Come è organizzata la Chiesa

Gesù Cristo è il capo della Chiesa. Sotto la Sua direzione, Autorità generali e dirigenti locali dirigono e istruiscono i membri della Chiesa in tutto il mondo.


Dirigenti generali

Le Autorità generali sono la Prima Presidenza, il Quorum dei Dodici Apostoli, la presidenza dei Settanta, il Primo e il Secondo Quorum dei Settanta e il Vescovato presiedente. (Vedere Autorità generali per maggiori informazioni sui ruoli di questi dirigenti).

Aree

La Chiesa a livello mondiale è suddivisa in aree geografiche. Per esempio alcune aree della Chiesa sono chiamate “Europa”, “Asia Nord”, “Caraibi” e “America centrale”. La Prima Presidenza ha incaricato la Presidenza dei Settanta di presiedere alle aree negli Stati Uniti e in Canada. Nel resto del mondo, la Prima Presidenza incarica le presidenze di area a presiedere ad aree specifiche sotto la direzione del Quorum dei Dodici. Una presidenza di area è composta da un presidente e da due consiglieri. Solitamente, un presidente di area è un’Autorità generale selezionata dal Primo o Secondo Quorum dei Settanta, mentre i due consiglieri possono essere sia Autorità generali che Settanta di area provenienti da qualsiasi Quorum dei Settanta.

I membri della Presidenza dei Settanta e delle presidenze di area viaggiano spesso nell’ambito delle aree assegnate loro per insegnare e sostenere i dirigenti locali e i membri della Chiesa. Anche i Settanta di area sono incaricati di consultarsi con i presidenti di palo nella loro area e di istruirli, sotto la direzione della presidenza di area o della Presidenza dei Settanta.

Pali

La maggior parte delle aree della Chiesa è divisa in pali, che di solito consistono di 5 o 6 congregazioni chiamate rioni o rami. Il termine palo fu usato dal profeta Isaia. Egli descrisse la Chiesa degli ultimi giorni come una tenda che si sarebbe ben piantata grazie ai pali (vedere 33:20; 54:2).

Un palo è guidato da un presidente di palo e da due consiglieri. Il presidente del palo è il sommo sacerdote presiedente del palo. Questi dirigenti sovrintendono al benessere spirituale e materiale dei membri della Chiesa.

La presidenza del palo chiama dodici sommi sacerdoti per formare il sommo consiglio del palo. Sotto la direzione della presidenza del palo, i sommi consiglieri aiutano a sovrintendere all’opera della Chiesa nel palo attendendo alle loro responsabilità consultive e amministrative.

A similitudine del modello di amministrazione generale della Chiesa, un palo ha presidenze per le organizzazioni della Società di Soccorso, dei Giovani Uomini, delle Giovani Donne, della Primaria e della Scuola Domenicale. Queste presidenze consigliano le rispettive organizzazioni in ogni rione del palo.

I pali hanno anche un patriarca, ordinato a impartire benedizioni patriarcali ai membri del palo. Le benedizioni patriarcali contengono guida e consigli ispirati specifici che il Signore dà al ricevente.

Rioni

Come nella chiesa originaria, i membri della Chiesa oggi sono organizzati in congregazioni. Le congregazioni più numerose (di circa 300 o più membri) sono chiamate rioni. Le congregazioni meno numerose sono chiamate rami. Il rione è guidato da un vescovo e da due consiglieri; insieme formano un vescovato. I rami sono guidati da un presidente e da due consiglieri. Le responsabilità di un presidente di ramo sono simili a quelle di un vescovo, che sono descritte qui sotto.

Vescovo

Un vescovo ha molte responsabilità. Oltre a vegliare su tutti i membri del rione, il vescovo ha la responsabilità speciale di essere una guida per i giovani uomini e donne del rione. Egli sovrintende all’insegnamento, al lavoro missionario e alla crescita spirituale del rione. Ha la responsabilità di tenere interviste di dignità, di consigliare i membri della Chiesa e di amministrare la disciplina della Chiesa. Ha la responsabilità di prendersi cura dei poveri e dei bisognosi, sovrintende alle finanze, ai registri e all’uso e alla sicurezza della casa di riunione.

In queste e altre responsabilità, il vescovo è assistito da due consiglieri, un segretario esecutivo, archivisti e dai dirigenti di altre organizzazioni del rione. Con regolarità vengono tenute riunioni dei dirigenti per permettere al vescovo e a coloro che lo aiutano di consigliarsi insieme riguardo al benessere dei membri del rione.

Sacerdozio di Melchisedec

Nella Chiesa gli uomini adulti degni ricevono il Sacerdozio di Melchisedec, che è l’autorità data da Dio di celebrare ordinanze sacre e di dirigere la Chiesa. Gli uomini che detengono il Sacerdozio di Melchisedec possono celebrare ordinanze come il conferimento del dono dello Spirito Santo e impartire benedizioni agli ammalati mediante l’imposizione delle mani. In un rione, gli uomini che detengono il Sacerdozio di Melchisedec appartengono al quorum degli anziani o al gruppo dei sommi sacerdoti.

Il quorum degli anziani è guidato da un presidente e da due consiglieri. Il quorum degli anziani si riunisce ogni domenica per studiare il Vangelo ed essere istruito sui propri doveri. I doveri degli anziani comprendono insegnare e vegliare sui membri del rione (vedere DeA 20:42). L’insegnamento familiare è uno dei modi in cui adempiono questa responsabilità. Il programma dell’insegnamento familiare prevede che due detentori del sacerdozio responsabili visitino le case dei membri per istruirli, vegliare su di loro e fornire servizio. Il quorum degli anziani può anche essere incaricato dal vescovo o dal presidente del palo di occuparsi di progetti di servizio specifici.

In un rione, il gruppo dei sommi sacerdoti è guidato da un capogruppo e da due assistenti (il quorum dei sommi sacerdoti è composto da tutti i sommi sacerdoti nel palo ed è presieduto dal presidente del palo). Il gruppo dei sommi sacerdoti si riunisce ogni domenica per studiare il Vangelo ed essere istruito sui propri doveri. I sommi sacerdoti hanno le stesse responsabilità degli anziani (compreso l’insegnamento familiare). Possono anche officiare, o presiedere, nell’ambito del rione e amministrare le cose spirituali (vedere DeA 107:10, 12 ). Il gruppo dei sommi sacerdoti può anche ricevere incarichi specifici dal vescovo o dal presidente del palo.

Società di Soccorso

Tutte le donne nel rione dai 18 anni in su, così come tutte le donne minori di 18 anni che sono sposate o madri sole, appartengono all’organizzazione della Società di Soccorso. Lo scopo della Società di Soccorso è quello di organizzare, istruire e ispirare le donne per prepararle a ricevere le benedizioni della vita eterna. Le sorelle della Società di Soccorso adempiono questo scopo accrescendo la fede e la rettitudine personale, rafforzando la famiglia e cercare i bisognosi per aiutarli.

Il vescovo chiama delle donne del rione esemplari perché servano come presidenza della Società di Soccorso, che di solito si compone di una presidentessa e di due consigliere, coadiuvate da una segretaria. Possono essere chiamate anche delle insegnanti e delle coordinatrici aggiuntive. La Società di Soccorso si riunisce ogni domenica per studiare il Vangelo e tiene altre riunioni durante la settimana come stabilito dalla presidentessa della Società di Soccorso e dal vescovo.

L’organizzazione della Società di Soccorso fornisce anche una rete di sostegno individuale che dà alle donne l’opportunità di prendersi cura, rafforzarsi e istruirsi a vicenda. Nell’ambito di questo programma, chiamato insegnamento in visita, a ogni donna vengono assegnate altre due donne che la visitano ogni mese e portano un messaggio religioso, offrendo aiuto secondo necessità.

Giovani Uomini

I giovani maschi degni vengono ordinati diaconi nel Sacerdozio di Aaronne all’età di 12 anni. A 14 anni avanzano all’ufficio di insegnante e a 16 anni a quello di sacerdote. In questi uffici del sacerdozio hanno l’autorità di somministrare il sacramento alla congregazione e, nel caso dei sacerdoti, di battezzare. Il vescovo del rione è il presidente del Sacerdozio di Aaronne; egli chiama fratelli adulti esemplari perché servano come presidenza e assistenti nell’ambito dell’organizzazione dei Giovani Uomini.

L’organizzazione dei Giovani Uomini ha lo scopo di aiutare i giovani uomini ad apprendere e ad adempiere i doveri che hanno come detentori del Sacerdozio di Aaronne e di prepararli per le responsabilità che avranno come missionari, mariti, padri e dirigenti nella Chiesa. I giovani uomini si riuniscono la domenica per essere istruiti nel sacerdozio e durante la settimana per attività sociali, di servizio o culturali. Durante queste riunioni—e anche quando sono da soli—i giovani uomini partecipano anche al programma Dovere verso Dio, che li aiuta a rafforzare la loro testimonianza e il loro rapporto con Dio, ad apprendere e ad adempiere i doveri che hanno come detentori del sacerdozio, e a osservare le norme del Vangelo.

Giovani Donne

Le ragazze giovani tra i 12 e i 17 anni appartengono all’organizzazione delle Giovani Donne di rione. Questa organizzazione ha lo scopo di aiutare le giovani donne a rafforzare la propria testimonianza e a prepararsi a ricevere le benedizioni del tempio. L’organizzazione delle Giovani Donne le prepara anche per il loro ruolo futuro di donne nella Chiesa e di membri della società che danno un contributo.

Il vescovo chiama donne adulte esemplari del rione perché servano come presidenza e assistenti nell’organizzazione delle Giovani Donne. Le giovani donne si riuniscono la domenica per essere istruite nel Vangelo e durante la settimana per attività sociali, di servizio o culturali. Durante queste riunioni—e anche quando sono da sole—le giovani donne partecipano anche al programma del Progresso personale stabilendo e raggiungendo degli obiettivi in 8 aree.

Scuola Domenicale

Le classi della Scuola Domenicale durano circa un’ora e si tengono di domenica. La Scuola Domenicale fornisce istruzione evangelica mirata per età per i membri del rione dei 12 anni in su (i membri più piccoli frequentano la Primaria). Di solito la presidenza della Scuola Domenicale di rione consiste di un presidente e di due consiglieri, che sono coadiuvati da un segretario e da insegnanti chiamati a istruire le diverse fasce d’età.

Primaria

I bambini dai 18 mesi agli 11 anni appartengono all’organizzazione della Primaria. La Primaria ha lo scopo di aiutare i bambini ad apprendere e a comprendere il vangelo di Gesù Cristo e di prepararli a contrarre e mantenere alleanze sacre. I bambini frequentano le classi della Primaria per due ore ogni domenica, mentre i genitori partecipano alle altre riunioni della Chiesa. I bambini partecipano anche ai giorni delle attività, che forniscono loro l’opportunità di interagire gli uni con gli altri, di divertirsi in maniera sana grazie ad attività fisiche, creative, culturali e di servizio, e di partecipare al programma Fede in Dio, che li aiuta a vivere i principi del Vangelo e a sviluppare la testimonianza.

Ogni rione ha una presidenza della Primaria, che è composta da una presidentessa e da due consigliere. Queste tre donne sono coadiuvate da una segretaria, da insegnanti per le varie fasce d’età, da una direttrice della musica, da una pianista e da una dirigente dei giorni delle attività.