Dottrina e Alleanze

Sezione 111

Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, a Salem, Massachussetts, il 6 agosto 1836. A quel tempo i dirigenti della Chiesa erano pesantemente indebitati a causa del loro lavoro nel ministero: Avendo udito che una grossa somma di denaro sarebbe stata loro disponibile a Salem, il Profeta, Sidney Rigdon, Hyrum Smith e Oliver Cowdery si recarono là da Kirtland, Ohio, per informarsi su questa voce, oltre che per predicare il Vangelo. I fratelli sbrigarono vari affari della Chiesa e predicarono un po’. Quando fu evidente che non ci sarebbe stato denaro disponibile, tornarono a Kirtland. Nelle parole di questa rivelazione si rispecchiano vari importanti fattori ambientali.

1–5: il Signore si occupa delle necessità materiali dei Suoi servitori; 6–11: egli tratterà Sion con misericordia e disporrà ogni cosa per il bene dei Suoi servitori.

1 Io, il Signore, non sono dispiaciuto che abbiate fatto questo viaggio, nonostante le vostre follie.

2 Ho per voi molti tesori in questa città, per il beneficio di Sion, e molte persone in questa città che raccoglierò a tempo debito, per il beneficio di Sion, tramite la vostra opera.

3 Perciò, è opportuno che impariate a conoscere gli uomini di questa città, come sarete guidati e come vi sarà dato.

4 E avverrà, a tempo debito, che darò questa città in mano vostra, cosicché avrete potere su di essa, tanto che essi non scopriranno i vostri segreti; e le sue ricchezze relative all’oro a all’argento saranno vostre.

5 Non preoccupatevi per i vostri adebiti, poiché vi darò il potere di pagarli.

6 Non preoccupatevi per Sion, poiché la tratterò con misericordia.

7 Soffermatevi in questo luogo e nelle regioni circostanti;

8 E il luogo dov’è mia volontà che vi fermiate, principalmente, vi sarà segnalato dalla apace e dal potere del mio Spirito, che fluiranno in voi.

9 Potrete ottenere questo luogo in affitto. E informatevi diligentemente riguardo ai più antichi abitanti e ai fondatori di questa città.

10 Poiché vi è più di un tesoro per voi in questa città.

11 Siate dunque aprudenti come serpenti e tuttavia senza peccato, e io disporrò ogni cosa per il vostro bbene, tanto rapidamente quanto sarete in grado di riceverle. Amen.