31 maggio 2018

    Ti sei perso la riunione mondiale con l’anziano Kearon?

    Anziano Kearon

    L’anziano e la sorella Kearon hanno parlato ai giovani adulti di età compresa tra i 18 e i 30 anni durante una trasmissione mandata in onda in tutto il mondo dalla Brigham Young University – Idaho. Puoi scaricare e visualizzare la riunione qui.

    La sorella Kearon ha aperto la riunione parlando del valore infinito insito in ognuno di noi. Poi ci ha ricordato dell’amore che il Padre Celeste prova per noi e del piano divino, e ci ha incoraggiato a imparare e a crescere tramite la grazia di Cristo. Ha concluso lasciandoci un ultimo messaggio di speranza: “Siete stati creati per vivere un’esistenza gioiosa e rigogliosa. Il vostro valore è infinito, come lo è l’amore che Dio prova per voi” (“Il vostro valore infinito e l’amore infinito di Dio” [serata con un’Autorità generale, 6 maggio 2018]).

    L’anziano Kearon ha poi parlato dei miracoli e delle benedizioni del ministero e del servizio. Riprendendo i profondi messaggi della conferenza generale di aprile 2018, l’anziano Kearon ha esortato ognuno di noi a vivere come ha fatto il Salvatore, a ministrare e a trasformare la nostra vita. Quindi ha promesso che se risponderemo alla chiamata del ministero troveremo gioia e soddisfazione, e diventeremo meno individualisti. Da questo nobile ministero derivano molti benefici e benedizioni. Come ha detto l’anziano Kearon: “La bellezza di questo tipo di servizio, ministero o discepolato è che aiuta gli altri in modi troppo numerosi da elencare, e anche che trasforma noi allontanando le nostre preoccupazioni, le nostre paure, le nostre ansie e i nostri dubbi” (“Una caratteristica distintiva della Chiesa vera e vivente del Signore” [serata con un’Autorità generale, 6 maggio 2018]).

    Il ministero dovrebbe riflettere gli insegnamenti del Salvatore. Ci richiede di agire in base ai suggerimenti dello Spirito quando serviamo le persone intorno a noi. L’anziano Kearon ha concluso il suo messaggio enfatizzando il nostro scopo: “Il nostro più alto e più grande impegno è quello di condividere la luce, la speranza, la gioia e lo scopo del vangelo di Gesù Cristo con tutti i figli di Dio, e di aiutarli a trovare la via verso casa. Aiutarli, servirli e ministrare loro sono manifestazioni del Vangelo in azione. Se lo faremo diventare un modo di vita, scopriremo quanto è soddisfacente: è il modo in cui possiamo trovare la pace e la gioia che finora potrebbero esserci sfuggite” (“Una caratteristica distintiva della Chiesa vera e vivente del Signore”).

    Studiando i messaggi condivisi in questa riunione e implementandoli nella nostra vita e nelle nostre classi, riusciremo a ottenere una comprensione più profonda del nostro infinito valore e del significato del ministero.