SEZIONE 58

Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Sion, Contea di Jackson, Missouri, l'1 agosto 1831 (History of the Church, 1:190–195). La prima domenica dopo l'arrivo nella Contea di Jackson, Missouri, del Profeta e del suo gruppo, fu tenuta una riunione religiosa e due membri furono accolti mediante il battesimo. Durante quella settimana arrivarono alcuni santi di Colesville dal Ramo di Thompson e altri (vedi sezione 54). Molti erano ansiosi di conoscere la volontà del Signore a loro riguardo nel nuovo luogo di raduno.

1–5: coloro che sopportano le tribolazioni saranno coronati di gloria; 6–12: i santi devono prepararsi per le nozze dell'Agnello e per la cena del Signore; 13–18: i vescovi sono giudici in Israele; 19–23: i santi devono obbedire alle leggi del paese; 24–29: gli uomini dovrebbero usare il loro diritto di scelta per fare il bene; 30–33: il Signore comanda e revoca; 34–43: per pentirsi bisogna confessare e abbandonare i propri peccati; 44–58: i santi devono acquistare la loro eredità e radunarsi nel Missouri. 59–65: il Vangelo deve essere predicato a ogni creatura.

  Date ascolto, o voi anziani della mia chiesa, e prestate orecchio alla mia parola, e imparate da me quanto voglio a vostro riguardo, e anche in merito a aquesta terra nella quale vi ho mandato.

  Poiché in verità vi dico: beato colui che arispetta i miei comandamenti, o in vita o in bmorte; e colui che è cfedele nella dtribolazione, la sua ricompensa è maggiore nel regno dei cieli.

  Voi non potete vedere con i vostri occhi naturali, in questo momento, i disegni del vostro aDio riguardo alle cose che avverranno in seguito, e la bgloria che seguirà dopo molta tribolazione.

  Poiché dopo molta atribolazione vengono le bbenedizioni. Pertanto verrà il giorno in cui sarete ccoronati con molta dgloria; l'ora non è ancora arrivata, ma è vicina.

  Ricordate queste cose che vi dico in anticipo, per potervele aimprimere nel cuore e per accettare ciò che seguirà.

  Ecco, in verità vi dico: per questo motivo vi ho mandato: affinché siate obbedienti e il vostro cuore possa essere apreparato a portare btestimonianza delle cose che sono a venire;

  E anche affinché possiate essere onorati nel porre le fondamenta e di render testimonianza della terra su cui si ergerà la aSion di Dio;

  E anche affinché un convito di cose buone possa essere preparato per i apoveri; sì, un convito di cose buone, di vino binvecchiato e ben schiarito, affinché la terra sappia che la bocca dei profeti non fallirà;

  Sì, una cena della casa del Signore, ben preparata, alla quale saranno invitate tutte le nazioni.

 10  Prima i ricchi e gli eruditi, i saggi e i nobili;

 11  E dopo verrà il giorno del mio potere; allora i poveri, gli zoppi e i ciechi e i sordi entreranno alle anozze dell'Agnello, e prenderanno parte alla bcena del Signore, preparata per il gran giorno a venire.

 12  Ecco, io, il Signore, l'ho detto.

 13  E affinché la atestimonianza possa uscire da Sion, sì, dalla bocca della città del retaggio di Dio –

 14  Sì, per questo motivo vi ho mandato qui e ho scelto il mio servitore aEdward Partridge, e gli ho assegnato la sua missione in questo paese.

 15  Ma se egli non si pente dei suoi peccati, che sono incredulità e cecità di cuore, presti attenzione per timore di acadere.

 16  Ecco, la sua missione gli è data, e non gli sarà data di nuovo.

 17  E chiunque svolge questa missione è nominato ad essere un agiudice in Israele, com'era nei giorni antichi, per distribuire le terre del retaggio di Dio ai suoi bfiglioli;

 18  E per giudicare il suo popolo mediante la testimonianza dei giusti, e con l'aiuto dei suoi consiglieri, secondo le leggi del regno che sono state date dai aprofeti di Dio.

 19  Poiché in verità vi dico: che la mia legge sia rispettata in questo paese.

 20  Che nessuno pensi di essere un governatore; ma Dio governi su colui che giudica, secondo i consigli della sua volontà, ossia, in altre parole, su colui che consiglia o che siede sul seggio del giudizio.

 21  Che nessuno infranga le aleggi del paese, poiché colui che osserva le leggi di Dio non ha bisogno di infrangere le leggi del paese.

 22  Pertanto, siate soggetti ai poteri esistenti, finché aregni colui il cui diritto è regnare e sottometta tutti i nemici sotto i suoi piedi.

 23  Ecco, le aleggi che avete ricevuto dalla mia mano sono le leggi della chiesa, e sotto questa luce le presenterete. Ecco, qui sta la saggezza.

 24  E ora, come dissi riguardo al mio servitore Edward Partridge, questa terra è la terra dove deve risiedere, lui e coloro che egli ha nominato come suoi consiglieri; e sarà anche la terra di residenza di colui che ho nominato per tenere il mio amagazzino;

 25  Pertanto, che portino la loro famiglia in questa terra, come si consiglieranno fra loro e me.

 26  Poiché ecco, non è opportuno che io comandi in ogni cosa; poiché colui che è costretto in ogni cosa è un servitore aindolente e non saggio; pertanto non riceve ricompensa.

 27  In verità io dico: gli uomini dovrebbero essere aansiosamente impegnati in una buona causa, e compiere molte cose di loro spontanea volontà, e portare a termine molte cose giuste;

 28  Poiché il potere sta in loro, col quale sono aarbitri di se stessi. E nella misura in cui gli uomini fanno il bene, non perderanno in alcun modo la loro ricompensa.

 29  Ma colui che non fa nulla finché non gli sia comandato, e accetta un comandamento con cuore dubbioso e lo rispetta con indolenza, è adannato.

 30  Chi sono io che ho afatto l'uomo, dice il Signore, per ritenere innocente colui che non obbedisce ai miei comandamenti?

 31  Chi sono io, dice il Signore, che ho apromesso e non ho adempiuto?

 32  Io comando e gli uomini non obbediscono; io arevoco ed essi non ricevono la benedizione.

 33  Allora dicono in cuor loro: Questa non è l'opera del Signore, poiché le sue promesse non si sono adempiute. Ma guai a costoro, poiché la loro ricompensa viene dal abasso, e non dall'alto.

 34  E ora vi do ulteriori istruzioni riguardo a questa terra.

 35  È mia saggezza che il mio servitore Martin Harris sia di esempio per la chiesa, e adeponga il suo denaro dinanzi al vescovo della chiesa.

 36  E inoltre questa è una legge per ogni uomo che viene in questa terra per ricevere un'eredità; ed egli farà col suo denaro secondo quanto stabilisce la legge.

 37  Ed è pure saggio che vengano acquistati dei terreni a Independence, per il luogo del magazzino e anche per la atipografia.

 38  E altre istruzioni riguardo al mio servitore Martin Harris gli saranno date dallo Spirito, affinché egli possa ricevere la sua eredità, come gli parrà opportuno;

 39  E che si penta dei suoi peccati, poiché egli cerca le alodi del mondo.

 40  E anche il mio servitore aWilliam W. Phelps rimanga nell'ufficio al quale l'ho nominato, e riceva la sua eredità nel paese;

 41  Ed egli pure ha bisogno di pentirsi, poiché io, il Signore, non mi compiaccio di lui; poiché cerca di eccellere e non è abbastanza mite dinanzi a me.

 42  Ecco, colui che si è apentito dei suoi peccati è bperdonato, e io, il Signore, non li cricordo più.

 43  Da questo potrete sapere se un uomo si pente dei suoi peccati: ecco, li aconfesserà e li babbandonerà.

 44  E ora, in verità, riguardo al rimanente degli anziani della mia chiesa io dico: il tempo in cui riceveranno la loro eredità in questo paese non è ancora arrivato, per molti anni, a meno che non la chiedano mediante la preghiera della fede, solo come sarà loro assegnata dal Signore.

 45  Poiché ecco, essi dovranno aradunare il popolo dalle estremità della terra.

 46  Pertanto, riunitevi assieme; e coloro che non sono designati a rimanere in questo paese predichino il Vangelo nelle regioni circostanti; e poi che ritornino alle loro case.

 47  Predichino lungo il cammino e aportino testimonianza della verità in ogni luogo, ed esortino i ricchi, gli eminenti e gli umili e i poveri a pentirsi.

 48  Ed edifichino delle achiese, nella misura in cui gli abitanti della terra si pentiranno.

 49  E vi sia un amministratore nominato per voce della chiesa, nella chiesa dell'Ohio, per ricevere denaro per acquistare terre in aSion.

 50  E do al mio servitore Sidney Rigdon un comandamento: che egli ascriva una descrizione della terra di Sion, e una dichiarazione della volontà di Dio, come gli sarà reso noto dallo Spirito;

 51  E un'epistola e una sottoscrizione da presentare a tutte le chiese, per ottenere denaro da mettere nelle mani del vescovo, nelle sue o in quelle dell'amministratore, come gli parrà bene o come egli indicherà, per acquistare terre come eredità per i figlioli di Dio.

 52  Poiché ecco, in verità vi dico: il Signore vuole che i discepoli e i figlioli degli uomini aprano il loro cuore, per acquistare finanche quest'intera regione del paese nel minor tempo possibile.

 53  Ecco, qui sta la saggezza. Che facciano così, per timore di non ricevere nessuna aeredità, se non mediante spargimento di sangue.

 54  E ancora, nella misura in cui si saranno comprati terreni, si mandino degli operai di ogni sorta in questa terra, a lavorare per i santi di Dio.

 55  Che tutte queste cose siano fatte in ordine; e che i privilegi delle terre siano resi noti di tanto in tanto dal vescovo o dall'amministratore della chiesa.

 56  E che l'opera di raduno non sia fatta in fretta, né in fuga; ma sia fatta come verrà consigliato dagli anziani della chiesa alle conferenze, secondo la conoscenza che riceveranno di tanto in tanto.

 57  E il mio servitore Sidney Rigdon consacri e dedichi questa terra e il posto per il atempio, al Signore.

 58  E sia convocata una conferenza; e poi, i miei servitori Sidney Rigdon e Joseph Smith jun. ritornino, e anche Oliver Cowdery con loro, per compiere il resto dell'opera che ho loro assegnato nella loro terra, e il resto, come sarà adeciso dalle conferenze.

 59  E nessuno ritorni da questo paese senza arendere testimonianza lungo il cammino di ciò che conosce e in cui crede con la massima certezza.

 60  Che ciò che è stato concesso a Ziba Peterson gli sia tolto; ed egli rimanga come membro nella chiesa, e lavori con le proprie mani, con i fratelli, finché non sia sufficientemente acastigato per tutti i suoi peccati; poiché egli non li confessa, e pensa di nasconderli.

 61  Che anche il resto degli anziani di questa chiesa, che stanno venendo in questo paese, alcuni dei quali sono estremamente benedetti, sì, oltre misura, tengano una conferenza su questa terra.

 62  E il mio servitore Edward Partridge diriga la conferenza che sarà da essi tenuta.

 63  Ed essi pure ritornino predicando il Vangelo lungo il cammino, portando testimonianza delle cose che sono state loro rivelate.

 64  Poiché, in verità, il suono deve spargersi da questo luogo in tutto il mondo e alle estremità della terra: il Vangelo deve essere apredicato ad ogni creatura, e dei bsegni seguiranno coloro che credono.

 65  Ed ecco, il Figlio dell'Uomo aviene. Amen.