e il vile contro l'onorevole.

  Quando un uomo prenderà suo fratello dalla casa di suo padre, e gli dirà: Tu hai da vestire, sii tu nostro governatore, e non lasciare che venga questa arovina sotto le tue mani —

  In quel giorno egli giurerà, dicendo: Io non sarò un aguaritore; poiché in casa mia non v'è pane né vestito; non fatemi governatore del popolo.

  Poiché Gerusalemme è ain rovina e Giuda è bcaduta, perché la loro lingua e i loro atti sono stati contro il Signore, per provocare lo sguardo della sua gloria.

  L'aspetto del loro volto testimonia contro di loro, e dichiara che i loro peccati sono proprio come quelli di aSodoma, e non li possono nascondere. Guai alla loro anima, perché si sono ricompensati con il male da se stessi!

 10  Dite ai giusti che tutto ava bene per loro; poiché mangeranno il frutto dei loro atti.

 11  Guai ai malvagi, poiché periranno; poiché la ricompensa delle loro mani sarà su di loro!

 12  E il mio popolo, dei fanciulli sono i suoi oppressori, e delle donne governano su di esso. O mio popolo, coloro che ti aguidano ti fanno errare e distruggono la via dei tuoi sentieri.

 13  Il Signore si alza per achiamare in giudizio e sta in piè per giudicare il popolo.

 14  Il Signore entrerà in giudizio con i vecchi del suo popolo e con i suoi aprincipi; poiché voi avete bdivorato la cvigna e le dspoglie del epovero nelle vostre case.

 15  Che cosa avete in mente? Voi fate a pezzi il mio popolo e stritolate la faccia dei poveri, dice il Signore Dio degli eserciti.

 16  E inoltre dice il Signore: Poiché le figlie di Sion sono superbe, e camminano con collo ritto e occhi provocanti, e vanno camminando aa piccoli passi, e facendo un tintinnio con i piedi —

 17  Perciò il Signore colpirà di scabbia il sommo del capo delle figlie di Sion, il Signore ametterà a nudo le loro parti nascoste.

 18  In quel giorno il Signore toglierà via l'eleganza dei loro ornamenti tintinnanti, e le aretine nei capelli, e i bdiademi tondi a mezzaluna;

 19  Le catenelle, i braccialetti e i aveli;

 20  I copricapi, gli ornamenti delle gambe, i turbanti, le scatolette di profumo, gli orecchini;

 21  Gli anelli e i monili per il naso;

 22  Le avesti lussuose, i mantelli, gli scialli, le mollette da ricci;

 23  Gli aspecchi, la biancheria fine, i cappucci e i veli.

 24  E avverrà che invece di profumo, vi sarà fetore; e invece di cintura, una acorda; e invece di belle acconciature, calvizie; e invece di bfasce, un cinto di sacco; cbruciature invece di bellezza.

 25  I tuoi uomini cadranno per la spada e i tuoi potenti in guerra.

 26  E le sue porte si lamenteranno e faranno cordoglio; ed essa sarà desolata e siederà per terra.