TERZO NEFI IL LIBRO DI NEFI IL FIGLIO DI NEFI, CHE ERA IL FIGLIO DI HELAMAN

CAPITOLO 26

Gesù spiega ogni cosa dal principio alla fine — I fanciulli e i lattanti dicono cose meravigliose, che non possono essere scritte — Nella chiesa di Cristo tutti hanno ogni cosa in comune fra loro. Circa 34 d.C.

  Ed ora avvenne che quando Gesù ebbe detto queste cose, le spiegò alla moltitudine; e spiegò loro ogni cosa, sia grande che piccola.

  E disse: Il Padre mi ha comandato di darvi aqueste Scritture che non avete con voi; poiché era nella sua saggezza che fossero date alle generazioni future.

  Ed egli spiegò ogni cosa, sì, dal principio fino al tempo in cui egli verrà nella sua agloria — sì, proprio tutte le cose che verranno sulla faccia della terra, ossia fino a che gli belementi si fonderanno con calore ardente, e la terra csi arrotolerà come un papiro; e i cieli e la terra passeranno;

  Sì, fino al agrande ed ultimo giorno, quando tutti i popoli, e tutte le stirpi, e tutte le nazioni e lingue bstaranno dinanzi a Dio, per essere giudicati per le loro opere, siano esse buone o siano esse cattive —

  Se sono buone, alla arisurrezione di vita eterna; e se sono cattive, alla risurrezione di dannazione; essendo in parallelo, una da una parte, l'altra dall'altra, secondo la misericordia, e la bgiustizia e la santità che è in Cristo, che era cprima che cominciasse il mondo.

  Ed ora, in questo libro non può esser scritta neppure una acentesima parte delle cose che Gesù insegnò in verità al popolo.

  Ma ecco, le atavole di Nefi contengono la maggior parte delle cose che egli insegnò al popolo.

  E ho scritto queste cose, che sono una minima parte delle cose che egli insegnò al popolo; e le ho scritte con l'intento che siano di nuovo portate a questo popolo adai Gentili, secondo le parole che Gesù ha detto.

  E quando avranno ricevuto questo, che è opportuno che abbiano prima per mettere alla prova la loro fede, e se accadrà che crederanno in queste cose, allora verranno loro manifestate le acose più grandi.

 10  E se accadrà che non crederanno in queste cose, allora le cose più grandi saranno loro atrattenute, a loro condanna.

 11  Ecco, stavo per scriverle, tutte le cose che erano incise sulle tavole di Nefi, ma il Signore lo ha proibito, dicendo: aMetterò alla prova la fede del mio popolo.

 12  Perciò io, Mormon, scrivo le cose che mi sono state comandate dal Signore. Ed ora io, Mormon, pongo termine al mio dire e procedo a scrivere le cose che mi sono state comandate.

 13  Vorrei dunque che vedeste che il Signore insegnò veramente al popolo per lo spazio di tre giorni; e dopo questo asi mostrò loro spesso, e spezzava spesso il bpane, lo benediceva e lo dava loro.

 14  E avvenne che istruì e benedisse i afanciulli della moltitudine di cui si è parlato, e bsciolse loro la lingua, ed essi dissero ai loro padri cose grandi e meravigliose, perfino più grandi di quelle ch'egli aveva rivelato al popolo; e sciolse loro la lingua, affinché potessero esprimersi.

 15  E avvenne che dopo che fu asceso in cielo — la seconda volta che si era mostrato loro ed era andato al Padre, dopo aver aguarito tutti i loro malati e gli sciancati, e aver aperto gli occhi ai ciechi, sturato gli orecchi ai sordi, sì, e aveva anche operato ogni sorta di guarigioni in mezzo a loro, e aveva risuscitato un uomo dalla morte, e aveva mostrato loro il suo potere ed era asceso al Padre —

 16  Ecco, avvenne che il giorno seguente la moltitudine si radunò, ed essi videro e udirono questi fanciulli; sì, perfino dei alattanti aprirono la bocca e pronunciarono cose meravigliose; e le cose ch'essi pronunciarono furono proibite affinché nessuno le scrivesse.

 17  E avvenne che da quel momento in avanti i adiscepoli che Gesù aveva scelto cominciarono a bbattezzare e ad istruire tutti quelli che venivano a loro; e tutti quelli che erano battezzati nel nome di Gesù, erano riempiti dello Spirito Santo.

 18  E molti di loro videro e udirono cose ineffabili, che anon è lecito siano scritte.

 19  E si istruivano e si servivano l'un l'altro; e avevano atutte le cose bin comune tra loro, e ognuno agiva con giustizia, l'uno verso l'altro.

 20  E avvenne che fecero tutte le cose proprio come Gesù aveva comandato loro.

 21  E coloro che erano battezzati nel nome di Gesù erano chiamati la achiesa di Cristo.