TERZO NEFI IL LIBRO DI NEFI IL FIGLIO DI NEFI, CHE ERA IL FIGLIO DI HELAMAN

CAPITOLO 12

Gesù chiama e incarica i Dodici — Tiene ai Nefiti un discorso simile al Sermone sul Monte — Enuncia le Beatitudini — I suoi insegnamenti trascendono e prevalgono sulla legge di Mosè — Comanda agli uomini di essere perfetti come lui e il Padre sono perfetti — Confrontare con Matteo 5. Circa 34 d.C.

  E avvenne che quando Gesù ebbe pronunciato queste parole rivolto a Nefi e a coloro che erano stati chiamati (ora il numero di quelli che erano stati chiamati e che avevano ricevuto potere ed autorità di battezzare era di adodici), ecco, egli stese la mano verso la moltitudine e gridò rivolto a loro dicendo: bBenedetti voi siete se darete ascolto alle parole di questi dodici che ho cscelto fra voi, per istruirvi e per essere vostri servitori; e ad essi ho dato il potere di battezzarvi con l'acqua; e dopo che sarete stati battezzati con l'acqua, ecco io vi battezzerò col fuoco e con lo Spirito Santo; perciò benedetti voi siete se crederete in me e sarete battezzati, dopo che mi avete visto e che sapete che io sono.

  E di nuovo, ancor più benedetti saranno quelli che acrederanno nelle vostre parole, perché voi testimonierete che mi avete visto e che sapete che io sono. Sì, benedetti sono coloro che crederanno nelle vostre parole e che si babbasseranno in profonda umiltà e saranno battezzati, poiché saranno visitati ccol fuoco e con lo Spirito Santo, e riceveranno la remissione dei loro peccati.

  Sì, beati sono i apoveri in spirito che bvengono a me, poiché di loro è il regno dei cieli.

  E di nuovo, beati sono tutti quelli che fanno cordoglio, perché essi saranno consolati.

  E beati sono i amansueti, perché erediteranno la bterra.

  E beati sono tutti coloro che sono aaffamati ed bassetati di cgiustizia, poiché saranno riempiti dallo Spirito Santo.

  E beati sono i amisericordiosi, poiché otterranno misericordia.

  E beati sono tutti i apuri di cuore, poiché bvedranno Dio.

  E beati sono tutti i apacificatori, poiché saranno chiamati bfiglioli di Dio.

 10  E beati sono tutti quelli che sono aperseguitati a cagione del mio nome, poiché di loro è il regno dei cieli.

 11  E beati siete voi quando gli uomini vi insulteranno e vi perseguiteranno, e diranno falsamente contro di voi ogni sorta di male, a cagion mia;

 12  Abbiate dunque grande gioia e siate grandemente contenti poiché grande sarà la vostra aricompensa in cielo; poiché così essi perseguitarono i profeti che erano prima di voi.

 13  In verità, in verità, io vi dico: Io vi pongo ad essere il asale della terra; ma se il sale perde il suo sapore, con che cosa si salerà la terra? Il sale non sarà ormai buono a nulla, se non ad essere gettato via e calpestato sotto i piedi degli uomini.

 14  In verità, in verità io vi dico: Io vi pongo ad essere la luce di questo popolo. Una città posta sopra un monte non può essere nascosta.

 15  Ecco, gli uomini accendono una alampada per metterla sotto un moggio? No, ma su un candeliere, e dà luce a tutti quelli che sono nella casa.

 16  Così risplenda dunque la vostra aluce davanti a questo popolo, affinché possa vedere le vostre buone opere e glorifichi il Padre vostro che è nei cieli.

 17  Non pensate ch'io sia venuto per distruggere la legge o i profeti. Io non son venuto per distruggere ma per adempiere;

 18  Poiché in verità io vi dico che non un iota o un sol punto della alegge è passato, ma in me è stata tutta adempiuta.

 19  Ed ecco, io vi ho dato la legge e i comandamenti del Padre mio, affinché crediate in me e vi pentiate dei vostri peccati e veniate a me con acuore spezzato e spirito contrito. Ecco, avete i comandamenti dinanzi a voi, e la blegge è adempiuta.

 20  Venite dunque a me, e siate salvati; poiché in verità io vi dico che, a meno che non rispettiate i miei comandamenti che vi ho appena dato, voi non entrerete in nessun caso nel regno dei cieli.

 21  Voi avete udito che fu detto dagli antichi, e sta pure scritto dinanzi a voi, non auccidere; e chiunque ucciderà sarà sottoposto al giudizio di Dio;

 22  Ma io vi dico che chiunque si adira contro suo fratello sarà sottoposto al suo giudizio. E chiunque dirà a suo fratello: Raca, sarà sottoposto al consiglio; e chi dirà: Pazzo, sarà sottoposto al fuoco dell'inferno.

 23  Perciò, se tu verrai a me, o desidererai venire a me, e ti ricordi che tuo fratello ha qualche cosa contro di te —

 24  Vattene da tuo fratello e ariconciliati prima con tuo fratello; e poi vieni a me con pieno intento di cuore, e io ti riceverò.

 25  Accordati presto col tuo avversario mentre sei in cammino con lui, per tema che da un momento all'altro egli ti prenda e tu sia gettato in prigione.

 26  In verità, in verità, io ti dico, tu non uscirai di là in alcun modo, finché non abbia pagata l'ultima senina. E mentre sei in prigione, puoi pagare una sola asenina? In verità, in verità, io ti dico: No.

 27  Ecco, è stato scritto dagli antichi: Non commettere aadulterio;

 28  Ma io vi dico che chiunque guarda una donna per aconcupirla, ha già commesso adulterio nel suo cuore.

 29  Ecco, io vi do un comandamento, di non permettere a nessuna di queste cose di entrare nel vostro acuore;

 30  Poiché è meglio che vi priviate di queste cose, e in questo prenderete la vostra acroce, piuttosto che essere gettati in inferno.

 31  E' stato scritto che chiunque ripudierà sua moglie le dia una lettera di adivorzio.

 32  In verità, in verità, io vi dico che chiunque aripudierà sua moglie, salvo per motivi di bfornicazione, le farà commettere cadulterio; e chiunque sposerà colei che è divorziata commette adulterio.

 33  E ancora è scritto, non spergiurare su te stesso, ma fa' i tuoi agiuramenti al Signore;

 34  Ma in verità, in verità io vi dico, anon giurate affatto; né per il cielo poiché è il trono di Dio;

 35  Né per la terra, poiché è lo scanno dei suoi piedi;

 36  Né giurerai per il tuo capo, perché non puoi fare un capello bianco o nero;

 37  Ma che il vostro parlare sia: Sì, sì; no, no; poiché tutto ciò che viene in più di così è male.

 38  Ed ecco, è scritto: aOcchio per occhio e dente per dente;

 39  Ma io vi dico: Non aresistete al male, ma chiunque ti colpirà sulla guancia destra, bporgigli anche l'altra;

 40  E se qualcuno ti cita in giudizio e ti prende il tuo abito, lasciagli anche il mantello;

 41  E chiunque ti costringe a fare un miglio, fanne con lui due.

 42  aDa' a colui che ti chiede, e non voltare le spalle a colui che ti chiede in prestito.

 43  Ed ecco, è pure scritto: Ama il tuo prossimo e odia il tuo nemico;

 44  Ma ecco, io vi dico: Amate i vostri anemici, benedite coloro che vi maledicono, fate del bene a coloro che vi odiano e bpregate per coloro che si approfittano di voi e vi perseguitano;

 45  Affinché possiate essere i figlioli del Padre vostro che è in cielo; poiché egli fa levare il suo sole sui cattivi e sui buoni.

 46  Perciò quelle cose che furono in antico, che erano sotto la legge, sono tutte compiute in me.

 47  aLe cose vecchie sono finite, e tutte le cose sono divenute nuove.

 48  Perciò vorrei che foste aperfetti, come me, o come il Padre vostro che è in cielo è perfetto.