• Home
  • LDS.org
  • Testimonianze di dirigenti e membri della Chiesa

Testimonianze di dirigenti e membri della Chiesa


L. Tom Perry, “I benefici che scaturiscono dalla lettura del Libro di Mormon”, conferenza generale di ottobre 2005.

“Ora dipende da noi studiare il Libro di Mormon e imparare i principi ivi contenuti, per applicarli poi nella vita”.

Russell M. Nelson, “Testimonianze scritturali”, conferenza generale di ottobre 2007

“Le Scritture della Restaurazione non sono in competizione con la Bibbia, ma ne sono un complemento”.

Boyd K. Packer, “Il Libro di Mormon: un altro testamento di Gesù Cristo—Cose chiare e preziose”, conferenza generale di aprile 2005

“Il Libro di Mormon è un tesoro infinito di saggezza e ispirazione, di consiglio e correzione”.

James E. Faust, “La chiave di volta della nostra religione”, Liahona, gennaio 2004

“Il Libro di Mormon è una chiave di volta perché lega insieme principi e precetti eterni, spiegando le dottrine di salvezza fondamentali. È la gemma principale nel diadema delle nostre Sacre Scritture”.

Henry B. Eyring, “Il Libro di Mormon cambierà la vostra vita”, Liahona, febbraio 2004

“Il Libro di Mormon cambierà la vostra vita. Vorrei spiegare perché so che questo è vero: il libro di per sé è il corso di studio più sorprendente che abbiamo---non soltanto dal punto di vista dello studente, ma anche da quello dell’insegnante”.

Craig C. Christensen, “Un libro con una promessa”, conferenza generale di aprile 2008

“Prego affinché continueremo a utilizzare il Libro di Mormon: un altro testamento di Gesù Cristo, per proclamare il messaggio evangelico a parenti e ad amici”.

Richard G. Hinckley, “I frutti del Libro di Mormon,” Liahona, giugno 2008

“Quando leggo il Libro di Mormon, mi accade inevitabilmente una cosa: i miei fardelli si alleggeriscono. La fede e la speranza rimpiazzano le preoccupazioni, i timori e i dubbi. La vita appare più luminosa”.