Dottrina e Alleanze

SEZIONE 75

Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, ad Hamherst, Ohio, il 25 gennaio 1832 (History of the Church, 1:242–245). L'occasione fu una conferenza che era stata convocata in precedenza. A questa conferenza Joseph Smith venne sostenuto ed ordinato Presidente del Sommo Sacerdozio. Alcuni anziani che avevano trovato difficoltà nel far comprendere alle persone il loro messaggio desideravano essere istruiti più in dettaglio in merito ai loro immediati doveri. Ne seguì questa rivelazione.

1–15: gli anziani fedeli che predicano il Vangelo otterranno la vita eterna; 6–12: pregate per ricevere il Consolatore, che insegna ogni cosa; 13–22: gli anziani sederanno in giudizio contro coloro che respingono il loro messaggio; 23–36: le famiglie dei missionari devono ricevere un aiuto dalla Chiesa.

  In verità, in verità vi dico, io che parlo con la avoce del mio Spirito, sì, bl'Alfa e l'Omega, il vostro Signore ed il vostro Dio

  Date ascolto, o voi che avete dato il vostro nome per andare a proclamare il mio Vangelo e a apotare la mia bvigna.

  Ecco, io vi dico che è mia volontà che andiate innanzi e non vi attardiate, né che siate aindolenti, ma che lavoriate con le vostre facoltà

  Elevando la voce come con suono di tromba, aproclamando la bverità secondo le rivelazioni ed i comandamenti che vi ho dato.

  E così, se siete fedeli sarete caricati con molti acovoni, e bcoronati di conore e di dgloria, di eimmortalità e di vita feterna.

  Perciò, in verità io dico al mio servitore William E. McLellin: io arevoco l'incarico che gli diedi di andare nelle regioni orientali.

  E gli do un nuovo incarico ed un nuovo comandamento, ed in ciò io, il Signore, lo acastigo per i bmormorii del suo cuore;

  Ed egli ha peccato; nondimeno lo perdono e gli dico di nuovo: Va' nelle regioni del Sud.

  E il mio servitore Luke Johnson vada con lui, e proclamino le cose che ho comandato loro —

 10  Invocando il nome del Signore per ricevere il aConsolatore, che insegnerà loro tutte le cose che sono opportune per loro —

 11  aPregando sempre per non venir meno; e nella misura in cui faranno questo, io sarò con loro, sì, fino alla fine.

 12  Ecco, questa è la volontà del Signore vostro Dio a vostro riguardo. Così sia. Amen.

 13  E ancora, in verità così dice il Signore: il mio servitore aOrson Hyde e il mio servitore bSamuel H. Smith si rechino nelle regioni orientali e proclamino le cose che ho comandato loro; e nella misura in cui sono fedeli, ecco, io sarò ccon loro, sì, fino alla fine.

 14  E ancora, in verità io dico al mio servitore Lyman Johnson e al mio servitore aOrson Pratt: essi pure si rechino nelle regioni orientali; ed ecco, io sarò anche con loro, fino alla fine.

 15  E ancora, dico al mio servitore Asa Dodds e al mio servitore Calves Wilson che anch'essi si rechino nelle regioni occidentali, e proclamino il mio Vangelo, proprio come ho comandato loro.

 16  E colui che è fedele supererà ogni cosa, e sarà aelevato all'ultimo giorno.

 17  E ancora, dico al mio servitore Major N. Ashley e al mio servitore Burr Riggs: si rechino anch'essi nella regione a sud.

 18  Sì, tutti costoro si mettano in viaggio come ho loro comandato, e vadano di casa in casa, di villaggio in villaggio e di città in città.

 19  E in qualsiasi casa entriate, ed essi vi accolgano, lasciate la vostra benedizione su quella casa.

 20  E in qualsiasi casa entriate ed essi non vi accolgono, allontanatevi rapidamente da quella casa e ascuotetevi la polvere dai piedi come testimonianza contro di loro.

 21  E sarete riempiti di agioia e di contentezza; e sappiate questo: che nel giorno del giudizio sarete bgiudici di quella casa, e li condannerete.

 22  E sarà più tollerabile per i pagani, nel giorno del giudizio, che per quella casa; acingetevi dunque i fianchi e siate fedeli, e supererete ogni cosa, e sarete elevati all'ultimo giorno. Così sia. Amen.

 23  E ancora, così dice il Signore a voi, anziani della mia chiesa che avete dato il vostro nome per conoscere la sua volontà a vostro riguardo:

 24  Ecco, io vi dico che è dovere della chiesa contribuire al mantenimento delle famiglie di costoro, ed anche mantenere le famiglie di coloro che sono chiamati e devono essere mandati nel mondo per proclamare al mondo il Vangelo.

 25  Pertanto io, il Signore, vi do questo comandamento: che troviate un posto per la vostra famiglia, nella misura in cui i vostri fratelli saranno disposti ad aprire il loro cuore.

 26  E tutti coloro che possono ottenere un posto per la loro famiglia ed il suo mantenimento dalla chiesa, non manchino di andare nel mondo, sia a est che a ovest, a nord o a sud.

 27  Che chiedano e riceveranno, che bussino e sarà loro aperto, e sarà reso noto dall'alto, sì, dal aConsolatore, dove dovranno andare.

 28  E ancora, in verità vi dico che chiunque sia obbligato a aprovvedere alla sua bfamiglia, provveda, e non perderà in nessun modo la sua corona; e che lavori nella chiesa.

 29  Che ognuno sia adiligente in ogni cosa. E bl'indolente non avrà posto nella chiesa, a meno che si penta e si ravveda.

 30  Pertanto, il mio servitore Simon Carter e il mio servitore Emer Harris siano uniti nel ministero.

 31  E anche il mio servitore Ezra Thayre e il mio servitore aThomas B. Marsh.

 32  Anche il mio servitore Hyrum Smith e il mio servitore Reynolds Cahoon.

 33  E anche il mio servitore Daniel Stanton e il mio servitore Seymour Brunson.

 34  E anche il mio servitore Silvester Smith e il mio servitore Gideon Carter.

 35  E anche il mio servitore Ruggles Eames e il mio servitore Stephen Burnett.

 36  E anche il mio servitore Micah B. Welton e il mio servitore Eden Smith. Così sia. Amen.