SEZIONE 35

Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, e a Sidney Rigdon a Fayette, New York, o nelle sue vicinanze, nel dicembre del 1830 (History of the Church, 1:128–131). A quel tempo il Profeta era impegnato quasi ogni giorno nel fare una traduzione della Bibbia. La traduzione era iniziata sin dal giugno 1830, e sia Oliver Cowdery che John Whitmer avevano servito come scrivani. Dato che ora erano stati chiamati ad altri compiti, Sidney Rigdon fu chiamato per nomina divina a servire come scrivano del Profeta in questo lavoro (vedi il versetto 20). Come prefazione alla trascrizione di questa rivelazione il Profeta scrisse: «In dicembre Sidney Rigdon venne [dall'Ohio] per interpellare il Signore, e con lui venne Edward Partridge... Poco dopo l'arrivo di questi due fratelli, il Signore parlò così» (History of the Church, 1:128).

1–2: in che modo gli uomini possono diventare figli di Dio; 3–7: Sidney Rigdon è chiamato a battezzare e a conferire lo Spirito Santo; 8–12: i segni e i miracoli avvengono mediante la fede; 13–16: i servi del Signore trebbieranno le nazioni mediante il potere dello Spirito; 17–19: Joseph Smith detiene le chiavi dei misteri; 20–21: gli eletti sopporteranno il giorno della venuta del Signore; 22–27: Israele sarà salvata.

  Ascoltate la voce del aSignore vostro Dio, sì, bl'Alfa e l'Omega, il principio e la fine, il cui ccorso è un unico cerchio eterno, lo dstesso oggi, ieri e per sempre.

  Io sono Gesù Cristo, il Figlio di Dio, che fu acrocifisso per i peccati del mondo, sì, di tutti coloro che bcrederanno nel mio nome affinché possano divenire cfigli di Dio, sì, duno in me come io sono euno nel Padre, come il Padre è uno in me, affinché possiamo essere uno.

  Ecco, in verità, in verità io dico al mio servitore Sidney: Ho osservato te e le tue opere. Ho udito le tue preghiere e ti ho preparato per un'opera più grande.

  Tu sei benedetto poiché farai grandi cose. Ecco, tu fosti mandato innanzi, proprio come aGiovanni, per preparare la via dinanzi a me e dinanzi a bElia che doveva venire, e non lo sapevi.

  Tu battezzasti mediante l'acqua al pentimento, ma essi non aricevettero lo Spirito Santo;

  Ma ora ti do un comandamento, che tu abattezzi mediante l'acqua, ed essi riceveranno lo bSpirito Santo mediante l'imposizione delle cmani, proprio come gli antichi apostoli.

  E avverrà che vi sarà una grande opera nel paese, sì, fra i aGentili, poiché la loro follia e le loro abominazioni saranno rese manifeste agli occhi di tutti.

  Poiché io sono Dio e il mio braccio non è aaccorciato; e mostrerò bmiracoli, csegni e prodigi a tutti coloro che dcredono nel mio nome.

  E chiunque lo chiederà in nome mio, con afede, bscaccerà i cdemoni, dguarirà i malati, farà sì che i ciechi recuperino la vista, e i sordi sentano, ed i muti parlino, e gli zoppi camminino.

 10  E viene presto il tempo in cui grandi cose dovranno essere mostrate ai figlioli degli uomini;

 11  Ma asenza fede non sarà mostrato nulla, eccetto delle bdesolazioni su cBabilonia, quella che ha fatto bere a tutte le nazioni il vino dell'ira della sua dfornicazione.

 12  E non v'è anessuno che faccia il bene, eccetto coloro che sono pronti a ricevere la pienezza del mio Vangelo, che io ho mandato a questa generazione.

 13  Pertanto, io faccio appello alle cose adeboli del mondo, quelli che sono bignoranti e disprezzati, per trebbiare le nazioni mediante il potere del mio Spirito;

 14  E il loro braccio sarà il mio braccio, e io sarò il loro scudo e il loro usbergo; e cingerò i loro afianchi ed essi combatteranno valorosamente per me; e i loro bnemici saranno sotto i loro piedi, e io farò ccadere la spada in loro favore, e li preserverò col dfuoco della mia indignazione.

 15  E il Vangelo sarà predicato ai apoveri e ai bmiti, ed essi cattenderanno il tempo della mia venuta, poiché è dormai alle porte —

 16  Ed apprenderanno la parabola del afico, poiché già adesso l'estate è vicina.

 17  E ho mandato la apienezza del mio Vangelo per mano del mio servitore bJoseph; e nella debolezza io l'ho benedetto;

 18  E gli ho dato le achiavi dei misteri di quelle cose che sono state bsuggellate, sì, cose che erano fin dalla cfondazione del mondo, e delle cose che verranno da ora fino al tempo della mia venuta, se egli dimorerà in me, e se no, ne collocherò un altro al posto suo.

 19  Pertanto, veglia su di lui affinché la sua fede non venga meno, e ciò ti sarà dato dal aConsolatore, lo bSpirito Santo, che conosce ogni cosa.

 20  E io ti do un comandamento: che tu ascriva per lui; e le scritture saranno date, proprio come sono nel mio seno, per la salvezza dei miei beletti;

 21  Poiché essi udranno la mia avoce e mi vedranno, e non saranno addormentati, e bsosterranno il giorno della mia cvenuta; poiché saranno purificati, proprio come io sono dpuro.

 22  Ed ora io ati dico, rimani con lui, ed egli viaggerà con te; non lo abbandonare, e certamente queste cose si adempiranno.

 23  E aquando non scriverete, ecco, gli sarà dato di profetizzare; e tu predicherai il mio Vangelo e farai appello bai santi profeti per confermare le sue parole, come gli saranno date.

 24  aRispettate tutti i comandamenti e le alleanze con cui siete legati; e io farò sì che i cieli si bscuotano per il vostro bene, e cSatana tremerà, e Sion dgioirà sulle colline e fiorirà;

 25  E aIsraele sarà bsalvata a mio tempo debito; e mediante le cchiavi che ho dato essi verranno guidati, e non saranno più per nulla confusi .

 26  Rincuoratevi e siate contenti: la vostra aredenzione si avvicina.

 27  Non temere, piccolo gregge, il aregno è vostro finché io venga. Ecco, io bvengo presto. Proprio così. Amen.