SEZIONE 124

Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, a Nauvoo, Illinois, il 19 gennaio 1841 (History of the Church, 4:274–286). A causa delle crescenti persecuzioni e delle procedure illegali dei funzionari pubblici contro di loro, i santi erano stati costretti a lasciare il Missouri. L'ordine di sterminio emesso da Lilburn W. Boggs, governatore del Missouri, datato 27 ottobre 1838 non aveva lasciato loro nessuna alternativa (History of the Church, 3:175). Nel 1841, quando fu data questa rivelazione, la città di Nauvoo, che occupava il sito del precedente villaggio di Commerce, Illinois, era stata costruita dai santi e qui era stato stabilito il quartiere generale della Chiesa.

1–14: a Joseph Smith è comandato di fare un solenne proclama del Vangelo al presidente degli Stati Uniti, ai governatori e ai governanti di tutte le nazioni; 15–21: Hyrum Smith, David W. Patten, Joseph Smith sen. e altri, tra i vivi e tra i morti, sono benedetti per la loro integrità e le loro virtù; 22–28: ai santi è comandato di costruire a Nauvoo sia una casa per accogliere gli stranieri che un tempio; 29–36: i battesimi per i morti devono essere effettuati nei templi; 37–44: il popolo del Signore costruisce sempre dei templi per l'esecuzione di sante ordinanze; 45–55: i santi sono esonerati dal costruire il tempio nella contea di Jackson, a causa dell'oppressione dei loro nemici; 56–83: vengono date istruzioni per la costruzione della Casa di Nauvoo; 84–96: Hyrum Smith è chiamato ad essere un patriarca, a ricevere le chiavi e a stare al posto di Oliver Cowdery; 97–122: William Law e altri ricevono consigli per il loro lavoro; 123–145: vengono indicati dei dirigenti generali e locali, insieme ai loro doveri e alla loro appartenenza ai quorum.

  In verità, così ti dice il Signore, mio servitore Joseph Smith: Io mi compiaccio della tua offerta e delle tue ammissioni; poiché a questo scopo ti ho suscitato, per mostrare la mia saggezza tramite le cose adeboli della terra.

  Le tue preghiere sono accettevoli dinanzi a me, e in risposta ad esse ti dico che sei ora chiamato immediatamente a fare un proclama solenne del mio Vangelo, e di questo apalo che ho piantato per essere una pietra angolare di Sion, il quale sarà levigato con una raffinatezza che assomiglia a quella di un palazzo.

  Questo proclama sia fatto a tutti i re del mondo, ai quattro canti d'esso, all'onorevole presidente eletto e ai anobili governatori della nazione in cui vivi e a tutte le nazioni della terra sparse lontano.

  Che sia scritto in spirito di amitezza e mediante il potere dello Spirito Santo, che sarà in te al momento in cui lo scriverai;

  Poiché ti sarà dato dallo Spirito Santo di conoscere la mia volontà in merito a quei re e a quelle autorità, sì, ciò che accadrà loro in tempo a venire.

  Poiché, ecco, sto per chiamarli a prestare attenzione alla luce e alla gloria di Sion, poiché è giunto il momento stabilito per favorirla.

  Fate dunque appello a loro con un proclama altisonante e con la vostra testimonianza, senza temerli, poiché sono come al'erba e tutta la loro gloria è come il fiore d'essa che subito cade, affinché siano anche lasciati senza scuse,

  E affinché io li punisca nel giorno del castigo, quando toglierò dalla mia faccia il velo che la copre, per assegnare la porzione degli oppressori fra gli ipocriti, dove c'è astridor di denti, se rigettano i miei servitori e la mia testimonianza che ad essi ho rivelato.

  E ancora, io li visiterò e intenerirò il loro cuore, di molti di essi, per il vostro bene, affinché troviate grazia ai loro occhi, affinché vengano alla aluce di verità, e i Gentili all'esaltazione, ossia alla elevazione di Sion.

 10  Poiché il giorno del mio castigo viene rapidamente, in aun'ora in cui non ci pensate; e dove sarà la salvezza del mio popolo e il rifugio per quelli di loro che saranno lasciati?

 11  Svegliatevi, o re della terra! Venite, oh venite, con il vostro oro e con il vostro argento, in aiuto del mio popolo, alla casa delle figlie di Sion!

 12  E ancora, in verità ti dico: che il mio servitore Robert B. Thompson ti aiuti a scrivere questo proclama, poiché mi compiaccio di lui, e che sia con te;

 13  Che egli dunque dia ascolto al tuo consiglio, e io lo benedirò con una molteplicità di benedizioni; che sia fedele e leale in ogni cosa d'ora avanti, e sarà grande ai miei occhi;

 14  Ma che si ricordi che gli chiederò conto della sua aintendenza.

 15  E ancora, in verità ti dico: beato il mio servitore aHyrum Smith, poiché io, il Signore, lo amo a motivo bdell'integrità del suo cuore, e perché egli ama ciò che è giusto dinanzi a me, dice il Signore.

 16  Ancora, che il mio servitore John C. Bennet ti aiuti nel tuo lavoro, nel mandare la mia parola ai re e ai popoli della terra, e stia vicino a te, sì, a te mio servitore Joseph Smith, nell'ora dell'afflizione; e la sua ricompensa non mancherà, se accetta i aconsigli.

 17  E per il suo amore egli sarà grande, poiché egli sarà mio se farà questo, dice il Signore. Ho visto il lavoro che ha fatto, che accetto se continuerà, e lo incoronerò con benedizioni e grande gloria.

 18  E ancora, ti dico che è mia volontà che il mio servitore Lyman Wight continui a predicare per Sion, in spirito di mitezza, attestando di me dinanzi al mondo; e io lo porterò su come su ali ad'aquila; e produrrà gloria e onore a se stesso e al mio nome.

 19  Affinché, quando avrà finito la sua opera, io lo accolga a me, come ho fatto con il mio servitore aDavid Patten, che è con me in questo momento, e anche con il mio servitore bEdward Partridge, e anche con il mio anziano servitore cJoseph Smith senior, che siede dcon Abrahamo alla sua destra, e beato e santo è lui, poiché è mio.

 20  E ancora, in verità ti dico: il mio servitore George Miller è senza afrode; di lui si può aver fiducia a motivo dell'integrità del suo cuore, e per l'amore che ha per la mia testimonianza io, il Signore, lo amo.

 21  Perciò ti dico: io suggello sul tuo capo l'ufficio del avescovato, come per il mio servitore Edward Partridge, affinché riceva le consacrazioni della mia casa, affinché impartisca benedizioni sul capo dei poveri del mio popolo, dice il Signore. Che nessuno disprezzi il mio servitore George, poiché egli mi onorerà.

 22  Che il mio servitore George, il mio servitore Lyman, e il mio servitore John Snider, e altri, costruiscano una acasa al mio nome come quella che il mio servitore Joseph mostrerà loro, sul luogo che egli anche mostrerà loro.

 23  E sia una casa per dare albergo, una casa in cui gli stranieri possano venire da lontano ad alloggiare; che sia dunque una casa di buona qualità, degna di essere pienamente accettata, affinché i aviaggiatori affaticati trovino salute e sicurezza, mentre contempleranno la parola del Signore, e la bpietra angolare che ho stabilito per Sion.

 24  Questa casa sarà un'abitazione piena di salute, se sarà costruita al mio nome e se il governatore che sarà nominato per essa non permetterà che nessuna profanazione vi entri. Essa dovrà essere santa, o il Signore vostro Dio non vi dimorerà.

 25  E ancora, in verità vi dico: che tutti i miei santi vengano da lontano.

 26  E mandate rapidi messaggeri, sì, messaggeri scelti, e dite loro: Venite con tutto il vostro oro, e il vostro argento, e le vostre pietre preziose, e con tutte le vostre antichità; e tutti coloro che si intendono di antichità, che vogliono venire, possono venire, e portino il bosso, l'abete e il pino, assieme a tutti gli alberi preziosi della terra;

 27  E con il ferro, con il rame, con il bronzo, con lo zinco e con tutte le vostre cose preziose della terra; e costruite una acasa al mio nome, perché vi babiti l'Altissimo.

 28  Poiché non si trova un luogo sulla terra in cui egli possa venire a arestaurare di nuovo ciò che per voi era perduto, ossia che egli vi ha tolto, sì, la pienezza del sacerdozio.

 29  Poiché non v'è sulla terra un fonte abattesimale in cui essi, i miei santi, possano essere bbattezzati per coloro che sono morti,

 30  Poiché questa ordinanza appartiene alla mia casa, e non può essermi accettabile, se non nei giorni della vostra povertà, nei quali non siete in grado di costruirmi una casa.

 31  Ma vi comando, a voi tutti miei santi, di acostruirmi una casa; e vi accordo un tempo sufficiente per costruirmi una casa; e durante questo tempo i vostri battesimi mi saranno accettabili.

 32  Ma ecco, alla fine di questo tempo stabilito, i vostri battesimi per i morti non mi saranno accettabili; e se non farete queste cose alla fine del tempo stabilito sarete rigettati come chiesa, assieme ai vostri morti, dice il Signore vostro Dio.

 33  Poiché, in verità vi dico che dopo che avrete avuto tempo sufficiente per costruirmi una casa, alla quale appartiene l'ordinanza del battesimo per i morti e per la quale essa fu istituita fin da prima della fondazione del mondo, i vostri battesimi per i morti non potranno essermi accettabili;

 34  Poiché è in essa che sono conferite le achiavi del santo sacerdozio, affinché riceviate onore e gloria.

 35  E dopo questo tempo i vostri battesimi per i morti, da parte di coloro che sono sparsi lontano, non mi saranno accettabili, dice il Signore.

 36  Poiché è ordinato che a Sion e nei suoi pali, e a Gerusalemme, quei luoghi che ho designato come arifugio, saranno i luoghi per i vostri battesimi per i morti.

 37  E ancora, in verità vi dico: come potranno essermi accettabili le vostre aabluzioni, se non le effettuate in una casa che avrete costruito al mio nome?

 38  Poiché, per questo motivo comandai a Mosè di costruire un atabernacolo, che dovevano trasportare con loro nel deserto, e di costruire una bcasa nella terra di promessa: affinché potessero essere rivelate quelle ordinanze che erano state celate fin da prima che il mondo fosse.

 39  Perciò, in verità vi dico che le vostre aunzioni, le vostre abluzioni e i vostri bbattesimi per i morti, e le vostre assemblee csolenni, i vostri memoriali per i dsacrifici offerti dai figli di Levi, e per i vostri oracoli nei vostri luoghi più esanti, nei quali ricevete rivelazioni, e i vostri statuti e i vostri giudizi, per l'inizio delle rivelazioni e della fondazione di Sion, e per la gloria, l'onore e l'investitura di tutti i suoi cittadini, sono regolate mediante le ordinanze della mia santa casa, che al mio popolo è sempre stato comandato di costruire al mio santo nome.

 40  E in verità vi dico: che questa casa sia costruita al mio nome, affinché in essa io riveli le mie ordinanze al mio popolo;

 41  Poiché intendo arivelare alla mia chiesa delle cose che sono state tenute bcelate fin da prima della fondazione del mondo, cose che riguardano la dispensazione della cpienezza dei tempi.

 42  E amostrerò al mio servitore Joseph tutto ciò che riguarda questa casa, e il suo sacerdozio, e il luogo dove dovrà essere costruita.

 43  E dovrete costruirla nel luogo dove avete previsto di costruirla, poiché quello è il posto che ho scelto perché la costruiate.

 44  Se lavorerete con tutte le vostre forze io consacrerò quel posto, cosicché sarà reso asanto.

 45  E se il mio popolo darà ascolto alla mia voce, e alla voce dei miei aservitori che ho designato a guidare il mio popolo, ecco, in verità vi dico che non saranno rimossi dal loro posto.

 46  Ma se non daranno ascolto alla mia voce, né alla voce di questi uomini che ho designato, non saranno benedetti, perché profanano il mio suolo santo, e le mie sante ordinanze, e disposizioni, e le mie sante parole che do loro.

 47  E avverrà che, se costruirete una casa al mio nome e non farete le cose che io dico, non manterrò il agiuramento che vi ho fatto, né adempirò le promesse che vi aspettate dalle mie mani, dice il Signore.

 48  Poiché voi, ainvece di benedizioni, con le vostre opere portate maledizioni, ira, indignazione e giudizi sulla vostra testa, con le vostre follie e con tutte le vostre abominazioni, che praticate dinanzi a me, dice il Signore.

 49  In verità, in verità vi dico che quando do un comandamento a qualcuno dei figli degli uomini di compiere un'opera al mio nome, e quei figli degli uomini vanno con tutta la loro forza e con tutto ciò che hanno a compiere quell'opera, e non cessano di essere adiligenti, e i loro nemici li assalgono ed impediscono loro di compiere quell'opera, ecco, non mi è più opportuno bchiedere quell'opera alle mani di quei figli degli uomini, se non di accettare le loro offerte.

 50  E l'iniquità e la trasgressione delle mie sante leggi e dei miei comandamenti le aporrò sul capo di coloro che impediscono la mia opera, fino alla terza e alla quarta bgenerazione, fintantoché non si cpentiranno, e mi odieranno, dice il Signore Iddio.

 51  Perciò, per questo motivo ho accettato le offerte di coloro a cui comandai di costruire una città e una acasa al mio nome nella contea di bJackson, Missouri, e fu loro impedito dai loro nemici, dice il Signore vostro Dio.

 52  E io farò ricadere il agiudizio, l'ira e l'indignazione, i gemiti e l'angoscia e lo stridor di denti, sul loro capo fino alla terza e alla quarta generazione, fintantoché non si pentiranno, e mi odieranno, dice il Signore vostro Dio.

 53  E faccio di questo un esempio per voi, per vostra consolazione, riguardo a tutti coloro ai quali è stato comandato di fare un'opera e ne sono stati impediti per mano dei loro nemici, e mediante l'oppressione, dice il Signore vostro Dio.

 54  Poiché io sono il Signore vostro Dio, e salverò tutti quei vostri fratelli che sono stati apuri di cuore, e sono stati buccisi nella terra del Missouri, dice il Signore.

 55  E ancora, in verità vi dico: vi comando di nuovo di costruire una acasa al mio nome, sì, in questo luogo, affinché possiate bdimostrarmi che siete fedeli in tutte quante le cose che vi comando, affinché io possa benedirvi e incoronarvi di onore, di immortalità e di vita eterna.

 56  E ora vi dico, in merito aall'albergo che vi ho comandato di costruire per albergare gli stranieri: che sia costruito al mio nome e che il mio nome sia posto su di esso, e che il mio servitore Joseph e la sua casa vi abbiano posto, di generazione in generazione.

 57  Poiché ho messo sul suo capo questa unzione: che la sua benedizione sia posta anche sul capo dei suoi posteri dopo di lui.

 58  E come dissi ad aAbrahamo riguardo alle stirpi della terra, così dico al mio servitore Joseph: In te e nella tua bposterità le stirpi della terra saranno benedette.

 59  Perciò, che il mio servitore Joseph e la sua posterità dopo di lui abbiano posto in questa casa, di generazione in generazione, per sempre e in eterno, dice il Signore.

 60  E che il nome di questa casa sia Casa di Nauvoo; e sia un'abitazione deliziosa per l'uomo e un luogo di riposo per i viaggiatori affaticati, affinché possano contemplare la gloria di Sion e la gloria di questa città, la sua pietra angolare;

 61  Affinché accolga anche i consigli da coloro che ho posto per essere come apiante rinomate e come bsentinelle sulle sue mura.

 62  Ecco, in verità vi dico: che il mio servitore George Miller, e il mio servitore Lyman Wight, e il mio servitore John Snider, e il mio servitore Peter Haws, si organizzino e nominino uno di loro ad essere presidente del loro quorum, allo scopo di costruire questa casa.

 63  E formino uno statuto, mediante il quale possono ricevere fondi azionari per la costruzione di questa casa.

 64  E non ricevano meno di cinquanta dollari come quota azionaria di questa casa, e sia loro permesso di ricevere quindicimila dollari da una sola persona come fondi azionari di questa casa.

 65  Ma non sia loro permesso di ricevere più di quindicimila dollari di fondi azionari da una sola persona.

 66  E non sarà loro permesso di ricevere meno di cinquanta dollari da un singolo, come quota azionaria di questa casa.

 67  E non sia loro permesso di accettare nessuno come azionista in questa casa, a meno che il medesimo non versi i suoi fondi azionari nelle loro mani nel momento in cui riceve le azioni;

 68  Ed egli riceva delle azioni di questa casa in proporzione alla quantità di fondi azionari che avrà versato nelle loro mani; ma se non verserà nulla nelle loro mani, non riceva nessuna azione di questa casa.

 69  E se qualcuno verserà dei fondi azionari nelle loro mani, sia per delle azioni di questa casa, per se stesso e per i suoi discendenti dopo di lui, di generazione in generazione, fintantoché lui e i suoi eredi possederanno quelle azioni, e non venderanno o trasferiranno le azioni dalle loro mani di loro spontanea volontà e azione, se vorrete fare la mia volontà, dice il Signore vostro Dio.

 70  E ancora, in verità vi dico: se il mio servitore George Miller, e il mio servitore Lyman Wight, ed il mio servitore John Snider, e il mio servitore Peter Haws, riceveranno dei fondi azionari nelle loro mani, in denaro o in proprietà, delle quali riceveranno l'effettivo valore in denaro, non assegnino nessuna porzione di quei fondi per nessun altro scopo se non per questa casa.

 71  E se assegneranno una porzione qualsiasi di quei fondi altrove, e non per questa casa, senza il consenso degli azionisti, e non rimborseranno il quadruplo dei fondi che avranno assegnato altrove, e non per questa casa, essi saranno maledetti e saranno rimossi dal loro posto, dice il Signore Iddio; poiché io, il Signore, sono Dio e non posso essere abeffato in nessuna di queste cose.

 72  In verità vi dico: che il mio servitore Joseph versi dei fondi azionari nelle loro mani per la costruzione di questa casa, come gli sembrerà opportuno; ma il mio servitore Joseph non potrà versare più di quindicimila dollari di fondi azionari di questa casa, né meno di cinquanta dollari; né lo potrà nessun altro, dice il Signore.

 73  E vi sono anche altri che desiderano conoscere la mia volontà a loro riguardo, poiché me l'hanno chiesto.

 74  Perciò vi dico, riguardo al mio servitore Vinson Knight: se vuol fare la mia volontà, che metta dei fondi in questa casa per se stesso e per i suoi discendenti dopo di lui, di generazione in generazione.

 75  E che alzi la sua voce a lungo e fortemente in mezzo al popolo per aperorare la causa dei poveri e dei bisognosi; e che non fallisca, né il suo cuore venga meno; e baccetterò le sue offerte, poiché non saranno per me come le offerte di Caino, poiché egli sarà mio, dice il Signore.

 76  Che i suoi famigliari gioiscano e distolgano il loro cuore dall'afflizione; poiché io l'ho scelto e unto, ed egli sarà onorato in mezzo alla sua casa, poiché perdonerò tutti i suoi peccati, dice il Signore. Amen.

 77  In verità vi dico: che il mio servitore Hyrum metta dei fondi azionari in questa casa, come gli sembrerà opportuno, per se stesso e per i suoi discendenti dopo di lui, di generazione in generazione.

 78  Che il mio servitore Isaac Galland metta dei fondi azionari in questa casa; poiché io, il Signore, lo amo per l'opera che ha compiuto e perdonerò tutti i suoi peccati; sia dunque ricordato come compartecipe in questa casa, di generazione in generazione.

 79  Che il mio servitore Isaac Galland sia designato tra voi e sia ordinato dal mio servitore William Marks e benedetto da lui, per accompagnare il mio servitore Hyrum a compiere l'opera che il mio servitore Joseph indicherà loro, ed essi saranno grandemente benedetti.

 80  Che il mio servitore William Marks versi dei fondi azionari in questa casa, come gli sembrerà opportuno, per se stesso e per i suoi discendenti, di generazione in generazione.

 81  Che il mio servitore Henry G. Sherwood versi dei fondi azionari in questa casa, come gli sembrerà opportuno, per se stesso e per la sua posterità dopo di lui, di generazione in generazione.

 82  Che il mio servitore William Law versi dei fondi azionari in questa casa, per se stesso e per la sua posterità dopo di lui, di generazione in generazione.

 83  Se vuol fare la mia volontà, non porti la sua famiglia nelle terre dell'est, sì, a Kirtland; nondimeno io, il Signore, rafforzerò Kirtland, ma io, il Signore, ho preparato un flagello per i suoi abitanti.

 84  E quanto al mio servitore Almon Babbit, vi sono molte cose delle quali non mi compiaccio; ecco, egli aspira a far prevalere il suo consiglio, invece del consiglio che io ho ordinato, sì, quello della Presidenza della mia chiesa; ed egli erige un vitello ad'oro per l'adorazione del mio popolo.

 85  Che nessuno di coloro che sono venuti qui per cercare di rispettare i miei comandamenti se ne avada da questo luogo.

 86  Se vivono qui, che vivano per me; e se muoiono, che muoiano per me; poiché qui si ariposeranno da tutte le loro fatiche e continueranno la loro opera.

 87  Perciò, che il mio servitore William ponga la sua fiducia in me e cessi di temere riguardo alla sua famiglia, a causa della malattia che è nel paese. Se mi aamate, rispettate i miei comandamenti; e la malattia che è nel paese si bvolgerà a vostra gloria.

 88  Che il mio servitore William vada a proclamare il mio Vangelo con voce alta e con grande gioia, come sarà sospinto dal mio aSpirito, agli abitanti di Warsaw, e anche agli abitanti di Carthage, e anche agli abitanti di Burlington e anche agli abitanti di Madison, e attenda pazientemente e diligentemente istruzioni ulteriori alla mia conferenza generale, dice il Signore.

 89  Se vuole fare la mia volontà, dia ascolto d'ora in avanti ai consigli del mio servitore Joseph, e sostenga con le sue disponibilità la acausa dei poveri, e pubblichi la nuova traduzione della mia santa parola agli abitanti della terra.

 90  E se farà questo lo abenedirò con una molteplicità di benedizioni, cosicché non sarà abbandonato, né la sua posterità sarà trovata a bmendicare il pane.

 91  E ancora, in verità vi dico: che il mio servitore William sia designato, ordinato e unto come consigliere del mio servitore Joseph, al posto del mio servitore Hyrum, affinché il mio servitore Hyrum possa prendere l'ufficio del sacerdozio e di aPatriarca che gli fu assegnato da suo padre, mediante benedizione e anche per diritto;

 92  Affinché d'ora in avanti egli detenga le chiavi delle benedizioni apatriarcali sul capo di tutta la mia gente,

 93  Affinché chiunque egli benedica sia benedetto, e chiunque amaledica sia maledetto; affinché qualsiasi cosa egli bleghi sulla terra sia legato in cielo, e qualsiasi cosa sciolga sulla terra sia sciolta in cielo.

 94  E da questo momento in poi lo nomino ad essere un profeta, un aveggente e un rivelatore per la mia chiesa, così come il mio servitore Joseph;

 95  Affinché agisca anche in accordo con il mio servitore Joseph; e affinché riceva consiglio dal mio servitore Joseph, che gli mostrerà le achiavi mediante le quali potrà chiedere e ricevere, ed essere coronato della stessa benedizione, e gloria, e onore, e sacerdozio, e doni del sacerdozio che una volta erano stati posti su colui che era il mio servitore bOliver Cowdery;

 96  Affinché il mio servitore Hyrum porti testimonianza delle cose che gli mostrerò; affinché il suo nome sia tenuto in onorevole ricordo di generazione in generazione, per sempre e in eterno.

 97  Che anche il mio servitore William Law riceva le chiavi mediante le quali potrà chiedere e ricevere benedizioni; che sia aumile dinanzi a me e sia senza bfrode, e riceverà il mio Spirito, sì, il cConsolatore, che gli manifesterà la verità di ogni cosa e gli darà, nel momento stesso, ciò che dovrà dire.

 98  E questi asegni lo seguiranno: bguarirà i malati, scaccerà i demoni e sarà liberato da coloro che vorrebbero somministrargli del veleno mortale;

 99  E sarà condotto su sentieri dove i serpenti avelenosi non potranno afferrare il suo tallone, ed egli salirà bnell'immaginazione dei suoi pensieri come su ali d'aquila.

 100  E se io voglio che resusciti chi è morto, che egli non trattenga la sua voce.

 101  Perciò, che il mio servitore William gridi forte e non si trattenga, con gioia e allegrezza, e con osanna a colui che siede sul trono per sempre e in eterno, dice il Signore vostro Dio.

 102  Ecco, io vi dico, ho in serbo una missione per il mio servitore William e per il mio servitore Hyrum, e soltanto per loro; e il mio servitore Joseph rimanga a casa, poiché c'è bisogno di lui. Il rimanente ve lo mostrerò in seguito. Così sia. Amen.

 103  E ancora, in verità vi dico: se il mio servitore aSidney vuole servirmi ed essere consigliere del mio servitore Joseph, che si alzi e venga, e stia nell'ufficio della sua chiamata, e si umili dinanzi a me.

 104  E se mi offrirà un'offerta accettabile, una confessione, e rimarrà col mio popolo, ecco, io, il Signore vostro Dio, lo guarirò cosicché sarà guarito; ed egli alzerà di nuovo la sua voce sulle montagne e sarà un aportavoce dinanzi al mio volto.

 105  Che venga e stabilisca la sua famiglia nel vicinato dove risiede il mio servitore Joseph.

 106  E in tutti i suoi viaggi alzi la sua voce come con suono di tromba, e avverta gli abitanti della terra di fuggire dall'ira a venire.

 107  Che assista il mio servitore Joseph, e anche il mio servitore William Law assista il mio servitore Joseph, nel fare un aproclama solenne ai re della terra, sì, come vi ho detto in precedenza.

 108  Se il mio servitore Sidney vuole fare la mia volontà, non trasferisca la sua famiglia nelle terre adell'est, ma cambi la loro residenza proprio come ho detto.

 109  Ecco, non è mia volontà che egli cerchi sicurezza e rifugio fuori dalla città che vi ho assegnato, sì, la città di aNauvoo.

 110  In verità vi dico, sì, adesso: se vorrà dare ascolto alla mia voce tutto andrà bene per lui. Così sia. Amen.

 111  E ancora, in verità vi dico: che il mio servitore Amos Davies versi dei fondi azionari nelle mani di coloro che ho designato a costruire una casa d'albergo, sì, la Casa di Nauvoo.

 112  Che faccia questo se vuole avere una compartecipazione; e dia ascolto ai consigli del mio servitore Joseph e lavori con le sue mani per ottenere la fiducia degli uomini.

 113  E quando si dimostrerà fedele in tutte le cose che saranno affidate alle sue cure, sì, in poche cose, egli sarà reso agovernatore di molte;

 114  Che si aabbassi dunque, per poter essere esaltato. Così sia. Amen.

 115  E ancora, in verità vi dico: se il mio servitore Robert D. Foster vorrà obbedire alla mia voce, che costruisca una casa per il mio servitore Joseph, secondo il contratto che egli ha fatto con lui, come gli sarà aperta la porta di volta in volta.

 116  E che si penta di ogni sua follia e si rivesta di acarità; e cessi di fare il male e metta in disparte tutti i suoi discorsi duri;

 117  E versi anche dei fondi azionari nelle mani del quorum della Casa di Nauvoo, per se stesso e per i suoi discendenti dopo di lui, di generazione in generazione.

 118  E dia ascolto ai consigli dei miei servitori Joseph, Hyrum e William Law, e alle autorità che ho chiamato per porre le fondamenta di Sion; e tutto andrà bene per lui, per sempre e in eterno. Così sia. Amen.

 119  E ancora, in verità vi dico: che nessuno versi dei fondi azionari al quorum della Casa di Nauvoo a meno che non creda nel Libro di Mormon e nelle rivelazioni che vi ho dato, dice il Signore vostro Dio.

 120  Perché ciò che è di apiù o di meno di questo viene dal maligno, e sarà accompagnato da maledizioni e non da benedizioni, dice il Signore vostro Dio. Così sia. Amen.

 121  E ancora, in verità vi dico: che il quorum della Casa di Nauvoo abbia una giusta ricompensa in forma di salario per tutte le fatiche compiute nella costruzione della Casa di Nauvoo; e il loro salario sia come si saranno accordati fra loro, riguardo al suo ammontare.

 122  E che chiunque versi dei fondi azionari si accolli la sua proporzione del loro salario, se è necessario, per il loro mantenimento, dice il Signore; altrimenti il loro lavoro sia conteggiato loro con azioni di quella casa. Così sia. Amen.

 123  In verità vi dico: vi do ora i adirigenti che appartengono al mio sacerdozio, affinché possiate detenerne le bchiavi, sì, del Sacerdozio che è secondo l'ordine di cMelchisedec, che è secondo l'ordine del mio Figlio Unigenito.

 124  In primo luogo, vi do Hyrum Smith perché sia per voi un apatriarca, perché detenga le benedizioni di bsuggellamento della mia chiesa, sì, il Santo Spirito di cpromessa mediante il quale siete dsuggellati al giorno della redenzione, affinché non cadiate nonostante el'ora della tentazione che può assalirvi.

 125  Vi do il mio servitore Joseph perché sia l'anziano presiedente su tutta la mia chiesa, perché sia un traduttore, un rivelatore, un aveggente e un profeta.

 126  Gli do come consiglieri il mio servitore Sidney Rigdon e il mio servitore William Law, affinché costituiscano un quorum e una Prima Presidenza, per ricevere gli aoracoli per l'intera chiesa.

 127  Vi do il mio servitore aBrigham Young perché sia il presidente del quorum viaggiante dei Dodici;

 128  I quali aDodici detengono le chiavi per aprire l'autorità del mio regno nei quattro canti della terra, e dopo di ciò, per bmandare la mia parola ad ogni creatura.

 129  Essi sono: Heber C. Kimball, Parley P. Pratt, Orson Pratt, Orson Hyde, William Smith, John Taylor, John E. Page, Wilford Woodruff, Willard Richards, George A. Smith;

 130  aDavid Patten l'ho bpreso a me; ecco, il suo sacerdozio nessuno può toglierglielo, ma in verità vi dico: un altro può essere designato alla stessa chiamata.

 131  E ancora, vi dico: vi do un asommo consiglio come pietra angolare di Sion,

 132  Cioè: Samuel Bent, Henry G. Sherwood, George W. Harris, Charles C. Rich, Thomas Grover, Newel Knight, David Dort, Dunbar Wilson — Seymour Brunson l'ho preso a me; nessuno prende il suo sacerdozio, ma una altro può essere designato allo stesso sacerdozio in sua vece; e in verità vi dico: che il mio servitore Aaron Johnson venga ordinato a questa chiamata in sua vece — David Fullmer, Alpheus Cutler, William Huntington.

 133  E ancora, vi do Don C. Smith perché sia presidente di un quorum di sommi sacerdoti;

 134  Ordinanza che è istituita allo scopo di qualificare coloro che saranno nominati presidenti, o servitori, residenti nei vari apali sparsi lontano;

 135  E possono anch'essi viaggiare, se vogliono, ma siano piuttosto ordinati come presidenti residenti; questo è l'ufficio della loro chiamata, dice il Signore vostro Dio.

 136  Io gli do Amasa Lyman e Noah Packard come consiglieri, affinché presiedano al quorum dei sommi sacerdoti della mia chiesa, dice il Signore.

 137  E ancora, vi dico: vi do John A. Hicks, Samuel Williams e Jesse Baker, il cui sacerdozio è di presiedere al quorum degli aanziani, quorum che è istituito per i ministri residenti; nondimeno essi possono viaggiare, tuttavia sono ordinati per essere ministri residenti per la mia chiesa, dice il Signore.

 138  E ancora, vi do Joseph Young, Josiah Butterfield, Daniel Miles, Henry Herriman, Zera Pulsipher, Levi Hancock, James Foster, per presiedere al quorum dei settanta.

 139  Quorum che è istituito per gli anziani viaggianti, perché portino testimonianza del mio nome in tutto il mondo, ovunque il sommo consiglio viaggiante, i miei apostoli, li manderanno a preparare una via dinanzi al mio volto.

 140  La differenza fra questo quorum e il quorum degli anziani è che uno deve viaggiare continuamente e l'altro deve presiedere alle chiese di volta in volta; uno ha la responsabilità di presiedere di volta in volta, e l'altro non ha nessuna responsabilità di presiedere, dice il Signore vostro Dio.

 141  E ancora vi dico: vi do Vinson Knight, Samuel H. Smith e Shadrach Roundy, se vuole accettare, per presiedere al vescovato; una conoscenza di detto avescovato vi è data nel libro di bDottrina e Alleanze.

 142  E ancora vi dico: Samuel Rolfe e i suoi consiglieri per i sacerdoti, e il presidente degli insegnanti e i suoi consiglieri, e anche il presidente dei diaconi e i suoi consiglieri, e anche il presidente di palo e i suoi consiglieri.

 143  Gli uffici suddetti, e le loro chiavi, ve li ho dati come aiuti e come modi di governo, per l'opera del ministero e per il aperfezionamento dei santi.

 144  E vi do un comandamento: che ricopriate tutti questi uffici e aapproviate quei nomi che ho menzionato, o altrimenti li disapproviate, alla mia conferenza generale;

 145  E che prepariate delle stanze nella mia casa, quando la costruirete al mio nome, per tutti questi uffici, dice il Signore vostro Dio. Così sia. Amen.