Dottrina e Alleanze

Sezione 74

Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, nella Contea di Wayne, New York, nel 1830. Anche prima dell’organizzazione della Chiesa, erano sorte domande riguardo alla giusta modalità del battesimo, spingendo il Profeta a cercare risposte sull’argomento. La storia di Joseph Smith afferma che questa rivelazione è una spiegazione di 1 Corinzi 7:14, un passo che era stato spesso usato per giustificare il battesimo dei bambini.

1–5: Paolo consiglia alla Chiesa del suo tempo di non osservare la legge di Mosè; 6–7: i bambini sono santi e sono santificati tramite l’Espiazione.

1 Poiché il marito anon credente è santificato nella moglie, e la moglie non credente è santificata nel marito credente; altrimenti i vostri figliuoli sarebbero impuri, mentre ora sono santi.

2 Ora, nei giorni degli apostoli la legge della circoncisione veniva praticata da tutti i Giudei che non credevano nel Vangelo di Gesù Cristo.

3 E avvenne che sorse una grande acontesa fra il popolo riguardo alla legge della bcirconcisione, poiché i mariti non credenti desideravano che loro figli fossero circoncisi e divenissero soggetti alla clegge di Mosè, la quale legge era compiuta.

4 E avvenne che i figlioli, essendo stati allevati in sottomissione alla legge di Mosè, prestavano attenzione alle atradizioni dei loro padri e non credevano nel Vangelo di Cristo, per cui divenivano impuri.

5 Pertanto, per questo motivo l’apostolo scrisse alla chiesa e dette loro un comandamento, non del Signore ma suo, che una credente non si aunisse ad un non credente, eccetto che fra essi fosse abolita la blegge di Mosè.

6 Affinché i loro figli potessero rimanere senza circoncisione; ed affinché fosse abolita la tradizione che diceva che i bambini sono impuri; poiché essa esisteva fra i Giudei;

7 Invece i abambini sono bsanti, essendo csantificati tramite l’despiazione di Gesù Cristo; è questo è ciò che le scritture vogliono dire.