CAPITOLO 2

(Giugno–Ottobre 1830)

Dio crea i cieli e la terra — Vengono create tutte le forme di vita — Dio fa l'uomo e gli dà il dominio su tutto il resto.

  E avvenne che il Signore parlò a Mosè, dicendo: Ecco, Io ti arivelo ciò che riguarda questo bcielo e questa cterra; scrivi le parole che dico. Io sono il Principio e la Fine, il Dio dOnnipotente; mediante il mio eUnigenito ho fcreato queste cose; sì, nel principio creai il cielo, e la terra sulla quale tu stai.

  E la aterra era senza forma e vuota; e feci salire le tenebre sulla faccia dell'abisso; e il mio Spirito si muoveva sulla faccia delle acque; poiché io sono Dio.

  E io, Dio, dissi: Vi sia aluce; e vi fu luce.

  E io, Dio, vidi la luce, e che la luce era abuona. E io, Dio, divisi la luce dalle tenebre.

  E io, Dio, chiamai la luce Giorno; e le tenebre le chiamai Notte; e feci questo mediante la aparola del mio potere, e fu fatto come io bdissi; e la sera e il mattino furono il primo cgiorno.

  E ancora, io, Dio, dissi ancora: Vi sia un afirmamento in mezzo all'acqua, e così fu, proprio come dissi; e io dissi: Che esso divida le acque dalle acque; e ciò fu fatto;

  E io, Dio, feci il firmamento e divisi le aacque, sì, le grandi acque sotto il firmamento dalle acque che erano sopra il firmamento; e fu così, proprio come dissi.

  E io, Dio, chiamai il firmamento aCielo; e la sera ed il mattino furono il secondo giorno.

  E io, Dio, dissi: Si raccolgano le acque sotto il cielo in aun sol luogo, e così fu; e io, Dio, dissi: Vi sia terra asciutta; e così fu.

 10  E io, Dio, chiamai la terra asciutta aTerra; e la raccolta delle acque la chiamai Mare; e io, Dio, vidi che tutte le cose che avevo fatto erano buone.

 11  E io, Dio, dissi: Produca la terra aerba, le piante che danno seme, gli alberi da frutto che danno frutti secondo la loro specie, e gli alberi diano frutti il cui seme sia in essi sulla terra; e fu così, proprio come dissi.

 12  E la terra produsse erba, ogni pianta che dà seme secondo la sua specie, e ogni albero che dà frutto, il cui seme è in esso, secondo la sua specie; e io, Dio, vidi che tutte le cose che avevo fatto erano buone;

 13  E la sera e il mattino furono il terzo giorno.

 14  E io, Dio, dissi: Vi siano dei luminari nel firmamento del cielo per dividere il giorno dalla notte, e siano per segni, e per stagioni, e per giorni e per anni;

 15  E siano come luminari nel firmamento del cielo per dare luce sopra la terra; e così fu.

 16  E io, Dio, feci due grandi luminari; il aluminare maggiore per governare il giorno e il luminare minore per governare la notte, e il luminare maggiore fu il sole e il luminare minore fu la luna; e furono fatte anche le stelle, proprio secondo la mia parola.

 17  E io, Dio, le posi nel firmamento del cielo, per dar luce sopra la terra,

 18  E il sole per governare il giorno, e la luna per governare la notte, e per dividere la luce dalle tenebre; e io, Dio, vidi che tutte le cose che avevo fatto erano buone;

 19  E la sera e il mattino furono il quarto giorno.

 20  E io, Dio, dissi: Producano le acque in abbondanza le creature che si muovono e hanno vita, e uccelli che volino sopra la terra, nell'ampio firmamento del cielo.

 21  E io, Dio, creai grandi abalene, e ogni creatura vivente che si muove, che le acque produssero in abbondanza, secondo la loro specie, e ogni uccello alato secondo la sua specie; e io, Dio, vidi che tutte le cose che avevo creato erano buone.

 22  E io, Dio, le benedissi, dicendo: Siate feconde e amoltiplicatevi e riempite le acque nel mare; e si moltiplichino gli uccelli sulla terra;

 23  E la sera e il mattino furono il quinto giorno.

 24  E io, Dio, dissi: Produca la terra creature viventi secondo la loro specie: bestiame e cose che strisciano, e bestie della terra, secondo la loro specie; e così fu;

 25  E io, Dio, feci le bestie della terra secondo la loro specie, e il bestiame secondo la loro specie, e ogni cosa che striscia sulla terra secondo la sua specie; e io, Dio, vidi che tutte queste cose erano buone.

 26  E io, Dio, dissi al mio aUnigenito, che era con me fin dal principio: bFacciamo l'uomo a nostra cimmagine, secondo la nostra somiglianza; e così fu. E io, Dio, dissi: Abbiano ddominio sui pesci del mare e sugli uccelli dell'aria, sul bestiame e su tutta la terra, e su ogni cosa strisciante che striscia sulla terra.

 27  E io, aDio, creai l'uomo a mia propria immagine, a immagine del mio Unigenito lo creai; maschio e femmina li creai.

 28  E io, Dio, li benedissi e dissi loro: Siate fecondi e amoltiplicatevi e riempite la terra, e assoggettatela, e abbiate dominio sui pesci del mare e sugli uccelli dell'aria, e su ogni cosa vivente che si muove sulla terra.

 29  E io, Dio, dissi all'uomo: Ecco, ti ho dato ogni pianta che porta seme, che è sulla faccia di tutta la terra, e ogni albero nel quale ci sia frutto di un albero che porta seme; ciò vi sarà di anutrimento.

 30  E ad ogni bestia della terra, e ad ogni uccello dell'aria, e ad ogni cosa che striscia sulla terra, a cui concedo la vita, sarà data ogni pianta pura per nutrimento; e così fu, proprio come dissi.

 31  E io, Dio, vidi tutto ciò che avevo fatto, ed ecco, tutte le cose che avevo fatto erano molto abuone; e la sera e il mattino furono il bsesto giorno.