Dottrina e Alleanze

SEZIONE 11

Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a suo fratello Hyrum Smith, ad Harmony, Pennsylvania, nel maggio del 1829 (History of the Church, 1:39–46). Questa rivelazione fu ricevuta tramite l'Urim e Thummim in risposta alla supplica e alla richiesta di Joseph. L'opera History of the Church suggerisce che questa rivelazione sia stata ricevuta dopo la restaurazione del Sacerdozio di Aaronne.

1–6: i lavoratori della vigna del Signore otterranno la salvezza; 7–14: cerca la saggezza, grida al pentimento, confida nello Spirito; 15–22: rispetta i comandamenti e studia la parola del Signore; 23–27: non negare lo spirito di rivelazione e di profezia; 28–30: coloro che accettano Cristo diventano figli di Dio.

  Un'opera grande e ameravigliosa sta per sorgere tra i figlioli degli uomini.

  Ecco, io sono Dio; prestate aattenzione alla mia bparola, che è rapida e cpotente, più daffilata di una spada a due tagli, fino a recidere sia le giunture che il midollo; prestate dunque attenzione alla mia parola.

  Ecco, il campo è già abianco da mietere; perciò chiunque desidera mietere affondi la falce con forza e mieta finché dura il giorno, per poter far btesoro per la sua anima di una salvezza ceterna nel regno di Dio.

  Sì, chiunque vuole affondare la afalce e mietere, è chiamato da Dio.

  Perciò, se mi achiederai, riceverai; se busserai, ti sarà aperto.

  Ora, poiché hai chiesto, ecco, io ti dico, rispetta i miei comandamenti e cerca di portare alla luce e di rendere stabile la causa di aSion.

  Non cercare le aricchezze, ma la bsaggezza; ed ecco, i misteri di Dio ti saranno svelati, e allora diventerai ricco. Ecco, colui che ha la vita eterna è ricco.

  In verità, in verità ti dico: Come desideri da me, così ti sarà fatto; e se lo desideri, sarai lo strumento per far molto bene in questa generazione.

  Non adire null'altro che bpentimento a questa generazione. Rispetta i miei comandamenti e contribuisci a portare alla luce la mia opera, csecondo i miei comandamenti, e sarai benedetto.

 10  Ecco, tu hai un adono, ossia avrai un dono, se me lo chiederai con fede, con cuore bonesto, credendo nel potere di Gesù Cristo, ossia nel mio potere, che ti parla;

 11  Poiché ecco, sono io che parlo; ecco, io sono la aluce che brilla nelle tenebre, e ti do queste parole mediante il mio bpotere.

 12  Ed ora, in verità, in verità ti dico: Riponi la tua afiducia in quello bSpirito che conduce a far il bene — sì, ad agire con giustizia, a ccamminare con dumiltà, a egiudicare con rettitudine; e questo è il mio Spirito.

 13  In verità, in verità ti dico: Ti impartirò del mio Spirito, che ailluminerà la tua bmente, che riempirà la tua anima di cgioia;

 14  E allora conoscerai, ossia in questo modo conoscerai qualunque cosa mi chiederai con fede, che si riferisca alle cose della agiustizia, credendo che la riceverai.

 15  Ecco, io ti comando di non supporre di essere chiamato a predicare fino a che non sarai achiamato.

 16  Aspetta ancora un poco, fino a che avrai la mia parola, la mia aroccia, la mia chiesa e il mio Vangelo, affinché tu possa conoscere con sicurezza la mia dottrina.

 17  E allora, ecco, ti sarà fatto secondo i tuoi desideri, sì, secondo la tua fede.

 18  Rispetta i miei comandamenti; non parlare; fa' appello al mio Spirito;

 19  Sì, atieniti stretto a me con tutto il tuo cuore, per poter contribuire a portare alla luce quelle cose di cui si è parlato — sì, la traduzione della mia opera; sii paziente fino a che la porterai a compimento.

 20  Ecco, questo è il tuo lavoro, di arispettare i miei comandamenti, sì, con tutta la tua facoltà, mente e forza.

 21  Non cercare di proclamare la mia parola, ma cerca prima di aottenerla, ed allora la tua lingua verrà sciolta; allora, se lo desideri, avrai il mio Spirito e la mia parola, sì, il potere di Dio per convincere gli uomini.

 22  Ma ora non parlare; studia la amia parola che è uscita fra i figlioli degli uomini e bstudia pure la cmia parola che uscirà fra i figlioli degli uomini, ossia quella che si sta ora traducendo, sì, fino a che avrai ottenuto tutto ciò che daccorderò ai figlioli degli uomini in questa generazione, e allora ogni cosa sarà aggiunta a ciò.

 23  Ecco, tu sei aHyrum, figlio mio; bcerca il regno di Dio, ed ogni cosa ti sarà aggiunta, secondo ciò che è giusto.

 24  aEdifica sulla mia roccia, che è il mio bVangelo;

 25  Non negare lo spirito di arivelazione, né lo spirito di bprofezia, poiché guai a colui che nega queste cose;

 26  Fanne dunque atesoro in cuor tuo, fino al tempo in cui riterrò saggio che tu esca.

 27  Ecco, io parlo a tutti coloro che hanno buoni desideri e che hanno aaffondato la falce per mietere.

 28  Ecco, io sono aGesù Cristo, il Figlio di Dio. Sono la vita e la bluce del mondo.

 29  Io sono colui che venne ai miei, e i miei non mi accolsero;

 30  Ma in verità, in verità io ti dico che a tutti coloro che mi accolgono io darò il apotere di divenire bfigli di Dio, sì, a quelli che credono nel mio nome. Amen.