SEZIONE 18

Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, a Oliver Cowdery e a David Whitmer, a Fayette, New York, nel giugno del 1829 (History of the Church, 1:60–64). Quando fu conferito il Sacerdozio di Aaronne fu promesso il conferimento del Sacerdozio di Melchisedec (vedi l'intestazione della sezione 13). Il Signore dette questa rivelazione in risposta a una supplica per avere conoscenza di tale questione.

1–5: le Scritture mostrano come edificare la Chiesa; 6–8: il mondo sta maturando nell'iniquità; 9–16: il valore delle anime è grande; 17–25: per ottenere la salvezza gli uomini devono prendere su di sé il nome di Cristo; 26–36: vengono rivelate la missione e la chiamata dei Dodici; 37–39: Oliver Cowdery e David Whitmer devono trovare i Dodici; 40–47: per ottenere la salvezza gli uomini devono pentirsi, essere battezzati e rispettare i comandamenti.

  Ora ecco, a motivo di ciò che tu, mio servitore Oliver Cowdery, hai desiderato sapere da me, io ti do queste parole:

  Ecco, ti ho manifestato mediante il mio Spirito in molte occasioni che le cose che hai scritto sono avere; pertanto tu sai che sono vere.

  E se sai che sono vere, ecco, io ti do il comandamento di confidare nelle cose che sono ascritte;

  Poiché in esse sono scritte tutte le cose che riguardano la fondazione della mia chiesa, il mio aVangelo e la mia broccia.

  Pertanto, se edificherai la mia chiesa sul fondamento del mio Vangelo e della mia roccia, le porte dell'inferno non prevarranno contro di voi.

  Ecco, il amondo sta maturando nell'iniquità; ed è necessario che i figlioli degli uomini siano spronati al pentimento, sia i bGentili che la casa d'Israele.

  Pertanto, poiché sei stato abattezzato per mano del mio servitore Joseph Smith jun., secondo quanto gli ho comandato, egli ha adempiuto ciò che io gli avevo comandato.

  Ed ora, non meravigliarti che io l'abbia chiamato per un mio proprio scopo, scopo che mi è noto; pertanto, se sarà adiligente nel brispettare i miei comandamenti, sarà cbenedetto fino alla vita eterna; e il suo nome è dJoseph.

  Ed ora, Oliver Cowdery, io parlo a te e anche a David Whitmer, per via di comandamento; poiché ecco, io comando a tutti ovunque di pentirsi, e parlo a voi proprio come parlai a Paolo, il mio aapostolo, poiché siete chiamati con la stessa chiamata con cui egli fu chiamato.

 10  Ricordate che il avalore delle banime è grande agli occhi di Dio;

 11  Poiché, ecco, il Signore vostro aRedentore soffrì la bmorte nella carne; pertanto egli csoffrì i ddolori di tutti gli uomini, affinché tutti possano pentirsi e venire a lui.

 12  Ed è arisorto dai morti per poter portare tutti a Sé, a condizione del bpentimento.

 13  E quanto grande è la sua agioia nell'anima che si pente!

 14  Pertanto voi siete chiamati a agridare il pentimento a questo popolo.

 15  E se accadrà che doveste faticare tutti i vostri giorni nel gridare il pentimento a questo popolo, per portare non fosse che una sola aanima a me, quanto sarà grande la vostra gioia in sua compagnia nel regno di mio Padre!

 16  Ed ora, se la vostra gioia sarà grande con una sola anima che mi avete portato nel aregno di mio Padre, quanto sarà grande la vostra bgioia se mi cportate molte anime!

 17  Ecco, avete dinanzi a voi il mio Vangelo, la mia roccia e la mia asalvezza.

 18  aChiedete al Padre in bnome mio, credendo con fede che riceverete, e avrete lo Spirito Santo, che manifesta ogni cosa che sia copportuna ai figlioli degli uomini.

 19  E se non avete afede, bsperanza e ccarità, non potete far nulla.

 20  Non alottate contro alcuna chiesa salvo contro la bchiesa del diavolo.

 21  Prendete su di voi il anome di Cristo e bannunciate la verità con csobrietà.

 22  E tutti coloro che si pentono e sono abattezzati nel mio nome, che è Gesù Cristo, e bperseverano fino alla fine, saranno salvati.

 23  Ecco, Gesù Cristo è il anome che è dato dal Padre, e non è dato alcun altro nome mediante il quale l'uomo possa essere salvato;

 24  Pertanto, tutti devono prendere su di sé il nome che è dato dal Padre, poiché con questo nome essi saranno chiamati all'ultimo giorno;

 25  Pertanto, se non conoscono il anome con il quale saranno chiamati, essi non potranno avere un posto nel bregno di mio Padre.

 26  Ed ora, ecco, ve ne sono altri che sono chiamati a proclamare il mio Vangelo, sia ai aGentili che ai Giudei;

 27  Sì, dodici; e i aDodici saranno miei discepoli, e prenderanno su di sé il mio nome; e i Dodici saranno coloro che desidereranno prendere su di sé il mio bnome con pieno intento di cuore.

 28  E se desiderano prendere su di sé il mio nome con pieno intento di cuore, essi sono chiamati ad andare in tutto il amondo a predicare il mio bVangelo ad cogni creatura.

 29  E sono coloro che sono ordinati da me per abattezzare nel mio nome, secondo ciò che è scritto;

 30  E avete dinanzi a voi ciò che è scritto; pertanto dovete eseguirlo secondo le parole che sono scritte.

 31  Ed ora parlo a voi, i aDodici: Ecco, la mia grazia vi basta; dovete camminare rettamente dinnanzi a me e non peccare.

 32  Ed ecco, voi siete coloro che io ho ordinato per aordinare sacerdoti ed insegnanti; per proclamare il mio Vangelo, bsecondo il potere dello Spirito Santo che è in voi e secondo le cchiamate e i doni di Dio agli uomini.

 33  E io, Gesù Cristo, vostro Signore e vostro Dio, l'ho detto.

 34  Queste aparole non vengono da uomini né da un uomo, ma da me; pertanto voi attesterete che vengono da me e non da un uomo;

 35  È la mia avoce, infatti, che ve le dice; poiché vi sono date dal mio Spirito e mediante il mio potere potete leggerle l'uno all'altro; e se non fosse per il mio potere, non potreste averle.

 36  Pertanto, potrete aattestare di avere udito la mia voce e di conoscere le mie parole.

 37  Ed ora ecco, io do a te, Oliver Cowdery, ed anche a David Whitmer, l'incarico di trovare i Dodici, che abbiano i desideri di cui ho parlato;

 38  E li riconoscerete dai loro desideri e dalle loro aopere.

 39  E quando li avrete trovati, mostrerete loro queste cose.

 40  E vi prostrerete, e aadorerete il Padre nel mio nome.

 41  E dovrete predicare al mondo, dicendo: Dovete pentirvi ed essere battezzati, nel nome di Gesù Cristo;

 42  Poiché tutti gli uomini debbono pentirsi ed essere battezzati, e non solo gli uomini, ma anche le donne e i bambini che sono giunti all'età della aresponsabilità.

 43  Ed ora, dopo che avrete ricevuto queste cose, dovrete rispettare i miei acomandamenti in ogni cosa;

 44  E per mano vostra io compirò un'opera ameravigliosa tra i figlioli degli uomini, fino a bconvincerne molti dei loro peccati, affinché possano venire al pentimento e possano venire nel regno di mio Padre.

 45  Pertanto, le benedizioni che io vi do sono al di asopra di ogni cosa.

 46  E dopo che avrete ricevuto queste cose, se non arispettate i miei comandamenti non potrete essere salvati nel regno di mio Padre.

 47  Ecco, io, Gesù Cristo, vostro Signore e vostro Dio e vostro Redentore, l'ho detto mediante il potere del mio Spirito. Amen.