Dottrina e Alleanze

SEZIONE 74

Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Hiram, Ohio, nel gennaio 1832 (History of the Church, 1:242). Il Profeta scrisse: «Quando ricevetti le parole del Signore appena registrate [DeA 73] ripresi la traduzione delle Scritture e lavorai diligentemente fino a subito prima della conferenza, che doveva essere convocata il 25 gennaio. Durante questo periodo ricevetti anche quanto segue, come spiegazione della prima epistola ai Corinzi, capitolo 7, versetto 14». (History of the Church, 1:242).

1–5: Paolo consiglia alla Chiesa del suo tempo di non osservare la legge di Mosè; 6–7: i bambini sono santi e sono santificati tramite l'Espiazione.

  Poiché il marito anon credente è santificato nella moglie, e la moglie non credente è santificata nel marito credente; altrimenti i vostri figliuoli sarebbero impuri, mentre ora sono santi.

  Ora, nei giorni degli apostoli la legge della circoncisione veniva praticata da tutti i Giudei che non credevano nel Vangelo di Gesù Cristo.

  E avvenne che sorse una grande acontesa fra il popolo riguardo alla legge della bcirconcisione, poiché i mariti non credenti desideravano che loro figli fossero circoncisi e divenissero soggetti alla clegge di Mosè, la quale legge era compiuta.

  E avvenne che i figlioli, essendo stati allevati in sottomissione alla legge di Mosè, prestavano attenzione alle atradizioni dei loro padri e non credevano nel Vangelo di Cristo, per cui divenivano impuri.

  Pertanto, per questo motivo l'apostolo scrisse alla chiesa e dette loro un comandamento, non del Signore ma suo, che una credente non si aunisse ad un non credente, eccetto che fra essi fosse abolita la blegge di Mosè.

  Affinché i loro figli potessero rimanere senza circoncisione; ed affinché fosse abolita la tradizione che diceva che i bambini sono impuri; poiché essa esisteva fra i Giudei;

  Invece i abambini sono bsanti, essendo csantificati tramite dl'espiazione di Gesù Cristo; è questo è ciò che le scritture vogliono dire.