SEZIONE 133

Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Hiram, Ohio, il 3 novembre 1831 (History of the Church, 1:229–234). A prefazione di questa rivelazione il Profeta scrisse: «A quel tempo vi erano molte cose che gli anziani desideravano conoscere, relative alla predicazione del Vangelo agli abitanti della terra e riguardo al raduno; e allo scopo di camminare nella vera luce e di essere istruito dall'alto, il 3 novembre 1831 chiesi al Signore e ricevetti la seguente importante rivelazione» (History of the Church, 1:229). Questa sezione fu dapprima aggiunta al libro di Dottrina e Alleanze come appendice e successivamente le fu assegnato un numero di sezione.

1–6: ai santi è comandato di prepararsi per la Seconda Venuta; 7–16: è comandato a tutti di fuggire da Babilonia, di venire a Sion e di prepararsi per il grande giorno del Signore; 17–35: Egli starà sul monte Sion, i continenti diventeranno una sola terra e le tribù perdute di Israele ritorneranno: 36–40: il Vangelo fu restaurato tramite Joseph Smith per essere predicato in tutto il mondo; 41–51: il Signore scenderà in vendetta sui malvagi; 52–56: sarà l'anno dei suoi redenti; 57–74: il Vangelo deve essere divulgato per salvare i santi e per la distruzione dei malvagi.

  Date ascolto, o voi, popolo della mia chiesa, dice il Signore vostro Dio, e udite la parola del Signore a vostro riguardo;

  Il Signore che averrà subitamente al suo tempio, il Signore che scenderà sul mondo con una maledizione per bgiudicare; sì, su tutte le nazioni che dimenticano Dio e su tutti gli empi fra voi.

  Poiché egli metterà a anudo il suo santo braccio agli occhi di tutte le nazioni, e tutte le estremità della terra vedranno la bsalvezza del loro Dio.

  Pertanto preparatevi, preparatevi, o popolo mio; santificatevi; radunatevi, o voi popolo della mia chiesa, sulla terra di Sion, voi tutti a cui non è stato comandato di rimanere.

  Uscite da aBabilonia. Siate bpuri, voi che portate i vasi del Signore.

  Convocate le vostre solenni assemblee e aparlate spesso l'uno all'altro. E che ognuno invochi il nome del Signore.

  Sì, in verità vi dico di nuovo: È venuto il tempo in cui la voce del Signore per voi è: Uscite da Babilonia; aradunatevi di fra le nazioni, dai bquattro venti, da un'estremità all'altra del cielo.

  aMandate gli anziani della mia chiesa alle nazioni che sono lontane, alle bisole del mare; mandate nei paesi stranieri; fate appello alle nazioni, prima ai cGentili e poi ai dGiudei.

  Sì, ecco, questo sarà il loro grido e la voce del Signore a tutti i popoli: Andate alla terra di Sion, affinché i confini del mio popolo siano ampliati, e affinché i suoi apali siano rafforzati e affinché bSion si estenda nelle regioni circostanti.

 10  Sì, che il grido vada fra tutti i popoli: svegliatevi e alzatevi e uscite per incontrare lo aSposo; sì, ecco, lo Sposo viene; uscite per incontrarlo. Preparatevi per il bgrande giorno del Signore.

 11  aVegliate dunque, poiché non bconoscete né il giorno né l'ora.

 12  Perciò, che quelli che sono atra i Gentili fuggano a bSion.

 13  E quelli che sono di aGiuda fuggano a bGerusalemme, alle montagne della ccasa del Signore.

 14  Uscite di fra le nazioni, sì, da Babilonia, di mezzo alla malvagità, che è la Babilonia spirituale.

 15  Ma in verità, così dice il Signore: non aaffrettate la vostra fuga, ma preparate ogni cosa dinanzi a voi; e colui che va, bnon guardi indietro, per timore che una improvvisa distruzione venga su di lui.

 16  Date ascolto e udite, o voi abitanti della terra. aAscoltate anziani della mia chiesa, e udite la voce del Signore; poiché egli fa appello a tutti gli uomini e comanda a tutti gli uomini, ovunque, di bpentirsi.

 17  Poiché ecco, il Signore Iddio ha amandato l'angelo che grida attraverso il cielo, dicendo: Preparate la via del Signore e braddrizzate i suoi sentieri, poiché l'ora della sua venuta è prossima;

 18  Quando al'Agnello starà sul bMonte Sion, e con lui ccentoquarantaquattromila, che hanno il nome del Padre scritto sulla fronte.

 19  Pertanto, preparatevi per la avenuta dello bSposo; andate, uscite ad incontrarlo.

 20  Poiché ecco, egli astarà sul Monte degli Ulivi e sull'oceano possente, sì, il grande abisso, e sulle isole del mare e sulla terra di Sion.

 21  Ed egli farà auscire la sua voce da bSion e parlerà da Gerusalemme, e la sua voce sarà udita fra tutti i popoli;

 22  E sarà una voce come la avoce di molte acque, e come la voce di un gran btuono, che farà ccrollare le montagne, e le valli scompariranno.

 23  Egli comanderà al grande abisso, ed esso sarà respinto nelle regioni del nord, e le aisole diverranno una sola terra.

 24  E la terra di aGerusalemme e la terra di Sion saranno riportate al loro posto e la terra sarà come era nei giorni prima che fosse bdivisa.

 25  E il Signore, sì, il Salvatore, starà in mezzo al suo popolo e aregnerà su ogni carne.

 26  E coloro che sono nelle regioni del anord verranno ricordati dinanzi al Signore; e i loro profeti udranno la sua voce e non si tratterranno più, e colpiranno le rocce, e il ghiaccio si scioglierà davanti a loro.

 27  E una astrada sarà elevata in mezzo al grande abisso.

 28  I loro nemici diverranno per loro una preda.

 29  E nei deserti asterili usciranno pozze di acqua viva; e il terreno riarso non sarà più una terra assetata.

 30  Ed essi porteranno i loro ricchi tesori ai figlioli di aEfraim, miei servitori.

 31  E i confini delle acolline eterne tremeranno davanti a loro.

 32  E là essi cadranno giù e saranno coronati di gloria, sì, in Sion, per mano dei servitori del Signore, sì, i figli di Efraim.

 33  E saranno colmi di acanti di gioia eterna.

 34  Ecco, questa è la benedizione dell'eterno Iddio sulle atribù d'Israele, e la benedizione più ricca sul capo di bEfraim e dei suoi compagni.

 35  E anche quelli della tribù di aGiuda, dopo le loro sofferenze, saranno santificati in bsantità dinanzi al Signore, per dimorare in sua presenza giorno e notte, per sempre e in eterno.

 36  Ed ora, in verità dice il Signore: affinché queste cose possano essere conosciute fra voi, o abitanti della terra, ho mandato il mio aangelo che vola attraverso il cielo, che ha il bVangelo eterno, che è apparso ad alcuni e lo ha affidato all'uomo, e apparirà a molti che dimorano sulla terra.

 37  E questo aVangelo sarà bpredicato ad cogni nazione, stirpe, lingua e popolo.

 38  E i servitori di Dio usciranno, dicendo ad alta voce: Temete Dio e dategli gloria, poiché l'ora del suo giudizio è giunta;

 39  E aadorate colui che creò il cielo, e la terra, e il mare, e le sorgenti delle acque.

 40  Invocando il nome del Signore giorno e notte, dicendo: Oh, volessi tu afendere i cieli, volessi tu scendere, affinché le montagne fondano alla tua presenza.

 41  Ed essa sarà esaudita dinanzi a loro; poiché la presenza del Signore sarà come un fuoco di fonderia che arde, come il fuoco che fa abollire le acque.

 42  O Signore, scendi a far conoscere il tuo nome ai tuoi avversari, e tutte le nazioni tremeranno alla tua presenza,

 43  Quando farai cose terribili, cose che essi non si aspettano;

 44  Sì, quando scenderai e le montagne fonderanno davanti a te, verrai aincontro a colui che gioisce e opera in rettitudine, a chi si ricorda di te nelle tue vie.

 45  Poiché, fin dal principio del mondo gli uomini non hanno udito né percepito con l'orecchio, né alcun occhio ha veduto, o Dio, a parte te, quali grandi cose hai apreparato per colui che ti battende.

 46  E si dirà: aChi è questo che bscende da Dio nel cielo in vesti tinte, sì, dalle regioni che non sono conosciute, rivestito delle sue vesti gloriose, che viaggia nella grandezza della sua forza?

 47  Ed egli dirà: Sono colui che parlò in giustizia, potente per salvare.

 48  E il Signore sarà arosso nelle sue vesti, e i suoi abiti come colui che calca i piedi nel torchio.

 49  E così grande sarà la gloria della sua presenza che il asole nasconderà la sua faccia per la vergogna, e la luna tratterrà la sua luce, e le stelle saranno rimosse dal loro posto.

 50  E si udrà la sua voce: Ho acalpestato il tino da solo e ho portato il giudizio su tutti i popoli; e nessuno era con me.

 51  E li ho calpestati nella mia furia, e ho calcato i piedi su di loro nella mia collera, e ho aspruzzato il loro sangue sui miei abiti, e ho macchiato tutte le mie vesti; poiché questo era il giorno della vendetta che era nel mio cuore.

 52  Ed ora, l'anno dei miei redenti è giunto; ed essi racconteranno dell'amorevole benevolenza del loro Signore e tutto ciò che egli ha dato loro, secondo la sua bontà e secondo la sua amorevole benevolenza, per sempre e in eterno.

 53  Egli fu afflitto in tutte le loro aafflizioni. E l'angelo della sua presenza lì salvò; e nel suo bamore e nella sua compassione egli li credense e li sostenne e li portò in tutti i giorni antichi;

 54  Sì, e anche aEnoc, e coloro che erano con lui; i profeti che furono prima di lui; e anche bNoè e coloro che furono prima di lui; e anche cMosè e coloro che furono prima di lui;

 55  E da Mosè a Elia, e da Elia a Giovanni, che erano con Cristo nella sua arisurrezione, e i santi apostoli, con Abrahamo, Isacco e Giacobbe, saranno in presenza dell'Agnello.

 56  E le atombe dei bsanti si capriranno; ed essi usciranno e staranno alla ddestra dell'Agnello, quando egli starà sul eMonte Sion e nella città santa, la fNuova Gerusalemme; ed essi canteranno il gcanto hdell'Agnello, giorno e notte, per sempre e in eterno.

 57  E per questa ragione, affinché gli uomini possano essere resi partecipi delle aglorie che devono essere rivelate, il Signore mandò la pienezza del suo bVangelo, la sua alleanza eterna, ragionando con chiarezza e semplicità,

 58  Per preparare i deboli alle cose che stanno per accadere sulla terra e all'incarico del Signore nel giorno in cui i adeboli confonderanno i saggi, e il bpiccolo diverrà una forte nazione, e cdue metteranno in fuga le loro decine di migliaia.

 59  E mediante le cose deboli della terra il Signore atrebbierà le nazioni, mediante il potere del suo Spirito.

 60  E per questa ragione furono dati questi comandamenti; fu comandato di tenerli celati al mondo, nel giorno in cui furono dati, ma ora devono aandare ad bogni carne;

 61  E ciò secondo gli intenti e la volontà del Signore, che governa ogni carne.

 62  E a colui che si apente e si bsantifica dinanzi al Signore sarà data la vita ceterna.

 63  E su coloro che non danno aascolto alla parola del Signore si adempirà ciò che fu scritto dal profeta Mosè, che saranno brecisi di fra il popolo.

 64  E anche ciò che fu scritto dal profeta aMalachia: Poiché, ecco, il bgiorno viene, che carderà come una fornace, e tutti i superbi, sì, e chiunque opera empiamente, saranno come stoppia; e il giorno che viene li divamperà, dice il Signore degli Eserciti, cosicché non lascerà loro né radice né ramo.

 65  Pertanto, questa sarà la risposta del Signore a loro:

 66  Nel giorno in cui venni ai miei, nessuno fra voi mi aricevette, e voi foste scacciati.

 67  Quando chiamai di nuovo non vi fu nessuno di voi a rispondere; tuttavia il mio abraccio non si era affatto accorciato, da non poter redimere, e neppure il mio bpotere di liberare.

 68  Ecco, col mio rimprovero aprosciugo il mare. Rendo i fiumi un deserto; i loro pesci marciscono e muoiono di sete.

 69  Rivesto i cieli di oscurità e do loro un cilicio per coperta.

 70  E avrete aquesto dalla mia mano: giacerete nel dolore.

 71  Sì, ecco, non c'è nessuno per liberarvi, poiché non obbediste alla mia voce quando vi chiamai dai cieli; non credeste ai miei servitori, e quando vi furono amandati non li accettaste.

 72  Pertanto essi asuggellarono la testimonianza e legarono la legge, e voi foste abbandonati alle tenebre.

 73  Questi andranno nelle tenebre di fuori, dove vi sono apianti, gemiti e stridor di denti.

 74  Ecco, il Signore vostro Dio lo ha detto. Amen.