SEZIONE 119

Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Far West, Missouri, l'8 luglio 1838 in risposta alla sua supplica: «O Signore! Mostra al tuo servo quanto richiedi come decima delle proprietà del tuo popolo» (History of the Church, 3:44). La legge della decima, così come è intesa oggi, non era stata data alla Chiesa prima di questa rivelazione. Il termine decima, nella preghiera appena citata e nelle rivelazioni precedenti (64:23; 85:3; 97:11) significava non soltanto un decimo, ma tutte le offerte volontarie, o donazioni, ai fondi della Chiesa. In precedenza il Signore aveva dato alla Chiesa la legge della consacrazione e dell'intendenza sulle proprietà, alla quale i membri (principalmente gli anziani dirigenti) aderirono mediante una alleanza che doveva essere eterna. A causa del fallimento da parte di molti nell'attenersi a questa alleanza, il Signore la ritirò per il momento e dette al suo posto la legge della decima all'intera Chiesa. Il Profeta chiese al Signore quanto delle loro proprietà egli richiedesse per scopi sacri. Questa rivelazione fu la risposta.

1–5: I santi devono versare ciò che possiedono in sovrappiù e poi dare annualmente come decima un decimo del loro guadagno; 6–7: questo modo di agire santificherà la terra di Sion.

  In verità, così dice il Signore: io chiedo che tutto ciò che possiedono in asovrappiù sia messo nelle mani del vescovo della mia chiesa a Sion.

  Per la costruzione della mia acasa e per la posa delle fondamenta di Sion e per il sacerdozio, e per i debiti della Presidenza della Chiesa.

  E questo sarà l'inizio della adecima del mio popolo.

  E dopo di ciò, coloro che hanno dato in tal modo la decima pagheranno annualmente un decimo di tutto il loro guadagno; e questa sarà per loro una legge permanente ed eterna, per il mio santo sacerdozio, dice il Signore.

  In verità vi dico: avverrà che coloro che si raccolgono nella terra di aSion dovranno dare come decima il sovrappiù delle loro proprietà, e dovranno osservare questa legge, o non saranno trovati degni di dimorare fra voi.

  E vi dico: se il mio popolo non osserva questa legge, per mantenerla santa, e mediante questa legge non santifica per me la terra di aSion, affinché i miei statuti e i miei giudizi siano rispettati in essa, affinché essa sia santissima, ecco, in verità vi dico: non sarà per voi una terra di Sion.

  E questo sia un esempio per tutti i apali di Sion. Così sia. Amen.