IL LIBRO DI GIACOBBE

Capitoli 

CAPITOLO 1
Giacobbe e Giuseppe cercano di persuadere gli uomini a credere in Cristo e a obbedire ai suoi comandamenti — Nefi muore — La malvagità prevale fra i Nefiti. Circa 544–421 a.C.
CAPITOLO 2
Giacobbe denuncia l'amore per ricchezze, orgoglio e impudicizia — Gli uomini possono cercare la ricchezza per aiutare i propri simili — Giacobbe condanna la pratica non autorizzata del matrimonio plurimo — Il Signore si compiace della castità delle donne. Circa 544–421 a.C.
CAPITOLO 3
I puri di cuore ricevono la piacevole parola di Dio — La rettitudine dei Lamaniti supera quella dei Nefiti — Giacobbe ammonisce contro la fornicazione, la lascivia e ogni peccato. Circa 544–421 a.C.
CAPITOLO 4
Tutti i profeti adorarono il Padre nel nome di Cristo — L'offerta di Isacco da parte di Abrahamo fu a similitudine di Dio e del suo Unigenito — Gli uomini devono riconciliarsi con Dio tramite l'Espiazione — I Giudei rigetteranno la pietra angolare. Circa 544–421 a.C.
CAPITOLO 5
Giacobbe cita Zenos in merito all'allegoria dell'olivo domestico e dell'olivo selvatico — Essi sono una similitudine di Israele e dei Gentili — Prefigurazione della dispersione e del raduno di Israele — Allusioni ai Nefiti e ai Lamaniti e a tutto il casato d'Israele — I Gentili saranno innestati su Israele — Alla fine la vigna sarà bruciata. Circa 544–421 a.C.
CAPITOLO 6
Il Signore riscatterà Israele negli ultimi giorni — Dopo di che il mondo sarà bruciato con il fuoco — Gli uomini devono seguire Cristo per evitare il lago di fuoco e di zolfo. Circa 544–421 a.C.
CAPITOLO 7
Sherem nega Cristo, contende con Giacobbe, pretende un segno ed è colpito da Dio — Tutti i profeti hanno parlato di Cristo e della sua espiazione — I Nefiti trascorrevano i loro giorni come errabondi, nati nella tribolazione e odiati dai Lamaniti. Circa 544–421 a.C.