Introduzione

    La Perla di Gran Prezzo è una raccolta di scritti scelti che toccano molti aspetti significativi della fede e della dottrina della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni. Questo materiale venne tradotto e prodotto dal profeta Joseph Smith e per la maggior parte fu pubblicato su periodici della Chiesa ai suoi tempi.

    La prima raccolta di scritti che portava il titolo La Perla di Gran Prezzo venne fatta nel 1851 dall’anziano Franklin D. Richards, allora membro del Consiglio dei Dodici e presidente della Missione Britannica. Lo scopo era di rendere più facilmente disponibili alcuni importanti articoli che avevano avuto una circolazione limitata al tempo di Joseph Smith. Con l’aumentare del numero dei membri della Chiesa in tutta Europa e in America c’era necessità di rendere disponibili queste informazioni. La Perla di Gran Prezzo fu usata in larga misura e divenne successivamente un’opera canonica della Chiesa ad opera della Prima Presidenza e della conferenza generale il 10 ottobre 1880, a Salt Lake City.

    Del suo contenuto sono state effettuate diverse revisioni, secondo le necessità richieste dalla Chiesa. Nel 1878 furono aggiunte alcune parti del libro di Mosè non comprese nella prima edizione. Nel 1902 vennero omesse alcune parti della Perla di Gran Prezzo che duplicavano degli scritti contenuti in Dottrina e Alleanze. L’organizzazione in capitoli e versetti, con note a piè pagina, fu fatta nel 1902. Nel 1921 vi fu la prima pubblicazione con pagine a doppia colonna e con indice. Nessuna altra modifica fu fatta fino all’aprile 1976, quando vennero aggiunte due rivelazioni. Nel 1979 queste due rivelazioni furono tolte dalla Perla di Gran Prezzo e aggiunte alla Dottrina e Alleanze, dove appaiono oggi come sezioni 137 e 138. L’attuale edizione contiene alcune modifiche fatte per portare il testo in armonia con precedenti documenti.

    Quella che segue è una breve introduzione agli attuali contenuti:

    1. Brani dal Libro di Mosè. Un estratto del libro della Genesi della traduzione di Joseph Smith della Bibbia, che egli iniziò nel giugno 1830.

    2. Il Libro di Abrahamo. Una traduzione ispirata degli scritti di Abrahamo. Joseph Smith iniziò la traduzione nel 1835 dopo essere venuto in possesso di alcuni papiri egiziani. La traduzione venne pubblicata a puntate su Times and Seasons a partire dal 1º marzo 1842 a Nauvoo, Illinois.

    3. Joseph Smith – Matteo. Un estratto dalla testimonianza di Matteo nella traduzione della Bibbia di Joseph Smith (vedere in Dottrina e Alleanze 45:60–61 l’ingiunzione divina ad iniziare la traduzione del Nuovo Testamento).

    4. Joseph Smith – Storia. Brani della testimonianza e della storia ufficiale di Joseph Smith, che egli e i suoi scrivani prepararono nel 1838–1839 e che venne pubblicata a puntate su Times and Seasons a Nauvoo, Illinois, a partire dal 15 marzo 1842.

    5. Articoli di Fede della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni. Una dichiarazione di Joseph Smith pubblicata su Times and Seasons del 1º marzo 1842, assieme a una breve storia della Chiesa che divenne famosa come Lettera Wentworth.