SEZIONE 12

Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Joseph Knight sen. ad Harmony, Pennsylvania, nel maggio del 1829 (History of the Church, 1:47–48). Joseph Knight credeva nelle dichiarazioni di Joseph Smith riguardo al fatto di possedere le tavole del Libro di Mormon e al lavoro di traduzione allora in corso, e diverse volte aveva fornito un aiuto materiale a Joseph Smith ed al suo scrivano, che li aveva messi in grado di continuare a tradurre. Su richiesta di Joseph Knight, il Profeta chiese al Signore e ricevette questa rivelazione.

1–6: i lavoratori della vigna devono guadagnarsi la salvezza; 7–9: tutti coloro che lo desiderano e sono qualificati possono contribuire all'opera del Signore.

  a Un 'opera grande e meravigliosa sta per sorgere tra i figlioli degli uomini.

  Ecco, io sono Dio; prestate attenzione alla mia parola, che è rapida e potente, più affilata di una spada a due tagli, fino a recidere sia le giunture che il midollo; prestate dunque attenzione alla mia parola.

  Ecco, il campo è già bianco da mietere; perciò chiunque desidera mietere affondi la falce con forza e mieta finché dura il giorno, per poter far tesoro per la sua anima di una salvezza eterna nel regno di Dio.

  Sì, chiunque vuole affondare la falce e mietere è chiamato da Dio.

  Perciò se mi chiederete, riceverete; se busserete, vi sarà aperto.

  Ora, poiché hai chiesto, ecco, io ti dico, rispetta i miei comandamenti e cerca di portare alla luce e di rendere stabile la causa di Sion.

  Ecco, io parlo a te, e anche a tutti coloro che hanno desiderio di portare alla luce e di rendere stabile quest'opera:

  E nessuno può contribuire a quest'opera, salvo che sia aumile e pieno bd'amore, e abbia cfede, dsperanza e ecarità, e sia temperante in tutto, in qualunque cosa venga affidata alle sue cure.

  Ecco, io sono la luce e la vita del mondo, che dice queste parole; presta dunque attenzione con le tue facoltà, e allora sei chiamato. Amen.