Dottrina e Alleanze

SEZIONE 112

Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Thomas B. Marsh, a Kirtland, Ohio, il 23 luglio 1837 (History of the Church, 2:499–501). Questa rivelazione contiene la parola del Signore a Thomas B. Marsh riguardo ai Dodici Apostoli dell'Agnello. Il Profeta riporta che questa rivelazione fu ricevuta il giorno in cui il Vangelo fu predicato per la prima volta in Inghilterra. A quel tempo Thomas B. Marsh era il presidente del Quorum dei Dodici Apostoli.

1–10: i Dodici devono far giungere il Vangelo e alzare una voce di avvertimento a tutte le nazioni e a tutti i popoli; 11–15: devono prendere la loro croce, seguire Gesù e pascere le sue pecore; 16–20: coloro che accolgono la Prima Presidenza accolgono il Signore; 21–29: le tenebre coprono la terra, e soltanto coloro che credono e sono battezzati saranno salvati; 30–34: la Prima Presidenza e i Dodici detengono le chiavi della dispensazione della pienezza dei tempi.

  In verità, così dice il Signore a te, mio servitore Thomas: Ho udito le tue preghiere, e le tue elemosine sono salite dinanzi a me come una arimembranza in favore di quei tuoi fratelli che sono stati scelti per portare testimonianza del mio nome e per bmandarla fra tutte le nazioni, stirpi, lingue e popoli, e sono stati ordinati per opera dei miei servitori.

  In verità ti dico: vi sono state alcune cose nel tuo cuore e in te, delle quali io, il Signore, non ero compiaciuto.

  Nondimeno, dato che ti sei aabbassato, sarai elevato; perciò tutti i tuoi peccati ti sono perdonati.

  Che il tuo cuore si arallegri dinanzi al mio volto; e porta testimonianza del mio nome, non solo ai bGentili ma anche ai cGiudei; e diffondi la mia parola fino alle estremità della terra.

  aLotta, dunque, di mattino in mattino; e giorno dopo giorno esca la tua voce bd'avvertimento; e quando viene la notte, che gli abitanti della terra non dormano a causa del tuo parlare.

  Che la tua dimora si sappia in Sion, e non acambiare casa poiché io, il Signore, ho una grande opera da farti fare, nel proclamar il mio nome fra i figlioli degli uomini.

  Perciò, acingiti i lombi per l'opera. Che anche i tuoi piedi siano calzati, poiché sei scelto e il tuo sentiero passa tra le montagne e tra molte nazioni.

  E mediante la tua parola molti grandi saranno resi aumili, e mediante la tua parola molti umili saranno elevati.

  La tua voce sia un rimprovero per i trasgressori; e al tuo rimprovero la lingua dei calunniatori cessi la sua perversità.

 10  Sii aumile, e il Signore Iddio ti condurrà per mano e darà risposta alle tue preghiere.

 11  Io conosco il tuo cuore e ho udito le tue preghiere riguardo ai tuoi fratelli. Non essere parziale verso di loro, aamandoli più di molti altri, tuttavia, che il tuo amore sia per loro come per te stesso; e il tuo amore abbondi verso tutti gli uomini e verso tutti coloro che amano il mio nome.

 12  E prega per i tuoi fratelli, i Dodici. Ammoniscili severamente per amore del mio nome, e siano ammoniti per tutti i loro peccati, e tu sii fedele al mio anome dinanzi a me.

 13  E dopo le loro atentazioni e molte btribolazioni, ecco io, il Signore, avrò compassione di loro, e se non induriscono il cuore e non irrigidiscono il collo contro di me, saranno cconvertiti, e io li guarirò.

 14  Ora ti dico, e ciò che dico a te lo dico a tutti i Dodici: Alzatevi e cingetevi i lombi, prendete la vostra acroce, seguitemi e bpascete le mie pecore.

 15  Non esaltatevi; non aribellatevi contro il mio servitore Joseph; poiché in verità vi dico: io sono con lui e la mia mano sarà sopra di lui, e le bchiavi che ho dato a lui, e anche a voi, non gli saranno tolte finché non verrò.

 16  In verità ti dico, mio servitore Thomas: tu sei l'uomo che ho scelto per detenere le chiavi del mio regno fra tutte le nazioni, per quanto concerne i Dodici;

 17  Affinché tu sia mio servitore per dischiudere la porta del regno in tutti i luoghi dove il mio servitore Joseph, e il mio servitore aSidney, e il mio servitore bHyrum, non possono venire;

 18  Poiché su di loro ho posto il fardello di tutte le chiese, per una breve stagione.

 19  Pertanto, dovunque ti mandino, vai, e io sarò con te; e in qualsiasi luogo proclamerai il mio nome, una aporta utile ti sarà aperta, affinché accolgano la mia parola.

 20  Chiunque aaccoglie la mia parola accoglie me, e chiunque accoglie me accoglie quelli che ho mandato, la Prima Presidenza, che ho fatto tuoi consiglieri per amore del mio nome.

 21  E ancora ti dico che tutti coloro che manderete in nome mio, per voce dei tuoi fratelli, i aDodici, debitamente raccomandati e bautorizzati da voi, avranno il potere di aprire la porta del mio regno a qualsiasi nazione, dovunque li manderete,

 22  Se si umilieranno dinanzi a me, dimoreranno nella mia parola e daranno aascolto alla voce del mio Spirito.

 23  In verità, in verità vi dico: le atenebre ricoprono la terra e fitte tenebre la mente dei popoli, e ogni carne si è bcorrotta dinanzi alla mia faccia.

 24  Ecco, la avendetta verrà rapidamente sugli abitanti della terra: un giorno d'ira, un giorno di incendio, un giorno di desolazione, di bpianti, di gemiti e di lamenti; e come un turbine cadrà su tutta la faccia della terra, dice il Signore.

 25  E sulla mia casa essa acomincerà, e dalla mia casa essa si diffonderà, dice il Signore;

 26  Prima tra quelli fra voi, dice il Signore, che hanno aprofessato di conoscere il mio nome e non mi hanno bconosciuto, e hanno cbestemmiato contro di me in mezzo alla mia casa, dice il Signore.

 27  Perciò, guardate di non angustiarvi per gli affari della mia chiesa in questo luogo, dice il Signore.

 28  Ma apurificate il vostro cuore dinanzi a me; e poi bandate in tutto il mondo, predicate il mio Vangelo ad ogni creatura che non l'ha ricevuto;

 29  E colui che acrederà e sarà bbattezzato sarà salvato, e colui che non crederà e non sarà battezzato sarà cdannato.

 30  Poiché a voi, i aDodici, e a quelli che sono stati nominati assieme a voi per essere vostri consiglieri e vostri dirigenti, la bPrima Presidenza, è dato il potere di questo sacerdozio, per gli ultimi giorni e per l'ultima volta, nei quali vi è la cdispensazione della pienezza dei tempi.

 31  Potere che voi detenete unitamente a tutti coloro che hanno ricevuto una dispensazione in qualsiasi tempo, fin dal principio della Creazione;

 32  Poiché, in verità vi dico: le achiavi della dispensazione che avete ricevuto sono bdiscese dai padri e infine vi sono state mandate dal cielo.

 33  In verità vi dico: vedete quanto grande è la vostra chiamata. aPurificate il vostro cuore e le vostre vesti, per timore che del sangue di questa generazione vi sia bchiesto conto.

 34  Siate fedeli finché verrò, poiché averrò presto; e la mia ricompensa sarà con me, per ricompensare ognuno secondo quelle che saranno le sue bopere. Io sono l'Alfa e l'Omega. Amen.