CAPITOLO 30

I Gentili convertiti saranno annoverati con il popolo dell'alleanza — Molti Lamaniti e Giudei crederanno nella parola e diventeranno deliziosi — Israele sarà restaurata e i malvagi distrutti. Circa 559–545 a.C.

  Ed ora ecco, miei diletti fratelli, io vorrei parlarvi; poiché io, Nefi, non potrei permettere che voi supponiate di essere più giusti di quanto lo saranno i Gentili. Poiché ecco, a meno che non obbediate ai comandamenti di Dio, voi perirete tutti allo stesso modo; e a causa delle parole che sono state dette non dovete supporre che i Gentili siano completamente distrutti.

  Poiché ecco, io vi dico che tutti i Gentili che si pentiranno sono il apopolo dell'alleanza del Signore; e tutti i bGiudei che non si pentiranno saranno rigettati; poiché il Signore non fa alleanza con nessuno, salvo che con coloro che si cpentono e che credono in suo Figlio, che è il Santo d'Israele.

  Ed ora vorrei profetizzare un po' di più riguardo ai Giudei e ai Gentili. Poiché, dopo che il libro di cui ho parlato verrà alla luce e sarà scritto per i Gentili, e sigillato di nuovo per il Signore, ve ne saranno molti che acrederanno alle parole che saranno scritte; ed bessi le porteranno al residuo della nostra posterità.

  E allora il residuo della nostra posterità saprà di noi, di come uscimmo da Gerusalemme, e ch'essi son discendenti dei Giudei.

  E il vangelo di Gesù Cristo sarà proclamato fra aloro; pertanto bessi saranno restituiti alla cconoscenza dei loro padri e anche alla conoscenza di Gesù Cristo, conoscenza che esisteva fra i loro padri.

  E allora essi gioiranno; poiché sapranno che ciò è una benedizione per loro dalla mano di Dio; e le scaglie di tenebre cominceranno a cader dai loro occhi; e fra loro non passeranno molte generazioni, prima che essi diventino un apopolo puro e delizioso.

  E avverrà che anche i aGiudei che sono dispersi bcominceranno a credere in Cristo; e cominceranno a radunarsi sulla superficie del paese; e tutti coloro che crederanno in Cristo diventeranno pure un popolo delizioso.

  E avverrà che il Signore Iddio comincerà la sua opera fra tutte le nazioni, stirpi, lingue e popoli, per portare a compimento la restaurazione del suo popolo sulla terra.

  E il aSignore Iddio bgiudicherà i poveri con giustizia, e rimprovererà con equità i cmiti della terra. E colpirà la terra con la verga della sua bocca; e con il soffio delle sue labbra ucciderà i malvagi.

 10  Poiché verrà presto il atempo in cui il Signore Iddio provocherà una grande bdivisione fra i popoli, e i malvagi li distruggerà; ed egli crisparmierà il suo popolo, sì, anche se accadrà che egli debba ddistruggere i malvagi col fuoco.

 11  E la agiustizia sarà la cintura dei suoi lombi, e la fedeltà la cintura dei suoi reni.

 12  E allora il lupo adimorerà con l'agnello; e il leopardo giacerà col capretto, e il vitello e il leoncino e il bestiame ingrassato assieme; e un fanciullo li condurrà.

 13  E la mucca e l'orsa pascoleranno; i loro piccoli giaceranno insieme; e il leone mangerà paglia come il bue.

 14  E il lattante giocherà sul buco dell'aspide, e lo svezzato metterà la mano nel covo del basilisco.

 15  Non vi sarà danno né rovina su tutto il mio santo monte; poiché la terra sarà piena della conoscenza del Signore come le acque ricoprono il mare.

 16  Pertanto le cose di atutte le nazioni saranno rese note; sì, ogni cosa sarà resa bnota ai figlioli degli uomini.

 17  Non vi è nulla che sia segreto che non sarà arivelato; non c'è nessuna opera di tenebre che non sarà resa manifesta nella luce; e non c'è nulla che sia sigillato sulla terra che non sarà sciolto.

 18  Pertanto tutte le cose che sono state rivelate ai figlioli degli uomini saranno rivelate in quel giorno; e Satana anon avrà più potere sui cuori dei figlioli degli uomini, per un lungo tempo. Ed ora, miei diletti fratelli, pongo fine alle mie parole.