Dottrina e Alleanze

Sezioni 

SEZIONE 1
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, durante una conferenza speciale degli anziani della Chiesa tenuta a Hiram, Ohio, l'1 novembre 1831 (History of the Church, 1:221–224). Molte rivelazioni erano state ricevute dal Signore prima di quel tempo, e una delle questioni principali approvate nella conferenza fu la raccolta di queste rivelazioni per pubblicarle sotto forma di libro. Questa sezione costituisce la prefazione del Signore alle dottrine, alle alleanze e ai comandamenti dati in questa dispensazione.
1–7: la voce di avvertimento è rivolta a tutti i popoli; 8–16: l'apostasia e la malvagità precedono la Seconda Venuta; 17–23: Joseph Smith è chiamato a restaurare sulla terra le verità e i poteri del Signore; 24–33: viene alla luce il Libro di Mormon e viene stabilita la vera chiesa; 34–36: la pace sarà tolta dalla terra; 37–39: scrutate questi comandamenti.
SEZIONE 2
Estratto dalle parole dell'angelo Moroni a Joseph Smith, il Profeta, mentre era nella casa del padre del Profeta a Manchester, New York, la sera del 21 settembre 1823 (History of the Church, 1:12). Moroni era l'ultimo di una lunga serie di storici i quali avevano redatto la storia che sta ora dinanzi al mondo come il Libro di Mormon. (Confronta Malachia 4:5–6; anche le sezioni 27:9; 110:13–16 e 128:18).
1: Elia deve rivelare il sacerdozio; 2–3: le promesse dei padri sono piantate nel cuore dei figli.
SEZIONE 3
Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, ad Harmony, Pennsylvania, nel luglio del 1828 in merito alla perdita di centosedici pagine del manoscritto tradotto dalla prima parte del Libro di Mormon, che era chiamato il Libro di Lehi. Il Profeta con riluttanza aveva concesso che queste pagine passassero dalla sua custodia a quella di Martin Harris, che per un breve periodo aveva servito come scrivano nella traduzione del Libro di Mormon. La rivelazione fu data tramite l'Urim e Thummim (History of the Church, 1:21–23). (Vedi la sezione 10).
1–4: il corso del Signore è un unico cerchio eterno; 5–15: Joseph Smith deve pentirsi o perderà il dono di tradurre; 16–20: il Libro di Mormon viene alla luce per salvare la posterità di Lehi.
SEZIONE 4
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a suo padre, Joseph Smith sen., ad Harmony, Pennsylvania, nel febbraio 1829 (History of the Church, 1:28).
1–4: il servizio coraggioso salva i ministri del Signore; 5–6: gli attributi divini li qualificano per il ministero; 7: è necessario cercare le cose di Dio.
SEZIONE 5
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, ad Harmony, Pennsylvania, nel marzo del 1829 su richiesta di Martin Harris (History of the Church, 1:28–31).
1–10: questa generazione riceverà la parola del Signore tramite Joseph Smith; 11–18: tre testimoni renderanno testimonianza del Libro di Mormon; 19–20: la parola del Signore si mostrerà vera come nei tempi passati; 21–35: Martin Harris può pentirsi ed essere uno dei testimoni.
SEZIONE 6
Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, e a Oliver Cowdery ad Harmony, Pennsylvania, nell'aprile del 1829 (History of the Church, 1:32–35). Oliver Cowdery cominciò il suo lavoro come scrivano nella traduzione del Libro di Mormon il 7 aprile 1829. Egli aveva già ricevuto una manifestazione divina della verità della testimonianza del Profeta riguardo alle tavole sulle quali era incisa la storia del Libro di Mormon. Il Profeta aveva chiesto al Signore tramite l'Urim e Thummim, e ricevette questa risposta.
1–6: i lavoratori del campo del Signore ottengono la salvezza; 7–13: non c'è dono più grande del dono della salvezza; 14–27: la testimonianza della verità viene mediante il potere dello Spirito; 28–37: guardate a Cristo e fate continuamente il bene.
SEZIONE 7
Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, e ad Oliver Cowdery ad Harmony, Pennsylvania, nell'aprile del 1829, quando si informarono mediante l'Urim e Thummim se Giovanni, il discepolo prediletto, fosse rimasto nella carne o fosse morto. Questa rivelazione è la versione tradotta dello scritto fatto su pergamena da Giovanni e da lui stesso nascosto (History of the Church, 1:35–36).
1–3: Giovanni, il prediletto, vivrà finché verrà il Signore; 4–8: Pietro, Giacomo e Giovanni detengono le chiavi del Vangelo.
SEZIONE 8
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Oliver Cowdery ad Harmony, Pennsylvania, nell'aprile del 1829 (History of the Church, 1:36–37). Durante la traduzione del Libro di Mormon Oliver, che continuava a servire come scrivano, scrivendo sotto dettatura del Profeta, desiderò di essere dotato del dono della traduzione. Il Signore rispose alla sua supplica accordando questa rivelazione.
1–5: la rivelazione viene mediante il potere dello Spirito Santo; 6–12: la conoscenza dei misteri di Dio e il potere di tradurre gli antichi annali vengono mediante la fede.
SEZIONE 9
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Oliver Cowdery ad Harmony, Pennsylvania, nell'aprile del 1829 (History of the Church, 1:37–38). Oliver è ammonito ad essere paziente e viene spronato ad accontentarsi di scrivere, per il momento, sotto dettatura del traduttore, piuttosto che cercare di tradurre.
1–6: altri antichi annali devono ancora essere tradotti; 7–14: il Libro di Mormon viene tradotto mediante lo studio e la conferma spirituale.
SEZIONE 10
Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, ad Harmony, Pennsylvania, nell'estate del 1828 (History of the Church, 1:20–23). In essa il Signore informa Joseph delle alterazioni fatte da uomini malvagi nelle centosedici pagine manoscritte della traduzione del Libro di Lehi, nel Libro di Mormon. Queste pagine manoscritte erano state perdute quando erano in possesso di Martin Harris, al quale i fogli erano stati temporaneamente affidati. (Vedi l'intestazione della sezione 3.) Il perverso progetto consisteva nell'attendere la prevista ritraduzione degli argomenti trattati nelle pagine rubate e nello screditare poi il traduttore mostrando le discrepanze create dalle alterazioni. Che questo malvagio scopo fosse stato concepito dal maligno e fosse noto al Signore fin da quando Mormon, l'antico storico nefita, stava facendo il riassunto delle tavole accumulate, è mostrato nel Libro di Mormon (vedi Parole di Mormon 3–7).
1:26: Satana aizza gli uomini malvagi a opporsi al lavoro del Signore; 27–33: egli cerca di distruggere le anime degli uomini; 34–52: il Vangelo deve andare ai Lamaniti e a tutte le nazioni mediante il Libro di Mormon; 53–63: il Signore stabilirà la sua chiesa e il suo Vangelo tra gli uomini; 64–70: Egli radunerà i pentiti nella sua chiesa e salverà gli obbedienti.
SEZIONE 11
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a suo fratello Hyrum Smith, ad Harmony, Pennsylvania, nel maggio del 1829 (History of the Church, 1:39–46). Questa rivelazione fu ricevuta tramite l'Urim e Thummim in risposta alla supplica e alla richiesta di Joseph. L'opera History of the Church suggerisce che questa rivelazione sia stata ricevuta dopo la restaurazione del Sacerdozio di Aaronne.
1–6: i lavoratori della vigna del Signore otterranno la salvezza; 7–14: cerca la saggezza, grida al pentimento, confida nello Spirito; 15–22: rispetta i comandamenti e studia la parola del Signore; 23–27: non negare lo spirito di rivelazione e di profezia; 28–30: coloro che accettano Cristo diventano figli di Dio.
SEZIONE 12
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Joseph Knight sen. ad Harmony, Pennsylvania, nel maggio del 1829 (History of the Church, 1:47–48). Joseph Knight credeva nelle dichiarazioni di Joseph Smith riguardo al fatto di possedere le tavole del Libro di Mormon e al lavoro di traduzione allora in corso, e diverse volte aveva fornito un aiuto materiale a Joseph Smith ed al suo scrivano, che li aveva messi in grado di continuare a tradurre. Su richiesta di Joseph Knight, il Profeta chiese al Signore e ricevette questa rivelazione.
1–6: i lavoratori della vigna devono guadagnarsi la salvezza; 7–9: tutti coloro che lo desiderano e sono qualificati possono contribuire all'opera del Signore.
SEZIONE 13
Ordinazione di Joseph Smith e di Oliver Cowdery al Sacerdozio di Aaronne sulla riva del fiume Susquehanna vicino ad Harmony, Pennsylvania, il 15 maggio 1829 (History of the Church, 1:39–42). L'ordinazione fu eseguita per mano di un angelo che si presentò come Giovanni, lo stesso che è chiamato Giovanni Battista nel Nuovo Testamento. L'angelo spiegò che agiva sotto la direzione di Pietro, Giacomo e Giovanni, gli antichi apostoli, che detenevano le chiavi del sacerdozio superiore, che era chiamato Sacerdozio di Melchisedec. A Joseph e ad Oliver fu promesso che a tempo debito il Sacerdozio di Melchisedec sarebbe stato conferito su di loro. (Vedi la sezione 27:7, 9, 12).
Descrizione delle chiavi e dei poteri del Sacerdozio di Aaronne.
SEZIONE 14
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a David Whitmer a Fayette, New York, nel giugno del 1829 (History of the Church, 1:48–50). La famiglia Whitmer aveva dimostrato grande interesse alla traduzione del Libro di Mormon. Il Profeta stabilì la sua residenza in casa di Peter Whitmer sen., dove dimorò fino a che l'opera di traduzione fu portata a compimento e furono ottenuti i diritti d'autore sul libro che stava per essere pubblicato. Tre figli dei Whitmer, avendo ricevuto ciascuno una testimonianza della genuinità dell'opera, erano profondamente preoccupati in merito al loro dovere individuale. Questa rivelazione e le due seguenti (sezioni 15 e 16) furono date in risposta a una richiesta tramite l'Urim e Thummim. David Whitmer divenne in seguito uno dei tre testimoni del Libro di Mormon.
1–6: i lavoratori della vigna otterranno la salvezza; 7–8: la vita eterna è il più grande dei doni di Dio; 9–11: Cristo creò i cieli e la terra.
SEZIONE 15
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a John Whitmer a Fayette, New York, nel giugno del 1829 (History of the Church, 1:50). (Vedi anche l'intestazione della sezione 14). — Il messaggio è intimamente e notevolmente personale per il fatto che il Signore parla di cose note esclusivamente a John Whitmer. John Whitmer divenne in seguito uno degli otto testimoni del Libro di Mormon.
1–2: il braccio del Signore è su tutta la terra; 3–6: la cosa di maggior valore è predicare il Vangelo e salvare le anime.
SEZIONE 16
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Peter Whitmer jun. a Fayette, New York, nel giugno del 1829 (History of the Church, 1:51). (Vedi l'intestazione della sezione 14). Peter Whitmer jun. divenne in seguito uno degli otto testimoni del Libro di Mormon.
1–2: il braccio del Signore è su tutta la terra; 3–6: la cosa di maggior valore è predicare il Vangelo e salvare le anime.
SEZIONE 17
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Oliver Cowdery, David Whitmer e Martin Harris a Fayette, New York, nel giugno 1829, prima che vedessero le tavole incise che contenevano la storia del Libro di Mormon (History of the Church, 1:52–57). Joseph e il suo scrivano Oliver Cowdery avevano appreso dalla traduzione delle tavole del Libro di Mormon che sarebbero stati designati tre testimoni speciali (vedi Ether 5:2–4; vedi anche 2 Nefi 11:3 e 27:12). Oliver Cowdery, David Whitmer e Martin Harris furono mossi da un ispirato desiderio di essere i tre testimoni speciali. Il Profeta chiese al Signore e fu data in risposta questa rivelazione mediante l'Urim e Thummim.
1–4: i tre testimoni vedranno le tavole ed altri oggetti sacri mediante la fede; 5–9: Cristo porta testimonianza della divinità del Libro di Mormon.
SEZIONE 18
Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, a Oliver Cowdery e a David Whitmer, a Fayette, New York, nel giugno del 1829 (History of the Church, 1:60–64). Quando fu conferito il Sacerdozio di Aaronne fu promesso il conferimento del Sacerdozio di Melchisedec (vedi l'intestazione della sezione 13). Il Signore dette questa rivelazione in risposta a una supplica per avere conoscenza di tale questione.
1–5: le Scritture mostrano come edificare la Chiesa; 6–8: il mondo sta maturando nell'iniquità; 9–16: il valore delle anime è grande; 17–25: per ottenere la salvezza gli uomini devono prendere su di sé il nome di Cristo; 26–36: vengono rivelate la missione e la chiamata dei Dodici; 37–39: Oliver Cowdery e David Whitmer devono trovare i Dodici; 40–47: per ottenere la salvezza gli uomini devono pentirsi, essere battezzati e rispettare i comandamenti.
SEZIONE 19
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Manchester, New York, nel marzo 1830 (History of the Church, 1:72–74). Nella sua storia il Profeta la presentò come «un comandamento di Dio e non dell'uomo dato a Martin Harris da colui che è l'Eterno» (History of the Church, 1:72).
1–3: Cristo ha ogni potere; 4–5: tutti gli uomini devono pentirsi o soffrire; 6–12: la punizione eterna è la punizione di Dio; 13–20: Cristo soffrì per tutti, affinché non soffrano, se si pentiranno; 21–28: predicate il Vangelo di pentimento; 29–41: annunciate liete novelle.
SEZIONE 20
Rivelazione sull'organizzazione e sul governo della Chiesa data tramite Joseph Smith, il Profeta, nell'aprile del 1830 (History of the Church, 1:64–70). Prima di trascrivere questa rivelazione il Profeta scrisse: «Ottenemmo da lui [Gesù Cristo] quanto segue mediante lo spirito di profezia e di rivelazione; il che non solo ci dette molte informazioni, ma ci indicò anche il giorno preciso in cui, secondo la Sua volontà e il Suo comandamento, avremmo dovuto procedere a organizzare ancora una volta la Sua chiesa sulla terra» (History of the Church, 1:64).
1–16: il Libro di Mormon è una prova della divinità dell'opera degli ultimi giorni; 17–28: vengono affermate le dottrine della creazione, della caduta, dell'espiazione e del battesimo; 29–37: vengono esposte le leggi che governano il pentimento, la giustificazione, la santificazione e il battesimo; 38–67: vengono riassunti i doveri degli anziani, dei sacerdoti, degli insegnanti e dei diaconi; 68–74: vengono rivelati i doveri dei membri, la benedizione dei bambini e le modalità del battesimo; 75–84: vengono date le preghiere sacramentali e le regole che governano l'appartenenza alla Chiesa.
SEZIONE 21
Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, a Fayette, New York, il 6 aprile 1830 (History of the Church, 1:74–79). Questa rivelazione fu data in occasione dell'organizzazione della Chiesa alla data suddetta nella casa di Peter Whitmer sen. Vi parteciparono sei uomini che erano stati battezzati in precedenza. Per voto unanime queste persone espressero il loro desiderio e la loro determinazione di organizzarsi secondo il comandamento di Dio (vedi la sezione 20). Essi votarono pure di accettare e sostenere Joseph Smith jun. e Oliver Cowdery come dirigenti presiedenti della Chiesa. Mediante l'imposizione delle mani Joseph ordinò poi Oliver anziano della Chiesa e Oliver ordinò allo stesso modo Joseph. Dopo la distribuzione del sacramento Joseph e Oliver imposero le mani sui partecipanti individualmente, per conferire lo Spirito Santo e per confermare ciascuno come membro della Chiesa.
1–3: Joseph Smith è chiamato ad essere veggente, traduttore, profeta, apostolo e anziano; 4–8: la sua parola guiderà la causa di Sion; 9–12: i santi crederanno alle sue parole quando egli parlerà mediante il Consolatore.
SEZIONE 22
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Manchester, New York, nell'aprile del 1830 (History of the Church, 1:79–80). Questa rivelazione fu data alla Chiesa in conseguenza del fatto che alcuni, che erano stati battezzati in precedenza, desideravano unirsi alla Chiesa senza essere ribattezzati.
1: il battesimo è una nuova ed eterna alleanza; 2–4: il battesimo deve essere fatto con l'autorità.
SEZIONE 23
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Manchester, New York, nell'aprile del 1830 a Oliver Cowdery, Hyrum Smith, Samuel H. Smith, Joseph Smith sen. e Joseph Knight sen. (History of the Church, 1:80). In conseguenza del vivo desiderio delle cinque persone sunnominate di conoscere i loro rispettivi doveri, il Profeta chiese al Signore e ricevette questa rivelazione.
1–7: questi primi discepoli sono chiamati a predicare, a esortare e a fortificare la Chiesa.
SEZIONE 24
Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, e ad Oliver Cowdery ad Harmony, Pennsylvania, nel luglio del 1830 (History of the Church, 1:101–103). Benché fossero passati meno di quattro mesi da quando la Chiesa era stata organizzata, la persecuzione era divenuta intensa e i dirigenti dovevano salvaguardare la propria incolumità con un parziale isolamento. Le tre rivelazioni seguenti furono date in questo periodo per rafforzarli, incoraggiarli e istruirli.
1–9: Joseph Smith è chiamato a tradurre, a predicare e ad esporre le Scritture; 10–12: Oliver Cowdery è chiamato a predicare il Vangelo; 13–19: viene rivelata la legge relativa ai miracoli, alle maledizioni, allo scuotere la polvere dai propri piedi e all'andare senza borsa né bisaccia.
SEZIONE 25
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, ad Harmony, Pennsylvania, nel luglio del 1830 (History of the Church, 1:103–104). (Vedi l'intestazione della sezione 24). Questa rivelazione manifesta la volontà del Signore a Emma Smith, moglie del Profeta.
1–6: Emma Smith, una donna eletta, è chiamata ad aiutare e a confortare suo marito; 7–11: è chiamata anche a scrivere, ad esporre le Scritture e a scegliere degli inni; 12–14: il canto dei giusti è una preghiera per il Signore; 15–16: i principi di obbedienza di questa rivelazione sono applicabili a tutti.
SEZIONE 26
Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, a Oliver Cowdery e a John Whitmer ad Harmony, Pennsylvania, nel luglio del 1830 (History of the Church, 1:104). (Vedi l'intestazione della sezione 24).
1: vengono istruiti a studiare le Scritture e a predicare; 2: viene affermata la legge del consenso comune.
SEZIONE 27
Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, ad Harmony, Pennsylvania, nell'agosto del 1830 (History of the Church, 1:106–108). Nel preparare una riunione religiosa durante la quale doveva essere amministrato il sacramento del pane e del vino, Joseph uscì per procurarsi del vino. Incontrò un messaggero celeste e ricevette questa rivelazione, parte della quale fu scritta al momento e il resto nel settembre successivo. Ora nel servizio sacramentale della Chiesa viene usata l'acqua invece del vino.
1–4: vengono indicati i simboli da usare nel prendere il sacramento; 5–14: Cristo e i suoi servitori di tutte le dispensazioni devono prendere il sacramento; 15–18: rivestirsi dell'intera armatura di Dio.
SEZIONE 28
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Oliver Cowdery, a Fayette, New York nel settembre del 1830 (History of the Church, 1:109–111). Hiram Page, membro della Chiesa, aveva una certa pietra e asseriva di ricevere mediante il suo aiuto delle rivelazioni riguardo all'edificazione di Sion e all'ordine della Chiesa. Diversi membri erano stati ingannati da queste asserzioni e perfino Oliver Cowdery ne era stato erroneamente influenzato. Subito prima di una conferenza che era stata convocata il Profeta chiese ardentemente al Signore in merito a tale questione e ne seguì questa rivelazione.
1–7: Joseph Smith detiene le chiavi dei misteri, e soltanto lui riceve rivelazioni per la Chiesa; 8–10: Oliver Cowdery dovrà predicare ai Lamaniti; 11–16: Satana ha ingannato Hiram Page e gli ha dato false rivelazioni.
SEZIONE 29
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, in presenza di sei anziani, a Fayette, New York nel settembre del 1830 (History of the Church, 1:111–115). Questa rivelazione fu data alcuni giorni prima della conferenza che ebbe inizio il 26 settembre 1830.
1–8: Cristo raduna i Suoi eletti; 9–1: la Sua venuta introdurrà il Millennio; 12–13: i Dodici giudicheranno tutta Israele; 14–21: segni, epidemie e desolazioni precederanno la Seconda Venuta; 22–28: l'ultima risurrezione e il giudizio finale seguiranno il Millennio; 29–35: per il Signore tutte le cose sono spirituali; 36–39: il diavolo e le sue schiere furono scacciati dal cielo perché tentassero l'uomo; 40–45: la Caduta e l'Espiazione portano la salvezza; 46–50: i bambini sono redenti tramite l'Espiazione.
SEZIONE 30
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a David Whitmer, Peter Whitmer jun. e John Whitmer a Fayette, New York, nel settembre del 1830, dopo una conferenza di tre giorni a Fayette, ma prima che gli anziani della Chiesa si separassero (History of the Church, 1:115–116). In origine questo materiale fu pubblicato come tre rivelazioni; fu riunito in una sola sezione dal Profeta per l'edizione del 1835 di Dottrina e Alleanze.
1–4: David Whitmer viene rimproverato perché ha mancato di servire diligentemente; 5–8; Peter Whitmer jun. dovrà accompagnare Oliver Cowdery in missione presso i Lamaniti; 9–11: John Whitmer viene chiamato a predicare il Vangelo.
SEZIONE 31
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Thomas B. Marsh nel settembre del 1830 (History of the Church, 1:115–117). Ciò accadde immediatamente dopo una conferenza della Chiesa (vedi l'intestazione della sezione 30). Thomas B. Marsh era stato battezzato quello stesso mese, ed era stato ordinato anziano nella Chiesa prima che fosse data questa rivelazione.
1–6: Thomas B. Marsh è chiamato a predicare il Vangelo e viene rassicurato che la sua famiglia sta bene; 7–13: gli viene consigliato di essere paziente, di pregare sempre e di seguire il Consolatore.
SEZIONE 32
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Parley P. Pratt e a Ziba Peterson nell'ottobre del 1830 (History of the Church, 1:118–120). Gli anziani avevano grande interesse e grandi desideri nei confronti dei Lamaniti, le cui preannunciate benedizioni la Chiesa aveva appreso dal Libro di Mormon. Di conseguenza fu rivolta una supplica affinché il Signore indicasse la sua volontà, se gli anziani dovessero essere inviati in quel periodo presso le tribù indiane dell'Ovest. Seguì questa rivelazione.
1–3: Parley P. Pratt e Ziba Peterson sono chiamati a predicare ai Lamaniti e ad accompagnare Oliver Cowdery e Peter Whitmer jun.; 4–5: essi devono pregare per comprendere le Scritture.
SEZIONE 33
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Ezra Thayre e Northrop Sweet a Fayette, New York, nell'ottobre del 1830 (History of the Church, 1:126–127). Nello scrivere questa rivelazione il Profeta affermò che «il Signore è sempre pronto a istruire coloro che lo cercano diligentemente con fede» (History of the Church, 1:126).
1–4: vengono chiamati degli operai a proclamare il Vangelo all'undicesima ora; 5–6: la Chiesa è stata stabilita e si devono radunare gli eletti; 7–10: pentitevi, perché il regno dei cieli è alle porte; 11–15: la Chiesa è edificata sulla roccia del Vangelo; 16–18: preparatevi per la venuta dello Sposo.
SEZIONE 34
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Orson Pratt a Fayette, New York, il 4 novembre 1830 (History of the Church, 1:27–128). A quel tempo fratello Pratt aveva diciannove anni. Era stato convertito e battezzato sei settimane prima, quando aveva udito per la prima volta il suo fratello maggiore Parley P. Pratt predicare il Vangelo restaurato. Questa rivelazione fu ricevuta nella casa di Peter Whitmer sen.
1–4: i fedeli diventano figli di Dio tramite l'Espiazione; 5–9: la predicazione del Vangelo prepara la via per la Seconda Venuta; 10–12: le profezie vengono mediante il potere dello Spirito Santo.
SEZIONE 35
Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, e a Sidney Rigdon a Fayette, New York, o nelle sue vicinanze, nel dicembre del 1830 (History of the Church, 1:128–131). A quel tempo il Profeta era impegnato quasi ogni giorno nel fare una traduzione della Bibbia. La traduzione era iniziata sin dal giugno 1830, e sia Oliver Cowdery che John Whitmer avevano servito come scrivani. Dato che ora erano stati chiamati ad altri compiti, Sidney Rigdon fu chiamato per nomina divina a servire come scrivano del Profeta in questo lavoro (vedi il versetto 20). Come prefazione alla trascrizione di questa rivelazione il Profeta scrisse: «In dicembre Sidney Rigdon venne [dall'Ohio] per interpellare il Signore, e con lui venne Edward Partridge... Poco dopo l'arrivo di questi due fratelli, il Signore parlò così» (History of the Church, 1:128).
1–2: in che modo gli uomini possono diventare figli di Dio; 3–7: Sidney Rigdon è chiamato a battezzare e a conferire lo Spirito Santo; 8–12: i segni e i miracoli avvengono mediante la fede; 13–16: i servi del Signore trebbieranno le nazioni mediante il potere dello Spirito; 17–19: Joseph Smith detiene le chiavi dei misteri; 20–21: gli eletti sopporteranno il giorno della venuta del Signore; 22–27: Israele sarà salvata.
SEZIONE 36
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Edward Partridge vicino a Fayette, New York nel dicembre del 1830 (History of the Church, 1:131). (Vedi l'intestazione della sezione 35). Il Profeta disse che Edward Partridge «era un modello di devozione e uno dei grandi uomini del Signore» (History of the Church, 1:128).
1–3: il Signore pone la sua mano su Edward Partridge per mano di Sidney Rigdon; 4–8: ogni uomo che riceve il Vangelo e il sacerdozio deve essere chiamato ad andare nel mondo a predicare.
SEZIONE 37
Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, e a Sidney Rigdon vicino a Fayette, New York, nel dicembre del 1830 (History of the Church, 1:139). In essa è dato il primo comandamento riguardo al raduno in questa dispensazione.
1–4: i santi sono chiamati a radunarsi nell'Ohio.
SEZIONE 38
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Fayette, New York il 2 gennaio 1831 (History of the Church, 1:140–143). L'occasione fu una conferenza della Chiesa.
1–6: Gesù Cristo creò ogni cosa; 7–8: Egli è in mezzo ai suoi santi che presto lo vedranno; 9–12: ogni carne è corrotta dinanzi a lui; 13–22: Egli ha riservato una terra promessa per i suoi santi nel tempo e nell'eternità; 23–27: ai santi è comandato di essere uno e di stimarsi l'un l'altro come fratelli; 28–29: sono predette delle guerre; 30–33: ai santi dovrà essere dato potere dall'alto e dovranno andare fra tutte le nazioni; 34–42: alla Chiesa è comandato di aver cura dei poveri e dei bisognosi e di cercare le ricchezze dell'eternità.
SEZIONE 39
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a James Covill a Fayette, New York, il 5 gennaio 1831 (History of the Church, 1:143–145). James Covill, che era stato un ministro battista per circa quarant'anni, aveva fatto alleanza con il Signore di obbedire a qualsiasi comandamento che gli avesse dato tramite il Profeta Joseph.
1–4: I santi hanno il potere di diventare figli di Dio; 5–5: Ricevere il Vangelo significa ricevere Cristo; 7–14: A James Covill è comandato di battezzarsi e di lavorare nella vigna del Signore; 15–21: I servi del Signore devono predicare il Vangelo prima della Seconda Venuta; 22–24: Coloro che ricevono il Vangelo saranno radunati nel tempo e nell'eternità.
SEZIONE 40
Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, e a Sidney Rigdon a Fayette, New York, nel gennaio 1831 (History of the Church, 1:145). Prima di trascrivere questa rivelazione il Profeta scrisse: «Poiché James Covill respinse la parola del Signore e ritornò ai suoi precedenti principi e alla sua gente, il Signore diede a me e a Sidney Rigdon la seguente rivelazione».
1–3: Il timore delle persecuzioni e le cure del mondo fanno sì che il Vangelo sia rifiutato.
SEZIONE 41
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, alla Chiesa, a Kirtland, Ohio, il 4 febbraio 1831 (History of the Church, 1:146–147). A quel tempo il ramo della Chiesa a Kirtland stava rapidamente aumentando di numero. Come prefazione a questa rivelazione il Profeta scrisse, «[I] membri...si sforzavano di fare la volontà di Dio, fin dove la conoscevano, anche se alcuni strani concetti e spiriti falsi si erano insinuati tra loro...[e] il Signore dette alla Chiesa quanto segue» (History of the Church, 1:146–147)
1–3: Gli anziani governeranno la Chiesa mediante lo spirito di rivelazione; 4–6: I veri discepoli accetteranno e rispetteranno la legge del Signore; 7–12: Edward Partridge è nominato vescovo della Chiesa.
SEZIONE 42
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, il 9 febbraio 1831 (History of the Church, 1:148–154). Fu ricevuta alla presenza di dodici anziani e in adempimento della promessa fatta in precedenza dal Signore che la «legge» sarebbe stata data nell'Ohio; vedi Sezione 38:32. Il Profeta specifica che questa rivelazione «abbraccia la legge della Chiesa».
1–10: Gli anziani sono chiamati a predicare il Vangelo, a battezzare i convertiti e a edificare la Chiesa; 11–12: Essi devono essere chiamati e ordinati e devono insegnare i principi del Vangelo che si trovano nelle Scritture; 13–17: Essi devono insegnare e profetizzare mediante il potere dello Spirito; 18–29: Ai santi è comandato di non uccidere, rubare, mentire, concupire, commettere adulterio o parlar male degli altri; 30–39: Vengono esposte le leggi che governano la consacrazione delle proprietà; 40–42: Sono condannate la superbia e l'indolenza; 43–52: Gli infermi devono essere guariti tramite le benedizioni e mediante la fede; 53–60: Le Scritture governano la Chiesa e devono essere proclamate al mondo; 61–69: Il sito della Nuova Gerusalemme e i misteri del regno saranno rivelati; 70–73: Le proprietà consacrate devono essere usate per il sostentamento dei dirigenti della Chiesa; 74–93: Vengono esposte le leggi che regolano la fornicazione, l'adulterio, l'omicidio, il furto e la confessione dei peccati.
SEZIONE 43
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, nel febbraio 1831 (History of the Church, 1:154–156). A quel tempo alcuni membri della Chiesa erano turbati da persone che pretendevano falsamente di essere dei rivelatori. Il Profeta si rivolse al Signore e ricevette questa comunicazione, diretta agli anziani della Chiesa. La prima parte tratta questioni relative all'impostazione del governo della Chiesa; la seconda parte contiene un avvertimento che gli anziani devono rivolgere alle nazioni della terra.
1–7: Le rivelazioni e i comandamenti vengono soltanto tramite colui che è stato nominato; 8–14: I santi sono santificati quando agiscono in tutta santità dinanzi al Signore; 15–22: Gli anziani sono mandati a proclamare il pentimento e a preparare gli uomini per il grande giorno del Signore; 23–28: Il Signore esorta gli uomini mediante la Sua voce e per mezzo delle forze della natura; 29–35: Verrà il Millennio e Satana sarà incatenato.
SEZIONE 44
Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, e a Sidney Rigdon a Kirtland, Ohio, verso la fine del febbraio 1831 (History of the Church, 1:157). In osservanza alle richieste in essa esposte, la Chiesa convocò una conferenza da tenersi all'inizio del successivo mese di giugno.
1–3: Gli anziani devono riunirsi in conferenza; 4–6: Essi devono organizzarsi secondo le leggi del paese e aver cura dei poveri.
SEZIONE 45
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, alla Chiesa, a Kirtland, Ohio, il 7 marzo 1831 (History of the Church, 1:158–163). Come prefazione alla trascrizione di questa rivelazione il Profeta dichiara: «In questo periodo della Chiesa...venivano pubblicati...e messi in circolazione molti falsi rapporti...e storie insensate, per impedire alla gente di indagare su quest'opera o di abbracciare la fede...ma per la gioia dei santi...ricevetti quanto segue» (History of the Church, 1:158).
1–5: Cristo è il nostro avvocato presso il Padre; 6–10: Il Vangelo è un messaggero per preparare la via dinanzi al Signore; 11–15: Enoc e i suoi fratelli furono accolti dal Signore presso di Sé; 16–23: Cristo rivela i segni della sua venuta come erano stati dati sul Monte degli Ulivi; 24–38: Il Vangelo sarà restaurato, i tempi dei Gentili si adempiranno e una malattia desolante coprirà la terra; 39–47: Segni, prodigi e la risurrezione accompagneranno la Seconda Venuta; 48–53: Cristo starà sul Monte degli Ulivi, e i Giudei vedranno le ferite nelle sue mani e nei suoi piedi; 54–59: Il Signore regnerà durante il Millennio; 60–62: Al Profeta è comandato di iniziare la traduzione del Nuovo Testamento, tramite la quale saranno rese note importanti informazioni; 63–75: Ai santi è comandato di radunarsi e di costruire la Nuova Gerusalemme, alla quale verranno persone da tutte le nazioni.
SEZIONE 46
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, alla Chiesa, a Kirtland, Ohio, l'8 marzo 1831 (History of the Church, 1:163–165). In quel periodo iniziale della Chiesa non era stato ancora sviluppato uno schema comune per la conduzione dei servizi di culto della Chiesa. Tuttavia era diventata piuttosto generale l'usanza di ammettere alle riunioni sacramentali e alle altre assemblee della Chiesa soltanto i membri e i sinceri simpatizzanti. Questa rivelazione esprime la volontà del Signore in merito alla direzione e alla conduzione delle riunioni.
1–2: Gli anziani devono condurre le riunioni secondo come sono guidati dallo Spirito Santo; 3–6: Coloro che cercano la verità non devono essere esclusi dalle riunioni sacramentali: 7–12: Chiedete a Dio e cercate i doni dello Spirito; 13–26: viene fatto un elenco di alcuni di questi doni; 27–33: Ai dirigenti della Chiesa è dato il potere di discernere i doni dello Spirito.
SEZIONE 47
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, l'8 marzo 1831 (History of the Church, 1:166). Prima di quel tempo Oliver Cowdery aveva svolto le funzioni di storico e archivista della Chiesa. John Whitmer non aveva chiesto la nomina a storico ma, essendogli stato chiesto di servire in tale veste, aveva detto che avrebbe obbedito alla volontà del Signore a questo riguardo. Egli aveva già servito come segretario del Profeta, trascrivendo molte delle rivelazioni ricevute nella zona di Fayette, New York.
1–4: John Whitmer è incaricato di redigere la storia della Chiesa e di scrivere per il Profeta.
SEZIONE 48
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, nel marzo 1831 (History of the Church, 1:166–167). Il Profeta aveva chiesto al Signore di conoscere il modo di procedere per l'acquisto di terreni per l'insediamento dei santi. Si trattava di un'importante questione, in vista della migrazione dei membri della Chiesa dagli Stati Uniti orientali, in obbedienza al comando del Signore che si riunissero nell'Ohio (vedi le sezioni 37:1–3; 45:64).
1–3: I santi dell'Ohio devono condividere i loro terreni con i loro fratelli 4–6: I santi devono acquistare terreni, costruire una città e seguire i consigli dei loro dirigenti.
SEZIONE 49
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Sidney Rigdon, Parley P. Pratt e Leman Copley, a Kirtland, Ohio, nel marzo 1831 (History of the Church, 1:167–169). (Alcune fonti storiche danno come data di questa rivelazione il maggio 1831). Leman Copley aveva abbracciato il Vangelo, ma si atteneva ancora ad alcuni insegnamenti degli Shakers (Società Unita dei Credenti nella Seconda Venuta di Cristo) dei quali aveva in passato fatto parte. Alcune credenze degli Shakers erano che la seconda venuta di Cristo fosse già avvenuta, e che egli fosse apparso sotto forma di una donna, cioè Ann Lee; il battesimo con l'acqua non era ritenuto indispensabile; era espressamente proibito mangiare maiale e molti non mangiavano nessun tipo di carne; il celibato era considerato superiore al matrimonio. Nella prefazione a questa rivelazione il Profeta scrisse: «Allo scopo di avere una più perfetta comprensione sull'argomento, chiesi al Signore e ricevetti quanto segue» (History of the Church, 1:167). La rivelazione confuta alcuni concetti fondamentali del gruppo degli Shakers. I suddetti fratelli portarono una copia della rivelazione alla comunità degli Shakers (nelle vicinanze di Cleveland, Ohio) e la lessero a loro nella sua interezza, ma essa fu respinta.
1–7: Il giorno e l'ora della venuta di Cristo rimarranno sconosciuti finché egli verrà; 8–14: Per ottenere la salvezza è necessario pentirsi, credere nel Vangelo e obbedire alle ordinanze; 15–16: Il matrimonio è ordinato da Dio; 17–21: Il consumo di carne è approvato; 22–28: Prima della Seconda Venuta Sion prospererà e i Lamaniti fioriranno come una rosa.
SEZIONE 50
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, nel maggio 1831 (History of the Church, 1:170–173). Il Profeta dichiara che alcuni anziani non capivano le manifestazioni dei diversi spiriti che si aggirano sulla terra, e che questa rivelazione venne data in risposta ad una sua specifica domanda sull'argomento. Cosiddetti fenomeni spirituali non erano insoliti tra i membri, alcuni dei quali asserivano di ricevere visioni e rivelazioni.
1–5: Molti falsi spiriti si aggirano sulla terra; 6–9: Guai agli ipocriti e a coloro che sono recisi della Chiesa; 10–14: Gli anziani devono predicare il Vangelo mediante lo Spirito; 15–22: Sia chi predica che chi ascolta deve essere illuminato dallo Spirito; 23–25: Ciò che non edifica non è da Dio; 26–28: Chi è fedele possiede ogni cosa; 29–36: Le preghiere di chi si è purificato vengono esaudite; 37–46: Cristo è il Buon Pastore e la Roccia d'Israele.
SEZIONE 51
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Thompson, Ohio, nel maggio 1831 (History of the Church, 1:173–174). A quel tempo i santi che migravano dagli stati dell'Est cominciavano ad arrivare nell'Ohio, ed era diventato necessario fare dei precisi piani per il loro insediamento. Poiché questo compito apparteneva particolarmente all'ufficio del vescovo, il vescovo Edward Partridge cercò istruzioni in merito, e il Profeta chiese al Signore.
1–8: Edward Partridge è incaricato di organizzare le intendenze e le proprietà; 9–12: I santi devono comportarsi onestamente ed essere trattati nella stessa maniera; 13–15: Essi devono avere un magazzino del vescovo e organizzare le proprietà secondo la legge del Signore; 16–20: L'Ohio dovrà essere un luogo di raduno temporaneo.
SEZIONE 52
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, agli anziani della Chiesa a Kirtland, Ohio, il 7 giugno 1831 (History of the Church, 1:175–179). Era stata tenuta una conferenza a Kirtland iniziata il 3 e conclusa il 6 giugno. A questa conferenza furono eseguite le prime ordinazioni particolari all'ufficio di sommo sacerdote, e furono riconosciute e condannate certe manifestazioni di spiriti falsi e ingannatori.
1–2: viene stabilito che la conferenza successiva si terrà nel Missouri; 3–8: vengono fatte le nomine di alcuni anziani che viaggeranno insieme; 9–11: gli anziani devono insegnare quello che hanno scritto gli apostoli e i profeti; 12–21: coloro che sono illuminati dallo Spirito producono frutti di lode e di saggezza; 22–24: vari anziani sono incaricati di andare a predicare il Vangelo mentre sono in viaggio verso il Missouri per la conferenza.
SEZIONE 53
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, ad Algernon Sidney Gilbert a Kirtland, Ohio, nel giugno 1831 (History of the Church, 1:179–180). Su richiesta di Sidney Gilbert il Profeta aveva chiesto al Signore in merito al lavoro e all'incarico nella Chiesa di fratello Gilbert.
1–3: 'la chiamata e l'elezione di Sidney Gilbert nella Chiesa è di essere ordinato anziano; 4–7: egli deve anche servire come rappresentante del vescovo.
SEZIONE 54
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Newel Knight a Kirtland, Ohio, nel giugno 1831 (History of the Church, 1:180–181). Alcuni membri della Chiesa del Ramo di Thompson, Ohio, erano divisi su questioni concernenti la consacrazione delle proprietà. Si manifestavano l'egoismo e l'avidità e Leman Copley aveva infranto la sua alleanza di consacrare la sua grande fattoria come luogo di eredità per i santi che arrivavano da Colesville, New York. Anche Ezra Thayre era coinvolto nella controversia. Di conseguenza Newel Knight (presidente del Ramo di Thompson) e altri anziani erano venuti dal Profeta per chiedergli come procedere. Il Profeta chiese al Signore e ricevette questa rivelazione (vedi anche la sezione 56, che prosegue su questo argomento).
1–6: per ottenere misericordia i santi devono tenere fede all'alleanza del Vangelo; 7–10: essi devono essere pazienti nelle tribolazioni.
SEZIONE 55
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a William W. Phelps a Kirtland, Ohio, nel giugno 1831 (History of the Church, 1:184–186). William W. Phelps, tipografo, e la sua famiglia erano appena arrivati a Kirtland, e il Profeta chiese informazioni al Signore a suo riguardo.
1–3: W. W. Phelps è chiamato e scelto per essere battezzato, ordinato anziano e per predicare il Vangelo; 4: deve anche scrivere dei libri per i bambini delle scuole della Chiesa; 5–6: deve recarsi nel Missouri, che sarà il luogo dove lavorerà.
SEZIONE 56
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, nel giugno 1831 (History of the Church, 1:186–188). Ezra Thayre, che era stato incaricato di recarsi nel Missouri con Thomas B. Marsh (vedi Sez. 52:22), non fu in grado di partire per la sua missione quando questi era pronto. L'anziano Thayre non era pronto a mettersi in viaggio a causa del suo coinvolgimento nei problemi sorti a Thompson, Ohio (vedi l'intestazione della sezione 54). Il Signore rispose alla domanda del profeta su questo argomento dandogli questa rivelazione.
1–2: per ottenere la salvezza i santi devono prendere la loro croce e seguire il Signore; 3–13: il Signore comanda e revoca, e i disobbedienti vengono recisi; 14–17: guai ai ricchi che non aiutano i poveri, e guai ai poveri il cui cuore non è spezzato; 18–20: beati i poveri che sono puri di cuore, poiché erediteranno la terra.
SEZIONE 57
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Sion, Contea di Jackson, Missouri, il 20 luglio 1831 (History of the Church, 1:189–190). In conformità al comandamento del Signore (sezione 52) gli anziani avevano viaggiato da Kirtland al Missouri incontrando varie esperienze e qualche opposizione. Osservando la condizione dei Lamaniti e la mancanza di civilizzazione, di finezza e di religione tra la popolazione in generale, il Profeta esclamò: «Quando sarà che il deserto fiorirà come una rosa? Quando sarà che Sion sarà edificata nella sua gloria, e dove si ergerà il Tuo tempio al quale verranno tutte le nazioni negli ultimi giorni?» (History of the Church, 1:189). Subito dopo egli ricevette questa rivelazione.
1–3: Independence, Missouri, è il luogo della Città di Sion e del tempio; 4–7: i santi devono acquistare terreni e ricevere eredità in quella zona; 8–16: Sidney Gilbert dovrà aprire un negozio W. W. Phelps dovrà fare il tipografo e Oliver Cowdery dovrà preparare il materiale per la pubblicazione.
SEZIONE 58
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Sion, Contea di Jackson, Missouri, l'1 agosto 1831 (History of the Church, 1:190–195). La prima domenica dopo l'arrivo nella Contea di Jackson, Missouri, del Profeta e del suo gruppo, fu tenuta una riunione religiosa e due membri furono accolti mediante il battesimo. Durante quella settimana arrivarono alcuni santi di Colesville dal Ramo di Thompson e altri (vedi sezione 54). Molti erano ansiosi di conoscere la volontà del Signore a loro riguardo nel nuovo luogo di raduno.
1–5: coloro che sopportano le tribolazioni saranno coronati di gloria; 6–12: i santi devono prepararsi per le nozze dell'Agnello e per la cena del Signore; 13–18: i vescovi sono giudici in Israele; 19–23: i santi devono obbedire alle leggi del paese; 24–29: gli uomini dovrebbero usare il loro diritto di scelta per fare il bene; 30–33: il Signore comanda e revoca; 34–43: per pentirsi bisogna confessare e abbandonare i propri peccati; 44–58: i santi devono acquistare la loro eredità e radunarsi nel Missouri. 59–65: il Vangelo deve essere predicato a ogni creatura.
SEZIONE 59
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Sion, Contea di Jackson, Missouri, il 7 agosto 1831 (History of the Church, 1:196–201). Prima di trascrivere questa rivelazione il Profeta scrisse una descrizione della terra di Sion, nella quale il popolo si era allora radunato. La terra era stata consacrata, come il Signore aveva indicato, ed era stato dedicato il sito per il futuro tempio. Il Signore rende questi comandamenti applicabili particolarmente per i santi in Sion.
1–4: i santi fedeli in Sion saranno benedetti; 5–8: essi devono amare e servire il Signore e rispettare i suoi comandamenti; 9–19: se rispettano la santità del giorno del Signore, i santi sono benedetti materialmente e spiritualmente; 20–24: ai giusti sono promesse la pace in questo mondo e la vita eterna nel mondo a venire.
SEZIONE 60
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, nella Contea di Jackson, Missouri, l'8 agosto 1831 (History of the Church, 1:201–202). In questa occasione gli anziani che erano stati incaricati di tornare all'Est desideravano sapere come dovevano procedere, per quale via e in quale maniera dovevano viaggiare.
1–9: gli anziani devono predicare il Vangelo nelle congregazioni dei malvagi; 10–14: non devono sprecare il loro tempo nell'indolenza, né seppellire i loro talenti; 15–17: possono lavarsi i piedi come testimonianza contro coloro che rifiutano il Vangelo.
SEZIONE 61
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, sulla sponda del fiume Missouri, a McIlwaine's Bend, il 12 agosto 1831 (History of the Church, 1:202–205). Durante il viaggio di ritorno a Kirtland il Profeta e dieci anziani avevano disceso il fiume Missouri in canoa. Il terzo giorno di viaggio incontrarono molti pericoli. L'anziano William W. Phelps in visione diurna vide il distruttore cavalcare nella sua potenza sulla superficie delle acque.
1–12: il Signore ha decretato molte distruzioni sulle acque; 13–22: le acque furono maledette da Giovanni e il distruttore cavalca sulla loro superficie; 23–29: alcuni hanno il potere di comandare alle acque; 30–35: gli anziani devono viaggiare due a due e predicare il Vangelo; 36–39: essi devono prepararsi per la venuta del Figlio dell'Uomo.
SEZIONE 62
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Chariton, Missouri, sulla sponda del fiume Missouri il 13 agosto 1831 (History of the Church, 1:205–206). In quel giorno il Profeta e il suo gruppo, che stavano andando da Independence a Kirtland, incontrarono parecchi anziani che erano in viaggio verso la terra di Sion e, dopo gioiosi saluti, ricevettero questa rivelazione.
1–3: le testimonianze sono registrate in cielo; 4–9: gli anziani devono viaggiare e predicare secondo il loro giudizio e come sarà indicato dallo Spirito.
SEZIONE 63
Rivelazione data tramite Joseph Smith jun., il Profeta, a Kirtland, Ohio, verso la fine di agosto del 1831. (History of the Church, 1:206–211). Il Profeta, Sidney Rigdon e Oliver Cowdery erano arrivati a Kirtland il 27 agosto dal loro viaggio nel Missouri. Come prefazione alla trascrizione di questa rivelazione il Profeta scrisse: «In quei primi giorni della Chiesa c'era una grande ansia di ricevere la parola del Signore su ogni argomento che in qualche modo riguardasse la nostra salvezza; e siccome la terra di Sion era allora l'obiettivo materiale più importante in vista, chiesi al Signore ulteriori informazioni sul raduno dei santi, l'acquisto delle terre e altre questioni».
1–6: un giorno d'ira scenderà sui malvagi; 7–12: i segni vengono mediante la fede; 13–19: gli adulteri di cuore rinnegheranno la fede e saranno gettati nel lago di fuoco; 20: i fedeli riceveranno una eredità sulla terra trasfigurata; 21: un completo resoconto degli eventi che ebbero luogo sul monte della trasfigurazione non è ancora stato rivelato; 22–23: gli obbedienti riceveranno i misteri del regno; 24–31: le eredità in Sion si devono acquistare; 32–35: il Signore decreta guerre e i malvagi uccidono i malvagi; 36–48: i santi devono radunarsi a Sion e fornire il denaro per edificarla; 49–54: i fedeli godranno di sicure benedizioni alla Seconda Venuta, nella risurrezione e durante il Millennio; 55–58: questo è un giorno di avvertimento; 59–66: il nome del Signore è usato invano da coloro che lo usano senza autorità.
SEZIONE 64
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, agli anziani della Chiesa, a Kirtland, Ohio, l'11 settembre 1831 (History of the Church, 1:211–214). Il Profeta si preparava a trasferirsi a Hiram, Ohio, per riprendere il lavoro di traduzione della Bibbia, che era stato accantonato mentre si trovava nel Missouri. Un gruppo di fratelli, ai quali era stato comandato di andare a Sion (Missouri), erano attivamente impegnati a fare preparativi per partire in ottobre. In questo periodo di grande attività venne ricevuta la seguente rivelazione.
1–11: ai santi è comandato di perdonarsi l'un l'altro, per timore che resti in loro il peccato più grave; 12–22: gli impenitenti devono essere condotti davanti alla Chiesa; 23–25: chi versa la decima non sarà bruciato alla venuta del Signore; 26–32: i santi sono avvertiti di non fare debiti; 33–36: i ribelli saranno recisi da Sion; 37–40: la Chiesa giudicherà le nazioni; 41–43: Sion fiorirà.
SEZIONE 65
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Hiram, Ohio, nell'ottobre 1831 (History of the Church, 1:218). Il Profeta definisce questa rivelazione una preghiera.
1–2: le chiavi del regno di Dio sono affidate all'uomo sulla terra, e la causa del Vangelo trionferà; 3–6: il regno millenario dei cieli verrà a unirsi al regno di Dio sulla terra.
SEZIONE 66
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Orange, Ohio, il 25 ottobre 1831 (History of the Church, 1:219–221). Era quello il primo giorno di una importante conferenza. Nella prefazione a questa rivelazione il Profeta scrisse: «Su richiesta di William E. McLellin chiesi al Signore e ricevetti quanto segue».
1–4: l'alleanza eterna è la pienezza del Vangelo; 5–8: gli anziani devono predicare, portare testimonianza e ragionare con le persone; 9–13: il fedele servizio nel ministero assicura una redità di vita eterna.
SEZIONE 67
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Hiram, Ohio, nel novembre 1831 (History of the Church, 1:224–225). L'occasione fu quella di una speciale conferenza, nella quale fu presa in esame e decisa la pubblicazione delle rivelazioni già ricevute dal Signore tramite il Profeta (vedi l'intestazione della sezione 1). Venne deciso che Oliver Cowdery e John Whitmer portassero i manoscritti delle rivelazioni a Independence, dove W. W. Phelps le avrebbe pubblicate come il «Libro dei Comandamenti». Molti fratelli portarono solenne testimonianza che le rivelazioni raccolte a quel tempo per la pubblicazione erano realmente veritiere, come era stato testimoniato dallo Spirito Santo riversato su di loro. Il Profeta scrisse che, dopo che era stata ricevuta la rivelazione nota come Sezione 1, c'erano stati dei commenti negativi riguardo al linguaggio usato nelle rivelazioni. Ne seguì la presente rivelazione.
1–3: il Signore ascolta le preghiere dei suoi anziani e veglia su di loro; 4–9: Egli sfida la persona più sapiente a riprodurre la minima delle Sue rivelazioni; 10–14: gli anziani fedeli saranno vivificati dallo Spirito e vedranno il volto di Dio.
SEZIONE 68
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Hiram, Ohio, nel novembre 1831 su richiesta di Orson Hyde, Luke S. Johnson, Lyman E. Johnson e William E. McLellin (History of the Church, 1:227–229). Sebbene questa rivelazione sia stata data in risposta alla supplica che il Signore facesse conoscere la sua volontà riguardo agli anziani menzionati, gran parte del contenuto riguarda la Chiesa intera.
1–5: le parole degli anziani. quando sono sospinti dallo Spirito Santo sono scrittura; 6–12: gli anziani devono predicare e battezzare e dei segni seguiranno i veri credenti; 13–24: i figli primogeniti di Aaronne possono servire come Vescovo Presidente (cioè detenere le chiavi della presidenza come vescovo) sotto la direzione della Prima Presidenza; 25–28: ai genitori è comandato di insegnare il Vangelo ai loro figli; 29–35: i santi devono osservare il giorno del riposo, lavorare diligentemente e pregare.
SEZIONE 69
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Hiram, Ohio, nel novembre 1831 (History of the Church, 1:234–235). Alla speciale conferenza del 1° novembre era stata approvata la raccolta delle rivelazioni destinate all'immediata pubblicazione. Il 3 novembre la rivelazione che qui compare come Sezione 133 fu aggiunta alla raccolta e venne chiamata Appendice. Per decisione della conferenza, Oliver Cowdery fu incaricato di portare il manoscritto della raccolta di rivelazioni e comandamenti a Independence, nel Missouri, per la stampa. Egli doveva portare con sé anche il denaro che era stato donato per l'edificazione della Chiesa nel Missouri. Poiché il tragitto del viaggio lo avrebbe portato attraverso una regione scarsamente popolata verso la frontiera, era preferibile che egli avesse un compagno di viaggio.
1–2: John Whitmer deve accompagnare Oliver Cowdery nel Missouri; 3–8: inoltre egli deve predicare e raccogliere, registrare e scrivere dati storici.
SEZIONE 70
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, il 12 novembre 1831 (History of the Church, 1:235–237). La storia scritta dal Profeta afferma che dal 1° al 12 novembre inclusi si erano tenute quattro speciali conferenze. Nell'ultima di queste assemblee fu esaminata l'importanza del Libro dei Comandamenti, in seguito chiamato Dottrina e Alleanze, e il Profeta si riferisce ad esso come al «fondamento della Chiesa in questi ultimi giorni e un beneficio per il mondo, poiché mostra che le chiavi dei misteri del regno del nostro Salvatore sono state di nuovo affidate all'uomo» (History of the Church, 1:235).
1–5: vengano nominati degli intendenti per pubblicare le rivelazioni; 6–13: coloro che lavorano nelle cose spirituali sono degni del loro salario; 14–18: i santi devono essere uguali nelle cose materiali.
SEZIONE 71
Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, e a Sidney Rigdon a Hiram, Ohio, il 1° dicembre 1831 (History of the Church, 1:238–239). Il Profeta aveva continuato a tradurre la Bibbia con Sidney Rigdon come scrivano, fino a quando fu ricevuta questa rivelazione; in tale occasione la traduzione fu temporaneamente sospesa per consentire loro di adempiere alle istruzioni in essa fornite. I fratelli dovevano andare a predicare allo scopo di placare i sentimenti ostili che erano sorti contro la Chiesa in conseguenza della pubblicazione di alcuni articoli di giornale da parte di Ezra Booth, che era caduto in apostasia.
1–4: Joseph Smith e Sidney Rigdon vengono mandati a proclamare il Vangelo; 5–11: i nemici dei santi saranno confusi.
SEZIONE 72
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, il 4 dicembre 1831 (History of the Church, 1:239–241). Parecchi anziani e membri si erano riuniti per apprendere il loro dovere e per essere ulteriormente edificati negli insegnamenti della Chiesa. Questa sezione è la combinazione di due rivelazioni ricevute nello stesso giorno. I versetti da 1 a 8 fanno conoscere la chiamata di Newel K. Whitney come vescovo. Egli fu quindi chiamato ed ordinato, dopo di che furono ricevuti i versetti da 9 a 26, che danno ulteriori informazioni riguardo ai doveri di un vescovo.
1–8: gli anziani devono rendere conto al vescovo della loro intendenza; 9–15: il vescovo tiene il magazzino e si cura dei poveri e dei bisognosi; 16–26: i vescovi devono certificare la dignità degli anziani.
SEZIONE 73
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, e a Sidney Rigdon, a Hiram, Ohio, il 10 gennaio 1832 (History of the Church, 1:241–242). Fin dai primi giorni del dicembre precedente il Profeta e Sidney Rigdon erano stati impegnati a predicare, e in questo modo molto era stato fatto per far diminuire i sentimenti ostili che erano sorti nei confronti della Chiesa (vedi l'intestazione della sezione 71).
1–2: gli anziani devono continuare a predicare; 3–6: Joseph Smith e Sidney Rigdon devono continuare a tradurre la Bibbia finché sia finita.
SEZIONE 74
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Hiram, Ohio, nel gennaio 1832 (History of the Church, 1:242). Il Profeta scrisse: «Quando ricevetti le parole del Signore appena registrate [DeA 73] ripresi la traduzione delle Scritture e lavorai diligentemente fino a subito prima della conferenza, che doveva essere convocata il 25 gennaio. Durante questo periodo ricevetti anche quanto segue, come spiegazione della prima epistola ai Corinzi, capitolo 7, versetto 14». (History of the Church, 1:242).
1–5: Paolo consiglia alla Chiesa del suo tempo di non osservare la legge di Mosè; 6–7: i bambini sono santi e sono santificati tramite l'Espiazione.
SEZIONE 75
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, ad Hamherst, Ohio, il 25 gennaio 1832 (History of the Church, 1:242–245). L'occasione fu una conferenza che era stata convocata in precedenza. A questa conferenza Joseph Smith venne sostenuto ed ordinato Presidente del Sommo Sacerdozio. Alcuni anziani che avevano trovato difficoltà nel far comprendere alle persone il loro messaggio desideravano essere istruiti più in dettaglio in merito ai loro immediati doveri. Ne seguì questa rivelazione.
1–15: gli anziani fedeli che predicano il Vangelo otterranno la vita eterna; 6–12: pregate per ricevere il Consolatore, che insegna ogni cosa; 13–22: gli anziani sederanno in giudizio contro coloro che respingono il loro messaggio; 23–36: le famiglie dei missionari devono ricevere un aiuto dalla Chiesa.
SEZIONE 76
Visione data a Joseph Smith, il Profeta, e a Sidney Rigdon a Hiram, Ohio, il 16 febbraio 1832 (History of the Church, 1:245–252). Come prefazione alla trascrizione di questa rivelazione il Profeta scrisse: «Al mio ritorno dalla conferenza di Amherst ripresi la traduzione delle Scritture. Da diverse rivelazioni che erano state ricevute era evidente che molti punti importanti riguardanti la salvezza dell'uomo erano stati tolti dalla Bibbia, od erano andati perduti prima che essa fosse compilata. Appariva evidente, da quelle verità che erano rimaste, che se Dio ricompensa ciascuno secondo le azioni compiute nel corpo, il termine «cielo», inteso come dimora eterna dei santi, doveva comprendere più di un regno. Di conseguenza, mentre stavamo traducendo il Vangelo di San Giovanni, io e l'anziano Rigdon avemmo la seguente visione». Questa visione fu data dopo che il Profeta ebbe tradotto Giovanni 5:29.
1–4: il Signore è Dio; 5–10: i misteri del regno saranno rivelati a tutti i fedeli; 11–17: tutti si leveranno nella risurrezione dei giusti o degli ingiusti; 18–24: gli abitanti di molti mondi sono generati figli e figlie per Dio mediante l'espiazione di Gesù Cristo; 25–29: un angelo di Dio cadde e divenne il diavolo; 30–49: i figli di perdizione subiscono la dannazione eterna; tutti gli altri ottengono un qualche grado di salvezza; 50–70: vengono descritte la gloria e la ricompensa degli esseri glorificati nel regno celeste; 71–80: vengono descritti coloro che erediteranno il regno terrestre; 81–113: viene spiegata la condizione di coloro che sono nella gloria teleste, terrestre e celeste; 114–119: chi è fedele può vedere e comprendere i misteri del regno di Dio tramite il potere del Santo Spirito.
SEZIONE 77
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, alla Chiesa, ad Hiram, Ohio, nel marzo 1832 (History of the Church, 1:253–255). Il Profeta scrisse: «In relazione alla traduzione delle Scritture ricevetti la seguente spiegazione dell'Apocalisse di San Giovanni». (History of the Church, 1:253).
1–4: le bestie hanno uno spirito e dimoreranno in eterna felicità su una terra immortale; 5–7: questa terra ha una esistenza materiale di 7.000 anni; 8–10: vari angeli restaurano il Vangelo e svolgono il loro ministero sulla terra; 11: il suggellamento dei 144.000; 12–14: Cristo verrà all'inizio del settimo millennio; 15: due profeti saranno suscitati per la nazione giudaica.
SEZIONE 78
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, alla Chiesa, ad Hiram, Ohio, nel marzo 1832 (History of the Church, 1:255–257). L'Ordine fu dato a Joseph Smith dal Signore, allo scopo di istituire un magazzino per i poveri. Non era sempre desiderabile che l'identità delle persone alle quali il Signore si rivolgeva nelle rivelazioni fosse conosciuta dal mondo; quindi, nella pubblicazione di questa e di alcune rivelazioni successive, ci si riferì ai fratelli con nomi diversi dai loro. Quando non fu più necessario tenere incogniti i nomi delle persone, i veri nomi furono da allora in poi dati fra parentesi. Poiché oggi non esiste alcuna vitale necessità di mantenere i nomi in codice, soltanto i veri nomi vengono ora qui usati, come contenuti nei manoscritti originali.
1–4: i santi devono organizzare ed istituire un magazzino; 5–12: un uso saggio dei loro beni condurrà alla salvezza: 13–14: la Chiesa dovrà essere indipendente dai poteri terreni; 15–16: Michele (Adamo) serve sotto la direzione del Santo (Cristo); 17–22: beati i fedeli, perché erediteranno tutte le cose.
SEZIONE 79
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, ad Hiram, Ohio, nel marzo 1832 (History of the Church, 1:257).
1–4: Jared Carter è chiamato a predicare il Vangelo mediante il Consolatore.
SEZIONE 80
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, ad Hiram, Ohio, nel marzo 1832 (History of the Church, 1:257).
1–5: Stephen Burnett e Eden Smith sono chiamati a predicare in qualsiasi luogo scelgano.
SEZIONE 81
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, ad Hiram, Ohio, nel marzo 1832 (History of the Church, 1:257–258). Frederick G. Williams è chiamato ad essere un sommo sacerdote ed un consigliere della Presidenza del Sommo Sacerdozio. Le registrazioni storiche mostrano che quando fu ricevuta questa rivelazione, nel marzo 1832, essa chiamava Jesse Gause all'ufficio di consigliere di Joseph Smith, nella Presidenza. Tuttavia, quando questi mancò di proseguire in maniera compatibile con questa nomina, la chiamata venne di conseguenza trasferita a Frederick G. Williams. Questa rivelazione (datata marzo 1832) deve essere considerata un passo verso la formale organizzazione della Prima Presidenza, poiché richiede specificamente l'ufficio di consigliere in questo organismo e spiega la dignità di questa nomina. Fratello Gause servì per qualche tempo, ma venne scomunicato dalla Chiesa nel dicembre 1832. Fratello Williams fu ordinato al suddetto ufficio il 18 marzo 1833.
1–2: le chiavi del regno sono sempre detenute dalla Prima Presidenza; 3–7: se Frederick G. Williams sarà fedele nel suo ministero avrà la vita eterna.
SEZIONE 82
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, nella contea di Jackson, Missouri, il 26 aprile 1832 (History of the Church, 1:267–269). L'occasione fu un consiglio generale della Chiesa nel quale il Profeta Joseph Smith fu sostenuto come presidente del Sommo Sacerdozio, ufficio al quale era stato precedentemente ordinato in una conferenza di sommi sacerdoti, anziani e membri ad Amherst, Ohio, il 25 gennaio 1832 (vedere l'intestazione della sezione 75). In passato sono stati usati nomi insoliti nella pubblicazione di questa rivelazione, per nascondere l'identità delle persone nominate (vedere l'intestazione della sezione 78).
1–4: dove molto è dato, molto è richiesto; 5–7: nel mondo regna l'oscurità; 8–13: il Signore è vincolato quando facciamo ciò che Egli dice; 14–18: Sion deve crescere in bellezza e santità; 19–24: ognuno dovrebbe mirare all'utile del prossimo.
SEZIONE 83
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Independence, Missouri, il 30 aprile 1832 (History of the Church, 1:269–270). Questa rivelazione fu ricevuta mentre il Profeta sedeva in consiglio con i suoi fratelli.
1–4: le donne ed i bambini hanno diritto di essere mantenuti dal loro marito o dal padre; 5–6: le vedove e gli orfani hanno diritto di essere mantenuti dalla Chiesa.
SEZIONE 84
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, il 22 e 23 settembre 1832 (History of the Church, 1:286–295). Durante il mese di settembre alcuni anziani avevano cominciato a ritornare dalle loro missioni negli Stati dell'est ed a fare un rendiconto delle loro fatiche. Fu mentre stavano assieme in questo tempo di gioia che fu ricevuta la seguente comunicazione. Il Profeta la designò una rivelazione sul sacerdozio.
1–5: la Nuova Gerusalemme ed il tempio saranno costruiti nel Missouri; 6–17: viene data la linea del sacerdozio da Mosè ad Adamo; 18–25: il sacerdozio maggiore detiene la chiave della conoscenza di Dio; 26–32: il sacerdozio minore detiene la chiave del ministero degli angeli e del Vangelo preparatorio; 33–44: gli uomini ottengono la vita eterna tramite il giuramento e l'alleanza del sacerdozio; 45–53: lo Spirito di Cristo illumina gli uomini, ed il mondo giace nel peccato; 54–61: i santi devono portare testimonianza delle cose che hanno ricevuto; 62–76: essi devono predicare il Vangelo e i segni seguiranno; 77–91: gli anziani devono andare senza borsa né bisaccia, e il Signore provvedrà alle loro necessità; 92–97: piaghe e maledizioni attendono coloro che respingono il Vangelo; 98–102: viene dato il nuovo canto della redenzione di Sion; 103–110: che ciascuno stia nel suo ufficio e lavori nella sua propria chiamata; 111–120: i servi del Signore devono proclamare l'abominazione della desolazione degli ultimi giorni.
SEZIONE 85
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, il 27 novembre 1832 (History of the Church, 1:298–299). Questa sezione è un estratto di una lettera del Profeta a W. W. Phelps, che viveva a Independence, nel Missouri. Essa fu data per rispondere ad alcune domande in merito a quei santi che si erano trasferiti a Sion, ma non avevano accettato la loro eredità secondo l'ordine stabilito nella Chiesa.
1–5: Le eredità in Sion devono essere accettate per consacrazione; 6–12: uno forte e potente darà ai santi la loro eredità a Sion.
SEZIONE 86
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, il 6 dicembre 1832 (History of the Church, 1:300). Questa sezione fu ricevuta mentre il Profeta stava rivedendo e correggendo il manoscritto della traduzione della Bibbia.
1–7: il Signore fornisce il significato della parabola del grano e delle zizzanie; 8–11: spiega le benedizioni del sacerdozio a coloro che sono gli eredi legittimi secondo la carne.
SEZIONE 87
Rivelazione e profezia sulla guerra data tramite Joseph Smith, il Profeta, il 25 dicembre 1832 (History of the Church, 1:301–302). Questa sezione fu ricevuta in un momento in cui i fratelli riflettevano e ragionavano sulla schiavitù degli africani sul continente americano e sulla schiavitù dei figlioli degli uomini ovunque nel mondo.
1–4: viene prevista la guerra tra gli Stati del Nord e gli Stati del Sud; 5–8: grandi calamità cadranno su tutti gli abitanti della terra.
SEZIONE 88
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, il 27 dicembre 1832 (History of the Church, 1:302–312). Fu denominata dal profeta «La foglia d'olivo . . . staccata dall'Albero del Paradiso; il messaggio di pace del Signore a noi» (History of the Church, 1:316). Dalle registrazioni storiche sembra che alcune parti di questa rivelazione siano state ricevute il 27 e 28 dicembre 1832, ed il 3 gennaio 1833.
1–5: i santi fedeli ricevono il Consolatore, che è la promessa della vita eterna; 6–13: tutte le cose sono controllate e governate dalla luce di Cristo; 14–16: la risurrezione viene tramite la redenzione; 17–31: l'obbedienza alla legge celeste, terrestre o teleste prepara gli uomini a questi rispettivi regni ed alla loro gloria; 32–35: coloro che vogliono dimorare nel peccato rimangono ancora impuri; 36–41: tutti i regni sono governati da una legge; 42–45: Dio ha dato una legge a tutte le cose; 46–50: l'uomo comprenderà perfino Dio; 51–61: parabola dell'uomo che manda i suo servi nel campo e li visita a turno; 62–73: avvicinatevi al Signore e vedrete la sua faccia; 74–80: santificatevi ed insegnatevi l'un l'altro le dottrine del regno; 81–85: ogni uomo che è stato avvertito dovrebbe avvertire il suo prossimo; 86–94: i segni, lo sconvolgimento degli elementi e gli angeli preparano la via per la venuta del Signore; 95–102: le trombe angeliche chiamano i morti ad uscire nel loro ordine; 103–116: le trombe angeliche proclamano la restaurazione del Vangelo, la caduta di Babilonia e la battaglia del grande Dio; 117–126: cercate l'istruzione, costruite una casa di Dio [un tempio] e ricopritevi con il legame della carità; 127–141: viene esposto l'ordine della Scuola dei Profeti, compresa l'ordinanza del lavaggio dei piedi.
SEZIONE 89
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, il 27 febbraio 1833 (History of the Church, 1:327–329). Come conseguenza dell'uso di tabacco da parte di molti dei primi fratelli durante le riunioni, il Profeta fu indotto a meditare sulla questione; di conseguenza egli chiese al Signore a questo riguardo. Questa rivelazione, nota come Parola di Saggezza, ne fu il risultato. I primi tre versetti furono originariamente scritti dal Profeta come una ispirata introduzione e descrizione.
1–9: l'uso di vino, bevande forti, tabacco e bevande calde è proibito; 10–17: erbe, frutta, carne e cereali sono destinati all'uso dell'uomo e degli animali; 18–21: l'obbedienza alla legge del Vangelo, compresa la Parola di Saggezza, porta benedizioni materiali e spirituali.
SEZIONE 90
Rivelazione a Joseph Smith, il Profeta, data a Kirtland, Ohio, l'8 marzo 1833 (History of the Church, 1:329–331). Questa rivelazione è un ulteriore passo nell'istituzione della Prima Presidenza (vedi l'intestazione della sezione 81); di conseguenza, i consiglieri menzionati furono ordinati il 18 marzo 1833.
1–5: le chiavi del regno sono affidate a Joseph Smith e tramite lui alla chiesa; 6–7: Sidney Rigdon e Frederick G. Williams devono servire nella Prima Presidenza; 8–11: il Vangelo deve essere predicato alle nazioni di Israele, ai Gentili ed ai Giudei; ognuno lo udrà nella sua propria lingua; 12–18: Joseph Smith e i suoi consiglieri devono mettere ordine nella chiesa; 19–37: varie persone vengono consigliate dal Signore di camminare rettamente e di servire nel suo regno.
SEZIONE 91
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, il 9 marzo 1833 (History of the Church, 1:331–332). A quel tempo il Profeta era impegnato nella traduzione dell'Antico Testamento. Essendo arrivato a quella parte degli antichi scritti chiamati Apocrifi, egli chiese al Signore e ricevette queste istruzioni.
1–3: gli Apocrifi sono per la maggior parte tradotti correttamente, ma contengono molte interpolazioni per mano degli uomini che non sono vere; 4–6: sono di beneficio a coloro che sono illuminati dallo Spirito.
SEZIONE 92
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, il 15 marzo 1833 (History of the Church, 1:333). La rivelazione è diretta a Frederick G. Williams che era stato recentemente nominato consigliere nella Prima Presidenza.
1–2: il Signore dà un comandamento relativo all'ammissione all'ordine unito.
SEZIONE 93
Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, il 6 maggio 1833 (History of the Church, 1:343–346).
1–5: tutti coloro che sono fedeli vedranno il Signore; 6–18: Giovanni portò testimonianza che il Figlio di Dio procedette di grazia in grazia fino a ricevere la pienezza della gloria del Padre; 19–20: anche gli uomini fedeli, procedendo di grazia in grazia, saranno partecipi della sua pienezza; 21–22: coloro che sono generati tramite Cristo sono la Chiesa del Primogenito; 23–28: Cristo ricevette la pienezza di tutta la verità, e l'uomo mediante l'obbedienza può fare altrettanto; 29–32: L'uomo era nel principio con Dio; 33–35: gli elementi sono eterni e l'uomo può ricevere una pienezza di gioia nella risurrezione; 36–37: la gloria di Dio è l'intelligenza; 38–40: i bambini sono innocenti dinanzi a Dio a motivo della redenzione di Cristo; 41–53: ai fratelli dirigenti è comandato di mettere in ordine la loro famiglia.
SEZIONE 94
Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, il 6 maggio 1833 (History of the Church, 1:346–347). Hyrum Smith, Reynolds Cahoon e Jared Carter sono chiamati a formare il comitato edilizio della Chiesa.
1–9: il Signore dà un comandamento relativo alla costruzione di una casa per il lavoro della Presidenza; 10–12: deve essere costruita una tipografia; 13–17: vengono assegnate alcune eredità.
SEZIONE 95
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, il 1° giugno 1833 (History of the Church, 1:350–352). Questa rivelazione è la continuazione delle direttive divine a costruire delle case di culto e di istruzione, in particolare la Casa del Signore (vedere la sezione 88:119–136 e la sezione 94).
1–6: i santi sono rimproverati per aver mancato di costruire la Casa del Signore; 7–10: il Signore desidera usare la sua casa per investire il suo popolo di potere dall'alto; 11–17: la casa deve essere dedicata come luogo di culto e per la Scuola degli Apostoli.
SEZIONE 96
Rivelazione che mostra l'ordine della città, ossia del palo di Sion, data a Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, il 4 giugno 1833 come un esempio per i santi di Kirtland (History of the Church, 1:352–353). L'occasione fu una conferenza di sommi sacerdoti, e l'argomento principale di discussione fu l'utilizzo di certe terre, conosciute come fattoria French, che la chiesa possedeva vicino a Kirtland. Poiché la conferenza non poté trovare un accordo su chi dovesse prendersi carico della fattoria, tutti concordarono di chiedere al Signore riguardo a questo argomento.
1: il palo di Sion a Kirtland deve essere rafforzato; 2–5: il vescovo deve dividere le eredità per i santi; 6–9: John Johnson deve essere un membro dell'Ordine Unito.
SEZIONE 97
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, il 2 agosto 1833 (History of the Church, 1:400–402). Questa rivelazione tratta principalmente degli affari dei santi a Sion, contea di Jackson, Missouri, in risposta alla richiesta di informazioni del Profeta al Signore. A quel tempo i membri della Chiesa nel Missouri erano soggetti a dure persecuzioni e il 23 luglio 1833 erano stati obbligati a firmare un accordo per lasciare la contea di Jackson.
1–2: molti santi in Sion (contea di Jackson, Missouri) sono benedetti per la loro fedeltà; 3–5: Parley P. Pratt è lodato per il suo lavoro nella scuola di Sion; 6–9: coloro che osservano le loro alleanze sono accettati dal Signore; 10–17: a Sion deve essere costruita una casa, nella quale i puri di cuore vedranno Dio; 18–21: Sion è la pura di cuore; 22–28: se è fedele Sion scamperà alla sferza del Signore.
SEZIONE 98
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, il 6 agosto 1833 (History of the Church, 1:403–406). Questa rivelazione venne in conseguenza della persecuzione dei santi nel Missouri. Era naturale che i santi del Missouri, avendo sofferto fisicamente e avendo anche perduto le loro proprietà si sentissero inclini alla rappresaglia e alla vendetta. Perciò il Signore dette questa rivelazione. Sebbene alcune notizie sulle difficoltà nel Missouri fossero senza dubbio giunte al Profeta a Kirtland (distante circa millecinquecento chilometri), la gravità della situazione poteva a quella data essergli nota soltanto per rivelazione.
1–3: le afflizioni dei santi saranno per il loro bene; 4–8: i santi devono appoggiare le leggi costituzionali del paese; 9–10: per il governo secolare dovrebbero essere sostenuti uomini onesti, saggi e buoni; 11–15: coloro che depongono la loro vita nella causa del Signore avranno la vita eterna; 16–18: rinunciate alla guerra e proclamate la pace; 19–22: i santi di Kirtland vengono rimproverati ed è loro comandato di pentirsi; 23–32: il Signore rivela le sue leggi che governano le persecuzioni e le afflizioni imposte al suo popolo; 33–38: la guerra è giustificata soltanto quando il Signore lo comanda; 39–48: i santi devono perdonare i loro nemici, i quali, se si pentono, scamperanno anch'essi alla vendetta del Signore.
SEZIONE 99
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a John Murdock nell'agosto 1832 a Hiram, Ohio. Sebbene le edizioni di Dottrina e Alleanze a cominciare dal 1876 abbiano elencato questa rivelazione come data a Kirtland nell'agosto 1833, le edizioni precedenti e altre registrazioni storiche hanno chiarito la corretta attribuzione.
1–8: John Murdock è chiamato a proclamare il Vangelo e coloro che accetteranno lui accetteranno il Signore, e otterranno misericordia.
SEZIONE 100
Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, e a Sidney Rigdon a Perrysburg, New York, il 12 ottobre 1833 (History of the Church, 1:416, 419–421). Essendo stati per parecchi giorni lontano dalle loro famiglie, i due fratelli si sentivano preoccupati per esse.
1–4: Joseph e Sidney devono predicare il Vangelo per la salvezza delle anime; 5–8: sarà loro dato nell'ora stessa ciò che dovranno dire; 9–12: Sidney sia il portavoce e Joseph un rivelatore, e sia possente nella testimonianza; 13–17: il Signore susciterà un popolo puro e gli obbedienti saranno salvati.
SEZIONE 101
Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, il 16 dicembre 1833 (History of the Church, 1:458–464). A quel tempo i santi che si erano radunati nel Missouri stavano soffrendo grandi persecuzioni. La plebaglia li aveva scacciati dalle loro case nella Contea di Jackson e alcuni dei santi avevano cercato di stabilirsi nella Contea di Van Buren, ma le persecuzioni li avevano seguiti. Il grosso dei santi era a quel tempo nella Contea di Clay, nel Missouri. Le minacce di morte contro singoli membri della Chiesa erano numerose. Le persone avevano perduto mobili, indumenti, bestiame e altri beni personali, e molti dei loro raccolti erano stati distrutti.
1–8: I santi sono castigati e afflitti a causa delle loro trasgressioni; 9–15: l'indignazione del Signore cadrà sulle nazioni, ma il suo popolo sarà raccolto e confortato; 16–21: Sion e i suoi pali saranno resi stabili; 22–31: viene spiegata la qualità della vita durante il Millennio; 32–42: i santi saranno allora benedetti e ricompensati; 43–62: la parabola del nobiluomo e degli alberi d'ulivo rappresenta le tribolazioni e la redenzione finale di Sion; 63–75: i santi devono continuare a radunarsi; 76–80: il Signore istituì la Costituzione degli Stati Uniti; 81–101: i santi devono sollecitare con insistenza il risarcimento per i soprusi subiti, secondo la parabola della donna e del giudice iniquo.
SEZIONE 102
Verbale dell'organizzazione del primo sommo consiglio della Chiesa a Kirtland, Ohio, il 17 febbraio 1834 (History of the Church, 2:28–31). Il verbale originale fu scritto dagli anziani Oliver Cowdery e Orson Hyde. Due giorni dopo il verbale fu corretto dal Profeta, venne letto al sommo consiglio e accettato dallo stesso. I versetti da 30 a 32, che hanno a che fare con il Consiglio dei Dodici Apostoli furono aggiunti dal profeta Joseph Smith nel 1835, quando preparò questa sezione per la pubblicazione in Dottrina e Alleanze.
1–8: Il sommo consiglio è designato per risolvere le difficoltà rilevanti che sorgono nella Chiesa; 9–18: vengono date le procedure per le udienze; 19–23: il presidente del consiglio emette la sentenza; 24–34: viene esposta la procedura dell'appello.
SEZIONE 103
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, il 24 febbraio 1834 (History of the Church, 2:36–39). Questa rivelazione fu ricevuta dopo l'arrivo a Kirtland, Ohio, di Parley P. Pratt e Lyman Wight, che erano venuti dal Missouri per consigliarsi con il Profeta in merito al soccorso e alla restituzione dei santi alle loro terre nella Contea di Jackson.
1–4: perché il Signore permise che i santi della Contea di Jackson fossero perseguitati; 5–10: i santi prevarranno se rispetteranno i comandamenti; 11–20: la redenzione di Sion avverrà mediante il potere, e il Signore andrà innanzi al suo popolo; 21–28: i santi devono raccogliersi a Sion, e coloro che depongono la loro vita la ritroveranno; 39–40: vari fratelli sono chiamati ad organizzare il Campo di Sion e ad andare a Sion; viene loro promessa la vittoria, se saranno fedeli.
SEZIONE 104
Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, il 23 aprile 1834 riguardo all'ordine unito, ossia all'organizzazione della Chiesa per il beneficio dei poveri (History of the Church, 2:54–60) in occasione di una riunione del consiglio della Prima Presidenza e di altri sommi sacerdoti, nella quale erano state prese in considerazione le pressanti necessità materiali del popolo. L'ordine unito a Kirtland doveva essere temporaneamente sciolto e riorganizzato, e le proprietà dovevano essere divise come intendenze tra i membri dell'ordine.
1–10: i santi che trasgrediscono contro l'ordine unito saranno maledetti; 11–16: il Signore provvede ai suoi santi nella sua maniera; 17–18: le legge del Vangelo governa la cura dei poveri; 19–46: designazione delle intendenze e delle benedizioni di vari fratelli; 47–53: l'ordine unito a Kirtland e l'ordine a Sion devono operare separatamente; 54–66: la tesoreria sacra del Signore è istituita per la stampa delle Scritture; 67–77: la tesoreria generale dell'ordine unito deve operare sulla base del consenso comune; 78–86: coloro che fanno parte dell'ordine unito devono pagare tutti loro debiti, e il Signore li libererà dalla schiavitù economica.
SEZIONE 105
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, presso il Fiume Fishing, Missouri, il 22 giugno 1834 (History of the Church, 2:108–111). Le violenze della plebaglia contro i santi nel Missouri erano aumentate e gruppi organizzati da diverse contee avevano dichiarato la loro intenzione di distruggere il popolo. Il Profeta era venuto da Kirtland alla testa di una compagnia conosciuta come Campo di Sion, portando indumenti e provviste. Il Profeta ricevette questa rivelazione mentre questa compagnia era accampata presso il Fiume Fishing.
1–10: Sion sarà edificata in conformità alla legge celeste; 6–13: la redenzione di Sion è rimandata per una breve stagione; 14–19: il Signore combatterà le battaglie di Sion; 20–26: i santi devono essere saggi e non vantarsi di opere potenti mentre si radunano; 27–30: le terre nella Contea di Jackson e in quelle adiacenti dovrebbero essere acquistate; 31–34: gli anziani devono ricevere un'investitura nella casa del Signore a Kirtland; 35–37: i santi che sono sia chiamati che scelti saranno santificati; 38–41: i santi devono innalzare al mondo una insegna di pace.
SEZIONE 106
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, il 25 novembre 1834 (History of the Church, 2:170–171). Questa rivelazione è diretta a Warren A. Cowdery, fratello maggiore di Oliver Cowdery.
1–3: Warren A. Cowdery è chiamato come dirigente presiedente locale; 4–5: la Seconda Venuta non coglierà i figlioli della luce come un ladro; 6–8: grandi benedizioni vengono a seguito di un fedele servizio nella Chiesa.
SEZIONE 107
Rivelazione sul sacerdozio data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, datata 28 marzo 1835 (History of the Church, 2:209–217). Nella data menzionata i Dodici si riunirono in consiglio, confessarono le loro debolezze e manchevolezze individuali, esternarono il loro pentimento e cercarono ulteriore guida dal Signore. Essi stavano per partire in missioni distinte nei distretti assegnati. Sebbene alcune parti di questa sezione siano state ricevute nella data menzionata, le registrazioni storiche affermano che varie parti erano state ricevute in tempi diversi, alcune fin dal novembre 1831.
1–6: vi sono due sacerdozi: di Melchisedec e di Aaronne; 7–12: coloro che detengono il Sacerdozio di Melchisedec hanno il potere di officiare in tutti gli uffici nella Chiesa; 13–17: il vescovato presiede sul Sacerdozio di Aaronne, che amministra le ordinanze esteriori; 18–20: il Sacerdozio di Melchisedec detiene le chiavi di tutte le benedizioni spirituali; il Sacerdozio di Aaronne detiene le chiavi del ministero degli angeli; 21–38: la Prima Presidenza, i Dodici e i Settanta costituiscono i quorum presiedenti, le cui decisioni devono essere prese in unità e rettitudine; 39–52: viene fissato l'ordine patriarcale da Adamo a Noè; 53–57: gli antichi santi si riunirono ad Adam-ondi-Ahman e il Signore apparve loro; 58–67: i Dodici devono mettere in ordine i dirigenti della Chiesa; 68–76: i vescovi servono come giudici comuni in Israele; 77–84: la Prima Presidenza e i Dodici costituiscono il tribunale supremo della Chiesa; 85–100: i presidenti del sacerdozio governano i loro rispettivi quorum.
SEZIONE 108
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Kirtland, Ohio, il 26 dicembre 1835 (History of the Church, 2:345). Questa sezione fu ricevuta su richiesta di Lyman Sherman, che in precedenza era stato ordinato sommo sacerdote e settanta e che era venuto dal Profeta con la richiesta di una rivelazione per poter conoscere il proprio dovere.
1–3: Lyman Sherman è perdonato dei suoi peccati; 4–5: deve essere annoverato tra gli anziani dirigenti della Chiesa; 6–8: è chiamato a predicare il Vangelo e a rafforzare i suoi fratelli.
SEZIONE 109
Preghiera offerta alla dedicazione del Tempio di Kirtland, Ohio, il 27 marzo 1836 (History of the Church, 2:420–426). Secondo una dichiarazione scritta del Profeta, questa preghiera gli fu data per rivelazione.
1–5: il Tempio di Kirtland è stato costruito per essere un luogo in cui verrà il Figlio dell'Uomo; 6–21: deve essere una casa di preghiera, di digiuno, di fede, di istruzione, di gloria e di ordine, e una casa di Dio; 22–33: siano confusi gli impenitenti che si oppongono al popolo del Signore; 34–42: che i santi escano con potere per raccogliere i giusti a Sion; 43–53: che i santi siano liberati dalle cose terribili che saranno riversate sui malvagi negli ultimi giorni; 54–58: che le nazioni, i popoli e le chiese siano preparati per il Vangelo; 59–67: che i Giudei, i Lamaniti e tutta Israele siano redenti; 68–80: che i santi siano incoronati di gloria e di onore e ottengano la salvezza eterna.
SEZIONE 110
Visioni manifestate a Joseph Smith, il Profeta, e ad Oliver Cowdery nel tempio a Kirtland, Ohio, il 3 aprile 1836 (History of the Church, 2:435–436). L'occasione fu quella di una riunione domenicale. Il Profeta introduce la sua registrazione di queste manifestazioni con queste parole: «Nel pomeriggio ho aiutato gli altri presidenti a distribuire la Cena del Signore alla Chiesa, ricevendola dai Dodici, che avevano il privilegio di officiare oggi al sacro tavolo. Dopo aver compiuto questo servizio per i miei fratelli, mi ritirai nel pulpito, poiché i veli erano stati calati, e mi chinai con Oliver Cowdery in solenne e silenziosa preghiera. Dopo esserci rialzati dalla preghiera, la seguente visione si apri davanti ad entrambi» (History of the Church, 2:435).
1–10: il Signore Geova appare in gloria e accetta il tempio di Kirtland come sua casa; 11–12: Mosè ed Elias appaiono entrambi per consegnare le loro chiavi e le loro dispensazioni; 13–16: Elia ritorna e consegna le chiavi della sua dispensazione come promesso da Malachia.
SEZIONE 111
Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, a Salem, Massachussetts, il 6 agosto 1836 (History of the Church, 2:465–466). A quel tempo i dirigenti della Chiesa erano pesantemente indebitati a causa del loro lavoro nel ministero: Avendo udito che una grossa somma di denaro sarebbe stata loro disponibile a Salem, il Profeta, Sidney Rigdon, Hyrum Smith e Oliver Cowdery si recarono là da Kirtland, Ohio, per informarsi su questa voce, oltre che per predicare il Vangelo. I fratelli sbrigarono vari affari della Chiesa e predicarono un po'. Quando fu evidente che non ci sarebbe stato denaro disponibile, tornarono a Kirtland. Nelle parole di questa rivelazione si rispecchiano vari importanti fattori ambientali.
1–5: il Signore si occupa delle necessità materiali dei suoi servitori; 6–11: egli tratterà Sion con misericordia e disporrà ogni cosa per il bene dei suoi servitori.
SEZIONE 112
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Thomas B. Marsh, a Kirtland, Ohio, il 23 luglio 1837 (History of the Church, 2:499–501). Questa rivelazione contiene la parola del Signore a Thomas B. Marsh riguardo ai Dodici Apostoli dell'Agnello. Il Profeta riporta che questa rivelazione fu ricevuta il giorno in cui il Vangelo fu predicato per la prima volta in Inghilterra. A quel tempo Thomas B. Marsh era il presidente del Quorum dei Dodici Apostoli.
1–10: i Dodici devono far giungere il Vangelo e alzare una voce di avvertimento a tutte le nazioni e a tutti i popoli; 11–15: devono prendere la loro croce, seguire Gesù e pascere le sue pecore; 16–20: coloro che accolgono la Prima Presidenza accolgono il Signore; 21–29: le tenebre coprono la terra, e soltanto coloro che credono e sono battezzati saranno salvati; 30–34: la Prima Presidenza e i Dodici detengono le chiavi della dispensazione della pienezza dei tempi.
SEZIONE 113
Risposta a certe domande sugli scritti di Isaia, data da Joseph Smith, il Profeta, nel marzo 1838 (History of the Church, 3:9–10).
1–6: Identificazione del tronco di Isai, del ramo che spunta da esso e della radice di Iesse; 7–10: i superstiti dispersi di Sion hanno diritto al sacerdozio e sono chiamati a ritornare al Signore.
SEZIONE 114
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Far West, Missouri, il 17 aprile 1838 (History of the Church, 3:23).
1–2: le posizioni di Chiesa detenute da coloro che non sono fedeli dovranno essere date ad altri.
SEZIONE 115
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Far West, Missouri, il 26 aprile 1838, che rende nota la volontà di Dio riguardo all'edificazione di quel luogo e della casa del Signore (History of the Church, 3:23–25). Questa rivelazione è indirizzata ai dirigenti presiedenti della Chiesa.
1–4: il Signore dà alla sua chiesa il nome di Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni; 5–6: Sion e i suoi pali sono luoghi di difesa e di rifugio per i santi; 7–16: ai santi è comandato di costruire una casa del Signore a far West; 17–19: Joseph Smith detiene le chiavi del regno di Dio sulla terra.
SEZIONE 116
Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, nelle vicinanze di Wight's Ferry, in un luogo chiamato Spring Hill, contea di Daviess, Missouri, il 19 maggio 1838 (History of the Church, 3:35).
SEZIONE 117
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a far West, Missouri, l'8 luglio 1838 riguardo ai doveri immediati di William Marks, Newel K. Whitney e Oliver Granger (History of the Church, 3:45–46).
1–9: I servi del Signore non devono bramare le cose materiali, poiché «cosa è la proprietà per il Signore?»; 10–16: devono abbandonare la loro pochezza d'animo, e i loro sacrifici saranno sacri per il Signore.
SEZIONE 118
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Far West, Missouri, l'8 luglio 1838 in risposta alla supplica: «Mostraci la Tua volontà, o Signore, riguardo ai Dodici» (History of the Church, 3:46).
1–3: Il Signore provvedrà alle famiglie dei Dodici; 4–6: vengono ricoperti i posti vacanti nei Dodici.
SEZIONE 119
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Far West, Missouri, l'8 luglio 1838 in risposta alla sua supplica: «O Signore! Mostra al tuo servo quanto richiedi come decima delle proprietà del tuo popolo» (History of the Church, 3:44). La legge della decima, così come è intesa oggi, non era stata data alla Chiesa prima di questa rivelazione. Il termine decima, nella preghiera appena citata e nelle rivelazioni precedenti (64:23; 85:3; 97:11) significava non soltanto un decimo, ma tutte le offerte volontarie, o donazioni, ai fondi della Chiesa. In precedenza il Signore aveva dato alla Chiesa la legge della consacrazione e dell'intendenza sulle proprietà, alla quale i membri (principalmente gli anziani dirigenti) aderirono mediante una alleanza che doveva essere eterna. A causa del fallimento da parte di molti nell'attenersi a questa alleanza, il Signore la ritirò per il momento e dette al suo posto la legge della decima all'intera Chiesa. Il Profeta chiese al Signore quanto delle loro proprietà egli richiedesse per scopi sacri. Questa rivelazione fu la risposta.
1–5: I santi devono versare ciò che possiedono in sovrappiù e poi dare annualmente come decima un decimo del loro guadagno; 6–7: questo modo di agire santificherà la terra di Sion.
SEZIONE 120
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Far West, Missouri, l'8 luglio 1838, che fa conoscere come gestire le proprietà date come decima, come menzionato nella rivelazione precedente, sezione 119 (History of the Church, 3:44).
SEZIONE 121
Preghiera e profezie scritte da Joseph Smith, il Profeta, mentre era prigioniero nel carcere di Liberty, Missouri, datata 20 marzo 1839 (History of the Church, 3:289–300). Il Profeta e numerosi compagni erano in prigionia da mesi. Le loro petizioni e i loro appelli rivolti ai funzionari dello stato e alle autorità giudiziarie non erano riuscite a portare loro soccorso.
1–6: il Profeta supplica il Signore per i santi sofferenti; 7–10: il Signore gli sussurra pace; 11–17: maledetti coloro che sollevano false grida di trasgressione contro il popolo del Signore; 18–25: non avranno diritto al sacerdozio e saranno dannati; 26–32: gloriose rivelazioni sono promesse a coloro che perseverano coraggiosamente; 33–40: perché molti sono chiamati e pochi sono scelti; 41–46: il sacerdozio dovrebbe essere usato soltanto in rettitudine.
SEZIONE 122
Parole del Signore a Joseph Smith, il Profeta, mentre era prigioniero nel carcere di Liberty, Missouri, nel marzo 1839 (History of the Church, 3:300–301).
1–4: le estremità della terra chiederanno del nome di Joseph Smith; 5–7: tutti i pericoli e i travagli gli daranno esperienza e saranno per il suo bene; 8–9: il Figlio dell'Uomo è sceso al di sotto di tutte queste cose.
SEZIONE 123
Doveri dei Santi in merito ai loro persecutori, come furono esposti da Joseph Smith, il Profeta, mentre era prigioniero nel carcere di Liberty, Missouri, nel marzo 1839 (History of the Church, 3:302–303).
1–6: i santi dovranno raccogliere e pubblicare un resoconto delle loro sofferenze e persecuzioni; 7–10: lo stesso spirito che stabilì i falsi credi conduce anche alla persecuzione dei santi; 11–17: ancora molti fra tutte le sette accetteranno la verità.
SEZIONE 124
Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, a Nauvoo, Illinois, il 19 gennaio 1841 (History of the Church, 4:274–286). A causa delle crescenti persecuzioni e delle procedure illegali dei funzionari pubblici contro di loro, i santi erano stati costretti a lasciare il Missouri. L'ordine di sterminio emesso da Lilburn W. Boggs, governatore del Missouri, datato 27 ottobre 1838 non aveva lasciato loro nessuna alternativa (History of the Church, 3:175). Nel 1841, quando fu data questa rivelazione, la città di Nauvoo, che occupava il sito del precedente villaggio di Commerce, Illinois, era stata costruita dai santi e qui era stato stabilito il quartiere generale della Chiesa.
1–14: a Joseph Smith è comandato di fare un solenne proclama del Vangelo al presidente degli Stati Uniti, ai governatori e ai governanti di tutte le nazioni; 15–21: Hyrum Smith, David W. Patten, Joseph Smith sen. e altri, tra i vivi e tra i morti, sono benedetti per la loro integrità e le loro virtù; 22–28: ai santi è comandato di costruire a Nauvoo sia una casa per accogliere gli stranieri che un tempio; 29–36: i battesimi per i morti devono essere effettuati nei templi; 37–44: il popolo del Signore costruisce sempre dei templi per l'esecuzione di sante ordinanze; 45–55: i santi sono esonerati dal costruire il tempio nella contea di Jackson, a causa dell'oppressione dei loro nemici; 56–83: vengono date istruzioni per la costruzione della Casa di Nauvoo; 84–96: Hyrum Smith è chiamato ad essere un patriarca, a ricevere le chiavi e a stare al posto di Oliver Cowdery; 97–122: William Law e altri ricevono consigli per il loro lavoro; 123–145: vengono indicati dei dirigenti generali e locali, insieme ai loro doveri e alla loro appartenenza ai quorum.
SEZIONE 125
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Nauvoo, Illinois, nel marzo 1841 riguardo ai santi del Territorio dell'Iowa (History of the Church, 4:311–312).
1–4: i santi devono costruire delle città e raccogliersi nei pali di Sion.
SEZIONE 126
Rivelazione data a Joseph Smith, il Profeta, nella casa di Brigham Young, a Nauvoo, Illinois, il 9 luglio 1841 (History of the Church, 4:382). A quel tempo Brigham Young era presidente del Quorum dei Dodici Apostoli.
1–3: Brigham Young è lodato per le sue fatiche e viene esonerato da futuri viaggi all'estero.
SEZIONE 127
Epistola di Joseph Smith, il Profeta, ai Santi degli Ultimi Giorni a Nauvoo, Illinois, contenente direttive sul battesimo per i morti, datata Nauvoo 1 settembre 1842 (History of the Church, 5:142–144).
1–4: Joseph Smith esulta nelle persecuzioni e nelle tribolazioni; 5–12: si devono tenere dei registri relativi ai battesimi per i morti.
SEZIONE 128
Epistola di Joseph Smith, il Profeta, alla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni contenente ulteriori direttive sul battesimo per i morti, datata Nauvoo, Illinois, 6 settembre 1842 (History of the Church, 5:148–153).
1–4: scrivani locali e generali devono certificare l'effettuazione dei battesimi per i morti; 6–9: le loro registrazioni sono impegnative e sono registrate in terra e in cielo; 10–14: il fonte battesimale è a similitudine della tomba; 15–17: Elia restaurò il potere relativo al battesimo per i morti; 18–21: tutte le chiavi, i poteri e l'autorità delle passate dispensazioni sono state restaurate; 22–25: liete e gloriose novelle sono annunciate per i vivi e per i morti.
SEZIONE 129
Istruzioni date da Joseph Smith, il Profeta, a Nauvoo, Illinois, il 9 febbraio 1843, che rendono note tre grandi chiavi mediante le quali si può distinguere la corretta natura degli angeli ministranti e degli spiriti (History of the Church, 5:267).
1–3: in cielo vi sono sia corpi risorti che di spirito; 4–9: vengono date le chiavi mediante le quali si possono identificare i messaggeri da oltre il velo.
SEZIONE 130
Istruzioni date da Joseph Smith, il Profeta, a Ramus, Illinois, il 2 aprile 1843 (History of the Church, 5:323–325).
1–3: il Padre e il Figlio possono apparire di persona agli uomini; 4–7: gli angeli dimorano in una sfera celeste; 8–9: la terra celeste sarà un grande Urim e Thummim; 10–11: una pietra bianca viene data a tutti coloro che entrano nel mondo celeste; 12–17: il tempo della Seconda Venuta viene tenuto nascosto al Profeta; 18–19: l'intelligenza guadagnata in questa vita sorgerà con noi nella risurrezione; 20–21: tutte le benedizioni provengono dall'obbedienza alle leggi; 22–23: il Padre e il Figlio hanno un corpo di carne ed ossa.
SEZIONE 131
Istruzioni di Joseph Smith, il Profeta, date a Ramus, Illinois, il 16 e 17 maggio 1843 (History of the Church, 5:392–393).
1–4: il matrimonio celeste è essenziale per ottenere l'esaltazione nel cielo più alto; 5–6: viene spiegato come gli uomini sono suggellati per la vita eterna; 7–8: ogni spirito è materia.
SEZIONE 132
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Nauvoo, Illinois, registrata il 12 luglio 1843, relativa alla nuova ed eterna alleanza, compresa l'eternità dell'alleanza matrimoniale, come pure alla pluralità delle mogli (History of the Church, 5:501–507). Sebbene la rivelazione sia stata registrata nel 1843, è evidente dalle registrazioni storiche che le dottrine e i principi coinvolti in questa rivelazione erano conosciuti dal Profeta fin dal 1831.
1–6: l'esaltazione si ottiene mediante la nuova ed eterna alleanza; 7–14: vengono esposti i termini e le condizioni di questa alleanza; 15–20: il matrimonio celeste e la continuazione dell'unità familiare mettono gli uomini in grado di diventare dei; 21–25: la via stretta e angusta conduce alle vite eterne; 26–27: viene data la legge relativa alla bestemmia contro lo Spirito Santo; 28–39: promesse di progenie eterna e di esaltazione sono state fatte ai profeti e ai santi in tutte le epoche; 40–47: a Joseph Smith è dato il potere di legare e suggellare sulla terra e in cielo; 48–50: il Signore suggella su di lui la sua esaltazione; 51–57: viene consigliato ad Emma Smith di essere fedele e leale; 56–66: vengono esposte le leggi che governano la pluralità delle mogli.
SEZIONE 133
Rivelazione data tramite Joseph Smith, il Profeta, a Hiram, Ohio, il 3 novembre 1831 (History of the Church, 1:229–234). A prefazione di questa rivelazione il Profeta scrisse: «A quel tempo vi erano molte cose che gli anziani desideravano conoscere, relative alla predicazione del Vangelo agli abitanti della terra e riguardo al raduno; e allo scopo di camminare nella vera luce e di essere istruito dall'alto, il 3 novembre 1831 chiesi al Signore e ricevetti la seguente importante rivelazione» (History of the Church, 1:229). Questa sezione fu dapprima aggiunta al libro di Dottrina e Alleanze come appendice e successivamente le fu assegnato un numero di sezione.
1–6: ai santi è comandato di prepararsi per la Seconda Venuta; 7–16: è comandato a tutti di fuggire da Babilonia, di venire a Sion e di prepararsi per il grande giorno del Signore; 17–35: Egli starà sul monte Sion, i continenti diventeranno una sola terra e le tribù perdute di Israele ritorneranno: 36–40: il Vangelo fu restaurato tramite Joseph Smith per essere predicato in tutto il mondo; 41–51: il Signore scenderà in vendetta sui malvagi; 52–56: sarà l'anno dei suoi redenti; 57–74: il Vangelo deve essere divulgato per salvare i santi e per la distruzione dei malvagi.
SEZIONE 134
Una dichiarazione di fede riguardante i governi e le leggi in generale, adottata per voto unanime in un'assemblea generale della Chiesa tenuta a Kirtland, Ohio, il 17 agosto 1835 (History of the Church, 2:247–249). L'occasione fu una riunione di dirigenti della Chiesa, riuniti per esaminare il contenuto proposto per la prima edizione di Dottrina e Alleanze. A questa dichiarazione fu dato allora il seguente preambolo: «Affinché il nostro credo riguardo ai governi terreni e alle leggi della terra in generale non venga male interpretato o frainteso, abbiamo ritenuto opportuno presentare, alla fine di questo volume, la nostra opinione a tale riguardo» (History of the Church, 2:247).
1–4: i governi devono preservare la libertà di coscienza e di culto: 5–8: tutti gli uomini devono sostenere il loro governo e devono rispetto e deferenza alle leggi; 9–10: le istituzioni religiose non devono esercitare poteri civili; 11–12: gli uomini sono giustificati se difendono se stessi e le loro proprietà.
SEZIONE 135
Martirio di Joseph Smith, il Profeta, e di suo fratello Hyrum Smith, il Patriarca, a Carthage, Illinois, il 27 giugno 1844 (History of the Church, 6:629–631). Questo documento fu scritto dall'anziano John Taylor del Consiglio dei Dodici, che era stato testimone degli avvenimenti.
1–2: Joseph e Hyrum Smith martirizzati nel carcere di Carthage; 3: viene proclamata la posizione di eminenza del Profeta; 4–7: il loro sangue innocente attesta la verità e la divinità dell'opera.
SEZIONE 136
La parola e la volontà del Signore data tramite il presidente Brigham Young nei Quartieri d'Inverno, il Campo di Israele, terra di Omaha, sulla sponda occidentale del Fiume Missouri, vicino a Council Bluffs, Iowa (Journal History of the Church, 14 gennaio 1847).
1–16: Viene spiegato come deve essere organizzato il Campo di Israele per il viaggio verso ovest; 17–27: ai santi è comandato di vivere secondo numerosi principi del Vangelo; 28–33: i santi dovrebbero cantare, danzare, pregare e imparare la saggezza; 34–42: i profeti vengono uccisi cosicché possano essere onorati, e i malvagi condannati.
SEZIONE 137
Visione data a Joseph Smith, il Profeta, nel Tempio di Kirtland, Ohio, il 21 gennaio 1836 (History of the Church, 2:380–381). L'occasione fu la celebrazione delle ordinanze dell'investitura, per quanto erano state allora rivelate.
1–6: il Profeta vede suo fratello Alvin nel regno celeste; 7–9: viene rivelata la dottrina della salvezza per i morti; 10: tutti i bambini sono salvati nel regno celeste.
SEZIONE 138
Visione data al presidente Joseph F. Smith a Salt Lake City, Utah, il 3 ottobre 1918. Nel discorso di apertura, all' 89a conferenza generale di ottobre della Chiesa, il 4 ottobre 1918, il presidente Smith dichiarò di aver ricevuto numerose comunicazioni divine durante i mesi precedenti. Una di queste, riguardante la visita del Salvatore agli spiriti dei morti mentre il suo corpo era nella tomba, il presidente Smith l'aveva ricevuta il giorno prima. Essa fu trascritta immediatamente dopo la chiusura della conferenza. Il 31 ottobre 1918 fu presentata ai consiglieri della Prima Presidenza, al Consiglio dei Dodici e al Patriarca, e fu da essi accettata all'unanimità.
1–10: il presidente Joseph F. Smith medita sugli scritti di Pietro e sulla visita del nostro Signore al mondo spirituale; 11–24: il presidente Smith vede i morti giusti riuniti in paradiso e il ministero di Cristo tra loro; 25–37: egli vede come fu organizzata la predicazione del Vangelo tra gli spiriti; 38–52: egli vede Adamo, Eva e molti dei santi profeti nel mondo degli spiriti, i quali consideravano la loro condizione di spiriti prima della risurrezione come una schiavitù; 53–60: i morti giusti dei nostri giorni continuano il loro lavoro nel mondo degli spiriti.

Dichiarazioni Ufficiale

DICHIARAZIONE UFFICIALE — 1
DICHIARAZIONE UFFICIALE — 2