CAPITOLO 29

Molti Gentili rigetteranno il Libro di Mormon — Essi diranno: Non abbiamo bisogno di altre Bibbie — Il Signore parla a molte nazioni — Egli giudicherà il mondo dai libri che saranno scritti. Circa 559–545 a.C.

  Ma ecco, ve ne saranno molti — nel giorno in cui io procederò a compiere un'aopera meravigliosa fra di loro, affinché io possa ricordare le mie balleanze che ho fatto con i figlioli degli uomini, per poter mettere mano di nuovo per la cseconda volta a ristabilire il mio popolo, che è del casato d'Israele;

  E anche affinché io possa ricordare le promesse che ho fatto a te, Nefi, e anche a tuo padre, ch'io avrei ricordato la tua posterità; e che le aparole della tua posterità sarebbero uscite fuor dalla mia bocca per la tua posterità; e le mie parole brisuoneranno alle estremità della terra, come uno cstendardo per il mio popolo che è del casato d'Israele.

  E poiché le mie parole risuoneranno — molti dei Gentili diranno: Una aBibbia! Una Bibbia! Noi abbiamo una Bibbia e non vi può essere nessun'altra Bibbia.

  Ma così dice il Signore Iddio: O stolti, essi avranno una Bibbia; ed essa procederà dai aGiudei, il mio antico popolo dell'alleanza. E come ringraziano essi i bGiudei per la cBibbia che ricevono da loro? Sì, che cosa pretendono i Gentili? Ricordano essi i travagli, le fatiche e le pene dei Giudei e la loro diligenza verso di me, nel portare la salvezza ai Gentili?

  O voi Gentili, vi siete ricordati dei Giudei, il mio antico popolo dell'alleanza? No; ma li avete maledetti, li avete aodiati e non avete cercato di ristabilirli. Ma ecco, io farò ricadere tutte queste cose sul vostro capo; poiché io, il Signore, non ho dimenticato il mio popolo.

  Stolti voi che direte: Una aBibbia, abbiamo una Bibbia e non abbiamo bisogno di altre Bibbie. Avreste ottenuto una Bibbia se non fosse stato per i Giudei?

  Non sapete che c'è più di una nazione? Non sapete che io, il Signore vostro Dio, ho acreato tutti gli uomini, e che mi ricordo di quelli che sono sulle bisole del mare; e ch'io governo in alto nei cieli e in basso sulla terra; e ch'io porto alla luce la mia parola per i figlioli degli uomini, sì, in tutte le nazioni della terra?

  Perché mormorate per il fatto di ricevere delle altre mie parole? Non sapete che la testimonianza di adue nazioni è per voi una bprova ch'io sono Dio, che ricordo una nazione come un'altra? Pertanto, io dico le stesse parole a una nazione come a un'altra. E quando le due cnazioni si uniranno, anche le testimonianze delle due nazioni saranno riunite.

  E faccio questo per poter provare a molti ch'io sono lo astesso ieri, oggi e per sempre; e che pronuncio le mie parole secondo il mio piacimento. E per il fatto che ho detto una bparola, non dovete supporre che non posso dirne un'altra; poiché la mia opera non è ancora finita; né lo sarà fino alla fine dell'uomo, né da quel tempo in avanti e per sempre.

 10  Pertanto, per il fatto che avete una Bibbia, non dovete supporre ch'essa contenga tutte le mie aparole; né dovete supporre ch'io non ne abbia fatte scrivere altre.

 11  Poiché io comando a atutti gli uomini, sia a levante che a ponente, sia al settentrione che al meridione e nelle isole del mare, di bscrivere le parole ch'io dico loro; poiché io cgiudicherò il mondo dai dlibri che saranno scritti, ogni uomo secondo le sue opere, secondo quel che è scritto.

 12  Poiché ecco, parlerò ai aGiudei, ed essi lo scriveranno; parlerò pure ai Nefiti ed essi lo bscriveranno; parlerò pure alle altre tribù del casato d'Israele, che ho condotto via, ed esse lo scriveranno; e parlerò pure a ctutte le nazioni della terra ed esse lo scriveranno.

 13  E avverrà che i aGiudei avranno le parole dei Nefiti, e i Nefiti avranno le parole dei Giudei; e i Nefiti e i Giudei avranno le parole delle btribù perdute d'Israele; e le tribù perdute d'Israele avranno le parole dei Nefiti e dei Giudei.

 14  E avverrà che il mio popolo, che è del acasato d'Israele, sarà radunato in patria sulle terre dei loro possedimenti; e la mia parola sarà pure riunita in buna. E io mostrerò a coloro che combattono contro la mia parola e contro il mio popolo, che è del ccasato d'Israele, ch'io sono Dio, e che io dfeci alleanza con Abrahamo che avrei ricordato la sua eposterità fper sempre.