Battesimo per i morti


Gesù Cristo insegnò che il battesimo è essenziale alla salvezza di tutti coloro che vivono sulla terra (vedere Giovanni 3:5). Molte persone sono tuttavia morte senza essere battezzate. Altri furono battezzati senza la debita autorità. Poiché Dio è misericordioso, ha preparato un modo in cui tutte le persone possono ricevere le benedizioni del battesimo. Celebrando per procura i battesimi in favore di coloro che sono morti, i membri della Chiesa offrono queste benedizioni ai loro antenati defunti. Le persone possono scegliere di accettare o rifiutare ciò che è stato fatto in loro vece.

Ulteriori informazioni

Gesù Cristo affermò: “Se uno non è nato d’acqua e di Spirito, non può entrare nel regno di Dio” (Giovanni 3:5). Anche Gesù Cristo fu battezzato (vedere Matteo 3:13-17).

Molte persone sono vissute sulla terra senza aver mai sentito parlare del vangelo di Gesù Cristo e senza essere battezzate. Altre sono vissute comprendendo pienamente l’importanza dell’ordinanza del battesimo. Altri ancora furono battezzati senza la debita autorità.

Poiché Egli è un Dio amorevole, il Signore non condanna queste persone che, senza alcuna colpa, non hanno avuto la possibilità di essere battezzate. Egli pertanto ha autorizzato i battesimi celebrati in loro favore per procura. Una persona vivente, spesso un discendente che è diventato membro della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, è battezzato in favore della persona defunta. Quest’opera è svolta dai membri della Chiesa nei templi di tutto il mondo.

Alcuni hanno frainteso questo principio pensando che quando vengono celebrati i battesimi per i morti, le persone defunte sono battezzate nella Chiesa contro la loro volontà. Non è così. Ogni persona ha il libero arbitrio, ossia il diritto di scegliere. La validità del battesimo per i morti dipende dal fatto che la persona defunta lo accetti e scelga di seguire il Salvatore mentre è nel mondo degli spiriti. I nomi delle persone defunte non vengono aggiunti ai registri di appartenenza alla Chiesa.

Visualizza altro

Riferimenti scritturali

Malachia 4:5-6
 
Giovanni 5:25
 
1 Pietro 4:6
 
3 Nefi 25:5-6
 
Dottrina e Alleanze 124:93
 

Visualizza altro

Ulteriore materiale di studio