CAPITOLO 28

Molte false chiese saranno edificate negli ultimi giorni — Esse insegneranno dottrine false, vane e assurde — L'apostasia abbonderà a causa dei falsi insegnanti — Il diavolo imperverserà nel cuore degli uomini — Egli insegnerà ogni sorta di false dottrine. Circa 559–545 a.C.

  Ed ora ecco, fratelli miei, vi ho parlato secondo che lo Spirito mi ha spinto: pertanto so che ciò deve certamente avvenire.

  E le cose che saranno trascritte dal alibro saranno di gran bvalore per i figlioli degli uomini, e specialmente per la nostra posterità, che è un residuo del casato d'Israele.

  Poiché avverrà in quel giorno che le achiese che saranno edificate, e non per il Signore, quando una dirà all'altra: Ecco, io, io sono del Signore; e le altre diranno: Io, io sono del Signore; e così dirà ognuno di coloro che hanno edificato delle chiese, e non per il Signore —

  Ed esse contenderanno le une con le altre; e i loro sacerdoti contenderanno gli uni con gli altri, e insegneranno con il loro asapere, e negheranno lo Spirito Santo che dà potere d'esprimersi.

  Essi anegano la bpotenza di Dio, il Santo d'Israele; e dicono al popolo: Date ascolto a noi e udite i nostri precetti; poiché, ecco, cnon vi è Dio oggi, poiché il Signore e Redentore ha compiuto la sua opera, e ha dato il suo potere agli uomini;

  Ecco, date ascolto ai miei precetti; se diranno che un miracolo è stato operato dalla mano del Signore, non credetelo; poiché oggi egli non è un Dio di amiracoli; ha compiuto la sua opera.

  Sì, e ce ne saranno molti che diranno: aMangiate, bevete e siate allegri, poiché domani morremo; e tutto andrà bene per noi.

  E ce ne saranno anche molti che diranno: Mangiate, bevete e siate allegri; nondimeno temete Dio — egli agiustificherà chi commette un piccolo peccato; sì, bmentite un poco, approfittate di qualcuno a causa delle sue parole, escogitate cinganni per il vostro prossimo; non vi è alcun male in ciò; e fate tutte queste cose poiché domani morremo; e se accadrà che saremo colpevoli, Dio ci colpirà con alcune sferzate, e alla fine saremo salvati nel regno di Dio.

  Sì, e ce ne saranno molti che insegneranno in questo modo adottrine false, vane e bfolli, e saranno boriosi nel cuore, e cercheranno di nascondere profondamente i loro piani al Signore; e le loro opere saranno nel buio.

 10  E il sangue dei asanti griderà dalla terra contro di loro.

 11  Sì, sono usciti tutti dal acammino; sono diventati bcorrotti.

 12  A causa dell'aorgoglio, e a causa dei falsi insegnanti e delle false dottrine, le loro chiese sono diventate corrotte, le loro chiese si sono fatte arroganti; sono boriosi a causa dell'orgoglio.

 13  aDerubano i bpoveri a causa dei loro bei santuari; derubano i poveri a causa delle loro belle vesti; e perseguitano i miti e i poveri di cuore, perché sono gonfi d'corgoglio.

 14  Vanno col acollo rigido e la testa alta; sì, e a causa dell'orgoglio e della malvagità, e delle abominazioni e delle prostituzioni, si sono tutti bsviati, salvo pochi, che sono gli umili seguaci di Cristo; nondimeno questi sono condotti in modo che, in molti casi, errano perché sono istruiti mediante precetti umani.

 15  Oh, i asaggi, e i dotti, e i ricchi, che sono gonfi nell'borgoglio del loro cuore; e tutti coloro che predicano false dottrine, tutti coloro che commettono prostituzioni e pervertono il retto cammino del Signore; cguai, guai, guai a loro, dice il Signore Iddio Onnipotente, poiché saranno cacciati giù in inferno!

 16  Guai a coloro che arespingono il giusto per un nonnulla e che vituperano ciò che è buono e dicono che non ha alcun valore! Poiché verrà il giorno in cui il Signore Iddio punirà prontamente gli abitanti della terra; e in quel giorno in cui saranno bpienamente maturi nell'iniquità essi periranno.

 17  Ma ecco, se gli abitanti della terra si pentiranno della loro malvagità e delle loro abominazioni, non saranno distrutti, dice il Signore degli eserciti.

 18  Ma ecco, quella chiesa grande e abominevole, la aprostituta di tutta la terra, dovrà bcrollare a terra, e la sua caduta dovrà essere grande.

 19  Poiché il regno del diavolo dovrà atremare, e coloro che gli appartengono dovranno necessariamente essere spronati al pentimento, altrimenti il bdiavolo li afferrerà con le sue ccatene eterne ed essi saranno aizzati all'ira, e periranno;

 20  Poiché ecco, in quel giorno egli aimperverserà nei cuori dei figlioli degli uomini e li aizzerà all'ira contro ciò che è buono.

 21  E altri ne apacificherà, cullandoli in una sicurezza carnale, cosicché diranno: Tutto è bene in Sion; sì, Sion prospera, tutto va bene — e così il bdiavolo inganna la loro anima e li conduce via con cura giù in inferno.

 22  Ed ecco, altri ne lusinga, e dice loro che l'ainferno non esiste; e dice loro: Io non sono il diavolo, poiché non ve n'è alcuno — e così egli sussurra alle loro orecchie, finché li afferra con le sue terribili bcatene, dalle quali non c'è liberazione.

 23  Sì, essi sono afferrati dalla morte e dall'inferno; e la morte, l'inferno, il diavolo e tutti quelli che sono stati da essi catturati dovranno stare dinanzi al trono di Dio, ed essere agiudicati secondo le loro opere; di là dovranno andare nel luogo preparato per loro, sì, un blago di fuoco e di zolfo, che è tormento infinito.

 24  Perciò guai a colui che è tranquillo in Sion!

 25  Guai a colui che grida: Tutto va bene!

 26  Sì, guai a colui che a ascolto ai precetti degli uomini e nega il potere di Dio e il dono dello Spirito Santo.

 27  Sì, guai a colui che dice: Abbiamo ricevuto, e non abbiamo abisogno di altro!

 28  E infine, guai a tutti coloro che tremano e sono aadirati a causa della verità di Dio! Poiché ecco, colui che è edificato sulla broccia la riceve con contentezza; e colui che è edificato su fondamenta sabbiose trema, per timore di cadere.

 29  Guai a colui che dirà: Abbiamo ricevuto la parola di Dio, e non aabbiamo bisogno di baltre parole di Dio, poiché ne abbiamo a sufficienza!

 30  Poiché ecco, così dice il Signore Iddio: Io darò ai figlioli degli uomini linea su linea, precetto su aprecetto, qui un poco e là un poco; e beati sono coloro che danno ascolto ai miei precetti e porgono orecchio ai miei consigli, poiché impareranno la bsaggezza; poiché a colui che criceve io darò dancora, e a coloro che diranno: Abbiamo a sufficienza, ad essi sarà tolto anche quello che hanno.

 31  Maledetto è colui che ripone la sua afiducia nell'uomo, o fa della carne il suo braccio, o darà ascolto ai precetti degli uomini, a meno che i loro precetti siano dati mediante il potere dello Spirito Santo.

 32  aGuai ai Gentili, dice il Signore Iddio degli eserciti! Poiché, nonostante ch'io protenda il mio braccio verso di loro di giorno in giorno, essi mi rinnegheranno; nondimeno io sarò misericordioso verso di loro, dice il Signore Iddio, se si pentiranno e verranno a me; poiché il mio bbraccio è proteso per tutto il giorno, dice il Signore Iddio degli eserciti.