CAPITOLO 14

Isaia parla in senso messianico — Vengono descritte l'umiliazione e le sofferenze del Messia — Egli fa della sua anima un'offerta per i peccati e fa intercessione per i trasgressori — Confrontare con Isaia 53. Circa 148 a.C.

  , non dice anche Isaia: Chi ha creduto al nostro racconto? e a chi è rivelato il braccio dell'Eterno?

  Poiché egli crescerà dinanzi a lui come una tenera pianta e come una radice ch'esce da un arido suolo; non ha forma né avvenenza; e quando lo vedremo, non ci sarà bellezza da farcelo desiderare.

  Egli è disprezzato e rigettato dagli uomini, uomo di dolore, e familiare col patire; ed è come se avessimo nascosto le nostre facce da lui; era disprezzato, e noi non lo stimammo.

  Certamente egli ha aportato le nostre bafflizioni e si è caricato i nostri dolori; tuttavia lo ritenemmo colpito, castigato da Dio e afflitto.

  Ma egli è stato ferito per le nostre atrasgressioni, è stato fiaccato per le nostre iniquità; il castigo, per cui abbiam pace, è stato su di lui, e per le sue frustate noi siamo stati bguariti.

  Noi tutti ci eravamo sviati come apecore, ognun di noi si era diretto per la sua propria via; e il Signore ha posto su di lui le iniquità di tutti noi.

  Fu oppresso e afflitto, e tuttavia anon aprì la bocca. Fu portato come l'bagnello allo scannatoio e non aprì la bocca, come una pecora che sta muta davanti ai tosatori.

  Fu tratto dalla prigione e dal giudizio; e chi proclamerà la sua generazione? Poiché era stato reciso dalla terra dei viventi; fu colpito per le trasgressioni del mio popolo.

  Ed egli fece la sua tomba con il malvagio, e nella morte con il aricco, perché non aveva commesso il bmale né v'era stata frode nella sua bocca.

 10  Ma piacque al Signore di fiaccarlo; l'ha posto nell'afflizione; quando avrà fatto della sua vita un'offerta per il peccato, egli vedrà la sua aposterità, prolungherà i suoi giorni, e ciò che piace al Signore prospererà nelle sue mani.

 11  Egli vedrà il travaglio dell'anima sua, e sarà soddisfatto; per la sua conoscenza, il mio servitore giusto ne giustificherà molti, poiché aporterà le loro iniquità.

 12  Perciò io gli darò la sua parte fra i grandi, ed egli dividerà il bottino coi forti, perché ha dato la sua anima alla morte, ed è stato annoverato fra i trasgressori; ed ha portato i peccati di molti, e ha ainterceduto per i trasgressori.