SEZIONE 103

Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, il 24 febbraio 1834 (History of the Church, 2:36–39). Questa rivelazione fu ricevuta dopo l'arrivo a Kirtland, Ohio, di Parley P. Pratt e Lyman Wight, che erano venuti dal Missouri per consigliarsi con il Profeta in merito al soccorso e alla restituzione dei santi alle loro terre nella Contea di Jackson.

1–4: perché il Signore permise che i santi della Contea di Jackson fossero perseguitati; 5–10: i santi prevarranno se rispetteranno i comandamenti; 11–20: la redenzione di Sion avverrà mediante il potere, e il Signore andrà innanzi al suo popolo; 21–28: i santi devono raccogliersi a Sion, e coloro che depongono la loro vita la ritroveranno; 39–40: vari fratelli sono chiamati ad organizzare il Campo di Sion e ad andare a Sion; viene loro promessa la vittoria, se saranno fedeli.

  In verità vi dico, amici miei: ecco, vi darò una rivelazione e un comandamento affinché sappiate come aagire nell'assolvere i vostri doveri riguardo alla salvezza e alla bredenzione dei vostri fratelli che sono stati dispersi sulla terra di Sion,

  Che sono stati ascacciati e colpiti per mano dei miei nemici, sui quali riverserò la mia ira senza misura a mio tempo debito.

  Poiché l'ho permesso loro, finora, affinché possano acolmare la misura delle loro iniquità, e affinché la loro coppa possa essere colma;

  E affinché coloro che si chiamano con il mio nome possano essere acastigati per una breve stagione con un castigo grave e doloroso, perché non hanno dato bascolto in nulla ai precetti e ai comandamenti che diedi loro.

  Ma in verità vi dico che ho emanato un decreto che il mio popolo costaterà, se da quest'ora stessa darà ascolto al aconsiglio che io, il Signore loro Dio, darò loro.

  Ecco, essi cominceranno a prevalere sui miei nemici, poiché l'ho decretato, a partire da quest'ora stessa.

  E se avranno acura di osservare tutte le parole che io, il Signore loro Dio, dirò loro non cesseranno mai di prevalere, finché i bregni del mondo non saranno soggiogati sotto i miei piedi e la terra sarà cdata ai dsanti perché la possiedano per sempre e in eterno.

  Ma fin quanto non arispetteranno i miei comandamenti e non avranno cura di osservare tutte le mie parole, i regni del mondo prevarranno contro di loro.

  Poiché essi sono stati messi per essere una aluce per il mondo e per essere i salvatori degli uomini;

 10  E fin quanto non sono i salvatori degli uomini, essi sono come il asale che ha perduto il suo sapore e da allora in poi non è buono a nulla, se non a essere gettato fuori e calpestato sotto i piedi degli uomini.

 11  Ma in verità vi dico: ho decretato che i vostri fratelli che sono stati dispersi ritorneranno alle aterre della loro eredità e ricostruiranno i luoghi desolati di Sion.

 12  Poiché dopo amolte tribolazioni, come vi ho detto in un comandamento precedente, vengono le benedizioni.

 13  Ecco, questa è la benedizione che vi ho promesso dopo le vostre tribolazioni e le tribolazioni dei vostri fratelli: la vostra redenzione e la redenzione dei vostri fratelli, ossia la loro restituzione alla terra di Sion, per starvi stabili, per non essere più abbattuti.

 14  Nondimeno, se profaneranno la loro eredità saranno abbattuti; poiché non li risparmierò se profanano la loro eredità.

 15  Ecco, io vi dico, la redenzione di Sion deve necessariamente avvenire mediante il potere;

 16  Perciò susciterò un uomo per il mio popolo, che lo condurrà come aMosè condusse i figlioli d'Israele.

 17  Poiché voi siete i figlioli d'Israele e siete della aposterità di Abrahamo, ed è necessario che siate condotti fuor di schiavitù mediante il potere e con braccio teso.

 18  E come furono condotti i vostri padri all'inizio, così sarà la redenzione di Sion.

 19  Che il vostro cuore non venga dunque meno, poiché non dico a voi come dissi ai vostri padri: Il mio aangelo andrà innanzi a voi, ma non la mia bpresenza.

 20  Ma a voi dico: I miei aangeli andranno dinanzi a voi, ed anche la mia presenza; e a suo tempo bpossederete il buon paese.

 21  In verità, in verità vi dico che il mio servitore Joseph Smith jun. è al'uomo a cui ho paragonato il servitore al quale parlò il Signore della bvigna, nella parabola che vi ho dato.

 22  Che il mio servitore Joseph Smith jun. dica dunque alle aforze della mia casa, ai miei giovani e a quelli di mezz'età: Radunatevi nella terra di Sion, sulla terra che ho comprato col denaro che mi è stato consacrato.

 23  E che tutte le chiese mandino degli uomini saggi con il loro denaro ad aacquistare terre, proprio come ho comandato loro.

 24  E se i miei nemici vengono contro di voi per cacciarvi dalla mia buona aterra, che ho consacrato per essere la terra di Sion, cioè dalle vostre terre, dopo queste testimonianze che avete portato dinanzi a me contro di loro, voi li maledirete.

 25  E chiunque maledirete, io lo maledirò, e voi mi vendicherete dei miei nemici.

 26  E la mia presenza sarà con voi, sì, fino a avendicarmi dei miei nemici fino alla terza ed alla quarta generazione di coloro che mi odiano.

 27  Che nessuno abbia paura di adeporre la sua vita per amor mio; poiché chiunque depone la sua vita per amor mio la ritroverà.

 28  E chiunque non è disposto a deporre la sua vita per amor mio, non è mio discepolo.

 29  È mia volontà che il mio servitore aSidney Rigdon alzi la sua voce nelle congregazioni delle regioni dell'Est, per preparare le chiese a rispettare i comandamenti che ho dato loro riguardo alla restaurazione e alla redenzione di Sion.

 30  È mia volontà che il mio servitore Parley P. aPratt e il mio servitore Lyman Wight non ritornino alla terra dei loro fratelli finché non abbiano raccolto dei gruppi di dieci, o di venti, o di cinquanta o di cento per salire al paese di Sion, finché non abbiano raggiunto il numero di cinquecento, della bforza della mia casa.

 31  Ecco, questa è la mia volontà; chiedete e riceverete; ma gli uomini anon sempre fanno la mia volontà.

 32  Se dunque non potete raccoglierne cinquecento, cercate diligentemente per poterne raccogliere trecento.

 33  E se non potete raccoglierne trecento, cercate diligentemente per poterne raccogliere cento.

 34  Ma in verità vi dico: vi do un comandamento, che non saliate alla terra di Sion finché non ne abbiate raccolto cento, della forza della mia casa, per salire con voi alla terra di Sion.

 35  Perciò, come vi ho detto, chiedete e riceverete; pregate seriamente affinché il mio servitore Joseph Smith jun. possa eventualmente andare con voi a presiedere in mezzo il mio popolo, e a organizzare il mio regno sulla terra aconsacrata, e a consolidare i figlioli di Sion sulle leggi e sui comandamenti che vi sono stati dati e che vi saranno dati.

 36  Ogni vittoria e gloria si realizza per voi tramite la vostra adiligenza, la vostra fedeltà e le vostre bpreghiere di fede.

 37  Che il mio servitore Parley P. Pratt viaggi con il mio servitore Joseph Smith jun..

 38  Che il mio servitore Lyman Wight viaggi con il mio servitore Sidney Rigdon.

 39  Che il mio servitore Hyrum Smith viaggi con il mio servitore Frederick G. Williams.

 40  Che il mio servitore Orson Hyde viaggi con il mio servitore Orson Pratt, ovunque il mio servitore Joseph Smith jun. consiglierà loro, per conseguire l'adempimento di questi comandamenti che vi ho dato, e lasciate il resto nelle mie mani. Così sia. Amen.